sfondo endy
Settembre 2020
eventiesagre.it
Settembre 2020
Numero Evento: 21186726
Eventi Festival
Paesaggi Del Corpo A Velletri
Festival Internazionale Di Danza Contemporanea
Date:
Dal: 19/09/2020
Al: 12/12/2020
Dove:
Logo Comune
Lazio - Italia
Contatti
Fonte
Theatron 2.0 Press Office
Scheda Evento
la bella epoque

Paesaggi Del Corpo A Velletri

Festival Internazionale Di Danza Contemporanea

Da Sabato 19 Settembre a Sabato 12 Dicembre 2020 -
Velletri (RM)

Paesaggi Del Corpo A Velletri - Velletri

PAESAGGI DEL CORPO
FESTIVAL INTERNAZIONALE DANZA CONTEMPORANEA
19 settembre - 12 dicembre 2020 Velletri (RM)

Dal 19 settembre al 12 dicembre 2020, si svolgerà a Velletri, il Festival internazionale di danza contemporanea Paesaggi del Corpo con l'obiettivo di promuovere e diffondere la conoscenza della danza contemporanea in tutte le sue declinazioni con particolare attenzione a quei lavori che si collocano in un crocevia dove si incontrano le arti, innovando e dando vita a nuovi linguaggi. Radici, titolo evocativo dell’edizione 2020 del Festival, rimanda all’aspirazione del progetto a radicarsi e a intessere una fitta rete di relazioni con il territorio, la città, le comunità e i cittadini che li abitano mettendo in primo piano la danza ovvero l’arte che predilige il corpo per raccontare l’uomo nella sua fragilità, grandezza e diversità e il suo tempo, grazie alla sua forza poetica. Il Festival verrà realizzato dall’associazione culturale La Scatola dell’Arte, sotto la Direzione artistica di Patrizia Cavola, con il contributo di Regione Lazio Assessorato alla Cultura e Politiche Giovanili, in collaborazione con FONDARC Fondazione di Partecipazione Arte e Cultura Città di Velletri e con il patrocinio del Comune di Velletri.

Paesaggi del Corpo vuole dialogare con un pubblico ampio e trasversale che includa varie generazioni, invitando i cittadini a riscoprire i luoghi attraverso la poesia della danza. Il progetto trimestrale prevede vari interventi e differenti modalità di presentazione e incontro con il pubblico: spettacoli, performance site specific e di danza urbana, residenze artistiche, laboratori con esiti pubblici, incontri, progetti speciali a carattere multidisciplinare rivolti ai giovani e agli studenti, volti a creare momenti di relazione tra la danza e altre arti, come l’arte visiva, la scrittura, la musica, le nuove tecnologie.

La rassegna, interamente dedicata al contemporaneo, cerca di raccogliere al suo interno una rosa ampia di proposte artistiche differenti, ognuna caratterizzata dalla propria ricerca stilistica e poetica e dal proprio linguaggio innovativo, per dare una visione ampia e variegata, che vuole comprendere stili e percorsi di ricerca diversificati. Il programma prevede produzioni di compagnie italiane, internazionali e di autori e coreografi emergenti anche under 35.

Tra le molte partecipazioni, si annoverano nomi di punta nel panorama italiano come Compagnia Zappalà Danza, EgriBianco Danza, Gruppo e-Motion, Compagnia ASMED Balletto di Sardegna, DNA, Megakles Ballet - Petranura Danza, Ariella Vidach AiEP, Compagnia Atacama e la coreografa Adriana Borriello e formazioni internazionali di grande prestigio tra cui Compagnie Irene K, Cia Pe Mellado ed EnClave Danza & ES.ARTE.

Tutto incentrato sulle differenti declinazioni dei linguaggi della danza contemporanea, il Festival raccoglie al suo interno diverse sezioni tematiche che si sviluppano a partire dall’interesse per la multidisciplinarietà e per il dialogo fra le arti e per l’apertura all’internazionalità e alla relazione fra le culture.

Per approfondire la ricerca sul dialogo tra corpo/danza e architetture/ beni culturali /paesaggi urbani le compagnie saranno invitate a far entrare in relazione le loro creazioni con i luoghi non convenzionali che abiteranno all’interno della Casa delle Culture e della Musica, dialogando con le architetture e gli spazi naturali.

