sfondo endy
Settembre 2021
eventiesagre.it
Settembre 2021
Numero Evento: 21186726
Eventi Festival
Paesaggi Del Corpo A Velletri
2° Festival Internazionale Di Danza Contemporanea
Date:
Dal: 12/06/2021
Al: 21/11/2021
Dove:
Logo Comune
Lazio - Italia
Contatti
Fonte
Theatron 2.0 Press Office
Scheda Evento

Paesaggi Del Corpo A Velletri

2° Festival Internazionale Di Danza Contemporanea

Da Sabato 12 Giugno a Domenica 21 Novembre 2021 -
Velletri (RM)

Paesaggi Del Corpo A Velletri - Velletri

30 eventi per la II edizione di Paesaggi del Corpo
Festival Internazionale Danza Contemporanea
12 giugno - 21 novembre 2021 | Velletri (RM)

Dal 12 giugno al 21 novembre 2021, più di 30 spettacoli, performance site specific, incursioni urbane, eventi per ragazzi e ragazze verranno presentati da compagnie italiane e internazionali, durante la seconda edizione di Paesaggi del Corpo - Festival Internazionale Danza Contemporanea a Velletri (RM).

Dialoghi, titolo evocativo dell’edizione 2021 del Festival, rimanda alla caratteristica del progetto di mettere in moto processi di incontro e confronto tra le diverse arti, gli artisti e la comunità locale. La rassegna, interamente dedicata al contemporaneo, cerca di raccogliere al suo interno una rosa ampia di proposte artistiche differenti, ognuna caratterizzata dalla propria ricerca stilistica e poetica e dal proprio linguaggio innovativo, per dare una visione ampia e variegata, che vuole comprendere stili e percorsi di ricerca diversificati.

Tra le molte partecipazioni, si annoverano nomi di punta nel panorama italiano come Compagnia Zappalà Danza, Balletto Civile, Silvia Gribaudi, Compagnia Atacama, EgriBianco Danza, Ariella Vidach AiEP, Motus, Gruppo e-Motion, Compagnia ASMED Balletto di Sardegna, Megakles Ballet - Petranura Danza, Andrea Cosentino, DaCru Dance Company e Mandala Dance Company; oltre alla formazione portoghese Companhia De Dança De Almada. Il programma prevede anche produzioni di autori e coreografi emergenti under 35 come Uscite Di Emergenza, Riccardo Guratti, Antonio Taurino, Marta G. Tabacco.

Inoltre la rassegna intende dialogare anche con un pubblico di bambini/e e ragazzi/e ai quali è dedicato Il Brutto Anatroccolo della Compagnia Atacama che viene proposto anche in matinée per le scuole, a seguire diversi incontri con i bambini perché possano conoscere gli autori e gli interpreti, fare domande, condividere emozioni e pensieri.

Il programma comprende anche laboratori pratici con esito finale aperto al pubblico che verranno realizzati in collaborazione con le scuole di danza del territorio, aperti a danzatori, attori, performer, professionisti, amatori, in dialogo tra percorso creativo e approccio pedagogico, guidati da coreografi e docenti di fama internazionale come Patrizia Cavola e Ivan Truol, direttori artistici e coreografi della Compagnia Atacama, Riccardo Guratti, autore e ricercatore di fama internazionale e Beatrice Libonati danzatrice solista e assistente artistica nella compagnia di Pina Bausch dal 1978 al 2006 e poetessa autrice di sette libri di poesie.

Con la finalità di sostenere la creazione artistica, il programma prevede varie residenze creative: la Compagnia Atacama sul progetto Sine Tactu, Uscite Di Emergenza di Davide Romeo sul progetto AQuarium e all'interno della sezione Nuove generazioni due residenze di giovani autori under 35 selezionati in collaborazione con la Piattaforma coreografica Corpo Mobile 2021.

