sfondo endy
Maggio 2022
eventiesagre.it
Maggio 2022
Numero Evento: 21014574
Eventi Musicali
Orchestra Filarmonica Europea
Concerto Per La Giornata Della Memoria A Saronno
Date:
Dal: 27/01/2022
Al: 27/01/2022
Dove:
Logo Comune
Via Primo Maggio
Lombardia - Italia
Contatti
Fonte
Marcello Pennuto
Evento Passato! Per aggiornamenti: segnalazione@eventiesagre.it
Scheda Evento
dado d'oro

Orchestra Filarmonica Europea

Concerto Per La Giornata Della Memoria A Saronno

Giovedì 27 Gennaio 2022 - dalle ore 20:00
Teatro Pasta - Via Primo Maggio - Saronno (VA)

Orchestra Filarmonica Europea - Saronno

Avviso:
nel concerto del 27 gennaio presso il teatro Pasta di Saronno la soprano Federica Cervasio, brillante allieva del Conservatorio di Milano, a causa di un'indisposizione, sarà sostituita da Olga Angelillo (per l'aria della "Regina della notte" da Flauto magico) e da Larisa Yudina (per l'Ave Maria da Otello).

L'orhestra ringrazia le due celebri soprano (che hanno più volte cantato con l'orchestra "senior" negli annji scorsi, per la disponibilità che ha reso possibile la realizzazione integrale del programma previsto.

-------------------------------------

Concerto per la giornata della memoria 27 gennaio 2022
Saronno Teatro Pasta ore 20.00

10° anniversario del progetto Orchestra Filarmonica Europea Giovani
in collaborazione con Albero Musicale Saronno

Premessa

Il progetto orchestra giovanile nasce nel 2012 in seno alla preesistente ORCHESTRA FILARMONICA EUROPEA (fondata nel 1989) come sezione dedicata a studenti in età compresa dai 12 ai 28 anni con l'intento di promuovere la loro attività artistica ed incentivare lo studio strumentale. Quindi siamo al 10° anniversario di attività.

Il progetto Orchestra Giovanile nasce nel 2012 in seno alla preesistente ORCHESTRA FILARMONICA EUROPEA (fondata nel 1989) come sezione dedicata a studenti in età compresa dai 12 ai 28 anni con l'intento di promuovere la loro attività artistica ed incentivare lo studio strumentale.

Quindi siamo al decimo anniversario di attività. Dal 2016 il progetto ha come partner di riferimento il Centro Musica Albero Musicale di Saronno che fornisce numerosi giovani musicisti, ospita le prove e collabora nell'organizzazione degli eventi.

Il livello artistico raggiunto in questi 10 anni di vita è ormai considerevole e numerosi sono stati i concerti ed i consensi raccolti in diverse località della Provincia di Varese ed oltre.

Come primo concerto del 2022 si è pensato ad una testimonianza musicale in occasione della Giornata della Memoria.

Il ricco programma che prevede brani per solisti e orchestra e brani sinfonici è stato abbinato alla lettura di testi che riportano alla luce ricordi ed episodi degli anni bui della persecuzione nazista contro gli ebrei.
I testi si intrecceranno con le opere musicali in un susseguirsi di contemplazione del bello e spunti di meditazione sul dolore di chi ha sofferto quelle persecuzioni.

A Paola Manara il compito di leggere i testi.

Il Comune di Saronno ha concesso il patrocinio della manifestazione alla quale sara' inviata tutta la cittadinanza.
L'ingresso è libero ma è consigliata la prenotazione che può essere effettuata a questi recapiti dell'Albero musciale: 02 96704147 oppure info@alberomusicale.it

Questo il programma dettagliato

1^ Parte

W.A.Mozart dal Concerto per piano e orchestra in la magg. K 414: 1° movimento
(Allegro) [cadenza di Mozart]
solista: Fabio De Bortoli (1)

G.F.Handel da Rinaldo Lascia ch'io pianga
soprano: Anna Chiara Calia (2)