Per il Focus Cile, sezione dedicata all’incontro tra danza e poesia e letteratura con uno sguardo sull’internazionalità e l’incontro tra le culture, sarà ospite del festival la compagnia cilena Cia Pe Mellado che presenterà in streaming lo spettacolo La Bailarina dedicato alla poetessa cilena Gabriela Mistral; mentre la Compagnia Atacama porterà in scena la nuova creazione La Danza della realtà, ispirata all’autore cileno Alejandro Jodorowsky. Accompagneranno gli spettacoli due incontri pubblici. Sul versante arte e nuovi media, EnClave Danza & ES.ARTE, e-Motion e Ariella Vidach AiEP esploreranno l’utilizzo dei media interattivi in relazione al corpo e al movimento, interagendo con video mapping e proiezioni, facendo delle nuove tecnologie un punto di ricerca espressiva attento all’innovazione del linguaggio.

Il Festival dedicherà uno spazio anche alla nuova generazione di autori per favorire la creatività emergente e garantire il ricambio generazionale dell’offerta presentando realtà artistiche di grande talento come Uscite Di Emergenza, DNA, Valeria Loprieno, Manolo Perazzi e Irene Fiordilino. Inoltre Paesaggi del corpo tenterà di dialogare anche con un pubblico di bambini e ragazzi ai quali è dedicato Of Feet and Paws della compagnia belga Irene K e Perseo e Medusa della Compagnia ASMED Balletto di Sardegna che viene proposto anche in matinée per le scuole.

Le attività di Paesaggi del Corpo si svolgeranno in differenti spazi, scelti per valorizzare il patrimonio culturale della città: il Teatro Artemisio Gian Maria Volonté,  sede degli spettacoli; la Casa delle Culture e della Musica, struttura seicentesca dell’ex Convento del Carmine, luogo denso di attrattive storiche e artistiche, che all’interno offre diversi spazi: l’Auditorium, il corpo centrale dell’ex chiesa medievale, il Chiostro, quadrangolare, coperto da un porticato con volte a crociera dove viene allestito un palco, il Giardino adornato da colonne ottocentesche, la Sala degli Affreschi, ex refettorio attualmente trasformato in spazio espositivo e sala conferenze. L’intera struttura è un luogo di ritrovo cittadino, pensato per ospitare eventi a sfondo culturale ed esso stesso monumento alla cultura da vivere quotidianamente nel silenzio del chiostro o del giardino, in un sereno sodalizio tra arte e natura.

Accanto alla programmazione di spettacoli, il Festival metterà in atto progettualità speciali e attività di laboratorio e didattica per creare nuove opportunità per avvicinarsi alla danza contemporanea, assimilarne i nuovi linguaggi e processi creativi con il preciso scopo di formare nuovi artisti e nuovi spettatori. Tra le altre attività culturali organizzate volte a educare e promuovere il pubblico il programma prevede la messa in atto di Progetti Multidisciplinari Speciali indirizzati ai giovani in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Roma, sede di Velletri, che coinvolgerà studenti e docenti delle triennali di Pittura e Grafica Editoriale nelle attività del festival e con l’IISS C. Battisti di Velletri.

Programma completo su:
paesaggidelcorpo.it
facebook | instagram: paesaggidelcorpo
info@paesaggidelcorpo.it

CALENDARIO EVENTI

19 settembre 2020 h 18 | Casa delle Culture e della Musica
Compagnia Motus | Pia
Gruppo e-Motion - Manolo Perazzi | Crossover
Uscite Di Emergenza |   Imprinting Esporsi non sarà più la stessa cosa.

26 settembre 2020  h 17:30| Casa delle Culture e della Musica
Compagnie Irene K (Belgio) | Of Feet And Paws
Compagnia EgriBiancoDanza | Lo Spazio dell'Anima

27 settembre 2020 h 17:30 | Casa delle Culture e della Musica
Compagnie Irene K (Belgio) | Mains D'Or
Compagnia Movimento Danza - Irene Fiordilino | Self - Portrait In Yellow Shades
Ariella Vidach AiEP | 10 Giardini da non perdere

3 ottobre 2020 h 17:30| Casa delle Culture e della Musica
Megakles Ballet Petranura Danza  | Respiro
DNA |  Materica
EnClave Danza & ES.ARTE (Spagna) |  IA*La Edad Pos Humana Intuición Artificial (estratto)

4 ottobre 2020 h 18 | Teatro Artemisio Gian Maria Volontè
EnClave Danza & ES.ARTE  (Spagna) |  IA*La Edad Pos Humana Intuición Artificial

16 ottobre 2020 h 21  | Teatro Artemisio Gian Maria Volontè
Valeria Loprieno  |  Da Consumarsi Preferibilmente Entro best before…
Uscite Di Emergenza | Physics Of Vulnerability

31 ottobre 2020 h 21 | Auditorium Casa delle Culture e della Musica
Compagnia Adriana Borriello |  La conoscenza della non conoscenza

