sfondo endy
Dicembre 2022
eventiesagre.it
Dicembre 2022
Numero Evento: 8910
Eventi Vari
Finesettimana Nella Tuscia Viterbese
Appuntamenti Settimanali
Date:
Dal: 02/12/2022
Al: 04/12/2022
Dove:
Logo Comune
Lazio - Italia
Contatti
Fonte
Ufficio Turistico di Viterbo
Evento Passato! Per aggiornamenti: segnalazione@eventiesagre.it
Scheda Evento
harry potter

Finesettimana Nella Tuscia Viterbese

Appuntamenti Settimanali

Da Venerdì 02 a Domenica 04 Dicembre 2022 -
Viterbo (VT)

Finesettimana Nella Tuscia Viterbese - Viterbo

EVENTI IN TUSCIA
dal 2 al 4 dicembre 2022

 

VENERDI' 02 DICEMBRE

VITERBO -  PRESENTAZIONE LIBRO: "I GIARDINI SOTTO COSTA UNA ROTTA BLU PER ITINERARI VERDI" DI NICOLETTA CAMPANELLA
Focus della presentazione, saranno i giardini sottocosta presenti nel Lazio, con una squisita selezione di giardini e i loro suggestivi approdi: da Santa Marinella, a Nettuno, dall’area pontina a Gaeta. Sul litorale laziale troviamo scrigni botanici di notevole rilevanza storica e altri, inediti, curati da appassionate giardiniere.
Insieme a Nicoletta Campanella, sarà presente Maria Luigina Paoli del Giardino Segreto Garden Tours di PromoTuscia.
Spazio Pensilina in piazza Martiri d’Ungheria.
Ore 17.00
Per info: 3356699313 (Whatsapp)
www.nicla-arte.org e info@nicla-arte.org
Ingresso Gratuito

VITERBO -  PRESENTAZIONE LIBRO: "ANTONIO ONGARO - I DILETTI DELLE MUSE"
Presentazione del libro di Romualdo Luzi dal titolo: "Antonio Ongaro - I diletti delle Muse" Edizioni Effegi.
Presenta Raffaele Donno
Introduce Giuseppe Rescifina
Sala CE.DI.DO, Piazza San Lorenzo 
Ore 16.30
Per info e prenotazioni: 339.2716872 (Luciano) - 328.8417497 (Raffaele) - 328.7750233 (Simonetta) - 389.8348333 (Agnese)
archeotuscia@gmail.com 

VITERBO -  PERFORMANCE E PRESENTAZIONE DEL LIBRO "BALLATE SUL MONDO" DI GIANNI ABBATE
Performance/presentazione del libro “Ballate sul mondo” di Gianni Abbate, edito da Davide Ghaleb. Il libro è composto da 75 ballate poetico/teatrali per disegnare un mondo alla fine del mondo. Si tratta di versi concepiti e scritti in buona parte nel corso del secondo lockdown. Un affresco grottesco e feroce del genere umano in tutto il suo decadimento e imbarbarimento.
Alla performance/presentazione, oltre ad Abbate, ci sarà il musicista e compositore Salvo McGraffio, che è riuscito a creare le giuste atmosfere musicali per le ballate, le parole si intrecciano e danzano sulla sua musica, per poi fondersi in un tutt’uno. Partecipazione straordinaria alla serata di Antonello Ricci, autore anche della prefazione delle Ballate. Un appuntamento da non mancare.
Libreria Etruria in Via G. Matteotti, 67 - Viterbo
Ore 18.00
Per info: 3471103270
Ingresso Gratuito

BAGNAIA - MERCATINO DI NATALE 
Il Mercatino di Natale, organizzato dall'Associazione Amici di Bagnaia, vi aspetta questo weekend nel meraviglioso borgo di Bagnaia! Le bancarelle saranno ospitate in un contesto d'eccezione: Palazzo Gallo. A disposizione dei visitatori, un’ampia scelta di oggetti e curiosità per idee regalo da mettere sotto l’albero. Lo shopping sarà allietato dalle melodie musicali create dai giovani artisti che si esibiranno nella loggia antistante. 
Palazzo Gallo 
Dalle ore 15 alle ore 19.30 
Ingresso Gratuito 

FARNESE - PRESENTAZIONE DEL LIBRO: "ALI SPIEGATE"
Il testo scritto a più mani nasce dalla volontà del personale dell’area protetta di comunicare la propria esperienza lavorativa.
L’opera ha un compito didattico e la presunzione di voler creare un coinvolgimento poetico nel lettore in un percorso alla scoperta della natura privo dei canoni accademici, attraverso il quale ci si può immedesimare e confrontare con le esperienze personali.
Il tema del libro non poteva che riguardare gli uccelli che dominando i cieli, evocando sentimenti di libertà e di evasione.
Interverranno alla presentazione Il Sindaco di Farnese Giuseppe Ciucci, il Direttore della Riserva Selva del Lamone Pierluca Gaglioppa , gli autori: Luciana Carotenuto Funzionario ISPRA, Giuseppe Campanella, Alessandro Ceccarini, Andrea Schiavano, Ilaria De Parri, Aldo Terazzi (Guardiaparco)
Loc. Bottino, sede Riserva Naturale Regionale Selva del Lamone
Ore 16.00
Per info e prenotazione: 331.2346429
www.parchilazio.it/selvadellamone - rnselvalamone@regione.lazio.it

GROTTE DI CASTRO - "LEGGEVAMO UN GIORNO PER DILETTO". DONNE, LIBRI E LETTERATURA DAL TARDO MEDIOEVO ALLA CONTRORIFORMA
Conversazione con Antonio Quattranni
Annulli Editori, Via Vittorio Veneto 95
Ore 16.30
Ingresso Gratuito 

MONTEFIASCONE - "LA DONNA NELLA STORIA"
Relatore prof. SETTIMIO LA PORTA
Biblioteca Comunale, via San Pietro
Ore 16.30
Ingresso Gratuito 

SABATO 03 DICEMBRE

VITERBO - MERCATINO HOBBISTICA, ARTIGIANATO E CURIOSITÀ NATALE 2022
Prima edizione del mercatino di Natale vi aspettiamo numerosi con curiosità e novità il 3 e 4 dicembre! Con artisti di strada, artigiani, hobbisti e tante altre novità!!
Sarà effettuata anche una raccolta croccantini per l'associazione AMICI ANIMALI ODV. Per info sulla raccolta Davide Aresti: 3334584948 e Massimiliano De Santis: 3932626399.
Pensilina del Sacrario - Piazza Martiri d'Ungheria - Viterbo
3 e 4 dicembre dalle ore 9.30 alle ore 19.30
Per info sul mercatino: 3283910959 - 3394558164
Ingresso Libero