G.B. Pergolesi dal Concerto per flauto in sol magg.: primo movimento ( Allegro)
solista: Francesca Mancuso (3)

A.Vivaldi dal Concerto Rv 317 in sol min. Per violino primo movimento ( Allego)
solista: Arianna Muraca (4)

G.F.Handel da Serse Ombra mai fu
soprano: Anna Chiara Calia (2)

W.A.Mozart dal Concerto per piano e orchestra K 246 in do magg.: primo movimento
(Allegro) [cadenza di Emil Sjoberg]
solista: Emil Sjoberg (5)

INTERVALLO

W.A.Mozart da Flauto magico K 620 Ouverture
Di Holle Rache Soprano Federica Cervasio (6)

L.Van Beethoven dalla sinfonia n 1 op. 21 in do magg. Primo movimento

F.Chopin Andante spianato e Grande Polacca brillante op.22
Direttore: Daniele Pennuto

G.Verdi da Otello Ave Maria
Soprano: Federica Cervasio (6)

(1)Allievo del Conservatorio "Puccini" di Gallarate, Classe del M.o Matteo Costa

(2)Allieva del Liceo Musicale Statale Manzoni di Varese Classe Prof. Broglia

(3)Laureata al Conservatorio Verdi di Como

(4)Allieva Prof.Ivan Zarrilli, responsabile sezione violini primi dell'orchestra giovanile

(5)Allievo del Liceo musicale Statale Manzoni di Varese (Classe del prof. Marco De Bernardi)

(6)Laureanda Conservatorio di Milano ( classe Prof.ssa Maria Mastino - Docente di spartito: Carlo Maria Arosio)

Federica Cervasio inizia lo studio del violino e del pianoforte dall'età di tre anni., rivelando fin dalla più tenera età una forte attrazione pe rla musica, danza, il teatro e il canto. Consegue il diploma di maturità musicale al Conservatorio G.Verdi di Milano con violino come strumento principale, perfezionandosi sotto la guida della M.o Giulia Berinskaja. Studia teatro di prosa in una compagnia teatrale per 13 anni. Presso lo stesso Conservatorio, con il M.o Davide Gualtieri, inizia, ancora undicenne, canto jazz; si appassiona successivamente all'opera lirica grazie alla vicinanza degli insegnanti di Storia della Musica del Triennio: M.o Paolo Petazzi e Franco Pulcini. Studia canto per dieci anni perfezionando sempre di più la padronanza dello strumento vocale, venendo ammessa al Conservatorio G.Donizetti di Bergamo, presso il quale si diploma nel 2018 con il massimo dei voti e la lode. Nell'ottobre del 2020 vince il Concorso per la VI^ rassegna internazionale di giovani Voci Liriche “Un talento per Giuditta Pasta”. Nel maggio 2021 vince il Concorso Internazionale “New Opera Talent”. Il 19 giungo 2021 vince il premio “Giuseppe Zecchillo“ del Conservatorio Verdi di Milano. Debutta nei ruoli di Flora e Annina in Traviata, interpreta Giorgetta nel Tabarro di Puccini e Rosina nel Barbiere di Siviglia di Rossini. Viene scelta come solista nella Petite Messe solennelle di Rossini eseguita nel 2018 nel Tempio Valdese a Milano e ha tenuto svariati recitals nel Norditalia.

Paola Manara. Nasce a Milano nel 1977. Inizia lo studio della musica da bambina, prima con il pianoforte e poi con il canto. Ha frequentato l’Istituto Superiore di Musicologia di Milano completando i corsi di Etnomusicologia e Musicoterapia. Si diploma in Canto Lirico presso il Conservatorio “Cantelli” di Novara dove frequenta anche i corsi di Composizione, Percussioni e Direzione di Coro. Si perfeziona all’Accademia del Teatro di Cagli, e conclude un Master presso SDA Bocconi, Piccolo Teatro di Milano e Accademia del Teatro alla Scala. Studia Musicologia presso l’Università degli Studi di Milano. Attualmente predilige l’attività attoriale e recita stabilmente con la compagnia “Bertrand Gruss” di Parigi. Insegna musica e teatroin diversi ambiti delterritorio. Tiene anche corsi e seminari sull’applicazione delle discipline artistiche in ambito psichiatrico.

