sfondo endy
Settembre 2019
eventiesagre.it
Settembre 2019
Numero Evento: 21148914
Eventi Mostre
Personale Di Giulio Rigoni
Meraviglie
Date:
Dal: 08/10/2015
Al: 30/11/2015
Dove:
Logo Comune
Via dei Banchi Nuovi, 21a
Lazio - Italia
Contatti
Telefono: Patricia della Noce 3337994041
Fonte
Salvatore Puzella
Evento Passato! Per aggiornamenti: segnalazione@eventiesagre.it
Scheda Evento
artigiani-del-gusto

Personale di Giulio Rigoni
"Meraviglie"

dal 08 Ottobre al 30 Novembre 2015
Galleria M’AMA.ART
Via dei Banchi Nuovi, 21a - Roma (RM)

Personale Di Giulio Rigoni - Roma

Inaugurazione Mostra di Giulio Rigoni presentazione:
8 ottobre h. 18,00 “(tra le Nuvole”
Via Banchi Nuovi 21° stampa su cotone, 170 x 250
“MERAVIGLIE” M’AMA.ART by Giulio Rigoni

Un brand per tutte le stagioni, che vuole l’arte al servizio del quotidiano per fare di ogni casa un museo e di ogni donna un’opera d’arte. Questa la linea che guida ogni nuova creazione M’AMA.ART, prodotti artistici che nascono sempre dalla unione con maestri di fama che legano la loro cifra stilistica a creazioni nate in esclusiva per Alessia Montani.

L’8 ottobre si inaugura la Mostra “MERAVIGLIE” di Giulio Rigoni, sognante artista che trae ispirazione da un mondo classico ( pre-rinascimentale) per arrivare a studi sulla materia, sulla composizione e creando così opere particolari e molto caratterizzate.

La meraviglia è il primo passo di ogni atto creativo. E’ un sentimento che si alimenta delle più diverse suggestioni che rimangono imbrigliate nella mente ancor prima che la ragione le possa sistematizzare.

I lavori presentati sono il risultato di questo stupore: immagini e storie che la memoria riporta in superficie in maniera casuale e disarticolata e che però, in qualche modo, trovano un loro silenzioso canale di comunicazione, lavori che raccontano storie ma che non vogliono essere necessariamente spiegati: sarà poi l’osservatore a viverli secondo il suo personale sguardo.

La mostra è anche l’occasione di esplorare nuovi materiali (ottone, carta, tessuto e pellicole industriali), la natura di ognuno di questi -le trame del tessuto, le increspature della carta o i riflessi dell’oro- amplificano la natura pittorica dei lavori.

L’armonia, che è il comune denominatore di ogni suo lavoro, ci guida attraverso un pensiero che è ricerca e prodotto finale: " (tra le) Nuvole" nasce dalla collaborazione M’AMA.ART con Giulio Rigoni. Il lavoro si pone in una dimensione propria, a cavallo tra arte pittorica e decorazione industriale: M’AMA.ART, in sinergia con l’artista, lancia il tessuto d'arredo come opera d’arte. Il linguaggio pittorico pur non rinunciando alla sua essenza figurativa, si concentra in questo caso sulle possibilità decorative offerte dalla stilizzazione delle forme - geometrici labirinti visti da una prospettiva aerea - tra le nuvole appunto – con un rimando alle vedute aeree di certe stampe giapponesi.

" (tra le) Nuvole" è una rilettura in chiave tessile del disegno geometrico dell'Orto Botanico di Padova: quattro diversi giardini medievali di impianto quadrato in cui è inscritto il cerchio. Le loro forme rimandano all'ideale di Hortus Conclusus, luogo dal valore simbolico in cui si rinnova il rapporto tra l'uomo (quadrato) e l'universo (cerchio), da qui la scelta di utilizzare il blu cangiante, del cielo e l'oro nel suo significato mistico-cosmico.

La Galleria M’AMA.ART a Roma in via dei Banchi Nuovi 21a per un punto di incontro con l’arte, per due chiacchiere d’artista e per aperitivi divertenti.

Vi aspettiamo.

Giulio Rigoni

Nato a Roma nel 1976. Terminati gli studi in Storia dell'Arte, si trasferisce a Londra e decide di intraprendere professionalmente la carriera d'artista, trovando ispirazione soprattutto nella toscana Val D'Orcia. Dagli esordi, Giulio è attratto in particolare dagli sviluppi artistici dell'epoca pre-Rinascimentale, un periodo di transizione tra i giorni bui del Medioevo e lo splendore del Rinascimento. La sua stessa vita è caratterizzata dal desiderio di trovare un perfetto equilibrio tra gli opposti: dagli studi classici al suo lavoro nella pubblicità online, dall'animazione di Londra al silenzio rarefatto delle colline toscane, ricerca per sé un posto a metà strada. I suoi lavori, sospesi tra il descrittivo e il surreale, sono quindi diventati il suo modo di costruire un ponte tra i contrasti, trovando il suo equilibrio.