VITERBO - BURATTI OPEN, "CITTADINI CREATIVI E SOSTENIBILI"
Saluti istituzionali - Dirigente Clara Vittori,
Sindaco di Viterbo Chiara Frontini,
Dirigente Ufficio Scolastico Territoriale Daniele Peroni
Educare alla sostenibilità - Mariaflavia Cascelli, Avis
"La Francigena e le vie del Gusto in Tuscia". Esperienze didattiche e di orientamento al lavoro per una valorizzazione etica e sostenibile del territorio - Venanzio Arquilla e Federica Colombo, Politecnico di Milano; Alessio Pagliara, Promotuscia
"Salviamo il mondo a pranzo e a cena", https://www.burattilab.it/ Daniele Mancini, Rete Scuole Digigreen
Buratti Civica 21-22. Creatività digitale per una cultura viva e condivisa della cittadinanza. Presentazione lavori e premiazione studenti
L’evento è organizzato con la collaborazione di PromoTuscia all’interno del progetto della DMO La Francigena e le Vie del Gusto in Tuscia per la promozione del territorio. Liceo Buratti Viterbo, Aula Magna 
Dalle ore 10.00 alle ore 11.00

VITERBO - STAGIONE TEATRALE 2022-2023 TEATRO SAN LEONARDO, "I GIGANTI DELLA MONTAGNA"
Luigi Pirandello, "I giganti della montagna" di Laboratorio Tetraedro.
Regia di Francesco Cerra e Alessandra Cappuccini.
Una compagnia di attori, ha deciso di recitare un'unica grande opera La favola del figlio cambiato, e, non trovando accoglienza favorevole presso i comuni teatri, si reca alla villa degli Scalognati; si tratta di una strana villa animata da singolari prodigi, il cui registra è una specie di mago, Cotrone. "I sogni, la musica, la preghiera, l'amore... tutto l'infinito che è negli uomini, voi lo troverete dento e intorno a questa villa", con queste parole Cotrone invita la compagnia, a recitare per gli ospiti di quell'incantata dimora.
Teatro San Leonardo, Via Cavour 9 
Ore 21.00
Per info e prenotazioni: 392.3018173
teatrosanleonardo@gmail.com - teatrosanleonardo.it
Biglietti in vendita presso: Bistrot del Teatro (Botteghino Teatro San Leonardo, Via Cavour n°9 392.3018173) - Underground (Via della Palazzina n°1 0761.342987) - Online su http://ticketitalia.com
Prenotazione entro le 18:00 del giorno prima

VITERBO -  TEATRO DELL'UNIONE,"CENERENTOLA, UNA STORIA ITALIANA..."

con
Lara Ballarin, Cassandra Bianco, Laura De Nicolao, Federica Iacuzzi, Manolo Perazzi, Claudio Pisa, Antonio Taurino, Chiara Tosti

Coreografie di Claudio Ronda
Assistente alle coreografia Federica Iacuzzi
Musiche di  Gioacchino Rossini e Simone Pizzardo
Luci, costumi ed elementi scenici Primo Antonio Petris
Assistente ai costumi e agli elementi scenici Giulia Zuolo
Compagnia Fabula Saltica
Produzione Associazione Balletto città di Rovigo

In collaborazione con il comune di Rovigo – Teatro Sociale, Cen.Ser. – Rovigo Fiere, con il contributo del Ministero della Cultura – ArcoDAnza del Regione Veneto

In sintonia con le scene e i costumi di Antonio Petris, e per i danzatori della Compagnia Fabula Saltica, da lui guidata, il coreografo Claudio Ronda ha immaginato una sobria situazione fantastica, prosciugata da ogni eccesso, ambientata nell’Italia degli Anni 60.

Nel proprio allestimento Claudio Ronda rovescia il concetto dell’affermazione raggiunta solo nella sofferenza e stabilisce invece una stretta relazione e una sintonia con la sensibilità e le conquiste personali, l’aria del nostro tempo. L’essenza della storia rimane, anche se la fata madrina diventa un’abile sarta, ma non ci sono le zucche né i topi disneyani, e, invece della pantofola di vetro, c’è una giovane più vicina al mondo reale, non più una vittima, ma una donna consapevole protagonista delle proprie scelte. È una storia familiare contemporanea, dove una ragazza, vessata da matrigna e sorellastre a tratti buffe, lasciata in disparte dalla società laboriosa e arrivista, ricerca e trova una propria realizzazione personale con l’aiuto della danza e del vero amore.
Lo spettacolo, con inserti “da” e richiami “al” titolo omonimo di Gioacchino Rossini e musiche appositamente composte, è anche un sentito omaggio all’arte del compositore. Per la colonna sonora, Ronda utilizza pagine scelte da varie opere buffe, prive delle parti vocali ma piene dell’ironia e dello smalto che caratterizzano lo stile rossiniano, in contrappunto ad altre composizioni dello stesso autore e alternate a musiche originali di Simone Pizzardo.
Teatro dell'Unione, Piazza Verdi 
Ore 21.00
Per info: 3889506826
www.teatrounioneviterbo.it - teatrounioneviterbo@gmail.com - www.atcllazio.it
𝗕𝗶𝗴𝗹𝗶𝗲𝘁𝘁𝗶 disponibili presso il botteghino (aperto dal martedì al sabato, 10:00–13:00 e 15:00–19:00) oppure online su TicketOne https://bit.ly/3ifjjas

BAGNAIA - MERCATINO DI NATALE 
Il Mercatino di Natale, organizzato dall'Associazione Amici di Bagnaia, vi aspetta questo weekend nel meraviglioso borgo di Bagnaia! Le bancarelle saranno ospitate in un contesto d'eccezione: Palazzo Gallo. A disposizione dei visitatori, un’ampia scelta di oggetti e curiosità per idee regalo da mettere sotto l’albero. Lo shopping sarà allietato dalle melodie musicali create dai giovani artisti che si esibiranno nella loggia antistante. 
Palazzo Gallo 
Dalle ore 10.00 alle ore 19.30 
Ingresso Gratuito 

BASSANO ROMANO  - FESTIVAL DELLA TUSCIA
Con pezzi di Beethoven e Shostakovich, si esibiranno il violinista Giovanni Andrea Zanon, il violoncellista ettore_pagano e il pianista Massimo Spada Pianist.
Palazzo Giustiniani 
Ore 18.30
Info e prenotazioni: info.festivaldellatuscia@gmail.com

CAPRANICA - "IL CUNEIFORME", LA PRIMA SCRITTURA AL MONDO
Roberto Oriolesi
Sala Kimairah, Via Romana62
Ore 17.00
Per info: Carlo Maria D'Orazi 329.5720034
Ingresso Libero 

CAPODIMONTE - "LA ROSA DI DANTE"
INCONTRO CON GIUSEPPE RESCIFINA AUTORE DEL LIBRO
Saluto del sindaco Mario Fanelli
Introduce:
Federica Evangelisti Consigliere comunale delegata alla Cultura
Interviene:
Simonetta Pacini Presidente Associazione culturale `TusciaE20`
La Cascina, Scuderia Farnesiane
Ore 16.30
Ingresso Libero 

CELLERE - "TRA I SENTIERI DEI BRIGANTI"
Un trekking alla scoperta dei boschi e dei sentieri che circondano il borgo di Cellere. L`escursione sarà l`occasione per ragionare di luoghi associati a fatti briganteschi e dei meccanismi che generano l`abbinamento tra luoghi e racconti. La giornata proseguirà al museo alle ore 18.30, con la presentazione del romanzo di Filippo Cerri

Di macchia e di morte

BALLATA DEGLI ULTIMI BRIGANTI

Dialogherà con l`autore Marco D`Aureli
Appuntamento al museo del Brigantaggio, Via Marconi 20
Ore 9.00
Ingresso Gratuito 

