sfondo endy
Settembre 2021
eventiesagre.it
Settembre 2021
Numero Evento: 21188299
Eventi Spettacolo
Il Giardino Dei Gelsi
Rassegna Di Teatro, Musica E Poesia
Date:
Dal: 02/07/2021
Al: 27/08/2021
Dove:
Logo Comune
Sardegna - Italia
Contatti
Fonte
Maria Carrozza
Evento Passato! Per aggiornamenti: segnalazione@eventiesagre.it
Scheda Evento

Il Giardino Dei Gelsi

Rassegna Di Teatro, Musica E Poesia

Da Venerdì 02 Luglio a Venerdì 27 Agosto 2021 -
Cagliari (CA)

Il Giardino Dei Gelsi - Cagliari

DAL 2 LUGLIO AL 27 AGOSTO A CAGLIARI A CASA SADDI
LA STAGIONE ESTIVA DE IL CROGIUOLO IL GIARDINO DEI GELSI

AL VIA VENERDI’ ALLE 21.30 CON ROSETTA MARTELLINI
NELLO SPETTACOLO “UNA IRRESISTIBILE VITA PAOLINALEOPARDI *DOLORESPRATO *SIBILLAALERAMO *JOYCELUSSU”.

Otto spettacoli per otto venerdì sera a Cagliari a Casa Saddi
Sarà un’estate ricca di teatro, musica e poesia quella de Il Giardino dei Gelsi, la rassegna de Il crogiuolo, che da venerdì (2 luglio) al 27 agosto terrà banco nel cortile della casa campidanese, in via Toti 24.

Tra spettacoli di prosa e di teatro canzone “abbiamo voluto costruire un cartellone che mettesse insieme con leggerezza alcuni temi e figure forti care alla poetica della compagnia, appuntamenti letterari e musicali”, spiega la direttrice artistica Rita Atzeri. Ed ecco nel programma della rassegna novità fresche di stampa, come il romanzo di Alessandro Muroni Danzami fino alla fine dell’amore (Arkadia) e il libro di poesia La direzione è storta (edizioni Homo Scrivens) di Filippo Kalomedis.

Si apre una finestra sul teatro al femminile, con la regista e attrice marchigiana Rosetta Martellini venerdì 2 luglio, nella serata di inaugurazione della rassegna, con la cantante e attrice Gisella Vacca e con la giovane Manuela Perria, diretta da Elena Pau.

Debutto (il 20 agosto) per la nuova produzione de crogiuolo, di e con Rita Atzeri, sul palcoscenico con Isella Orchis e Cesare Saliu. Musica e recital con il progetto su Piero Ciampi di Alessandro Muroni, con un omaggio ad Andrea Camilleri di Roberto Deiana e Gerardo Ferrara e con la cantantautrice Stefania Secci. Completa la rassegna Batisfera Teatro, con uno spettacolo ideato “per recuperare tutto il teatro perduto” causa pandemia.  Serate con inizio alle 21.30, ad eccezione di venerdì 9 luglio, quando si comincerà alle 20.30.

Il via alla stagione teatrale è venerdì (2 luglio) con Una Irresistibile Vita PaolinaLeopardi*DoloresPrato*SibillaAleramo*JoyceLussu, con l’attrice Rosetta Martellini in scena alle 21.30 sulla musica di Andrea Mei: una pluralità di voci, di emozioni, scoperte e conquiste raccontate attraverso la scrittura di quattro tra le più significative figure femminili, una scrittura che salva la vita, che riscatta dall’esperienza, che apre alla libertà e al mondo. Dalla docile Paolina Leopardi, capace allo stesso tempo di impennate romantiche, passando per Dolores Prato e le sue parole crude come “timbri a fuoco”, dal prorompente anelito di libertà nella vita così come nella scrittura di Sibilla Aleramo, alla lucida e costante provocazione delle parole di impegno civile e politico di Joyce Lussu.

Il 9 luglio un doppio appuntamento con lo scrittore e musicista Alessandro Muroni. Si comincia alle 20.00 con la presentazione di Danzami fino alla fine dell’amore, uscito lo scorso maggio per il tipi di Arkadia editore: rappresentata in un bar ormai chiuso da tempo, la vita di un padre ritorna fra momenti intrisi di musica d’autore, poesia e letteratura Romantica. Ne parla l’autore in conversazione con Tomaso Tiddia. A seguire alle 21.00 musica e parole nello spettacolo Piero Ciampi ha solo la faccia di un uomo, con Alessandro Muroni, testo, voce, pianoforte,  e Ludovico Sebastian Muroni, corno, tromba, e con la partecipazione di Raoul Moretti all’arpa.