8 novembre 2020 h 17:30 | Teatro Artemisio Gian Maria Volontè
Asmed Balletto Di Sardegna |  Perseo e Medusa

9 novembre 2020 matinée h 10 | Teatro Artemisio Gian Maria Volontè
Asmed Balletto Di Sardegna  |   Perseo e Medusa

20 novembre 2020 h 19:30 | Teatro Artemisio Gian Maria Volontè
Incontro in streaming con la compagnia su “Gabriela Mistral. Poesia e Danza”
h 21  | Teatro Artemisio Gian Maria Volontè
Cia Pe Mellado (Cile) | La Bailarina  (streaming)

22 novembre 2020 h 17:30 | Teatro Artemisio Gian Maria Volontè
Compagnia Atacama |  La Danza della realtà
A seguire incontro con la compagnia su “Alejandro Jodorowsky. Danza e letteratura”

24 novembre 2020 matinée h 10 | Teatro Artemisio Gian Maria Volontè
Compagnia Atacama |  La Danza della Realtà

5 dicembre 2020 h 21 | Teatro Artemisio Gian Maria Volontè
Compagnia Zappalà Danza | Romeo E Giulietta 1.1. La Sfocatura Dei Corpi

12 dicembre 2020 h 21 | Teatro Artemisio Gian Maria Volontè
Gruppo e-Motion | Voglio La Luna


Paesaggi Del Corpo A Velletri - Velletri

PAESAGGI DEL CORPO
FESTIVAL INTERNAZIONALE DANZA CONTEMPORANEA
3-4 ottobre 2020 h 17:30 | Casa delle Culture e della Musica - Velletri (RM)

Si è da poco concluso il secondo weekend di Paesaggi del Corpo Festival Internazionale di Danza Contemporanea, con performance e spettacoli di notevole profilo presso la location della Casa delle Culture e della Musica, a Velletri (RM). I prossimi quattro appuntamenti prenderanno vita sempre nel fine settimana, 3 e 4 ottobre, dalle ore 17:30, con due compagnie nazionali e una proveniente dalla Spagna, che si esibiranno anche nel Teatro Artemisio Gian Maria Volontè.

Dopo aver esplorato vari linguaggi fino ad oggi, il 3 ottobre alle 17:30 la compagnia siciliana Megakles Ballet Petranura Danza porterà sulle scene del Festival Paesaggi del Corpo Respiro, una riflessione in danza sulla libertà, sulla sua concreta definizione e sulla comprensione di essa.  Con il loro linguaggio coreografico si metterà in relazione il sogno libertario dell’uomo con l’innata tendenza alla sicurezza, che porta, in alcuni casi, a soffocare questo valore essenziale. Lo spettacolo cercherà a suo modo di divincolare dalle catene delle definizioni il concetto di libertà, lasciandolo andare tra le vie delle possibilità e facendo vivere in noi la sua profonda essenza: il dubbio, non contemplato in sistemi privi di questo fondamentale diritto.

Sempre nella giornata di sabato si esibirà la compagnia di danza DNA, nata a Bologna nel 2009. Il loro progetto, Materica, plasma e si plasma in luoghi performativi non convenzionali, studiando e conquistando lo spazio in un atto concreto, che sostiene, stimola e genera la creazione stessa. La performance cercherà di esplorare la convivenza nell’essere umano tra ciò che nel corpo ha una massa, un peso, una densità e ciò che resta sospeso attorno alla forma, l’etereo, l’elemento sensibile. Prenderà vita in questo modo un evento performativo in dialogo con lo spettatore, che metterà in relazione i concetti di peso e di leggerezza (del corpo, delle azioni, delle intenzioni). A chiudere la serata di sabato sarà la compagnia spagnola EnClave Danza & ES.ARTE, con un estratto da IA*La Edad Pos Humana Intuición Artificial, che interrogherà il pubblico su questioni etiche come l’intelligenza artificiale e la sua velocissima evoluzione, utilizzando media interattivi in relazione al corpo e al movimento, interagendo con video mapping e proiezioni.

Quella del 4 ottobre alle ore 18:00 sarà una serata imperdibile perché il Festival Paesaggi del Corpo inaugurerà un'altra delle sedi di questa rassegna: il Teatro Artemisio Gian Maria Volontè. A calcare per primo questo palcoscenico è di nuovo EnClave Danza & ES.ARTE che presenterà in forma completa il suo spettacolo IA*La Edad Pos Humana Intuición Artificial. Uno spettacolo che porrà il pubblico di fronte a questioni importanti riguardo al futuro della società e sulle sue capacità di gestire o meno le vicissitudini globali in modo etico e costruttivo.