I luoghi della rassegna, scelti con l’attenzione a valorizzare il patrimonio culturale della città di Velletri, saranno come sedi degli spettacoli e delle performance il Teatro Artemisio Gian Maria Volonté, la Casa delle Culture e della Musica (Auditorium, Chiostro, Portici, Giardino, Sala degli affreschi) struttura seicentesca dell’ex Convento del Carmine, luogo denso di attrattive storiche e artistiche e monumento culturale, centro della vita sociale e culturale dei cittadini e dei giovani, essendo anche sede della biblioteca e della Accademia di Belle Arti di Roma.

Tutto incentrato sulle differenti declinazioni dei linguaggi delle arti performative, il Festival raccoglie al suo interno diverse sezioni tematiche che si sviluppano a partire dall’interesse per la multidisciplinarietà e per il dialogo fra le arti e per l’apertura all’internazionalità e alla relazione fra le culture.  Per approfondire la ricerca sul dialogo tra corpo/danza e architetture, beni culturali e paesaggi urbani le compagnie saranno invitate a far entrare in relazione le loro creazioni con i luoghi non convenzionali, dialogando con le architetture e gli spazi naturali. La compresenza delle varie performance dei diversi autori che si susseguono negli spazi, genera a sua volta un dialogo fra le opere, dando luogo ad una differente modalità di presentazione e incontro con il pubblico.

Anche per questa edizione, il Festival esplorerà le diverse ibridazioni tra la danza, intesa come poesia del corpo e la poesia come arte della parola attraverso il progetto tematico Transiti verso Dante. Nel 700° anniversario della morte del Sommo Poeta, verranno presentati spettacoli e tre giornate di performance dedicate alle tre cantiche della Divina Commedia come una sorta di cammino intorno alle idee che la figura di Dante e la sua Opera ci evocano. Ampio spazio sarà dato anche alla ricerca tra danza e arti visive e tra danza e nuove tecnologie con appuntamenti dedicati all’esplorazione e all'utilizzo dei media interattivi in relazione al corpo e al movimento.

Accanto alla programmazione di spettacoli, il Festival metterà in atto progettualità speciali e attività di laboratorio e didattica per creare nuove opportunità per avvicinarsi alla danza contemporanea: tra le altre attività culturali organizzate volte a educare e promuovere il pubblico il programma prevede la messa in atto di Progetti Multidisciplinari Speciali indirizzati ai giovani in collaborazione con IISS C. Battisti di Velletri e l’Accademia di Belle Arti di Roma, sede di Velletri, che coinvolgerà studenti e docenti delle triennali di Pittura e Grafica Editoriale nelle attività del festival.

Come per gli anni precedenti, il Festival verrà realizzato dall’associazione culturale La Scatola dell’Arte, sotto la Direzione artistica di Patrizia Cavola, con il contributo di Regione Lazio, in collaborazione con FONDARC Fondazione di Partecipazione Arte e Cultura Città di Velletri e con il patrocinio del Comune di Velletri.
Tutte le attività si svolgeranno nel rispetto dei protocolli di sicurezza anti-covid.

Il programma del Festival è su: paesaggidelcorpo.it
paesaggidelcorpo.it
facebook | instagram: paesaggidelcorpo
info@paesaggidelcorpo.it


 

Gli appuntamenti di settembre con Paesaggi del Corpo
Festival Internazionale Danza Contemporanea

11-12 e 26 settembre | Velletri (RM)

Dopo il grande successo di pubblico e di partecipazione dei primi due mesi di programmazione, dall’11 settembre riprendono gli appuntamenti con la danza nazionale e internazionale a Velletri (RM) per Paesaggi del Corpo Festival Internazionale Danza Contemporanea.

