sfondo endy
Febbraio 2023
eventiesagre.it
Febbraio 2023
Numero Evento: 21180102
Teatro Teatro
Eventi Musicali
Off Off Theatre A Roma
Stagione 2022 - 2023
Date:
Dal: 25/10/2022
Al: 30/04/2023
Dove:
Logo Comune
Via Giulia
Lazio - Italia
Contatti
Tel.: 06.89239515
Fonte
Licia Gargiulo
Scheda Evento

Off Off Theatre A Roma

Stagione 2022 - 2023

Da Martedì 25 Ottobre 2022 a Domenica 30 Aprile 2023 - dalle ore 21:00
Off/off Theatre - Via Giulia - Roma (RM)

Off Off Theatre A Roma - Roma

Off Off Theatre A Roma
Stagione 2022 - 2023

-------------------------------------------------

"Spose - Le nozze del secolo": Marianella Bargilli e Silvia Siravo saranno Elisa e Marcela, per la prima volta su un palcoscenico la storia del primo matrimonio omosessuale.

Presentata la stagione teatrale del teatro Off/Off di Roma.
Tra gli spettacoli più attesi "Spose - Le nozze del secolo" con Marianella Bargilli e Silvia Siravo per la regia di Matteo Tarasco.
In programma in prima nazionale dal 26 al 30 aprile 2023.

Lo spettacolo “Spose – Le nozze del secolo” porta in scena la vera storia d’amore, avventurosa e picaresca, tragica e ironica al contempo, di due donne che, a dispetto del giudizio della legge e dell’opinione pubblica dell’epoca, riuscirono con un atto creativo di volontà e coraggio a difendere la propria libertà e identità, il proprio inalienabile diritto a perseguire la felicità.

E così l’8 giugno 1901 alle sette e trenta: Elisa e Marcela si sposano nella chiesa di San Jorge, La Coruña.

In quel caldo giorno di fine primavera si celebra non soltanto un matrimonio, ma un evento di portata storica: quello tra Elisa e Marcella fu il primo matrimonio legale fra due persone dello stesso sesso mai celebrato dai tempi dell’Impero Romano.  A distanza di più di un secolo, quel matrimonio non è mai stato annullato né dalla Chiesa né dal registro civile.

“Nonostante il mondo, per fortuna, sia andato avanti su molte tematiche, è per me importante, anzi necessario continuare a parlare di certi argomenti" - Dichiara Marianella Bargilli - "L’amore è un’espressione magnifica dell’essere umano, non ha sesso, l’amore unisce le persone, l’amore ha unito Elisa e Marcela, due eroine che nei primi del Novecento, in un’epoca difficile hanno messo a rischio la propria vita per difendere il loro amore, per poter stare insieme. Parlare di amore omosessuale in teatro è importante -continua-  perché permette di riflettere insieme al pubblico sulla bellezza di un sentimento ricambiato, sull’importanza di seguire il cuore. Io interpreterò Elisa che si travestirà da uomo e si farà chiamare Mario per coronare il sogno di stare accanto alla donna che ama.

È un progetto a cui tengo molto, nato diversi ani fa. Silvia Siravo è un’amica e una collega che me lo ha proposto ed è il caso di dire che l’ho sposato subito. Con il regista Matteo Tarasco – conclude- ho già collaborato ne "La signora delle camelie" e tornare a lavorare insieme non può che rendermi felice”.

"Nel luglio del 2005 a Barcellona Sebastiana e Veronica sono le prime donne a potersi sposare ufficialmente, senza mentire e senza doversi travestire. La storia di Elisa e Marcela è, ancora oggi, un emozionante e necessario esempio di coraggio, forza e libertà, da non dimenticare" - aggiunge Silvia Siravo - "Io sarò Marcela, la più  giovane ma non per questo meno risoluta, che affronterà con intelligenza e caparbietà il suo percorso di autodeterminazione. È per me un piacere tornare a lavorare con Marianella Bargilli e Matteo Tarasco e inaugurare una collaborazione con Fabio Bussotti”.

Sia Marianella Bargilli che Silvia Siravo sono grate a Federica Vincenti e Franco Clavari, che hanno creduto in questo progetto, e felici di debuttare in una cornice così viva come quella dell'Off/Off”.

Elena Torre

    Fiera cesena c'era una volta il libro


    News Evento

    Leggi anche


    Data ultimo aggiornamento pagina 2022-09-29 15:19:51
    Diniego di responsabilià: le notizie riportate in questa pagina sono state fornite da Enti Pubblici e Privati e, organizzazione eventi e sagre, fiere. Suggeriamo di verificare date, orari e programmi che potrebbero variare, contattando le organizzazioni o visitando il sito ufficiale dell'evento.