sfondo endy
Gennaio 2019
eventiesagre.it
Gennaio 2019
Numero Evento: 21075095
Eventi EnoMusicali
Pecoraduno
Dove:
Dal: 13/06/2014
Al: 15/06/2014
Dove:
Logo Comune
Lazio - Italia
Contatti
Telefono:
Fonte
Eventi e Sagre
Evento Passato! Per aggiornamenti: segnalazione@eventiesagre.it
Scheda Evento

Pecoraduno 2014
La festa della Repubblica ... della Pecora

13 giugno - 15 giugno
Dal 13 giugno alle 20.00 al 15 giugno alle 23.00
Campoleone (Lanuvio) piazza Baden Powell

Pecoraduno - Lanuvio

Tutto iniziò per gioco in un piccolo vitigno campoleonese in mezzo a trattori, chitarre, vino, birra e, ovviamente, tanta carne di pecora. Ora il Pecoraduno è diventata un festa "mondiale", certamente non per dimensioni o richiamo internazionale, piuttosto per desiderio di buon augurio verso gli azzurri che si avviano in Brasile alla ricerca della quinta stella iridata e agguantare, così, il record di titoli mondiali collezionati dai padroni di casa.

Messi da parte gli auguri calcistici nazional-popolari la sesta edizione del Pecoraduno sarà l'occasione migliore per assaggiare i sapori veri dei pascoli ovini dell'agro romano e pontino. Succulenta carne di pecora come solo al Pecoraduno è possibile mangiare. Lo stand gastronomico in cui si impegnano spalla a spalla giovani del luogo insieme a esperte cuoche nostrane, di origine sarda e abruzzese, servirà i piatti tipici delle loro culture pastorali di provenienza: malloreddus al sugo di pecora, seadas, pecora alla brace, arrosticini e succulenta pecora al callaro.

Il menù musicale offre, invece, momenti di ottimo rock e grande cantautorato a km zero. La scena si tinge di hard rock già il venerdì, con i Los Dirty Julios capitanati dal frontman Massimo Tedeschi (noto a livello locale come Bocio). La band è tutta apriliana ed è nata recentemente dalla fusione da alcuni dei più importanti esponenti del rock pontino, provenienti da band come Perturbatio Mentis e Bitch in town. Chiude la serata La parola persa, eclettico progetto musicale che riesce a spaziare da un genere all'altro come nulla fosse, rock, jazz e musica leggera in un colpo solo.

Il sabato prosegue sotto la duplice insegna del country rock tradizionale – con i Willy and the poor boys, cover band dei Creedence Clearwater Revival - e della nuova leva cantautorale italiana con i ventenni veneti dei Nu Bohemien.

"Willy e i ragazzi poveri" (questa la traduzione letterale del nome della band) riproporranno tutti i brani più famosi del repertorio dei mitici Creedence, da Looking out my backdoor fino a Born on the bajou.
La band ormai è ben collaudata, Gabriele Gambardella (voce, chitarra ritmica), Moreno Germani (voce, chitarra solista), Maurizio Boldrini (voce, armonica, chitarra), Andrea D'Albert (basso) e Marco Miceli (batteria) suonano insieme da ben 13 anni. La band si è affiatata impiegando passione, volontà, pazienza e tenacia tanto da riuscire a creare il tipico sound pieno e gioioso dei mitici Creedence Clearwater Revival, grandi mattatori degli anni '60 con la loro miscela esplosiva di blues, rock, pop e country.

Nella stessa sera si esibirà una delle rivelazioni della nuova leva cantautorale italiana i Nu Bohemien, nati nel 2011 nel basso Veneto. Il trio di ventenni composto da Diego Franchini (voce e chitarra), Marcello Segrini (voce e basso acustico) e Francesco Sicchieri (batteria) ha pubblicato nel 2012 un ottimo disco d'esordio La consuetudine del sentito dire. L'album ha raccolto critiche entusiastiche da pubblico e critica, la rivista Maxim ha scritto che il loro è "Un album d’interesse: eleganza, suoni acustici, rock britannico, scrittura italianissima, poesia e ribellione sono dosati con misura e gusto. Non fermatevi al facile giochino dei richiami. Anzi ve lo anticipiamo noi: qui ci trovate dai Cure agli Zen Circus, dai Ministri ai Violent Femmes. Andate oltre questa informazione. Dietro al velo troverete una delle band più interessanti in circolazione.”