CIVITA CASTELLANA - MUSEOLAB STEM
Laboratorio: Tutto d'un fiato, burattini a dita 
Prende il via “Museo Lab. STEM: Scoprire, Trasmettere, Emozionare, Motivare”, un ricco ciclo di laboratori, workshop e visite guidate per piccoli e grandi, legate alle quattro diverse discipline che si indicano con il termine STEM (Science, Technology, Engineering, Mathematics).
Il museo diventa così un luogo dove vivere la scienza in modo emozionante e creativo, con laboratori che utilizzano le metodologie e le risorse innovative per l’educazione alle STEM, in una logica di valorizzazione del patrimonio territoriale. 
Gli appuntamenti, divisi per vari campi tematici, spaziano dalla tecnologia alla matematica, seguendo però quell’approccio educativo basato su una didattica interdisciplinare che si serve dell’educazione scientifica per fornire una soluzione ai problemi di una realtà che è sempre più complessa e in costante mutamento.
L’iniziativa “Museo Lab. STEM: scoprire, Trasmettere, Emozionare, Motivare” è finanziata dal Comune di Civita Castellana e organizzata da Siat, società che gestisce il Museo della Ceramica “Casimiro Marcantoni”.
Museo della Ceramica "Casimiro Marcantoni", via Antonio Gramsci 13
Ore 15:00
Prenotazione obbligatoria: 3392077494 - 3397731426
museo.ceramica.marcantoni@gmail.com
Età consigliata: dai 5 ai 10 anni. 

GROTTE DI CASTRO - "L'OLIO E L'OLIO EVO"
Quattro produttori a confronto nella degustazione guidata dall`esperto Bruno Cirica. A seguire potremo assaggiare l`olio nuovo in compagnia di bruschette, verdure di stagione e fagioli del Purgatorio di Gradoli, sorseggiando il vino bianco della cantina I vini dell`Alfina. Gli assaggi sono offerti dal ristorante Ajo, ojo e peperoncino.
Annulli Editori, Via Veneto 95
Ore 16.30
Per info: Leonardo (328 9744736), Giuseppe (370 3193235) e Antonio (340 7498742).
16€ (include oltre a degustazione e assaggi, una copia del libro)
L'ingresso solo su prenotazione 

MONTEFIASCONE - "LA RAGAZZA SCOMPARSA", IL MAGISTRATO CHE HA INDAGATO SULLA SCOMPARSA DI EMANUELA ORLANDI
Sarà presente l`autore del libro Giancarlo Capaldo
Introduce Renato Trapè, Consigliere delegato alla cultura del Comune di Montefiascone
Interviene Giulia De Santis, Sindaco del Comune di Montefiascone
Moderano Gianluca Zanella, Giornalista de `Il Giornale`
Marcello Altamura, Giornalista e scrittore
Rocca dei Papi
Ore 17.30
Ingresso Libero 

ORIOLO ROMANO - IL PALAZZO ALTIERI, IL BORGO IDEALE E IL FOLIAGE NELLA FAGGETA UNESCO DI ORIOLO ROMANO 
Inizieremo la visita del borgo dal Palazzo Altieri decorato al suo interno con antichi arredi, importanti ritratti e pregevoli affreschi che, con l’aggiunta di un linguaggio ermetico di emblemi e simboli (spesso usati come veri e propri rebus), avevano anche una funzione educativa e morale. Miti, leggende, favole, fatti dell’antico testamento, allegorie, messaggi, vedute del borgo e paesaggi fantastici accompagneranno ed appassioneranno il visitatore all’interno del percorso museale.
 La caratteristica che rende unica questa “villa-fortezza” è la famosa Galleria dei Papi, ovvero i ritratti di TUTTI i Papi della storia. La galleria servì da modello per i ritratti dei papi di San Paolo fuori le mura che erano andati distrutti dopo l'incendio del 1823.
 “Una città ideale e felice”, così è chiamata Oriolo Romano nata dal sogno di costruire una città ideale non solo secondo i canoni architettonici, molto in voga nel Rinascimento, ma anche una città armonica e felice e immersa nella natura. C’è però anche una particolarità che rende il borgo unico in Tuscia a livello architettonico: Oriolo è infatti uno dei pochissimi insediamenti razionalmente pianificati dal punto di vista urbanistico già a partire dalla sua fondazione. Splendide sono poi le aree naturali che circondano il borgo, in particolare il complesso di viali alberati che dà origine alle Olmate e la Faggeta di Oriolo, bosco di faggio patrimonio dell’UNESCO.
 Ed è proprio dalle Olmate, un complesso di viali alberati che si estendono fino a collegare il piccolo borgo di Montevirginio, che partiremo per l’escursione alla scoperta del territorio.
Le loro origini risalgono al XVII secolo, quando la famiglia Altieri commissionò al celebre architetto barocco Carlo Fontana la creazione di “Villa Delizia”. Il progetto includeva la creazione di due lunghi viali di circa 1.500 metri, lungo i quali furono posti degli olmi su ambedue i lati che conducevano uno al Convento dei Padri Carmelitani Scalzi di Montevirginio, e l’altro a Canale Monterano.
Purtroppo all’inizio del 1970 gli olmi furono colpiti da una grave malattia, costringendo nel 1984 il Comune a sostituire le piante malate con vari tipi di quercia in grado di riprodurre i caldi colori autunnali dell’olmo, affinché la cornice suggestiva dei due viali non venisse distrutta.
Ciò che rende speciale questo luogo è sicuramente l’integrazione della natura con le attività umane: la natura non è più un semplice sfondo, ma un posto dove si inseriscono armonicamente due centri sportivi e una scuola media, dove le ville convivono con piccole e grandi fattorie, dove si può tranquillamente passeggiare e raggiungere a piedi un altro paese. Da qui, saliremo lentamente attraverso pascoli, fontane e abbeveratoi in un bosco di cerri dal quale si accede alla faggeta che ricopre il Monte Raschio che, con i suoi 562 metri di altezza, rappresenta uno dei rilievi collinari più importanti del complesso dei Monti Sabatini.
Le faggete vetuste, come quella di Oriolo Romano, sono foreste molto antiche che non hanno subito cambiamenti nel corso di molti secoli. Dal termine dell’ultima Era glaciale, le faggete hanno lasciato i loro rifugi isolati sulle montagne per espandersi in tutta Europa. Tra le 63 faggete in 12 Paesi riconosciute nel Patrimonio Mondiale Naturale Unesco, 10 sono in Italia e si estendono dalla Toscana alla Calabria. Quasi tutte le faggete italiane fanno parte di parchi naturali come quella del Monte Raschio a Oriolo Romano che fa parte del Parco Regionale Bracciano-Martignano ed riconosciuta dall’UNESCO nel 2017.
Si tratta di un luogo davvero particolare, che ha la peculiarità di crescere a soli 450 metri di altezza invece dei soliti 700/900. Con ogni probabilità ciò è reso possibile dal fatto che nella zona si crea un microclima particolare di umidità e frescura, favorito dalle acque sotterranee e dalle correnti umide provenienti dal vicino lago di Bracciano.
La visita riserverà sorprese inaspettate in una località raggiungibile e resa comoda dalla presenza della fermata della linea ferroviaria Roma Ostiense – Viterbo.
Appuntamento davanti a Palazzo Altieri in Piazza Umberto I a Oriolo Romano
Ore 10.00
Per info e prenotazioni: 339 5718135 Sabrina 
info@anticopresente.it - www.anticopresente.it
€ 20,00 comprensivi di ingresso al Palazzo Altieri e polizza professionale RC attiva.
Obbligatori Scarponcini da trekking, abbigliamento adatto alla stagione (vestirsi “a cipolla”), zaino e non borse a tracolla, pranzo a sacco, acqua minimo 1.5 litri (non ci sono approvvigionamenti dell’acqua lungo il percorso). Consigliati i bastoncini