Programma completo su paesaggidelcorpo.it

3 ottobre 2020 h 17:30| Casa delle Culture e della Musica

Megakles Ballet Petranura Danza | Respiro
Cos’è la libertà? Siamo in grado di comprenderla, di definirla, di spiegarla?

È facile darla per scontato se nessuno ce l’ha mai tolta. Più cerchiamo di razionalizzarla, più la incateniamo e le creiamo rigidi confini. Noi sogniamo la libertà, ma vogliamo la sicurezza. Allora come un pittore immortala uno splendido paesaggio dentro una cornice, così tendiamo ad imprigionare la libertà nella disciplina. Ma la libertà non è dogma, non ha certezze e non ne dà. Essa è possibilità non obbligo. La libertà contempla il dubbio, l’errore. E’ carica di slanci la libertà, e i suoi confini sono sottili, mobili. E’ un virus dal quale ogni essere umano desidera essere contagiato. Forse in questa sorta di libertà condizionata, che violentemente turba questo tempo, riusciamo a percepirne l’essenza nella sua assenza.

Coreografie Salvatore Romania, Laura Odierna
Danzatore Salvatore Romania  
Musicisti Antonio Moncada (percussioni), Carlo Cattano (fiati)
Produzione Megakles Ballet con il contributo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e dell’Assessorato Turismo Sport Spettacolo Regione Sicilia

DNA | Materica

Il progetto site specific nasce come azione che plasma e si plasma in luoghi performativi non convenzionali, che consentono all’atto coreografico di muoversi in una composizione istantanea dello spazio, che sostiene, stimola e genera la creazione stessa. La performance vuole sfidare le leggi della gravità e dell’esistenza e consistenza della materia in un ipotetico vuoto, esplorando la convivenza nell’essere umano tra ciò che nel corpo ha una massa, un peso, una densità e ciò che resta sospeso attorno alla forma, l’etereo, l’elemento sensibile. Il linguaggio coreografico già impegnato in tale ricerca può creare un evento performativo in dialogo con lo spettatore che metta in continua relazione peso e leggerezza (del corpo, delle azioni, delle intenzioni).

Coreografia e Regia Elisa Pagani
Danzatori Francesca Caselli e Massimo Monticelli
Musica Steve Reich, Goldmund, Pergolesi, Royal Scott dragoon guards
Produzione Associazione Culturale DaNzA

EnClave Danza & ES.ARTE (Spagna) | IA*La Edad Pos Humana Intuición Artificial (estratto)
L'Intelligenza Artificiale può svilupparsi a una velocità esponenziale, questo non ci permette di immaginare un suo sviluppo superiore a tutti i livelli all'umano?
L'essere umano ad oggi, non è stato in grado di risolvere alcuni problemi fondamentali in termini di evoluzione personale e sociale…
Possiamo immaginare che il Pianeta verrà distrutto dalla nostra incapacità di gestire le nostre vicissitudini in un modo etico e costruttivo?

Ideazione e Coreografia Cristina Masson
Con Cristina Masson - Erina Sanders
Musicista Odin Kabal
Composizione musicale Ramón Paus
Videocreazione Mariel Ml / Juan V. Chuliá

4 ottobre 2020 h 18 | Teatro Artemisio Gian Maria Volontè

EnClave Danza & ES.ARTE (Spagna) | IA*La Edad Pos Humana Intuición Artificial
L'Intelligenza Artificiale può svilupparsi a una velocità esponenziale, questo non ci permette di immaginare un suo sviluppo superiore a tutti i livelli all'umano?
L'essere umano ad oggi, non è stato in grado di risolvere alcuni problemi fondamentali in termini di evoluzione personale e sociale…
Possiamo immaginare che il Pianeta verrà distrutto dalla nostra incapacità di gestire le nostre vicissitudini in un modo etico e costruttivo?

Ideazione e Coreografia Cristina Masson
Con Cristina Masson - Erina Sanders
Musicista Odin Kabal
Composizione musicale Ramón Paus
Videocreazione Mariel Ml / Juan V. Chuliá
Costumi Jasanzo
Luci Félix Gontán
Dir. Técnica Félix Gontán
Fotografía Félix Gontán / Fernando Briones

bollicine nel chiostro


News Evento

Leggi anche


Diniego di responsabilià: le notizie riportate in questa pagina sono state fornite da Enti Pubblici e Privati e, organizzazione eventi e sagre, fiere. Suggeriamo di verificare date, orari e programmi che potrebbero variare, contattando le organizzazioni o visitando il sito ufficiale dell'evento.