Marcello Pennuto è nato nel 1959. Ha iniziato gli studi musicali sotto la guida del M.o Enrico Rovelli di Gallarate e li ha poi proseguiti, prima con il M.o Adriano Bassi ed in seguito con la Prof.ssa Izabela Zielonka Crivelli. Presso il Conservatorio G.Verdi di Milano ha conseguito i Diplomi di Pianoforte, Direzione di Coro (con il M.o Domenico Zingaro), Composizione (con i Maestri Luca Lombardi e Giuseppe Giuliano) e Polifonia vocale (con il M.o Edoardo Farina).

Nello stesso Conservatorio ha studiato direzione d'orchestra con i Maestri Umberto Cattini (avviamento al teatro lirico) e Gabriele Bellini (repertorio sinfonico). ha partecipato ai seguenti corsi di perfezionamento per il pianoforte: 1980,Parigi con Carlo Levi Minzi 1983, Vienna con Paul Badura Skoda 1983, Padova con Sergio Marzorati e Rodolfo Caporali 1984, Vienna con Oleg Maisemberg 1984/85/86, Pescara con Bruno Mezzena 1985, Vienna, con Leonid Brumberg 1985/86/87, Conegliano Veneto, con Bruno Mezzena 1994/95, Alagna, con Vincenzo Balzani. Ha inoltre seguito un corso sull' interpretazione e improvvisazione pianistica con Alexander Lonquich. Nel 1985 è stato selezionato quale componente della rappresentativa italiana al Concorso "F.Chopin" di Varsavia. Il suo repertorio pianistico comprende centinaia di titoli di composizioni di Chopin (integrale delle Polacche, Scherzi, Ballate, Sonate), Liszt, Beethoven, Schubert, Liszt, Schumann, Bach e molti altri. Di Beethoven ha eseguito l'integrale dei 5 concerti.

Nell'87 e 88 ha esordito nella direzione con l'Orchestra del Liceo Musicale Bellini di Tradate, Nell'89 ha portato al debutto l'Orchestra Sinfonica Varesina divenuta nel 94 Orchestra Filarmonica Europea, della quale è direttore stabile. Con tale orchestra ha eseguito il 5° concerto di Beethoven con diversi direttori ospiti, il 1° concerto di Chopin sotto la direzione di Adalberto Tonini, il 2° concerto di Chopin, nonché tutti i concerti di Beethoven ed il 1° ed il 2° concerto di Liszt ed ha sviluppato un vastissimo repertorio comprende anche il Requiem di Cherubini, di Mozart e di Verdi, e che consta di centinaia di titoli appartenenti al genere lirico (opere di Rossini, Puccini, Verdi, Wagner ecc), sinfonico (integrale delle sinfonie di Beethoven e delle sinfonie di Mozart, Bach, Vivaldi, Pergolesi, Stamitz, Handel ecc ecc) e sacro (integrale dell'Oratorio di Natale di Bach, antologia dalla Passione secondo Matteo e dalla Messa in Si minore, Gloria, Magnificat e Beatus vir di Vivaldi, diverse Missae di Mozart, Haydn e Schubert).

Nel 94 ha eseguito il 5° concerto di Beethoven con l'Orchestra Filarmonica di Craiova diretta da Ovidio Balan. Nel 97 e 98 ha partecipato al Festival Pianistico Internazionale del Gargano sia come solista che con orchestra, eseguendo il 5° concerto di Beethoven con l'Orchestra Filarmonica Dauna diretta da Domenico Losavio. Nel 97 ha compiuto una tournée in Ungheria (ripresa dalle tv locali) con la Corale G.Verdi di Samarate e l'Orchestra Filarmonica Europea esibendosi sia come come solista che come direttore.

