sfondo endy
Luglio 2022
eventiesagre.it
Luglio 2022
Numero Evento: 21102487
Eventi Festival
Tignano Festival
32^ Edizione
Date:
Dal: 03/07/2019
Al: 20/07/2019
Dove:
Logo Comune
Toscana - Italia
Contatti
Cell.: +39 338 8680595
Fonte
Ufficio Stampa
Evento Passato! Per aggiornamenti: segnalazione@eventiesagre.it
Scheda Evento
fiaccadori-300x250
dado d'oro

Tignano Festival

32^ Edizione

Da Mercoledì 03 a Sabato 20 Luglio 2019 - dalle ore 21:30
Tignano - Barberino Tavarnelle (FI)

Tignano Festival - Barberino Tavarnelle

Responsabilità sociale, ambiente e pace al centro del 32° Tignano Festival per l'Ambiente e l'Incontro tra i Popoli

Dal 3 al 20 luglio otto appuntamenti tra musica, cinema, teatro e incontri culturali. Premi al regista Thomas Torelli e allo scienziato Stefano Mancuso.

BARBERINO TAVARNELLE (Fi) – La 32° edizione del Tignano Festival per l'Ambiente e l'Incontro tra i Popoli, patrocinata da Regione Toscana e Città Metropolitana, mette quest'anno con forza l'accento su alcuni grandi temi di salvaguardia ambientale e sul cambiamento interiore che ognuno di noi può affrontare per favorire la pace, in tutte le sue declinazioni. La kermesse vede tra gli altri la partecipazione di ISDE - Medici per l'Ambiente, Federbio, Zero Waste Italy, Centro Rifiuti Zero di Capannori, Cambia la Terra, Un Altro Mondo, Biodistretto del Montalbano e LINV – International Laboratory of Plant Neurobiology.

Inaugurazione il 3 luglio ore 21:30 con un concerto lirico in favore dell'associazione S.C.I.E. - Sul Cammino in Evoluzione aps, a favore di iniziative di aiuto psicologico per i malati oncologici nell’azienda USL Toscana Centro. La soprano Sofia Folli e il baritono Alessandro Martinello saranno accompagnati al pianoforte da Alice Manuguerra. Ingresso € 10,00.

Venerdì 5 luglio ore 21:30 il Premio Incontro tra i Popoli a Thomas Torelli, regista, autore e produttore indipendente, per il film documentario “Choose Love”. L’Amore in ogni gesto quotidiano come strategia di cambiamento ed evoluzione; il valore del perdono, i suoi benefici per la salute fisica, mentale e spirituale. Interviste di Anna Polin. Ingresso € 5,00

Domenica 7 luglio ore 21:30 l'incontro “Rifiuti Zero” con Rossano Ercolini, Goldman Environmental Prize (Nobel alternativo per l'Ambiente) nel 2013,presidente di Zero Waste Europe e Zero Waste Italy. Interventi a cura di Laura Lo Presti del Centro Rifiuti Zero di Capannori. Ingresso libero.

Mercoledì 10 luglio ore 21:30 sarà la volta di “Canzoni per Madre Terra” con Federico Sirianni, cantautore, autore, storyteller, uno dei più quotati esponenti della canzone d'autore italiana, erede della storica generazione della “scuola genovese”. Insieme a lui Liana Marino, cantante, chitarrista, autrice e interprete raffinata. Ingresso libero.

Teatro e musica giovedì 11 luglio ore 21:30 con “L'Uomo che piantava gli alberi” dal racconto di Jean Jono. Narratore Andrea Bruni, ambientazione sonora a cura di Gigi Biolcati e Alessandro Luchi. Introduzione allo spettacolo di Dario Boldrini. Ingresso € 5,00.

Domenica 14 luglio ore 21:30 l'incontro “Pesticidi e salute” con gli esperti Patrizia Gentilini, Giunta nazionale ISDE Medici per l'Ambiente, Maria Grazia Mammuccini, presidente di Federbio, Edoardo Prestanti, sindaco del Comune di Carmignano (libero da pesticidi) e rappresentante del Biodistretto del Montalbano, Stefano Santarelli, direttore di Gal Start. Ingresso libero.

Giovedì 18 luglio ore 21:30 il Premio per l'Ambiente a Stefano Mancuso, biologo e curatore de La Nazione delle Piante. Neurobiologo vegetale e appassionato divulgatore, è stato inserito dal «New Yorker» nella classifica dei “world changers” ed è una tra le massime autorità mondiali impegnate a studiare e divulgare una nuova verità sulle piante. Ingresso libero.

Chiusura del festival sabato 20 luglio ore 21:30 con “Le Quattro Stagioni” di Antonio Vivaldi interpretate dall'Orchestra da Camera Fiorentina. Ingresso € 5,00.

Informazioni: 338 86.80.595, www.tignano.it


Tignano Festival - Barberino Tavarnelle

Al Tignano Festival musica d'autore e teatro per l'ambiente

Mercoledì 10 luglio “Canzoni per Madre Terra” di Federico Sirianni e Liana Marino. Giovedì 11 luglio teatro e musica con “L'uomo che piantava gli alberi” interpretato da Andrea Bruni.

