sfondo endy
Gennaio 2023
eventiesagre.it
Gennaio 2023
Numero Evento: 21175561
Teatro Teatro
Teatro Cometa Off A Roma
Prossimi Spettacoli
Date:
Dal: 24/01/2023
Al: 12/02/2023
Dove:
Logo Comune
Via Luca Della Robbia, 47
Lazio - Italia
Contatti
Tel.: 06.57284637
Fonte
Maresa Palmacci
Scheda Evento
casale toscano

Teatro Cometa Off A Roma

Prossimi Spettacoli

Da Martedì 24 Gennaio a Domenica 12 Febbraio 2023 -
Teatro Cometa Off - Via Luca Della Robbia, 47 - Roma (RM)

Teatro Cometa Off A Roma - Roma

PROSSIMI SPETTACOLI


Teatro Cometa Off A Roma - Roma

Spettacolo realizzato in occasione della
GIORNATA DELLA MEMORIA 2023
a cura dell’Associazione Culturale
I GIARDINI DI ANTARES 

L’AMICO RITROVATO
traduzione e adattamento dal libro REUNION di Fred Uhlman
a cura di Alessandro Sena e Marco Tassotti

interpreti
Alessio Chiodini, Alessandra Cosimato, Marco Fiorini e Vittoria Rossi
Regia di Alessandro Sena

Aiuto regia: Simonetta Di Coste
Disegno Luci: Mattia Albanese
Consulenza musiche: Peste
Foto di Scena: Nina Kulishova
Tecnico di Scena Gabriele Planamente

DAL 24 AL 29 GENNAIO 2023
TEATRO COMETA OFF

----------------------------------------

In occasione della Giornata della Memoria, dopo il grande successo di pubblico e critica, torna in scena al Teatro Cometa Off, dal 24 al 29 gennaio, L’AMICO RITROVATO con la regia di Alessandro Sena.

Tratto dall’omonimo libro REUNION di Fred Uhlman edito in tutto il mondo con uno straordinario successo di pubblico e di critica, l’Amico Ritrovato racconta l’amicizia nata sui banchi di scuola tra Hans e Konradin, due ragazzi legati da una sincera e profonda amicizia, improvvisamente interrotta dalle leggi razziali emanate da Hitler nel 1935 attraverso il Partito Nazionalsocialista. Il solido legame fra un ragazzo ebreo e uno tedesco, viene compromesso da episodi che divideranno per sempre le vite dei due giovani amici, fino a quando una lettera pervenuta ad Hans, dopo molti anni dalla sua separazione da Konradin, riscriverà in modo inaspettato una parte del loro passato.

Alessandro Sena firma la sua regia più intimista avvalendosi di un adattamento scritto in collaborazione con Marco Tassotti per raccontare una storia fra due ragazzi che si sono amati attraverso il sentimento dell’amicizia, costretti a separarsi dalle loro vite e da loro stessi, a causa degli orrori causati dal Nazismo.

Uno spettacolo dove la parola, il movimento e la musica, creano un forte impatto scenico nel quale i personaggi interpretati da Alessio Chiodini, Alessandra Cosimato, Marco Fiorini e Vittoria Rossi si muovono in momenti storici diversi: gli anni ‘70, nei quali Hans ricorda la sua storia con Konradin e gli anni ‘30, nei quali Konradin in prima persona vive il suo rapporto con Hans, dando vita ad una suggestiva performance che parla di una amicizia speciale, come sentimento che unisce le persone e che riempie la vita.

DAL 24 AL 29 GENNAIO 2023
TEATRO COMETA OFF

Via Luca della Robbia 47 (Testaccio)
Biglietto Intero 16€ - Ridotto 12,50€
Info e prenotazioni 0657284637


COMETA OFF
7 | 12 febbraio 2023

Ass. cult. Racconti teatrali presenta

IL PIU’ BELL’ADDIO
testo e regia di Pierpaolo Palladino
con Beatrice Fazi e Marina Zanchi

Scena e costumi Alessia Sambrini
Musiche originali Pino Cangialosi
la voce della signora Sorrentino è di Giulia Ricciardi
aiuto regia Emanuele Di Luca
organizzazione Antonella Lepore
assistente alla regia Silvia Attimonelli, assistente di compagnia Silvia Magri.
foto di scena Emanuele Di Luca
grafica: Alessia Sambrini
Premio Calcante siad 2020

Sarà in scena al Cometa Off, dal 7 al12 febbraio lo spettacolo IL PIU’ BELL’ADDIO, testo e regia di Pierpaolo Palladino. Protagoniste: Beatrice Fazi e Marina Zanchi. Lo spettacolo che è stato vincitore del Premio Calcante siad 2020. Ha le scene e costumi di Alessia Sambrini e le musiche originali di maestro Pino Cangialosi.

