sfondo endy
Gennaio 2022
eventiesagre.it
Gennaio 2022
Numero Evento: 21180432
Teatro Teatro
Teatro Studio Bunker A Torino
Stagione Di Musica-teatro 2022
Date:
Dal: 20/01/2022
Al: 04/12/2022
Dove:
Logo Comune
Via Niccolò Paganini 0/200
Piemonte - Italia
Contatti
Cell.: 345 6778879
Fonte
Edoardo Parolisi
Scheda Evento
fiaccadori-300x250
dado d'oro

Teatro Studio Bunker A Torino

Stagione Di Musica-teatro 2022

Da Giovedì 20 Gennaio a Domenica 04 Dicembre 2022 -
Teatro Studio Bunker - Via Niccolò Paganini 0/200 - Torino (TO)

Teatro Studio Bunker A Torino - Torino

TEATRO STUDIO BUNKER ANN02
Stagione di musica-teatro

 

Da gennaio a dicembre in scena 13 produzioni, 4 lezioni-spettacolo e 2 appuntamenti con protagonisti gli allievi della scuola.

L’Accademia dei Folli presenta Teatro Studio Bunker ANN02, la seconda stagione di musica-teatro dello spazio teatrale di via Niccolò Paganini.

Inaugurato a febbraio 2020, il Teatro Studio è situato all’interno del Bunker, da anni una vera e propria fucina di espressione creativa che accoglie numerosi progetti artistici, culturali e ricreativi. Grazie al lavoro dell’Associazione Culturale Variante Bunker, che dal 2012 si occupa della rivalutazione e della conversione degli spazi di questo complesso industriale, oggi il Bunker ospita attività, iniziative ed eventi che abbracciano i temi della cultura, dell’arte, dello sport, dell’enogastronomia e della natura. Nuove attività vengono continuamente accolte, con l’intento di caratterizzare l’area e creare un cluster sociale e culturale di stimolo per il quartiere del futuro.

In questo contesto, in costante trasformazione, il Teatro Studio si integra con l'attività di circo contemporaneo dello Spazio Flic, con le proposte di musica d'avanguardia del Bunker, con le molte offerte sportive (padel, beach volley, wakeboard, etc.) e con le numerose iniziative programmate all'aperto durante tutto l'anno (VinoKilo, Bunker Mini Market, Bunker Big Market, Estate Ragazzi, BunkerLabs4Kids, cinema all'aperto, etc.)

Il cartellone: 13 spettacoli, 6 nuove produzioni, 44 repliche.

Obiettivo dell’Accademia dei Folli è richiamare il concetto di teatro popolare nella sua nobile accezione: un luogo di dialogo, di scambio, di riflessione collettiva e di divertimento condiviso. Il cartellone del 2022, sotto la direzione artistica di Carlo Roncaglia, vede in programma da gennaio a dicembre 13 produzioni – di cui 6 nuove - tra teatro e musica-teatro, 4 lezioni-spettacolo sulla storia del teatro e 2 appuntamenti speciali con gli allievi della scuola di teatro, per un totale di 44 repliche.

La prosa: Manzoni, Shakespeare e Collodi rivisitati in chiave moderna.

Il debutto è affidato a uno degli spettacoli di maggior successo dell’Accademia dei Folli, già protagonista al Teatro Gobetti e nel Cortile di Combo all’interno delle stagioni del Teatro Stabile di Torino: da giovedì 20 a domenica 23 gennaio è di scena infatti I promessi sposi on air, una rivisitazione in chiave pop di un grande classico della letteratura italiana. Sul palco, 3 attori - Enrico Dusio, Gianluca Gambino e Carlo Roncaglia – interpretano tutti i personaggi del romanzo, i quali prendono vita davanti al loro stesso creatore per confrontarsi con lui a viso aperto, restituendo al pubblico un'immagine tutt'altro che paludata di questo superclassico, definito da Umberto Eco “il cinema prima del cinema”.

A febbraio Un altro sogno di una notte di mezza estate, liberamente ispirato al capolavoro di Shakespeare, è un omaggio al teatro, a quel mondo evanescente e provvisorio perennemente in equilibrio tra l'essere e il non essere. Una improbabile e raffazzonata compagnia teatrale deve mettere in scena il celebre testo shakespeariano: deve lottare contro il tempo, le scarse risorse, la propria inettitudine, le paure, le delusioni. Ne nasce uno spettacolo decisamente comico e allo stesso tempo pieno di tenera poesia.  In programma 4 repliche, da giovedì 10 a domenica 13 febbraio.