BARBERINO TAVARNELLE (Fi) – Nella piazzetta del Castello di Tignano continua la kermesse del festival con due appuntamenti artistici a sfondo ambientale. Mercoledì 10 luglio ore 21:30 “Canzoni per Madre Terra” con Federico Sirianni, cantautore, autore, storytelle, uno dei più quotati esponenti della canzone d'autore italiana, erede della generazione della “scuola genovese”. Insieme a lui Liana Marino, cantante, chitarrista, autrice e interprete raffinata. Ingresso libero.

Federico Sirianni è stato premiato come miglior esordiente al Premio Tenco nel 1993 e ha vinto il premio Musicultura della critica nel 2004, il premio Bindi nel 2006 e il premio Lunezia Doc nel 2010. Ha pubblicato quattro album l’ultimo dei quali, “Il Santo”, ha ricevuto la menzione speciale del Club Tenco per la manifestazione Musica contro le mafie. Con il suo recital dedicato a Giorgio Gaber Qualcuno era comunista ha ricevuto il patrocinio della Fondazione Gaber. Ha collaborato con il poeta torinese Guido Catalano e con il trasformista Arturo Brachetti. Ha insegnato Songwriting alla Scuola Holden di Torino ed è tutor per il progetto “Cantautori nelle scuole” organizzato e promosso dalla Regione Liguria.

Liana Marino ha vinto “Materautori” come miglior cantautore solista nel 2010, “T-rumors” nel 2011, “Io farnetico” nel 2012. Si è classificata seconda al premio “La Canzone italiana d’autore” 2012. Ha vinto il premio come miglior arrangiamento “Musica Controcorrente 2013 e nel 2014 la rassegna “Greenage” presso la Maison Musique di Rivoli. Nel 2017 si è aggiudicata l'Arezzo Wave Band Molise. Condivide il palco con artisti come Paolo Benvegnù, NCCP, Teresa De Sio, Fausto Mesolella (Avion Travel), Patrizia Laquidara, Federico Sirianni, Guido Catalano, Amanda Sandrelli e Daniela Morozzi. “La Grazia e l’Eleganza” è il suo primo EP.

Teatro e musica giovedì 11 luglio ore 21:30 con “L'Uomo che piantava gli alberi” dal racconto di Jean Jono. Narratore Andrea Bruni, ambientazione sonora a cura di Gigi Biolcati e Alessandro Luchi. Regia di Andrea Bruni e Alessia De Rosa, introduzione allo spettacolo di Dario Boldrini. Ingresso € 5,00.

Un testo essenziale da cui gli artisti sono partiti per mettere in scena un insieme di suoni, musica, parole e gesti. Una storia che muove le coscienze. Una fiaba moderna per capire l'importanza del lavoro individuale e la potenza delle inprese, anche quelle più modeste, che iniziano sempre da un piccolo seme. L'adattamento teatrale di Bruni cerca di coniugare lo spirito ecologista del racconto al tema della ricerca interiore. Accanto all'attore due musicisti dalle diverse e importanti esperienze che suoneranno strumenti di legno e materiale di recupero, colonna sonora e scenografia mutante del racconto. Percussioni e melodie nasceranno dall'uso diverso di cortecce, piatti, lamiere, senza tralasciare l'uso del corpo che diventerà una vera e propria batteria vivente. Da sottolineare le capacità straordinarie di Gigi Biolcati nell'arte della "Body percussion".

Andrea Bruni è autore, attore, regista e insegnante. Ha portato i suoi spettacoli (“A viso aperto”, “Sarà Ora? Su il sipario!”, “Non mi va!”, “Le novelle di fine mese”) nei più importanti teatri italiani come il Parioli di Roma e l’Ariston di Sanremo. La sua ricerca espressiva lo ha fatto approdare in Tv dove, partendo dalla stesura di testi comici, è diventato protagonista di popolari trasmissioni come “Domenica In”, "Buona Domenica", "L'anno che verrà" ,“Quelli che il calcio”. Nel 2006 vince il premio “Renzo Montagnani” come personaggio toscano dell’anno. Nel 2007 riceve la “Maschera d’argento” per il teatro, premio dedicato a Ernesto Calindri, come personaggio emergente della stagione. Nel 2012 fonda l'associazione culturale "Libera tutti", con sede a Sesto Fiorentino, con la quale crea un laboratorio stabile sullo studio della comicità.

Dario Boldrini è architetto e fondatore dell'associazione Seminaria, un progetto che spazia dalla creazione di orti e giardini ai laboratori di orticoltura per bambini e adulti, dalle spirali di erbe aromatiche ai seminari di orti creativi. Appassionato divulgatore, ha realizzato centinaia di servizi per il programma GEO di RAI 3 in giro per l’Italia. Il suo progetto della Terza Piazza a Firenze (Coop di piazza Leopodo) è diventato un modello di aggregazione sociale. “Giardiniere planetario” è una qualifica ereditata da Gilles Clèment, agronomo e paesaggista francese.



    News Evento

    Leggi anche


    Data ultimo aggiornamento pagina 2019-07-09 17:24:18
    Diniego di responsabilià: le notizie riportate in questa pagina sono state fornite da Enti Pubblici e Privati e, organizzazione eventi e sagre, fiere. Suggeriamo di verificare date, orari e programmi che potrebbero variare, contattando le organizzazioni o visitando il sito ufficiale dell'evento.