11 settembre 2021 ore 18:00, presso la Casa delle Culture e della Musica, la compagnia AIEP Ariella Vidach inaugura il weekend con lo spettacolo Cadenze Spirituali. Il progetto, con la coreografia di Ariella Vidach, elabora un percorso danzato molto semplice che prende riferimento dalla struttura caratteristica delle terzine dantesche per comporre le sequenze coreografiche che attraverseranno lo spazio. La ritmica cadenzata e gli accenti regolari inducono nei performer e negli spettatori, condizioni fisiche e mentali che incoraggiano l’introspezione e l’ascolto dello spazio e degli altri e della loro relazione. Interpretato da 3 performer il progetto prevede, durante alcune parti della performance anche l’inclusione degli spettatori ai quali verranno insegnate semplici sequenze di movimento che diventeranno parte della coreografia.

Si continua con Mantis Profezie Donne Autoavveranti di USCITE DI EMERGENZA del giovane coreografo Davide Romeo: un pezzo pensato per sole donne che affrontano il tema dell'autoaffermazione passando per una ricerca, che diventa un viaggio attraverso pensieri, turbe, debolezze, desideri.  Il tappeto sonoro di questa ricerca sono estratti di registrazioni di persone e personaggi inerenti al tema della profezia assieme a monologhi di donne attualmente famose e che hanno segnato l'immaginario collettivo parlando di sé con una vena ironica molto marcata come Anna Marchesini, Luciana Litizzetto, Virginia Raffaele, Lucilla Giagnoni. Lontani dal voler identificare la condizione femminile, la performance mira a rappresentare un percorso di autoscienza che trova la sua massima realizzazione nel percorso che ognuno di noi programma e prevede. Tutti noi siamo predestinati a qualcosa che abbiamo già profetizzato.

Il noto autore, attore, comico Andrea Cosentino presenta Dislessie Dantesche, una breve conferenza spettacolo dadaista e irriverente su Dante, ovvero una lettura e parafrasi poco accademica dell'incipit dell'Inferno, dove si discute di endecasillabi monchi, rime alternate, versificazioni alternative e mancamenti linguistici del sommo poeta.

Infine verrà presentato al pubblico l’esito del laboratorio Due stelle mi aspettavano a Fiumicino condotto da Beatrice Libonati, danzatrice solista e assistente artistica, dal 1978 sino al 2006, per la compagnia Tanztheater Wuppertal di Pina Bausch.

Il 12 settembre alle ore 18:00, la Compagnia Atacama, diretta da Patrizia Cavola e Ivan Truol, si esibisce presso la Casa delle Culture e della Musica, un estratto site specific da La danza della realtà proseguendo la ricerca ispirata all’universo di Alejandro Jodorowsky che coglie con il suo sguardo visionario la realtà e la condizione esistenziale dell’essere umano. Tema centrale la complessità del vivere contemporaneo e la natura antica, ancestrale dell’uomo che permane anche nella contemporaneità. Fragilità, conflitti, relazioni, innocenza, violenza. Velocità, ritmo incessante. Poesia e grottesco si miscelano. Un viaggio attraverso le contraddizioni dell’essere umano con attenzione a sorriderne poiché “Il sapere e il riso si confondono” (Ludwig Wittgenstein).

Conclude la serata il progetto coreografico The Divina’s, a cura di Rosanna e Simona Cieri della compagnia Motus che porta in scena storie antiche di prevaricazione sul corpo delle donne con un linguaggio assolutamente contemporaneo, indagando la modernità di alcuni personaggi femminili della Divina Commedia: Pia de Tolomei, Pentesilea e Lucrezia. Queste figure simbolo della violenza di genere, rievocano tematiche attuali: il presunto consenso della donna all’atto sessuale, la convinzione che la violenza possa essere provocata dalle caratteristiche fisiche o di atteggiamento della donna, il senso di colpa e la vergogna della vittima e il diritto di possesso sulla vita della donna da parte del partner.

Al Teatro Artemisio Gian Maria Volontè, il 26 settembre alle ore 18:00, la compagnia toscana MOTUS presenta A≠B ADIVERSODAB, una performance di danza contemporanea, energica, espressiva e a tratti ironica. Un’esibizione che affronta il tema delle diversità, interrogandosi sui concetti di uguaglianza ed equità. In breve, per denunciare che troppo spesso, citando Orwell: “Tutti sono uguali ma qualcuno è più uguale degli altri”.  A≠B utilizza il particolare stile coreografico della Compagnia per sottolineare che le diversità sono una ricchezza, da tutelare e valorizzare. Le coreografie sono di Simona Cieri (assistente alla coreografia Martina Agricoli) e la regia di Rosanna e Simona Cieri.