ORIOLO ROMANO - IL PALAZZO ALTIERI NEL BORGO IDEALE DI ORIOLO ROMANO
Approfittiamo per visitare il meraviglioso e troppo poco conosciuto Palazzo Altieri, raggiungibile comodamente anche in treno! 
L’attuale abitato, affiancato dall’ antica Via Clodia, conserva un passato ed origini a dir poco incredibili, quasi invisibile all’ occhio del visitatore disattento, e custodito in una sorta di gelosia inconscia, da parte di quegli abitanti che ancora oggi ne respirano l’anima.
La realizzazione del Palazzo e la fondazione del borgo nel territorio di Oriolo, allora incolto e spopolato, risale alla metà del XVI e si deve a Giorgio III Santacroce, che, per formazione culturale vicino agli ideali umanistici, vuole la realizzazione di ciò che oggi rappresenta un raro modello di impianto urbanistico “a misura d’uomo” con il sapiente rapporto tra spazi e volumi, che segue anche la norma leonardesca.
L’impostazione dell’intero complesso rispecchia la progettazione rinascimentale della città ideale: l’orientamento dell’impianto, i rapporti dimensionali degli edifici in base alla scala gerarchica dei coloni e del signore che vi abitava ecc.
Il fulcro della visita del borgo di Oriolo Romano sarà il Palazzo Altieri che oltre all’architettura è decorato al suo interno con antichi arredi, importanti ritratti e pregevoli affreschi che con l’aggiunta di un linguaggio ermetico di emblemi e simboli (spesso usati come veri e propri rebus) avevano anche una funzione educativa e morale. Miti, leggende, favole, fatti dell’antico testamento, allegorie, messaggi, vedute del borgo e paesaggi fantastici accompagneranno ed appassioneranno il visitatore all’interno del percorso museale.
La caratteristica che rende unica questa “villa-fortezza” è la famosa Galleria dei Papi, ovvero i ritratti di TUTTI i Papi della storia. La galleria servì da modello per i ritratti dei papi di San Paolo fuori le mura che erano andati distrutti dopo l'incendio del 1823. La visita riserverà sorprese inaspettate in una località raggiungibile e resa comoda dalla presenza della fermata della linea ferroviaria Roma Ostiense – Viterbo.
Appuntamento all'ingresso di Palazzo Altieri a Oriolo Romano (VT) in Piazza Umberto I
Ore 14.30
Per info e prenotazioni: Sabrina 339 5718135
info@anticopresente.it - www.anticopresente.it
€ 15,00 comprensivi di biglietto d'ingresso al palazzo, visita guidata e polizza professionale RC attiva.

TARQUINIA - "IL RE MUORE"
Il regno di Bérenger è ormai alla deriva e quello che dovrebbe essere un re alla guida di un popolo è soltanto un uomo in decadimento. Le due regine, l’istitutrice Marguerite e l’amorevole Marie, dopo aver saputo dal medico che il re morirà, discutono su come informarlo. Bérenger apprende la notizia ma, nonostante il suo corpo manifesti forti segni di cedimento, non vuole accettare che la sua ora è vicina e tenta in tutti i modi di convincere gli altri.
Teatro Comunale Rossella Falk, Piazza Cavour, 16,
Ore 21.00
Per info: 0766.849282
turismotarquinia@gmail.com

TUSCANIA - "TRA ETRUSCHI E MEDIOEVO: ALLA SCOPERTA DEL MUSEO ARCHEOLOGICO E DELLE BASILICHE ROMANICHE"
La giornata di sabato 3 dicembre sarà dedicata alla scoperta del Museo archeologico nazionale, ospitato nello splendido complesso dell’ex Convento di San Francesco, adiacente alla Chiesa di Santa Maria del Riposo con il pregevole chiostro rinascimentale e gli affreschi del XVII secolo che narrano gli episodi della vita di San Francesco. 
Il museo che rappresenta una delle più pregevoli raccolte di reperti etruschi del territorio ha ingresso gratuito. Nelle sale sono esposti i reperti rinvenuti nelle varie necropoli che circondano a raggiera l’abitato di Tuscania e che vanno dal periodo Orientalizzante VII sec a. C., sino all’epoca ellenistica IV – III sec a.C. ben rappresentata dai sarcofagi delle famiglie Curunas e Vipinana in nenfro e da quelli in terracotta della famiglia Treptie. 
L’allestimento del museo è molto piacevole con un’eccellente didattica, realizzata con ricostruzioni delle tombe più importanti e bellissime foto delle stesse.
Dopo la visita del museo, il percorso nella storia di Tuscania continuerà con la visita sul colle dell’antica acropoli dove oggi ammiriamo l’imponente chiesa romanica di San Pietro e alla base del colle la prima cattedrale della città Santa Maria Maggiore. 
Le due basiliche sono le testimonianze del glorioso passato della città medievale, e veri capolavori dell’arte romanica a Tuscania, veri scrigni di simboli cristiani che andremo a scoprire insieme.
La città fiorente centro etrusco interno che si sviluppa grazie alla sua posizione su un importante nodo viario deve la sua ricchezza in epoca romana e medievale ad una importante strada consolare la Via Clodia sul cui tracciato rappresenta una delle tappe più interessanti per le ricchezze naturalistiche artistiche ed archeologiche.
La Basilica di San Pietro che domina l’omonimo colle, con la splendida facciata decorata da marmorari umbri e maestri cosmati romani, e gli originali elementi decorativi interni, costituisce uno degli esempi più interessanti e ben conservati di architettura romanica nella Tuscia e nel Lazio. È stata costruita verso la fine dell’XI sec. sul suggestivo colle della Civita, che vanta una continuità abitativa dall’età del ferro fino alla fine del 1300 quando viene abbandonato perché ritenuto ormai poco sicuro e difendibile a causa dei danni subiti dalla cinta muraria che lo proteggeva.
La Basilica di Santa Maria Maggiore con la sua torre campanaria, si trova ai piedi del colle di San Pietro fu la prima cattedrale dell’antica Diocesi di Tuscania. I vescovi della nostra città si trovano citati nei concili romani già dal VI° secolo. La Basilica di Santa Maria fu la chiesa più importante prima di cedere il titolo di cattedrale alla Basilica di San Pietro nel IX° secolo come recita la nota Bolla di Papa Leone IV° dell’anno 852.  Fu ricostruita nelle attuali forme romaniche sul finire dell’XI° secolo, e presenta all’interno notevoli affreschi di varie epoche. Interessante è il grande giudizio universale che faceva parte di un ciclo ben più ampio, attribuito ai pittori toscani Gregorio e Donato di Arezzo. La chiesa vantava l’esclusivo diritto chiamato Ius Fontis, per celebrare il sacramento nel fonte battesimale per immersione, diritto che manterrà anche quando non avrà più il titolo di cattedrale.  
 Dopo la visita non perdete l’occasione di fermarvi a gustare l’ottima cucina tipica locale in uno dei ristoranti o agriturismi che la città offre.
Appuntamento davanti al Museo Archeologico, Largo Mario Moretti n.1
Ore 9.30
Per info: 333 4912669 Anna Rita Properzi Guida Turistica
https://annaritaproperzi.it/ - annaritaproperzi@gmail.com
10€ (che comprende la visita guidata del museo archeologico e delle basiliche); l’ingresso al Museo Archeologico Nazionale è gratuito.
Prenotazione obbligatoria. Si consiglia scarpe e abiti comodi. La visita sarà effettuata anche in caso di pioggia perché si svolge prevalentemente in ambienti interni. 