Nell'ambito della direzione di coro ha diretto dall'89 al '99 la Corale "G.Verdi" di Samarate, 95 al 99 la Schola Cantorum di Casorate Sempione con le quali ha effettuato numerosissimi concerti in unione con l'Orchestra Filarmonica Europea con programmi sia di musica sacra che lirico sinfonica, dal 2013 al 2016 la Corale San Michele di Busto Arsizio e dal dicembre 2017 è direttore della Corale S.Cecilia della Basilica di Somma Lombardo. Ha svolto anche attività didattica come docente di pianoforte i Licei Musicali Manzoni di Varese e Candiani di Busto Arsizio e presso le Scuole di Musica di Casorate Sempione e Samarate. Dal 91 al 95 ha fatto parte della giuria del Concorso Internazionale di Ispra. Nel 98 è stato ammesso al corso di Direzione d'orchestra del M.o Donato Renzetti con i Pomeriggi musicali di Milano. Nel 2001 ha diretto il Requiem di Verdi con il Coro dell'Università di Regensburg (Germania) in una tournée italiana con l'Orchestra Filarmonica Europea Nel 2006 ha diretto il Mozartchor di Salisburgo con l'Orchestra Fil. Europea in occasione del 250° anniversario della nascita di Mozart con il Requiem ed una selezione di brani dal Flauto Magico. Con la sua orchestra ha collaborato con solisti quali David Johnson (membro dell'American Horn quartet), I Solisti della Scala (Formisano, Di Rosa, Meloni, Screpis e Stagni), Franco Pomarico (1° Oboe Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI) e Corrado Saglietti (1° corno della Rai Torino). Nel 2010 ha diretto un concerto alla Tonhalle di Zurigo con la sua orchestra e i solisti della Scala e al Musikverein di Vienna nella Grosser Saal dove si è presentato alla guida dell'orchestra “I Virtuosi del Teatro alla Scala” riscuotendo un grandissimo successo e standing ovation finale. Nel 2011 ha diretto la Piccola Orchestra romana a Ceccano (FR). Nel 2012 ha diretto la sua orchestra in un concerto al quale hanno preso parte come solisti Walter Auer (1° flauto dei Wiener Philharmoniker), Andrea Ottensamer (1° clarinetto dei Berliner Philharmoniker), Davide Formisano e Fabrizio Meloni. Nel 2015 ha inaugurato con un concerto solistico la stagione degli Amici della musica di Oleggio. Nel 2018 ha diretto un concerto con solista Marco Zoni (1° flauto della Scala). Nel 2019 ha diretto un concerto con solista Sandro Laffranchini (1° violoncello della Scala).

Orchestra Filarmonica Europea. L'orchestra è nata nel 1989 con il nome di Orchestra sinfonica varesina.

Da allora un numero sempre maggiore di musicisti ne hanno fatto parte e molti di loro sono stranieri: fino ad oggi si registrano rappresentanti di Ungheria, Russia, Yugoslavia, Polonia, Albania, Spagna, Romania, Olanda, Turchia, Francia, Lituania, Serbia, Ucraina, Brasile. Anche il repertorio si è via via ampliato e spazia tra quello sinfonico, operistico e sacro. Numerosi anche i solisti invitati e i direttori ospiti e frequenti gli incontri a scopo didattico con le scuole: nella maggior parte dei concerti si è data la possibilità ad alunni di scuole dalle elementari alle superiori di assistere alla prova generale presentata in forma di lezione. Finora (2018) oltre 15.000 alunni vi hanno partecipato. Questa attività è stata ufficialmente riconosciuta dal Provveditorato agli studi della Provincia di Varese che nel 94 ne ha dato il patrocinio. Nel 1997 l'orchestra ha accompagnato la Corale G.Verdi di Samarate nella tournée estiva in Ungheria esibendosi nelle città di Sukosd, Kalocsa e Kecskemet. In questa occasione gli orchestrali italiani sono stati affiancati da colleghi ungheresi: Czutor Zsolt, Lilla Szentmihalyi, Andrea Czisar, Andrea Szigeti (violini), Zsolt Otvos (tromba). Concretizzando così i propositi di collaborazione internazionale che animano l'Associazione Musicale Mozart di Gallarate, ente supervisore dell'orchestra stessa.

