sfondo endy
Ottobre 2018
eventiesagre.it
Ottobre 2018
Numero Evento: 21151912
Eventi Culturali
Libri Resistenti
Rassegna letteraria
Dove:
Dal: 17/03/2016
Al: 21/04/2016
Dove:
Logo Comune
via degli Alfani, 28r
Toscana - Italia
Contatti
Telefono:
Fonte
Domenico Guarino
Evento Passato! Per aggiornamenti: segnalazione@eventiesagre.it
Scheda Evento
eventiesagre_sagre_funghi_italia
Italcredi 15 giugno Nazionale
CARIRA-5X1-NAZ-DESK
eventiesagre_Sagra_olio_San_Miniato

4^ Edizione
Libri Resistenti
Rassegna letteraria

dal 17 Marzo al 21 Aprile 2016
Parva Libraria - via degli Alfani, 28r - Firenze (FI)

LIBRI RESISTENTI

IV edizione
Rassegna letteraria promossa da
Associazione Radio CORA, Anpi Firenze e LIBERA
a cura di Domenico Guarino, Chiara Brilli e Vania Bagni

INGRESSO LIBERO

Libri Resistenti, ovvero libri che resistono all'omologazione del pensiero, e che parlano delle mille resistenze che lungo i decenni della storia, e ancora oggi, si adoperano perché il bagaglio delle conquiste civili dell'umanità non sia deteriorato dal tempo e dagli interessi di chi prospera sulle guerre, sull'egoismo, sul razzismo, costruendo un mondo fatto di divisioni e diseguaglianze.

Pagine di storia, di storie e di racconti che ci ricordano come un mondo a misura di giustizia ed uguaglianza non sia solo possibile ma anche indispensabile, quale antidoto alla barbarie delle sopraffazioni.

Giunto alla quarta edizione, il ciclo organizzato dall'Anpi di Firenze (Associazione nazionale Partigiani), dall'associazione culturale Radio Cora e dal coordinamento regionale di LIBERA contro le mafie, 'trasloca' a Parva Libraria, per sei incontri che si aprono con la presentazione del libro

"Il sindaco gentile" con la prefazione di don Luigi Ciotti

che racconta la storia di Marcello Torre, sindaco di Pagani ucciso dalla camorra I'11 dicembre del 1980.

"Quel mattino venne ucciso a Pagani, in provincia di Salerno, il sindaco gentiluomo Marcello Torre. Democristiano indipendente, avvocato anche di camorristi, Torre si stava opponendo, da pubblico amministratore, a uno dei più grandiosi progetti di conquista criminale del Novecento: le mani della camorra sui lavori della ricostruzione dopo il terremoto che nemmeno venti giorni prima aveva squassato I'lrpinia. Per questo venne eliminato brutalmente su ordine di Raffaele Cutolo. In fretta, di corsa. Colpito per educare tutti gli altri amministratori che avessero voluto imitarlo. I clan campani arricchiti dal traffico di stupefacenti erano avviati al salto di qualità: far nascere la camorra-impresa, entrare nel settore legale e da lì rovesciare i rapporti con le istituzioni. Sulla memoria di Torre cadde un silenzio di imbarazzo e di vendetta. Specialmente a Pagani. La sua famiglia che chiedeva giustizia fu a lungo isolata. Si arrivò perfino, caso assolutamente unico, a intitolargli una piazza e a revocare I'intitolazione il giorno dopo. II libro ricostruisce quei fatti apparentemente lontani, ma che ancora bruciano nella carne viva del Paese." (Nando dalla Chiesa)

PROGRAMMA

17 MARZO - Il sindaco gentile. Gli appalti, la camorra e un uomo onesto. La storia di Marcello Torre, di Marcello Ravveduto ed. Melampo, prefazione di Don Luigi Ciotti.

24 MARZO - L'insurrezione di Dublino, Menthalia Edizioni, edizione italiana curata da Riccardo Michelucci

30 MARZO - Compagni di Elvira Pajetta, Macchione Editore

7 APRILE - Compagni di cordata. Associazionismo proletario, alpinisti sovversivi, sport popolare in Italia (Ediesse) di Luciano Senatori

14 APRILE - Razza di zingaro di Dario Fo per Chiarelettere. Con lo storico Luca Bravi

21 APRILE - Il comandante Bulow. Arrigo Boldrini partigiano, politico, parlamentare, a cura di Edmondo Montali, prefazione di Carlo Smuraglia


