sfondo endy
Agosto 2022
eventiesagre.it
Agosto 2022
Numero Evento: 21190861
Eventi Spettacolo
Apritituscia
Rassegna Estiva 2022
Date:
Dal: 02/07/2022
Al: 28/08/2022
Dove:
Viterbo
Lazio - Italia
Contatti
Cell.: 3471103270
Fonte
Teatro Null
Scheda Evento
dado d'oro

Apritituscia

Rassegna Estiva 2022

Da Sabato 02 Luglio a Domenica 28 Agosto 2022 -
Provincia di Viterbo

Apritituscia -

Pronta la rassegna ApritiTuscia

Prende il via il 2 luglio la rassegna ApritiTuscia del Teatro Null, finanziata dalla Fondazione Carivit e dai Comuni che vi partecipano.
Sono otto i Comuni coinvolti in questo progetto: Bagnoregio, Castiglione in Teverina, Celleno, Civitella D’Agliano, Farnese, Gradoli, Graffignano/Sipicciano e Montefiascone, per ben 13 serate.
“Uno degli obiettivi fondanti, che perseguiamo da anni” – ci dice Gianni Abbate il direttore artistico – “E’ quello di far apprezzare gli eventi non solo da un pubblico adulto, ma anche da fasce di età più giovani per avvicinarli al mondo della cultura e del teatro, in maniera semplice e accattivante.
E’ così che le ultime prove del nuovo spettacolo, “L’inaspettato ispettore”, potranno essere seguite da giovani spettatori con i quali dopo si discuterà dello spettacolo e sulla metodologia di messa in scena.  

La rassegna ApritiTuscia intende essere anche un’opportunità per il territorio in termini di conoscenza, approfondimento, bellezza, qualità e condivisione, andando a riscoprire, nei vari Comuni, angoli meravigliosi della Tuscia. Veniamo alla programmazione, dove avremo ben tre prime e una nuova edizione dello storico lavoro sul  Titanic.
Prima proposta, “L’inaspettato ispettore” una mia riscrittura da L’ispettore generale di Gogol. Si tratta di una grottesca satira, un’opera di graffiante denuncia della corruzione pubblica, ambientata in nord Italia.
Seconda proposta, “Pinocchio o il rifiuto di crescere” da Collodi e Rodari. Come afferma Italo Calvino, Pinocchio ha avuto una fama enorme, è stato tradotto in tutto il mondo, portato sul grande schermo e nei teatri, ma è sempre stato considerato un classico minore, mentre è necessario considerarlo uno tra i più grandi libri della letteratura italiana.
Terza proposta, sempre in prima assoluta “Ballate sul mondo”. Si tratta di una riduzione dall’omonimo libro che ho recentemente pubblicato con l’editore Davide Ghaleb. Sono 75 ballate poetico/teatrali e un prologo, per disegnare un mondo alla fine del mondo e sono state concepite e scritte buona parte nel secondo lockdown.  Un affresco grottesco e feroce del genere umano in tutto il suo decadimento e imbarbarimento. Le ballate sono accompagnate dalla musica dal vivo composta ad hoc dal musicista, compositore e autore di teatro musicale Salvo McGraffio.
Per finire, a venti anni dalla prima edizione, ritorna con una nuova veste “Naufragio con spettatori” sulla fine del Titanic con musica sempre dal vivo a cura di Fabio Barili e video proiezioni, un altro spettacolo di cocente attualità e graffiante ironia.

Per finire voglio ricordare, oltre ai già citati musicisti, i miei collaboratori: Ennio Cuccuini, Alessandra Cappuccini, Simonetta Scozzese, Gabriele Ludovici e per la parte tecnica Tommaso Abbate. Seguiteci, seguiteci, non ve ne pentirete.
Per iniziare, appuntamento a Gradoli il 2 luglio con “Ballate sul mondo”.

Info: 3471103270 – iportidellateverina.it


Vigilia di ferragosto a Sipicciano con “L’ispettore”

Per la rassegna ApritiTuscia del Teatro Null, finanziata dalla Fondazione Carivit e dai Comuni che vi partecipano, ritorna domenica 14 agosto ore 21,15 nel cortile del Palazzo Baronale di Sipicciano “L’inaspettato ispettore” di Gianni Abbate da Gogol. Si tratta di una feroce satira, un’opera di graffiante denuncia della corruzione pubblica. “Ho ambientato l’opera di Gogol” – dice Abbate – “In una non ben identificata cittadina del nord Italia, dei giorni nostri, popolata da personaggi corrotti, speculatori e trafficoni. La vicenda si svolge come una commedia degli equivoci, in cui lo spettatore può seguire con divertimento i due livelli di svolgimento dell’azione, uno all’insaputa dell’altro. Veniamo alla trama. La notizia dell’arrivo di un funzionario dell’amministrazione statale nella cittadina del nord, scatena le paure del sindaco e dei notabili pubblici, avvezzi al malgoverno e alle ruberie perfino all’interno dell’ospedale, per arrivare al disprezzo delle sentenze e alla violazione della corrispondenza. Nel tentativo di fornire un’immagine morale e onesta della propria condotta, mettono in atto un meccanismo di protezione e di sostegno, anche economico, nei confronti di un giovane di passaggio alloggiato nell’albergo stellato della cittadina, che ritengono sia il temuto ispettore, al quale il sindaco concederà anche la mano della figlia. Lo squattrinato, un po’ per disorientamento e un po’ per opportunismo, accetta i presunti prestiti che i funzionari gli elargiscono con l’intento di acquisirne la benevolenza e nel contempo per renderlo ricattabile. Il giovane impostore quando intuisce di non poter arraffare di più, si dilegua truffando così i truffatori. Colpo di scena finale, che non posso svelare, darà il colpo di grazia alla banda dei disonesti”. Nella riscrittura di Abbate, lo sguardo satirico di Gogol viene accentuato in una visione ancor più parodistica, dove i personaggi caricaturali, con accento tipico del nord, vorticano intorno a questo falso ispettore dalla colorita parlata in dialetto romanesco. La vicenda dovrebbe essere drammatica, ma diviene decisamente comica. Prendono parte: Gianni Abbate, Ennio Cuccuini, Alessandra Cappuccini, Gabriele Ludovici e Simonetta Scozzese, tecnico audio luci Tommaso Abbate, la regia è di Gianni Abbate.

Ingresso gratuito

 



    News Evento

    Leggi anche


    Data ultimo aggiornamento pagina 2022-08-10 07:18:33
    Diniego di responsabilià: le notizie riportate in questa pagina sono state fornite da Enti Pubblici e Privati e, organizzazione eventi e sagre, fiere. Suggeriamo di verificare date, orari e programmi che potrebbero variare, contattando le organizzazioni o visitando il sito ufficiale dell'evento.