VALENTANO - GIOCO E IMPARO ALLA ROCCA, "ARTE AL MUSEO"
Laboratori creativi per tutti: giovani, famiglie e appassionati delle bellezze archeologiche e artistiche del territorio di Valentano. Tre appuntamenti dedicati alla preistoria, alla scrittura con la penna d’oca e all’arte dell’affresco.
Dipingeremo come i grandi pittori del passato, prendendo spunto dagli affreschi settecenteschi della Scala Santa del Museo. Avremo fogli ruvidi, pennelli e bellissime opere da cui prendere spunto.
Museo della Preistoria della Tuscia e della Rocca Farnese, Piazza della Vittoria 11
Ore 15.00
Per info: 0761.420018
info@museovalentano.it - www.museovalentano.it
Evento Gratuito con Prenotazione

DOMENICA 04 DICEMBRE

VITERBO - VISITA GUIDATA+ MERENDA: "PICCOLI REPORTER AL MUSEO"
I nostri ragazzi sono già piuttosto bravi a fare foto con macchine fotografiche, tablet e telefonini. Domenica pomeriggio avranno un'occasione speciale per dimostrare questa abilità e per divertirsi con la propria famiglia: avranno l'opportunità di fotografare gli importantissimi reperti conservati al Museo Archeologico Nazionale Etrusco, con le dovute accortezze che si riservano a oggetti così speciali.
Ognuno di loro poi sceglierà la foto più bella e la invierà a noi con una piccola descrizione...e noi la pubblicheremo!
E se la fame arriva, una buona merenda sazierà gli appetiti!
Appuntamento presso l'ingresso del Museo, piazza della Rocca 21/b
Ore 15:30
Per info e prenotazioni: 0761226427 - 3493619681
info@visit.viterbo.it
Costo € 8,00 a bambino (visita guidata + merenda)
Prenotazione obbligatoria entro le 18:00 del giorno prima

VITERBO - IN CAMMINO SULLE VIE DELL'ESILIO DI SANTA ROSA FINO A SORIANO NEL CIMINO E RITORNO IN TRENO
Come ogni anno si terrà l’edizione straordinaria della passeggiata rievocativa “In Cammino sulle vie dell’esilio di Santa Rosa” da Viterbo – Soriano nel Cimino, una delle tappe più belle dei percorsi dedicati alle vie dell’esilio di Santa Rosa.
Un itinerario naturalistico, storico e religioso di grande bellezza che da Viterbo ci porterà a Soriano nel Cimino, tra antichi sentieri, sorgenti, eremi, castelli medioevali e boschi nella loro splendida veste autunnale con alcuni aspetti davvero particolari che meritano di essere conosciuti.
La camminata coincide con il 772º anniversario dell’esilio di Santa Rosa iniziato, secondo le fonti storiche più autorevoli (descritto anche sulla Vita I), il 4 dicembre 1250.
Potrete conoscere la vita e le vicende di Santa Rosa, attraverso le narrazioni lungo il percorso. La giovane gravemente malata, affronto il cammino di circa 16 chilometri, a poco più di due mesi dalla sua morte, avvenuta il 6 marzo 1251.
Lungo il tragitto verrà allestito un punto di ristoro con bevande e spuntini.  Il pranzo sarà prenotabile come sempre alla partenza a cura di Sapori d’Italia di Clelia Picano, oppure al sacco a propria cura. Per il ritorno da Soriano nel Cimino, nel pomeriggio, sono previsti o mezzi propri o l’uso del trenino ex Roma Nord, quest’ultimo un modo simpatico ed ecologico per rientrare a Viterbo in compagnia.
Piazza della Crocetta a Viterbo, (per inizio iscrizioni alla passeggiata, prenotazioni pranzo e biglietti del treno per il ritorno). Al termine delle iscrizioni, visiteremo la Chiesa di Santa Maria del Poggio, luogo della prima sepoltura della Santa viterbese e alle ore 9.00 partenza per il percorso.
Ore 8.00
Per info e prenotazioni: Anna Rita 333 4912669 - Silvio 338 2129568 anche tramite whatsapp
12€ quota di partecipazione, che comprende l’escursione guidata, colazione e biglietto del treno per ritorno.
Il pranzo sarà prenotabile alla partenza a cura di Sapori d’Italia di Clelia Picano, al costo di 8€. Menù a scelta: Lasagna Reale (lasagna al ragù), Zuppa del Contadino (zuppa di ceci e farro), Panino Templare (Ciabatta ripiena con cicoria e salsiccia), Panino Cavaliere (Ciabattina ripiena con cotoletta insalata e pomodoro);   In alternativa pranzo al sacco a propria cura.
Abbigliamento comodo e adatto alla stagione e alle basse temperature, con k-way a portata di mano, scarponcini da trekking o antiscivolo. Consigliati i bastoncini da trekking e un cambio d’indumenti nell’evenienza di bagnarsi per l’umidità o il sudore.

VITERBO - MERCATINO HOBBISTICA, ARTIGIANATO E CURIOSITÀ NATALE 2022
Prima edizione del mercatino di Natale vi aspettiamo numerosi con curiosità e novità il 3 e 4 dicembre! Con artisti di strada, artigiani, hobbisti e tante altre novità!!
Sarà effettuata anche una raccolta croccantini per l'associazione AMICI ANIMALI ODV. Per info sulla raccolta Davide Aresti: 3334584948 e Massimiliano De Santis: 3932626399.
Pensilina del Sacrario - Piazza Martiri d'Ungheria - Viterbo
3 e 4 dicembre dalle ore 9.30 alle ore 19.30
Per info sul mercatino: 3283910959 - 3394558164
Ingresso Libero

VITERBO -  FAKES, IL FALSO NELL'ARTE DA ANNIO AD OMERO
Dal 4 dicembre 2022, nel Centro Culturale di Valle Faul: "𝐅𝐚𝐤𝐞𝐬 - 𝑰𝒍 𝒇𝒂𝒍𝒔𝒐 𝒏𝒆𝒍𝒍'𝒂𝒓𝒕𝒆 𝒅𝒂 𝑨𝒏𝒏𝒊𝒐 𝒂𝒅 𝑶𝒎𝒆𝒓𝒐"
La mostra, nata da un'idea di Vittorio Sgarbi, approfondirà l'appassionante capitolo del falso nell'arte attraverso i capolavori del cremonese Alceo Dossena (1878-1937), formidabile creatore di sculture nello stile dei Greci, degli Etruschi e dei più grandi maestri Italiani del Trecento e del Rinascimento
Centro Culturale Valle Faul 