Dal 10 al 13 novembre va in scena una nuova produzione della Compagnia: una trasposizione teatrale della favola italiana più famosa del mondo. La versione di Pinocchio ideata da Carlo Roncaglia - in bilico come sempre tra musica e teatro – è una lettura che mira ad evidenziare l'aspetto più dark delle avventure del celeberrimo burattino di legno. I personaggi, tratteggiati a tinte forti, trascinano il pubblico in un mondo popolato da figure inquietanti e grottesche: una galleria di freaks, un circo di fine Ottocento. Teatro, musica dal vivo e sonorizzazione, giochi d'ombre e marionette dialogano sapientemente in questo particolarissimo allestimento.

Guerra e Resistenza, con omaggio a Beppe Fenoglio.

Giovedì 27 gennaio, in occasione del Giorno della Memoria, è di scena Con i nostri occhi, letture di brani e testimonianze di chi ha vissuto il periodo più buio del XX secolo; un commento musicale eseguito dal vivo accompagna il coro di voci che urla al cielo l’orrore del lager. Un momento di riflessione per ricostruire, senza cadere nella commemorazione, ciò che è stato. Per non dimenticare mai.

Il 21 e il 22 aprile, in occasione del centenario della nascita di Beppe Fenoglio, i Folli portano in scena un'altra nuova produzione: Over the rainbow, spettacolo di musica-teatro tratto dal romanzo Una questione privata, pubblicato postumo nell'aprile del 1963, due mesi dopo la morte dell'autore. Lette le ultime righe di questo strano romanzo, dove a volte la Resistenza sembra un disturbo, un intralcio lungo il cammino di Milton, Calvino prende la penna e scrive: “Il libro che stavamo aspettando adesso c’è. Solo ora, grazie a Fenoglio, possiamo dire che una stagione è compiuta, solo ora possiamo essere certi che è veramente esistita”.

Portraits – gli appuntamenti musicali

Da alcuni anni l’Accademia dei Folli sta lavorando a un progetto chiamato Portraits: una galleria di ritratti, dipinti con note e parole, di alcuni dei più importanti rappresentanti della musica moderna italiana e internazionale. Ogni spettacolo è un viaggio alla scoperta delle loro storie, della loro poesia, dei loro mondi.

A marzo, in 4 repliche (18, 19, 25 e 26 marzo) la Compagnia racconta la storia di B.B. King. Una notte in blues è uno spettacolo che ripercorre i primi anni di una carriera durata oltre sessant’anni del re assoluto del blues. Parla di segregazione razziale, di scelte, di opportunità, di grandi sentimenti, di dolore, gioia, rabbia e, naturalmente di musica. Sul palco Carlo Roncaglia, accompagnato da Paolo Demontis all’armonica, Enrico De Lotto al basso, Max Altieri alle chitarre e Matteo Pagliardi alla batteria.

A maggio dall’America si torna in Italia con Animesalve, un nuovo viaggio nell'universo poetico e musicale di Fabrizio De Andrè. Tra ladri, assassini e prostitute i Folli raccontano, con le parole e le note di Faber, storie che indagano tra le pieghe più recondite dell’umanità. In scena il 6, il 7, il 13 e il 14 maggio. La band è formata, oltre a Carlo Roncaglia, da Andrea Cauduro alle chitarre, Enrico De Lotto al basso, Salvatore Cella alla fisarmonica e Matteo Pagliardi alla batteria.

In questa galleria di ritratti non poteva mancare un omaggio al re del Teatro-Canzone. Il 16 giugno debutta un altro nuovo portrait: Buonasera Signor G, dedicato alla poesia e alla musica del maestro Giorgio Gaber. Lo spettacolo viene replicato anche a ottobre, in 4 serate (21, 22, 28 e 29).

Dal 15 al 18 dicembre è di scena un tributo a un grande artista torinese. In Fred dal whiskey facile cinque donne della vita di Buscaglione - tutte interpretate dalla stessa attrice, Giovanna Rossi - si avvicendano sul palco: ognuna ha qualcosa da dire su Fred, ognuna pretende di averlo capito meglio delle altre. Intanto il fantasma dell’artista aleggia sul palco e fa le due cose che gli riuscivano meglio: cantare e bere, non necessariamente in quest’ordine.

Gli spettacoli itineranti

Con l’estate i Folli si spostano all’aperto, nell’area esterna del Bunker, con due nuovi spettacoli itineranti a tappe, dove a ogni postazione corrisponde una scena, un dialogo, un piccolo quadro musical-teatrale.

Il 14 luglio l’area esterna del Bunker ospita la Notte bianca a luci rosse, un divertente viaggio nella letteratura erotica, dai miti dell’antica Grecia alla Venezia del Settecento. Uno spettacolo sospeso tra ironia e sensualità, tra comicità e desiderio.

Il 28 luglio con Titanic i Folli fanno emergere, dal fondo dell’oceano, le storie intime e personali dei passeggeri del più lussuoso piroscafo della storia, dai due amanti irlandesi in fuga che sognavano di sposarsi oltre oceano al re del rame e all’inventrice della biancheria sexy: tutti ignari del proprio destino. Ad accompagnare i 6 attori in scena, le musiche di Andrea Cauduro (banjo), Enrico De Lotto (contrabbasso) e Matteo Pagliardi (batteria).