Numerosi i cori (ad oggi 39 )che hanno collaborato con l'orchestra: Corale "G.Verdi" di Samarate, Schola Cantorum di Casorate, Coro polifonico "Città di Saronno", Corale Amadeus di Cuveglio, Schola Cantorum di Golasecca, Corale di Ferno, Corale "Vivaldi" di Sannazzaro (PV), Cantores Mundi (Borgosesia), Coro Polifonico Cremonese, Coro Euphonia Carbonate, Schola Cantorum Ars Nova di Cerro Maggiore, Corale lirica Ambrosiana, Coro Musicumozart di Nerviano, Corale G.Verdi di Ostiglia (MN), Corale lirica Ponchielli - Vertova (Cremona), Coro Jubilate Deo Milano, Coro Polifonico Città Studi Milano, Coro Calauce di Calolziocorte (LC), Coro Città di Milano, Coro Handel (Milano), Coro Città di Como, Coro dell'università di Ratisbona (Germania), Coro Città di Saronno, Coro S.Leonardo e Murialdo (MI), Cappella arcivescovile S.Maria dei Servi (BO), Coro Quadriclavio (BO), Coro Canticorum Milano, Coro”Viotti” Vercelli, Coro dell'Istituto Musicale Brera Novara, Coro Città di Desio, Schola Cantorum S.Gregorio Magno Trecate (NO), Coro San Marco Pordenone, Coro di voci bianche “Don Gambino” di Trecate (NO), Salzburg Mozartchor, Coro J.Despres di Varese, Coro dell'Università degli Studi di Milano, Coro Musikè di Meda, Coro Laudamus di Nerviano (MI), Coro Bach Milano anch'essi avvicendatisi in un ottica di scambi culturali che dal 2001 ha assunto dimensioni internazionali con la partecipazione del grande Coro dell'Università di Regensburg (Germania) ad una tournée in Italia e con l'esecuzione del Requiem di Verdi in varie località tra cui la famosa Abbazia di S.Giacomo a Pontida.in occasione del centenario della morte di Verdi. Nella Pasqua 2000 l'Orchestra ha partecipato con un concerto alle manifestazioni ufficiali per il Giubileo presso la Certosa di Pavia.. Nel 2004 ha eseguito il Requiem di Mozart a Milano nella prestigiosa Chiesa del Carmine con il coro Città di Milano. Dal 98 ha la propria stagione sinfonica annuale presso il centro Aloisianum di Gallarate. Nel 2006 ha collaborato con il Mozartchor di Salisburgo per l'esecuzione del Requiem e di una selezione di brani dal Flauto magico in occasione del 250° anniversario della nascita di Mozart. Fra i solisti che hanno suonato con l'orchestra si citano Fabrizio Meloni (1° clarinetto della Scala) che nel 2006, anno mozartiano,ha eseguito il concerto per clarinetto di Mozart, Gabriele Screpis (2007, concerto per fagotto di Mozart), David Johnson, Sandro Ceccarelli (2007, concerto per 2 corni di Haydn), Olga Zdorenko (Concerto n.1 di Ciaikovski). Nel 2008 l'orchestra ha suonato con I Virtuosi della Scala (Formisano, De Rosa, Meloni, Screpis e Stagni). Sempre nel 2008 ha eseguito il concerto BWV 1055 di Bach con Francesco Pomarico (1° Oboe dell'Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI). E' stata diretta da numerosi direttori ospiti tra i quali Massimiliano Caldi.