Come per gli anni precedenti, il Festival verrà realizzato dall’associazione culturale La Scatola dell’Arte, sotto la Direzione artistica di Patrizia Cavola e sostenuto dalla Regione Lazio con il Fondo Unico 2021 sullo Spettacolo dal Vivo. In collaborazione con FONDARC Fondazione di Partecipazione Arte e Cultura Città di Velletri e con il patrocinio del Comune di Velletri. Tutte le attività si svolgeranno nel rispetto dei protocolli di sicurezza anti-covid. Il programma del Festival è su: paesaggidelcorpo.it

PROGRAMMA

11 settembre 2021 ore 18:00

Casa delle Culture e della Musica, Piazza Trento e Trieste
IEP ARIELLA VIDACH “CADENZE SPIRITUALI”

Coreografia Ariella Vidach
Interpreti Sofia Casprini, Alice Raffaelli, Marina Bertoni
Produzione Ariella Vidach –AIEP / 2021

USCITE DI EMERGENZA “Mantis” Profezie Donne Autoavveranti
Coreografo: Davide Romeo
Montaggio Audio Di Davide Romeo
Danzatori: Alice Bellini, Sara Chinetti, Noemi Piva
Produzione: Ass. Cult. Atacama Onlus con il contributo di MIC  Ministero della Cultura

ANDREA COSENTINO “DISLESSIE DANTESCHE”
di e con Andrea Cosentino

12 settembre 2021 ore 18:00

Casa delle Culture e della Musica, Piazza Trento e Trieste
ATACAMA PILLOLE DA “LA DANZA DELLA REALTÀ”

Ideazione, Coreografia, Regia, Luci: Patrizia Cavola - Ivan Truol
Con: Nicholas Baffoni, Marco Cappa Spina, Valeria Loprieno, Cristina Meloro, Camilla Perugini
Musiche Originali: Epsilon Indi
Costumi: Milena Corasaniti
Produzione: Atacama
Con il contributo di: MiC Ministero della Cultura e REGIONE LAZIO
In coproduzione con Paesaggi del Corpo – Festival Internazionale Danza Contemporanea
Residenze: La Scatola Dell’Arte

MOTUS “THE DIVINA’S”
Coreografia Martina Agricoli
Soggetto Rosanna Cieri
Musica autori vari
Danzatori Martina Agricoli, Paloma Biagioli, Ilaria Fratantuono, Roberta Morello, Mattia Solano
Regia Rosanna e Simona Cieri
Produzione MOTUS con il sostegno di Regione Toscana

26 settembre 2021 ore 18:00

Teatro Artemisio Gian Maria Volontè, Via E. Fondi
-MOTUS “A≠B ADIVERSODAB”

Coreografie Simona Cieri
Concept e Drammaturgia Rosanna Cieri
Musiche autori vari
Danzatori Martina Agricoli, Paloma Biagioli, Filippo Di Crosta, Ilaria Fratantuono,
Roberta Morello, Mattia Solano
Regia Rosanna e Simona Cieri
Produzione MOTUS
“AdiversodaB” è prodotto con il sostegno di Regione Toscana ed è parte del Progetto A-LIKE sostenuto con i fondi Otto per Mille della Chiesa Valdese



    News Evento

    Leggi anche


    Data ultimo aggiornamento pagina 2021-09-03 09:36:15
    Diniego di responsabilià: le notizie riportate in questa pagina sono state fornite da Enti Pubblici e Privati e, organizzazione eventi e sagre, fiere. Suggeriamo di verificare date, orari e programmi che potrebbero variare, contattando le organizzazioni o visitando il sito ufficiale dell'evento.