VITERBO - VISITA GUIDATA GRATUITA: "PAROLE IN VIAGGIO: LA VIA FRANCIGENA A VITERBO"
Trovarsi su una via di comunicazione importante come la via Francigena ha sicuramente influito sullo sviluppo urbanistico della nostra città. Attraverso un percorso tra le vie del centro, racconteremo come nasce il fenomeno del pellegrinaggio, cosa voleva dire compierne uno, e quali conseguenze ha avuto per la storia di Viterbo.
Conosceremo i luoghi che accoglievano i pellegrini, e racconteremo aneddoti su questo aspetto della vita medioevale, che fu molto più di una consuetudine religiosa, ma è stata ed è un crocevia di culture ed umanità. Guida turistica : la nostra bravissima Vera Anelli
Appuntamento info point di Via San Lorenzo 6
Ore 10.00
Per info sul mercatino: 393 3232478
Prenotazioni con messaggio whats app indicando nome e numero partecipanti al 393 3232478.

VITERBO - INNAGURAZIONE ATELIER IMMAGINAR (IO)
Atelier Immaginar (io) è uno studio d'arte che aprirà a dicembre al numero 76 di via Saffi a Viterbo.
Sculture, terrecotte e illustrazioni che raccontano di vento, di poesia e surrealtà.
L'atelier sarà aperto dal giovedì alla domenica, dalle 10 alle 18.
L'inaugurazione si terrà domenica 4 dicembre dalle 16 alle 19.
Via Saffi n°76
Per maggiori informazioni: www.instagram.com/atelier_immaginar_io

VITERBO - LA CONQUISTA DELL'INUTILE. RICORDI E VISIONI DI UN TEATRO DI PROVINCIA

Saggio finale del corso di teatro di narrazione
curato da Simona Mainella e Andrea Maurizi (ATCL)

Con:
Belardo Salvatore
Bibiani Stefania
Celletti Giulia
Cianchi Maria Elena
Corradi Marco
Gabrielli Armando
Galli Arturo
Iacoponi Sandro Maria
Mansour Jamila
Martire Carmela
Pacchiarotti Giuseppe
Pizzichini Elisa
Selvaggini Daniela

Ambientazioni sceniche Giovanni Di Mascolo

Montaggi video Antonella Bovino
Lo spettacolo “La conquista dell’inutile, ricordi e visioni di un teatro di provincia” vedrà in scena i partecipanti al corso di teatro di narrazione: il gruppo di ricerca da alcuni mesi sta raccogliendo foto, interviste e documenti legati al principale teatro della città di Viterbo.
Sarà uno spettacolo itinerante per piccoli gruppi di spettatori che saranno accompagnati nel cuore del teatro.
Due percorsi, 12 narratori in contemporanea, solo cento spettatori.
Parte delle testimonianze è già stata esposta all’interno della recente mostra curata da Sabrina Morbidelli, con la collaborazione di Mauro Galeotti. Adesso, tutti quei racconti, verranno restituiti al pubblico sotto forma di spettacolo itinerante all’interno del Teatro Unione.
Gli allestimenti scenici saranno a cura di Giovanni Di Mascolo.
Montaggio video a cura di Antonella Bovino.
Le interviste raccolte ed i materiali digitalizzati andranno a formare il primo tassello di un archivio storico del Teatro dell’Unione, la cui fruizione sarà gratuita ed aperta a tutti
Teatro dell’Unione, piazza Giuseppe Verdi – Viterbo
Ore 21.00
Per info e prenotazioni: 388 9506826
www.teatrounioneviterbo.it
Ingresso gratuito
Prenotazione obbligatoria 

ACQUAPENDENTE - "COLORARE CON I PIGMENTI NATURALI"
Un’occasione per conosce caretteristiche e metodi di estrazione per creare idee sempre nuove e fantasiose partendo dal caledoscopio di colori che la Natura ci offre in autunno.
Verrà rilasciato un voucher valido 3 mesi per permettere, a seguito dell’evento, di visitare anche il Museo del fiore. Il Museo della Città:
propone una visita guidata alle ceramiche del Palazzo Vescovile con un’attenzione particolare alle loro colorazioni. Sarà l’occasione di osservare come gli antichi artigiani aquesiani si dedicavano alla decorazione dei reperti, confrontarsi sulle immagini che ornano questi antichi oggetti, e trarne spunto per riprodure su una piccola maiolica, un piccolo manufatto, un ciondolo da decorare a proprio piacimento.
Museo della Città Civico e Diocesano, Via Roma n°85
Ore 10.30
Per info e prenotazione: 388 8568841
eventi@laperegina.it
Prenotazione obbligatoria entro e non oltre il giorno precedente.

ACQUAPENDENTE - TEATRO BONI, "MOLLY, LE NEBBIE DELL'ESISTERE"
Produzione SEVEN CULTS
MOLLY – le nebbie dell’esistere
di Ester Palma e Giovanna Biraghi
con Cristina Golotta e Maria Sofia Palmieri
regia Filippo d’Alessio
Molly prende vita dalle pagine dell’Ulisse di Joyce e si incammina nel nostro presente diradando le nebbie di un esistere che mette a confronto il vivere di due donne specchio di una stessa esistenza.
Nella segreteria di uno studio medico, una giovane e bella trentenne, Molly Bloom, cerca di ottenere un intervento di chirurgia estetica, ma l’assegno con cui avrebbe dovuto pagarlo si è rivelato scoperto. Fra la segretaria Alma, che la riceve, e Molly inizia un dialogo sempre più personale che tocca i temi delle loro vite, fino a arrivare alle loro intimità più profonde: amori, vita coniugale, amicizie, aspirazioni professionali.
Resta un’agenda degli appuntamenti fatta di pagine bianche tra le quali si dissolve la figura di Alma lasciando una rosa che racchiude tra i suoi petali le vite di una e di tante donne.
Musiche Eugenio Tassitano
Scene Tiziano Fario
Durata 70 minuti
Teatro Boni
Ore 17.30
Per info e prenotazione: 0763733174 - Cell. 3341615504
info@teatroboni.it
Biglietti online: https://www.vivaticket.com/it/Ticket/molly-le-nebbie-dell-esistere/193831

BAGNAIA - MERCATINO DI NATALE 
Il Mercatino di Natale, organizzato dall'Associazione Amici di Bagnaia, vi aspetta questo weekend nel meraviglioso borgo di Bagnaia! Le bancarelle saranno ospitate in un contesto d'eccezione: Palazzo Gallo. A disposizione dei visitatori, un’ampia scelta di oggetti e curiosità per idee regalo da mettere sotto l’albero. Lo shopping sarà allietato dalle melodie musicali create dai giovani artisti che si esibiranno nella loggia antistante. 
Palazzo Gallo 
Dalle ore 10.00 alle ore 19.30 
Ingresso Gratuito