Libri Resistenti - Firenze

QUARTO APPUNTAMENTO

7 APRILE ORE 21.00

presentazione del libro
"Compagni di cordata"
Associazionismo proletario, alpinisti sovversivi, sport popolare in Italia
(Ediesse)
di Luciano Senatori

Le attività sportive popolari e proletarie sono state scarsamente prese in considerazione nella storiografia del movimento dei lavoratori del nostro Paese, anche se, come quelle in montagna, si sono intrecciate non di rado con passione politica, tensioni sociali e presa di coscienza collettiva.
Questo volume si propone di colmare tale lacuna ripercorrendo una storia che già a fine Ottocento, intorno alla Società di mutuo soccorso e alle Camere del Lavoro, vede nascere in Italia le prime forme organizzate dell’associazionismo sportivo dei lavoratori – tra cui quelle dell’alpinismo e dell’escursionismo in montagna –, alle quali si legano le prime rivendicazioni sindacali per conquistare la «vacanza operaia». Con l’avvento del fascismo, insieme a quelle politiche e sindacali, anche tutte le forme di libero associazionismo vengono annientate o assorbite nelle strutture controllate dal regime.
Non tutti però si rassegnano, e in quella fase storica un filo rosso, sottile ma resistente, unisce le esperienze dell’associazionismo proletario di montagna e quelle degli alpinisti «sovversivi». Subito dopo la Liberazione, grazie al movimento giovanile unitario e alla CGIL, nascono i Comitati per lo sport popolare e in seguito l’UISP.
Arrivando ai giorni nostri, nel volume l’escursionismo e l’alpinismo popolari vengono indagati nel contesto delle vicende politiche e sindacali di un secolo e mezzo di storia del nostro Paese. E tra le pagine si incontrano molti dei protagonisti di questa storia, uniti dall’amore per la montagna, da Tita Piaz a Ettore Castiglioni, da Massimo Mila a Guido Rossa e a tanti altri.

Luciano Senatori. Nato a Firenze nel 1935, sin dai primi anni ’50 Senatori è impegnato nella conduzione di un gruppo sportivo e di un circolo ricreativo culturale. Dal 1960 al 1966 è stato segretario dell’UISP di Firenze e successivamente responsabile nazionale delle attività agonistiche. Dal 1969 a tutto il 1975 ha rivestito la carica di segretario generale UISP e fino al 1980 segretario nazionale dell’ARCI-UISP. Tra i suoi scritti: Un nuovo modello al di là della competizione e dell’antagonismo; 1957-1977. Vent’anni di vita dell’ARCI; Quelli de «Il Valico» 1949-1999; Dalla “Società di Mutua Assistenza fra gli Operai in San Quirico” (1885) alla “Associazione Casa del Popolo Fratelli Taddei (2005).

Libri Resistenti

ovvero libri che resistono all'omologazione del pensiero, e che parlano delle mille resistenze che lungo i decenni della storia, e ancora oggi, si adoperano perché il bagaglio delle conquiste civili dell'umanità non sia deteriorato dal tempo e dagli interessi di chi prospera sulle guerre, sull'egoismo, sul razzismo, costruendo un mondo fatto di divisioni e diseguaglianze.

Pagine di storia, di storie e di racconti che ci ricordano come un mondo a misura di giustizia ed uguaglianza non sia solo possibile ma anche indispensabile, quale antidoto alla barbarie delle sopraffazioni.
Giunto alla quarta edizione, il ciclo organizzato dall'Anpi di Firenze (Associazione nazionale Partigiani), dall'associazione culturale Radio Cora e dal coordinamento regionale di LIBERA contro le mafie,
'trasloca' a Parva Libraria, per sei incontri
PROSSIMI APPUNTAMENTI:

14 APRILE - Razza di zingaro di Dario Fo per Chiarelettere. Con lo storico Luca Bravi

21 APRILE - Il comandante Bulow. Arrigo Boldrini partigiano, politico, parlamentare, a cura di Edmondo Montali, prefazione di Carlo Smuraglia

    eventiesagre_Sagra_olio_san_Miniato


    News Evento

    Leggi anche


    Data ultimo aggiornamento pagina 2016-04-04 20:31:57
    Inserito da Michela
    Diniego di responsabilià: le notizie riportate in questa pagina sono state fornite da Enti Pubblici e Privati e, organizzazione eventi sagre, fiere. Suggeriamo di verificare date, orari e programmi che potrebbero variare, contattando le organizzazioni o visitando il sito ufficiale dell'evento.