sfondo endy
Gennaio 2022
eventiesagre.it
Gennaio 2022
Numero Evento: 21189593
Eventi Spettacolo
Renny Club A Firenze
Novecento Il Monologo Di Fabrizio Pinzauti
Date:
Dal: 15/01/2022
Al: 15/01/2022
Dove:
Logo Comune
Via Baracca, 1f
Toscana - Italia
Contatti
Fonte
Andrea Laratta
Evento Passato! Per aggiornamenti: segnalazione@eventiesagre.it
Scheda Evento
fiaccadori-300x250
dado d'oro

Renny Club A Firenze

Novecento Il Monologo Di Fabrizio Pinzauti

Sabato 15 Gennaio 2022 - dalle ore 21:30
Renny Club - Via Baracca, 1f - Firenze (FI)

Renny Club A Firenze - Firenze

"Novecento" Il monologo di Fabrizio Pinzauti ispirato al romanzo di Baricco sabato in scena al Renny Club con Musiche di Ennio Morricone.

Un monologo diventato cult, un libro best-seller, un film di successo. "Novecento", lo straordinario testo di Alessandro Baricco scritto nel 1994 per l'attore Eugenio Allegri, sarà messo in scena sabato prossimo 15 gennaio al Renny Club di Firenze, in Via Baracca 1/F, alle ore 21,30 ad opera dell’attore Fabrizio Pinzauti.

Il famoso romanzo, interpretato a teatro da Allegri in oltre 600 repliche, da cui è anche stato tratto il film "La leggenda del pianista sull'oceano" di Giuseppe Tornatore, verrà accompagnato e impreziosito da musiche di Ennio Morricone e avrà una scenografia spoglia per esaltarne ancora di più il significato profondo del messaggio contenuto: “Senza perdere niente della storia e della poesia del libro – sottolinea Pinzauti – ci imbattiamo in quello che è il punto centrale sul quale Baricco ci invita a riflettere: il desiderio di infinito che ha ogni uomo, desiderio di felicità, di amore, di realizzazione di sé, e la possibilità di non porsi limiti”. Il monologo, ideato e prodotto da Pinzauti e messo in scena per la prima volta nel 2016, sarà preceduto nella serata di sabato 15 gennaio da 5 monologhi di 5 minuti ciascuno degli allievi del Laboratorio di Recitazione diretto dello stesso Fabrizio Pinzauti.

LA STORIA . Il Virginian era un piroscafo. Negli anni tra le due guerre faceva la spola tra Europa e America, con il suo carico di miliardari, di emigranti e di gente qualsiasi. Dicono che sul Virginian si esibisse ogni sera un pianista straordinario, dalla tecnica strabiliante, capace di suonare una musica mai sentita prima, meravigliosa. Dicono che la sua storia fosse pazzesca, che fosse nato su quella nave e che da lì non fosse mai sceso. Dicono che nessuno sapesse il perché. Novecento trascorre tutta la sua esistenza a bordo del Virginian, senza trovare mai il coraggio di scendere a terra. Impara a suonare il pianoforte e vive di musica e dei racconti dei passeggeri. Sul grande transatlantico, Novecento riesce a cogliere l'anima del mondo. E la traduce in una grande musica jazz. Un viaggio sonoro e visivo in cui le parole prendono forma e suono,  dove la figura del giovane pianista è l’uomo del sogno, il rappresentante di un compromesso con la vita e con il concetto di libertà: Novecento non è mai sceso dalla nave per scelta, ha rinunciato alla sua esistenza “terrena” per abbracciarne una magica e inesistente. Probabilmente per la stessa paura di vivere la vita che ha sempre immaginato.

“Novecento è stato un amore a prima vista” racconta Pinzauti spiegando la scelta del monologo. “Si toccano argomenti come il mare, la musica, la solitudine…. prima ancora che immaginassi che avrei fatto l’attore pensavo a come sarebbe stato bello metterlo in scena e da incosciente quale sono, ho voluto il battesimo sul palco proprio con questo testo. Baricco ha una sensibilità ed una genialità nel raccontare l’umano e l’umanità che riscontro in pochissismi altri autori. Ogni volta è una sfida perché ci sono le insidie tipiche di un monologo: un solo attore che deve catturare l’attenzione del pubblico fin dalla prima battuta e non mollarlo più. Dopo un’ora di spettacolo la vera sfida è sempre quella di far dire allo spettatore: “Ma come, è già finito?”. Fortunatamente con Novecento capita sempre anche grazie al grande lavoro preparatorio che c’è stato dietro: quando ho iniziato a montare le scene l’ho fatto avendo già in testa il tipo di atmosfera che volevo ricreare per ogni singolo momento e solo quando ho iniziato ad abbinare i brani musicali al testo e vedevo che sembravano scritti apposta, ho pensato che ce l’avrei fatta”.

Ingresso riservato ai soci Renny Club Firenze / Tuballoswing / CSI-Centro Sportivo Italiano (tessera associativa 10euro), con contributo di Ingresso per l'attività culturale di 10euro.
Promozione per i NON soci: 15euro comprensivi di tesseramento.
Prenotazione obbligatoria: 
𝐏𝐑𝐄𝐍𝐎𝐓𝐀𝐓𝐈 𝐐𝐔𝐈: https://form.jotform.com/213534361123344

All’ingresso verrà richiesto il green pass rafforzato e mascherina FFP2 (nel rispetto della normativa vigente)

"Renny Club"
Renny Renaissance APS - Associazione di Promozione SocialeVia Baracca 1/F Firenze
web: www.renny.club
Facebook: https://www.facebook.com/RennyClubFirenze
Instagram: @renny_firenze
Andrea Laratta 366/6624018

    Fiera cesena c'era una volta il libro


    News Evento

    Leggi anche


    Data ultimo aggiornamento pagina 2022-01-11 17:46:13
    Diniego di responsabilià: le notizie riportate in questa pagina sono state fornite da Enti Pubblici e Privati e, organizzazione eventi e sagre, fiere. Suggeriamo di verificare date, orari e programmi che potrebbero variare, contattando le organizzazioni o visitando il sito ufficiale dell'evento.