BOLSENA - "PRIMA DI OGNI ALTRO AMORE", INCONTRO TRA CALLAS E PASOLINI AL TEATRO SAN FRANCESCO
Lo spettacolo, realizzato con il contributo della Regione Lazio per Biblioteche, Musei e Archivi – Piano annuale 2021, L.R. 24/2019 e a ingresso libero, arriva domenica 4 dicembre, alle 18, al teatro San Francesco per il BolsenArte Winter che, in questa edizione speciale, si è aperto ai nuovi linguaggi della musica contemporanea, dal jazz allo swing, dal rock al pop, e unisce, per la prima volta, il mondo delle note a quello della recitazione. “L’inserimento dello spettacolo nel cartellone di BolsenArte Winter vuole essere il nostro omaggio a due artisti eccezionali che hanno segnato la cultura italiana del Novecento – affermano il sindaco Paolo Dottarelli e l’assessore alla cultura Raffaella Bruti -. Come tutti gli appuntamenti del festival, anche questo sarà gratuito. Ci auguriamo che il pubblico sia numeroso e sappia apprezzare un’opera che è stata portata sul palcoscenico con successo in alcuni dei più prestigiosi teatri italiani”.
In scena ci sono Maria Callas (Gea Rambelli) e Pasolini (Stefano Tosoni), costretti da una distanza fisica, impegnati a scriversi lettere, a cercarsi al telefono, lasciarsi messaggi ognuno mostrando all’altro un po’ più di sé, ogni volta più in profondità. Un dialogo che scivola fino alla confessione, fi no alla parola come rifugio e salvezza. Ma, nella magia dell’amicizia e dell’affetto, affiora un discorso più grande, fra le parole del quotidiano e i grandi temi, il mito che inconsciamente nutre la loro relazione: Medea. E così dal dialogo a distanza si passa all’incontro vero e proprio che può svolgersi solo nel sogno nell’indicibile, nell’inconscio, nella pura forza vitale e creativa dei due protagonisti. Drammaturgo, Sergio Casesi è autore pluripremiato. Come esperto di drammaturgia e drammaturgia musicale collabora dal 2016 con Biennale di Venezia.
Ha un contratto in esclusiva con la casa editrice Cuepress con cui ha pubblicato Prigionia di Alekos. Parallelamente al lavoro di drammaturgo, è anche trombettista premiato a livello internazionale. Ha suonato con molte orchestre italiane fra cui Orchestra dell’Opera di Roma, Orchestra del Teatro alla Scala di Milano, Orchestra della Rai. Regista di prosa e di opera, Alberto Oliva per alcuni anni collabora con il Teatro Giacosa di Ivrea diretto da Paolo Bosisio. Con l’attore Mino Manni fonda nel 2011 l’Associazione I Demoni, con cui realizza diversi spettacoli teatrali e il “Progetto Dostoevskij”. Realizza spettacoli di prosa in tutta Italia. Tra i riconoscimenti ottenuti il prestigioso Premio Internazionale Luigi Pirandello come miglior regista emergente. Ha pubblicato i libri L’odore del legno e la fatica dei passi. Resto in Italia e faccio teatro e Il Teatro ai tempi della peste. Modelli di rinascita.
Gea Rambelli è attrice e cantante. Nel 2017 entra a far parte della Compagnia BIT di Torino, debuttando in A Christmas Carol. Affianca Barbara Corradini nella pièce Matemorfosi 46 all’interno del Festival della Filosofia di Modena. Nell’Ottobre 2020 debutta a Milano come protagonista nello spettacolo Dialoghi di cortigiane della compagnia Sorelle Afa. Nell’inverno del 2020 diventa speaker di Radio Statale per la rubrica cinematografica e teatrale Così è la radio (se vi pare). Stefano Tosoni è attore, autore e regista la cui formazione teatrale spazia tra diversi fronti: dal teatro ragazzi, alla commedia dell’arte, dalla prosa classica al teatro d’avanguardia, dalla tragedia classica ai laboratori comici e di stand-up.
Lavora come attore tra compagnie private e teatri stabili, recitando al fianco di grandi nomi come Carlo Cecchi, Paolo Graziosi, Angelica Ippolito, Isa Barzizza, Iaia Forte, Gaia De Laurentiis, Benedicta Boccoli, Paola Quattrini e Debora Caprioglio. Organizzato dall’assessorato alla cultura del Comune di Bolsena e diretto dal maestro Francesco Traversi, BolsenArte Winter gode del sostegno del Ministero della Cultura, della Regione Lazio, della Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto, di SIS – Parking Service Sistem, dell’associazione culturale Europa Musica e dell’associazione “100 Città in Musica”.
Teatro San Francesco
Ore 18.00
Per info: 0761.799923 - 0761.795412

CAPRAROLA - VISITA A CAPRAROLA
Visita alla grotta Marzecca e Grotta Giocarelli, sotto la guida del socio Pierluigi Capotondi, detto Kaciaro.
Percorsi facili
Partenza da Valle Faul, Viterbo 
Ore 9.00
Per info e prenotazioni: 339.2716872 (Luciano) - 328.8417497 (Raffaele) - 328.7750233 (Simonetta) - 389.8348333 (Agnese)
archeotuscia@gmail.com

CELLERE - "PER INGIUSTIZIA SUBITA"
Passeggiata-racconto a cura dell`associazione Comunità narranti, che si snoderà tra le vie e piazze del borgo di Cellere narrando la vita, le gesta e la leggenda del brigante Domenico Tiburzi.
Museo del Brigantaggio, Piazza Umberto I
Ore 10.30
Per info e prenotazioni: 391.3103629
Gradita ma non obbligatoria la prenotazione

CIVITA CASTELLANA - CERIMONIA INTITOLAZIONE PARCO SERGIO CAPRARI

- Ore 10,00: Cerimonia intitolazione al nostro concittadino

Campione italiano pesi piuma (1956- 1958)

Campione europeo pesi piuma (1958-1959)

Medaglia d'argento pesi piuma Olimpiadi Helsinki 1952

Sfidante al titolo mondiale (1961) nei pesi leggeri junior

- Ore 11,00 STAGE PUGILISTICO con GIOVANNI DE CAROLIS, Campione mondiale dei pesi supermedi 2016 versione WBA Vincitore titolo italiano 2018 Vincitore titolo intercontinentale WBO 2022
Palazzetto Pino Smargiassi

CIVITA CASTELLANA - MUSEOLAB STEM
Laboratorio: Scientifica...mente
Prende il via “Museo Lab. STEM: Scoprire, Trasmettere, Emozionare, Motivare”, un ricco ciclo di laboratori, workshop e visite guidate per piccoli e grandi, legate alle quattro diverse discipline che si indicano con il termine STEM (Science, Technology, Engineering, Mathematics).
Il museo diventa così un luogo dove vivere la scienza in modo emozionante e creativo, con laboratori che utilizzano le metodologie e le risorse innovative per l’educazione alle STEM, in una logica di valorizzazione del patrimonio territoriale. 
Gli appuntamenti, divisi per vari campi tematici, spaziano dalla tecnologia alla matematica, seguendo però quell’approccio educativo basato su una didattica interdisciplinare che si serve dell’educazione scientifica per fornire una soluzione ai problemi di una realtà che è sempre più complessa e in costante mutamento.
L’iniziativa “Museo Lab. STEM: scoprire, Trasmettere, Emozionare, Motivare” è finanziata dal Comune di Civita Castellana e organizzata da Siat, società che gestisce il Museo della Ceramica “Casimiro Marcantoni”.
Museo della Ceramica "Casimiro Marcantoni", via Antonio Gramsci 13
Ore 15:00
Prenotazione obbligatoria: 3392077494 - 3397731426
museo.ceramica.marcantoni@gmail.com
Età consigliata: dai 6 ai 10 anni. 