Gli altri appuntamenti

Bacchanalia, dal 29 settembre al 2 ottobre, è una storia d’amore, di vino e di musica, con Giovanna Rossi e Carlo Roncaglia e canzoni suonate dal vivo a far da cornice al più classico degli approcci: lui incontra lei e le offre da bere. Solo che in questa versione lei accetta giusto perché in tasca non ha una lira e la pianta proibita è un vitigno di pinot nero. Il vino scioglie la lingua, svela segreti inconfessabili, grida, declama, sussurra e racconta.

TheaterStory è una serie di 4 lezioni-spettacolo sulla storia del teatro, dalla Commedia dell’Arte alla Riforma Goldoniana, tutte di domenica mattina. Il 3 aprile primo appuntamento dedicato proprio al teatro di Goldoni. Gli altri eventi in programma sono l’8 maggio con Il Novecento, il 30 ottobre con il Teatro Greco e il 27 novembre con un focus su Shakespeare.

Domenica 10 aprile e 4 dicembre sono invece gli allievi della scuola di teatro ad essere i protagonisti: in Chièdiscena il palco del Teatro Studio Bunker è a disposizione degli allievi che desiderano cimentarsi di fronte a pubblico; ognuno ha 5 minuti di tempo per mettere a frutto gli insegnamenti ricevuti e conquistare gli spettatori.

BIGLIETTI

In prevendita online su www.oooh.events
intero: €10 + diritti
ridotto under 30: €8 + diritti

In cassa
intero: €15
ridotto under 30: €10

Info e prenotazioni
prenotazioni@accademiadeifolli.com
+39 345 6778879

Nel 2022 l’Accademia dei Folli festeggia 25 anni di attività.

Nel 2022 l’Accademia dei Folli festeggia 25 anni di attività teatrale - produttiva e distributiva - fatta di organizzazione di Stagioni e di eventi, formazione, percorsi didattici, progetti multidisciplinari e un lavoro artistico finalizzato alla valorizzazione del territorio in tutto il Piemonte. Dal 2002 la compagnia collabora con i più importanti enti di Torino e della Regione (Teatro Stabile, Teatro Regio, TPE, Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani, Unione Musicale, Comune di Torino, Regione Piemonte, Consiglio Regionale del Piemonte, Reggia di Venaria, etc.).

Dal 2015 organizza la rassegna Lakescapes - Teatro Diffuso del Lago, in collaborazione con comuni del Lago Maggiore, e dal 2018 cura la Stagione Teatrale di Bardonecchia, Scena 1312.

Dal 2021, inoltre, l’Accademia dei Folli rientra tra le realtà culturali sostenute dal Ministero della Cultura, tramite il FUS - Fondo Unico per lo Spettacolo.

Il Teatro Studio: una palestra teatrale

Il Teatro Studio Bunker è l’headquarter dell’Accademia dei Folli: sede stabile della Compagnia, luogo di prova, sperimentazione e produzione artistica permanente. Una vera e propria palestra teatrale dove la Compagnia è libera di sperimentare nuovi linguaggi e nuove forme espressive, per dare la giusta forma ai propri progetti artistico-culturali.

Il Teatro Studio Bunker – afferma Carlo Roncaglia, direttore artistico della Compagnia - è un luogo in continua trasformazione dove si percepisce il movimento, il fermento. Non un guscio protettivo ma un luogo aperto alle possibilità. Lo spazio scenico e la sua dotazione tecnica ci consentono di calare gli attori nella giusta dimensione emotiva.  Qui nascono le nostre nuove produzioni, e qui debuttano nella loro forma definitiva per poi adattarsi ad altri spazi e palcoscenici.

Allo stesso tempo, questo spazio ospita la Scuola di teatro dell'Accademia dei Folli, con i suoi numerosi corsi annuali divisi per fasce d'età ed esperienza, laboratori, seminari e workshop. Una vera e propria casa per gli oltre 130 allievi, soci dell'Associazione. L'offerta didattica non ha come obiettivo la formazione di attori professionisti ma si prefigge lo scopo di avvicinare le persone al teatro, alla sua poetica e alla sua grammatica. I corsi, tenuti da professionisti, mirano a sensibilizzare, educare e far amare il teatro.

Fiera cesena c'era una volta il libro


News Evento

Leggi anche


Data ultimo aggiornamento pagina 2022-01-18 13:06:56
Diniego di responsabilià: le notizie riportate in questa pagina sono state fornite da Enti Pubblici e Privati e, organizzazione eventi e sagre, fiere. Suggeriamo di verificare date, orari e programmi che potrebbero variare, contattando le organizzazioni o visitando il sito ufficiale dell'evento.