La domenica, come ogni anno, è la giornata dedicata al folklore. Si comincia sin dalla mattina con i laboratori. Si parte con la produzione del formaggio. Un pastore sardo mostrerà come si fa la ricotta. Appena terminata la lavorazione, il prodotto verrà distribuito gratuitamente ai visitatori. Conestualmente al laboratorio di formaggio si terrà la tosatura della pecora. I bambini e gli amanti dei mestieri tradizionali potranno vedere come si taglia la lana naturale direttamente dal vivo.

Oltre all'esposizione delle tradizioni agricole e pastorali ci sarà per tutta la mattinata una mostra d'auto d'epoca a conferire ancor più colore al Pecoraduno 2014.

Il pomeriggio, dopo il consueto pranzo domenicale, il pubblico del Pecoraduno sarà intrattenuto dall'allegra musica folcloristica degli Oba oba, accompagnati da coloriti personaggi campoleonesi, maestri nell'improvvisarsi cabarettisti canori. Dopo ed insieme a loro ci sarà un gradito ritorno musicale. Emilio Stella artista pometino, cantore di quartieri di cemento, palazzi grigi e case popolari.

La serata musicale, invece, lascerà libero sfogo a Giuliano Lucarini, la sua band e le formidabili percussioni di Caracca. Lucarini è cantante e percussionista romano, veterano di band come Radici nel Cemento e Tribù Acustica, "mestre" della banda Caracca Tamburi Itineranti. Il suo ultimo progetto, però, è stato tutto da compositore solista. Nel suo primo lavoro solitario "Dagli e dagli..." e riuscito a far incontrare il samba rock con lo stornello romanesco. Su basi percussive rigorosamente arrangiate secondo stili tradizionali del nordest brasiliano o variamente elaborate dalla fantasia dell'autore sconfinando nell'afrobeat e nella pizzica, si innesta un impianto musicale moderno, con basso, chitarra elettrica e fiati ad accompagnare canzoni che, ispirate da canti rituali e di lavoro di un continente lontano, ritrovano immediatamente la genuina spontaneità dello stornello romano.

Per tutta la durata della festa, sarà aperta la mostra di arti visive Arte a Km 0, organizzata dalla Comunità Giovanile Zampanò di Lanuvio.

PROGRAMMA

Venerdì 13
ore 20:00 –
apertura stand gastronomico
dalle 21:00 in poi
Los Dirty Julios (Hard Rock)
La parola persa (Rock italiano)

Sabato 14
ore 20:00
– apertura stand gastronomico
dalle 21:00 in poi
Cover band Creedence Clearwater Revival (Rock)
Nu Bohemien (Rock italiano)

Domenica 15
ore 11:00 – tosatura della pecora e laboratorio di formaggio durante la mattinata si terrà una mostra di auto d'epoca
ore 12:00 – apertura stand gastronomico per il pranzo domenicale la mattina ed il pomeriggio la giornata sarà accompagnata dalla musica folkloristica e divertente degli Oba Oba e dal cantautore pometino Emilio Stella
ore 20:00 – apertura stand gastronomico
ore 20:30 - Giuliano Lucarini insieme alle percussioni di Caracca

Per tutta la durata della festa, sarà aperta la mostra di arti visive "Arte a Km 0", organizzata dalla Comunità Giovanile Zampanò di Lanuvio.



    News Evento

    Leggi anche


    Data ultimo aggiornamento pagina 2014-05-27 11:16:48
    Inserito da Monica
    Diniego di responsabilià: le notizie riportate in questa pagina sono state fornite da Enti Pubblici e Privati e, organizzazione eventi e sagre, fiere. Suggeriamo di verificare date, orari e programmi che potrebbero variare, contattando le organizzazioni o visitando il sito ufficiale dell'evento.