Nel 2009 ha allestito Traviata con scene e costumi al teatro Gassman di Gallarate. L'orchestra ha eseguito l'integrale delle sinfonie e dei concerti di Beethoven, l'integrale dell'Oratorio di Natale di Bach e l'integrale dei concerti per oboe, violino e clavicembalo di Bach. Nel 2010, nell'ambito del bicentenario Chopin, ha avuto come direttore ospite e pianista Maurizio Zanini con il quale si è esibita, fra l'altro, nella prestigiosa stagione degli Amici della Musica di Sondalo ed ha eseguito le Variazioni su là ci darem la mano di Chopin con Gallarate 2008 Traviata il pianista Roberto Plano. Nell'aprile del 2010 si è esibita con i solisti della Scala e il cantante viennese Martino Hammerle nella celebre Tonhalle di Zurigo in un concerto acclamatissimo, presenti numerose autorità istituzionali tra cui il Console generale dell'Italia. Nel 2011 ha avuto come solista ospite Maurizio Simeoli, Ottavinista del Teatro alla Scala che ha eseguito il concerto in do magg. per ottavino e “La Notte” per flauto di Vivaldi. Nel 2012 l'orchestra ha eseguito il concerto per 2 flauti di Cimarosa con Walter Auer (1° flauto dei Wiener Philharmoniker) e Davide Formisano e il concerto per 2 clarinetti di Stamitz con Andrea Ottensamer (1° clarinetto dei Berliner Philharmoniker) e Fabrizio Meloni. Nel dicembre del 2012 si è esibita nella chiesa di San Marco a Milano in un concerto sponsorizzato da ATM e SEA Aeroporti. Nel 2014 ha eseguito il concerto K 313 con Davide Formisano e il K 191 con il fagottista Marc Engelhardt della Musikhochschule di Stoccarda. Nel 2015 ha eseguito il concerto K 412 per corno con Corrado Saglietti (1° corno dell'Orchestra Rai). Nel 2016 ha realizzato una serie di concerti (l'ultimo in S.Maria delle Grazie a Milano) con il 1° violoncello della Scala, Sandro Laffranchini con il quale ha tenuto un'altro concerto nel 2019. Nel 2017 ha completato l'esecuzione integrale delle sinfonie di Mozart. Nel 2018 ha realizzato due Masterclasses internazionali in collaborazione con il Teatro del Popolo di Gallarate (docenti Diego Collino per il Flauto e Olga Zdorenko per il pianoforte con la quale ha eseguito in prima esecuzione assoluta italiana il concerto n. 1 per pianoforte di Franz Xaver Mozart). In questo ambito ha anche eseguito il 2° concerto di Rachmaninoff con il giovane talento spagnolo Ruben Talon (quale miglior allievo del corso Zdorenko). Nello stesso anno ha eseguito il concerto per flauto K 314 di Mozart con il Flautista Marco Zoni (1° flauto della Scala). Nel 2019 Ha indetto una masterclass che ha richiamato giovani da tutta Italia con la pianista Irene Veneziano che si è anche esibita in concerto eseguendo il K 488 di Mozart. Dal 2021 è orchestra partner del Concorso Internazionale pianistico di Arona. Nello stesso anno ha tenuto un concerto con solista Marco Giani, primo clarinetto dei Pomeriggi musicali di Milano e con il quale ha realizzato una masterclass. Sempre nel 2021 ha tenuto due concerti a Milano con la Corale Polifonica Città Studi eseguendo il Requiem di Faure' (quarto grande Requiem dopo Cherubini, Mozart, Verdi).

Prossimi concerti orchestra giovanile
20 marzo ore 17.00 Somma Lombardo castello di S.Vito
12 giugno ore 21.oo Samarate Villa Montevecchio
19 giugno ore 21.00 Gallarate palazzo Broletto

Orchestra "senior"
19 marzo ore 21.00 Piuro (SO) Requiem di Faure'
4 giugno ore 21.00 Tratate Villa Truffini Concerto con i vincitori del Concorso pianistico di Arona 2021
Gallarate 2010 bicentenario nascita Chopin, Roberto Plano pianista



    News Evento

    Leggi anche


    Data ultimo aggiornamento pagina 2022-01-27 10:41:47
    Diniego di responsabilià: le notizie riportate in questa pagina sono state fornite da Enti Pubblici e Privati e, organizzazione eventi e sagre, fiere. Suggeriamo di verificare date, orari e programmi che potrebbero variare, contattando le organizzazioni o visitando il sito ufficiale dell'evento.