Il rapporto fra una madre e una figlia e il loro quotidiano, fatto di piccole ripicche e di ricordi del passato. Questo lo spunto di partenza di uno spettacolo che ha per protagonista un legame intimo e indissolubile, una giostra divertente e drammatica costruita sul conflitto e la riappacificazione, nel tentativo di elaborare un lungo addio che si svela con l’inserto di telefonate esterne, tra realismo e immaginazione, lungo il solco tracciato dall’inscindibile dilemma fra la spietatezza della verità e l’opportunità della menzogna.

Pierpaolo Palladino mette a nudo l’esigenza irrinunciabile degli individui di comunicare anche oltre il limite della vita stessa, proprio in un tempo come quello attuale segnato da una pandemia che ci ha isolati e segregati in casa, rifugio e prigione delle nostre coscienze.

Angela non è mai riuscita a superare la figura materna e si identifica nel vittimismo della figlia negletta, ribaltando il suo senso di colpa in critica alla madre, suo perenne oggetto d’amore. La Madre, che in maniera speculare ha interiorizzato tale dinamica, istiga e al contempo schiva le reazioni di Angela, punzecchiandola proprio nei punti in cui è più suscettibile: il rapporto coniugale, la vita sociale, ma anche l’assennatezza del fratello Paolo e la stessa figura paterna, a cui la figlia si aggrappa nel ricordo. Un conflitto profondo e insuperabile che si manifesta nelle ripicche quotidiane e finanche divertenti, basate sul culto delle carte da gioco, l’urgenza delle bollette da pagare, l’olio con cui friggere le melanzane.

Su questo teatro delle recriminazioni che si dipana, seguiamo le due attrici con azioni che spesso contraddicono ciò che i personaggi stanno dicendo. Tale dinamica testimonia il contrasto tra lo sforzo del dire e quello del fare, laddove le parole, spesso aggressive, dissimulano ciò a cui fisicamente e ritualmente i due personaggi si stanno preparando, tra uno scontro e una riappacificazione, in un flusso di coscienza comune a entrambe, alla ricerca di un ultimo disperato chiarimento che prende sempre più i connotati di un addio definitivo.

La vicenda si ambienta in un appartamento di due donne, madre e figlia. Il mobilio dignitoso seppur datato suggerisce un’atmosfera tipica degli interni italiani senza tempo. La scena è circolare: come in quelle palle di vetro che se le giri scende la neve insieme a quei piccoli lustrini che galleggiano nell’acqua. È la “casa di mamma” con il pavimento alla veneziana”.  (dalle note di scena di Alessia Sambrini). 

I personaggi agiscono dunque in un ambiente ovattato dalla patina del loro vissuto. I dialoghi, semplici e diretti, rimandano a sguardi incrociati tramite giochi di specchi della credenza o della trousse dei trucchi, vestizioni e repentini cambi d’abito, come di scarti emotivi, con cui i due personaggi svelano al pubblico intenzioni altrimenti taciute tra loro. Il tutto armonizzato dagli appunti musicali del compositore Pino Cangialosi, che accompagnano l’impasto dialogico dei protagonisti.

Per interpretare al meglio ognuno di questi aspetti l’autore e regista ha scommesso su due attrici di esperienza e di spessore come Beatrice Fazi e Marina Zanchi, nei ruoli della figlia appassionata e disperata e della madre vitale e dinamica.

IL PIÙ BELL'ADDIO ha vinto il premio nazionale di drammaturgia CALCANTE-SIAD per il 2020. Nella motivazione della giuria si parla di "Un testo delicato e poetico ‘Il più bell’addio’ che affronta, tra realtà e immaginazione, il rapporto fra una madre e una figlia (…) I dialoghi sono serrati e taglienti, con una scrittura che fa immergere pienamente nel mondo creato da Palladino fin dalle prime battute". 

PIERPAOLO PALLADINO

È drammaturgo, regista e attore. Laureato in storia del teatro, i suoi testi hanno ricevuto numerosi premi e segnalazioni (Premio IDI autori nuovi, Tondelli, IDI, Dante Cappelletti, Enrico Maria Salerno). Nel 2020 Il più bell’addio vince il premio Siad Calcante come migliore novità italiana. Promo, video e info dei suoi cortometraggi, testi, spettacoli e attività didattica suwww.raccontiteatrali.com

Teatro COMETA OFF
Via Luca della Robbia, 47, 00153 Roma RM
06 5728 4637 - https://www.cometaoff.it/contatti/
da martedì 7 ore 21 a domenica 12 ore 17,30 - sabato ore 17,30 e 21,00
Intero € 17,50 + € 2,50 tessera associativa Cometa Off = € 20,00
Ridotto (over 65, under 26, CRAL) € 15,00 + € 2,50 tessera associativa Cometa Off = € 17,50

Agenzia Maya Amenduni comunicazione

    Fiera cesena c'era una volta il libro


    News Evento

    Leggi anche


    Data ultimo aggiornamento pagina 2023-01-25 10:54:21
    Diniego di responsabilià: le notizie riportate in questa pagina sono state fornite da Enti Pubblici e Privati e, organizzazione eventi e sagre, fiere. Suggeriamo di verificare date, orari e programmi che potrebbero variare, contattando le organizzazioni o visitando il sito ufficiale dell'evento.