GRADOLI - PINOCCHIO O IL RIFIUTO DI CRESCERE
Appuntamento per grandi e piccini: “Pinocchio o il rifiuto di crescere” da Collodi e Rodari con Gianni Abbate e Ennio Cuccuini.
La particolarità del nostro intervento sta nell’uso dei dialetti per i vari personaggi. Due in scena ma la gamma di timbri vocali e dialetti usati, danno la possibilità di creare un racconto polifonico che racchiude tutto il mondo di Pinocchio.
"Cosa succede - dice il suo ideatore, Gianni Abbate - quando si affronta un esperimento attraversando un racconto molto noto? E cosa succede quando analizzando il linguaggio si aprono nuovi punti di vista che lo rendono più intricato e dirompente? Questo ed altro si ritrova in questo evento tratto dalla filastrocca di Gianni Rodari dedicata al nostro burattino.
La lunga, agile e vivace filastrocca di Rodari, usata per il nostro lavoro, è fedele al testo originale, le caratteristiche dei personaggi vengono tutte rispettate e le diverse sequenze narrative ci riportano al racconto di Collodi che ha educato e divertito intere generazioni. Ma la particolarità del nostro intervento sta nell’uso dei dialetti per i vari personaggi. Siamo in due in scena ma la gamma di timbri vocali e dialetti usati, ci danno la possibilità di creare un racconto polifonico che racchiude tutto il mondo di Pinocchio.
Teatro Comunale A. Farnese, Via Solferino - Gradoli
Ore 17.30
Per info: 3471103270
iportidellateverina.it
Ingresso unico € 5,00

LA QUERCIA  - FESTIVAL DELLA TUSCIA
Si esibiranno, con pezzi di Ravel e Dvoràk, la pianista Beatrice Rana, il pianista Massimo Spada Pianist, i violinisti Andrea Obiso e David Romano, il violista Raffaele Mallozzi e il violoncellista Luigi Piovano!
Parrocchia Basilica Santuario Santa Maria della Quercia
Ore 20.30
Info e prenotazioni: info.festivaldellatuscia@gmail.com

LUBRIANO - INCONTRO SULLE COMUNITA' ENERGETICHE
Passeggiata-racconto a cura dell`associazione Comunità narranti, che si snoderà tra le vie e piazze del borgo di Cellere narrando la vita, le gesta e la leggenda del brigante Domenico Tiburzi.
Palazzo Comunale, Viale Primo Maggio
Ore 16.00
Per info e prenotazioni: 331.7695427
Gradita  la prenotazione

TARQUINIA - I VOLTI DI TARQUINIA. MUSEO, NECROPOLI E SITO UNESCO
Gratuità degli ingressi nella prima domenica del mese.
L’antica città, conosciuta con il nome di Tarchna, sorgeva nella parte più elevata di un colle poco distante dall’attuale centro abitato, dove oggi si trovano le rovine dell’Ara della Regina, un tempio utilizzato per la celebrazione di riti e preghiere, uno dei più importanti ritrovamenti archeologici di tutta Tarquinia. Tra le rovine di questo grande tempio (del IV secolo a.C.), è avvenuto il ritrovamento di una delle più importanti opere di arte etrusca: la lastra raffigurante i Cavalli Alati (alta 1.15m e larga 1.25m), che insieme ad un altra raffigurante una biga andata sfortunatamente perduta, ornava il frontone del grandioso edificio.
Dell’antica gloriosa città, oggi silenziosa e volta di fronte alle mute necropoli, un tempo la vita scorreva palpitante, tra fiorenti commerci, abili artigiani e generosi raccolti, nell’ estasi religiosa e nell’adorazione dei defunti. Il tempo ha tentato di cancellare e imprigionare nei sepolcri le loro gesta e la loro cultura, ma la storia ha salvato i segreti di questa vivace e grandissima civiltà: Antica capitale d’Etruria, ricordata come una delle più vaste e potenti città dell’età classica, Tarquinia è la fonte più importante di testimonianze dell’antico popolo Etrusco.
La nostra visita inizierà nella Necropoli di Monterozzi, Patrimonio Unesco, con ciò che resta del popolo villanoviano che proprio qui ha preceduto quello etrusco, per poi proseguire con la conoscenza diretta degli abitanti dell’antica città, all’interno delle loro tombe. Sì, avete capito bene, li conosceremo proprio, vedremo i loro volti e quelli dei loro famigliari. Vedremo le vesti che indossavano, la moda, le acconciature, i gioielli e i loro oggetti, ma entreremo nel vivo delle loro abitudini, certezze, paure, rituali e persino in alcuni aspetti della sfera sessuale.
Affacciandoci nei profondi ipogei, rimarremo stupiti dai vivaci colori, dalla ricchezza di dettagli, ma soprattutto dalle immagini reali di persone, per la maggior parte semisdraiati su triclini, che in atmosfera ed abiti festosi, sembrano averci aspettato per farci partecipare al loro eterno banchetto, tra musici, giochi e danze. Sono dei preziosi “scatti” di oltre duemila anni, che mostrano con esattezza notizie e consuetudini a noi sconosciute.
Appuntamento a Tarquinia alla Necropoli di Monterozzi, via Ripagretta
Ore 14.30
Per info e prenotazioni: 339 5718135 Sabrina 
info@anticopresente.it - www.anticopresente.it
€10,00 che includono polizza professionale RC attiva. Ingresso alla necropoli e al museo gratuito per la prima domenica del mese. 

TUSCANIA - VISITA GUIDATA + LABORATORIO DIDATTICO: "IL CAPITANO, IL BARONE E IL BARGELLO"
L'Ufficio Turistico inaugura il periodo natalizio con un evento dedicato ai nostri ragazzi, che saranno chiamati a immaginare la figura dei vari signori che, ora nella veste del capitano di ventura, ora in quella del barone o del bargello, hanno dominato Tuscania nei secoli.
Una visita guidata nel centro storico illustrerà i palazzi ad essi appartenuti e a seguire un laboratorio didattico permetterà ai ragazzi di disegnare il signore che hanno immaginato strada facendo.
Appuntamento presso l'Ufficio Turistico, Piazzale Trieste
Ore 10.00
Per info e prenotazioni: 328.8872377
visittuscaniavt@gmail.com
8€ a bambino (Visita Guidata + Laboratorio)
Prenotazione obbligatoria entro le 18 del giorno prima 

    Fiera cesena c'era una volta


    News Evento

    Leggi anche


    Data ultimo aggiornamento pagina 2022-12-02 06:25:38
    Diniego di responsabilià: le notizie riportate in questa pagina sono state fornite da Enti Pubblici e Privati e, organizzazione eventi e sagre, fiere. Suggeriamo di verificare date, orari e programmi che potrebbero variare, contattando le organizzazioni o visitando il sito ufficiale dell'evento.