Personali:
2015 "Contemporary Renaissance #2", Giudecca 795 Art Gallery, Venice
2014 “Segnali sul Lago”, 50 e Più ONG, Lago Maggiore
“Contemporary Renaissance", Giudecca 795 Art Gallery, Venice
“Dakart 2014”, Dakar Biennale, Dakar
2013 “Art@Hilton”, Giudecca 795 Art Gallery, Venice
“Té con l'artista”, Roma&Roma, Rome
"Le Nozze", Opera Unica Gallery, Rome
2011 “Re-creation”, Sinagoga, Sorano
“Room for Surprise”, Stephen Score Art Gallery, Boston

Collettive:
2015 “SpaziOfficina”, Castello, Capalbio
2013 "Oh, make me a mask!”, Emporio Liberati, Trieste
2012 “Lineas“, Don Chisciotte Gallery, Rome

M’AMA.ART vuole essere una filosofia più che un semplice brand. Con questo spirito interpreta il lusso proponendo oggetti unici e sofisticati. Attraverso un’officina di artisti contemporanei M’AMA.ART mette a disposizione la propria esperienza nella progettazione degli spazi e nella realizzazione di oggetti d’arte, coniugando la produzione industriale all’arte. Alessia Montani, creatrice di M’AMA.ART, mira alla costante ricerca dell’armonia della bellezza. Avvocato, appassionata d’arte e collezionista, Alessia Montano creatrice del brand, inizia a lavorare nel mondo dell’arte partendo dalla sua esperienza professionale: nasce così la collana di libri Jus in cui le immagini di opere artistiche illustrano tematiche giuridiche. Propone oggetti quotidiani creati esclusivamente da grandi artisti e promuove il brand M’AMA.ART valorizzando il made in Italy con esposizioni in Italia e all’estero.

Attualmente in Mostra alla Galleria Nazionale di Arte Moderna e Contemporanea di Roma all’interno dell’esposizione “Corporate” con una linea di bottiglie di vino con etichette disegnate da grandi artisti contemporanei.

Galleria M’AMA.ART
Via dei Banchi Nuovi 21a
Roma
info@mamaart.it
Patricia della Noce 3337994041

"Meraviglie"

La meraviglia è il primo passo di ogni atto creativo, è un sentimento che si alimenta delle più diverse suggestioni che rimangono imbrigliate nella mente ancor prima che la ragione le possa sistematizzare.

I lavori presentati sono il risultato di questo stupore: immagini e storie che la memoria riporta in superficie in maniera casuale e disarticolata e che però, in qualche modo, trovano un loro silenzioso canale di comunicazione.

I lavori raccontano storie che non vogliono essere necessariamente spiegate: sarà poi l’osservatore – se lo vorrà - che dal silenzio di queste immagini potrà riprendere i fili della narrazione, rimettendoli insieme, secondo la propria esperienza individuale - oppure lasciarli nella loro indeterminatezza.

La mostra è anche l’occasione di esplorare nuovi materiali (ottone, carta, tessuto e pellicole industriali)
la natura di ognuno di questi -le trame del tessuto, le increspature della carta o i riflessi dell’oro- amplificano la natura pittorica dei lavori - l'oro inteso come colore ma anche come materiale extra reale nella sua capacità di riflettere la luce è il filo conduttore visivo di tutti i lavori qui esposti.

Giulio Rigoni

M’AMA.ART by GIULIO RIGONI

"(tra le) Nuvole"
stampa su cotone, 170x250

" (tra le) Nuvole" creazione di Giulio Rigoni in esclusiva per M’AMA.ART Il lavoro si pone in una dimensione propria, a cavallo tra arte pittorica e decorazione industriale: M’AMA.ART, in sinergia con l’artista, lancia il tessuto d'arredo come opera d’arte.

Il linguaggio pittorico pur non rinunciando alla sua essenza figurativa, si concentra in questo caso sulle possibilità decorative offerte dalla stilizzazione delle forme - geometrici labirinti visti da una prospettiva aerea - tra le nuvole appunto – con un rimando alle vedute aeree di certe stampe giapponesi.

" (tra le) Nuvole" è una rilettura in chiave tessile del disegno geometrico dell'Orto Botanico di Padova: quattro diversi giardini medievali di impianto quadrato in cui è inscritto il cerchio. Le loro forme rimandano all'ideale di Hortus Conclusus, luogo dal valore simbolico in cui si rinnova il rapporto tra l'uomo (quadrato) e l'universo (cerchio), da qui la scelta di utilizzare il blu cangiante, del cielo e l'oro nel suo significato mistico-cosmico.



    News Evento

    Leggi anche


    Data ultimo aggiornamento pagina 2015-10-05 13:53:09
    Inserito da Michela
    Diniego di responsabilià: le notizie riportate in questa pagina sono state fornite da Enti Pubblici e Privati e, organizzazione eventi e sagre, fiere. Suggeriamo di verificare date, orari e programmi che potrebbero variare, contattando le organizzazioni o visitando il sito ufficiale dell'evento.
    artigiani-del-gusto