Il 16 luglio lo scrittore Filippo Kalomenidis, in dialogo con Roberto Loddo e Cristina Ibba, presenta e legge alcuni stralci del suo ultimo libro La direzione è storta (edizioni Homo Scrivens, uscito lo scorso marzo), un diario in versi di questo anno di Sto-ria sovrastato dalla catastrofe della pan-demia. Un anno in cui ogni corsa si è fermata, e la vita è rimasta lì, non è più niente e non è ancora qualcosa.

Il 23 luglio la serata si colora delle sonorità etniche legate al Portogallo, alla Spagna, alle isole di Capo Verde e all'Inghilterra, proposte nel concerto della cantante Stefania Secci, che presenta in anteprima il suo nuovo disco dal titolo Macca: un progetto musicale sulla solitudine in tutte le sue forme, sull'amore e sulla passione, che vede la partecipazione, al fianco della voce di Stefania Secci, di Francesca Puddu, chitarra e voce, Fabrizio Lai, chitarre, Andrea Lai, contrabbasso, Carol Mello,  percussioni e voce.

Lo spettacolo estivo, tutto il teatro che non avete visto è il titolo dello spettacolo di Teatro Batisfera, in cartellone il 30 luglio, con  Valentina Fadda,  Angelo Trofa e  Leonardo Tomasi: in un gioco di specchi riflessi, in scena tutti gli spettacoli che le restrizioni covid ci hanno sottratto. Una paradossale carrellata di teatro di ogni genere e tipo tra drammi, commedie, reading, teatro danza e teatro ragazzi.

Il 6 agosto La Fabbrica Illuminata presenta in prima assoluta Storie da ridere cura di Elena Pau: tre brevi monologhi e sketch di Stefano Benni, Paola Cortellesi e Franca Valeri, portati in scena dall’attrice Manuela Perria. Nello spettacolo si riderà davanti ad una giovane donna che ripercorre con ironia pungente e intelligente comicità, storie di vita tutte al femminile.

Il 13 agosto il ritorno in scena di un’interprete molto cara a Il crogiuolo: Gisella Vacca, che con  Nicola Meloni al pianoforte, propone il recital poetico- musicale dedicato al sud del mondo Identità negate, su testi di Alda Merini, Consuelo Velázquez, Antonio Sini, Manlio Massole, Mikis Theodorakis, Mariana Yonusg Blanco, Atahualpa Yupanqui, Fatos Arapi, Margherita Guidacci, Vivian Lamarque, Minerva Salado, ma anche Emily Dickinson, Mahmoud Darwish, Mariangela Gualtieri, A. Ramírez, F. Luna, Lao Tzu, Bertolt Brecht, Primo Levi e Koma.

Il 20 agosto debutta la nuova produzione de  Il crogiuolo Seusu cannas e sa sotti esti su entu, recital, in lingua sardo campidanese, che propone un viaggio conoscitivo attraverso la biografia di Grazia Deledda ed alcune delle sue principali opere letterarie “Canne al vento” e “Cenere”. Scritto da Rita Atzeri, lo spettacolo vede sul palcoscenico con l’autrice – attrice del crogiuolo due decani del teatro isolano come Cesare Saliu e Isella Orchis.

Le battute finali della rassegna sono il 27 agosto con l’omaggio ad Andrea Camilleri Una vita a scartamento ridotto, portato in scena da Roberto Deiana e Gerardo Ferrara: un elogio alla lentezza, con letture in musica tratte da “Il casellante”, uno dei romanzi di Andrea Camilleri che fa parte della Trilogia delle Metamorfosi.

Biglietti: intero 7 euro – ridotto, 5 euro, per operatori culturali. Prenotazioni 334 882 1892 ilcrogiuolo@gmail.com

Il crogiuolo – Fucina Teatro:
Web www.ilcrogiuolo.eu
Facebook @IlCrogiuoloFucinaTeatro
via Italia 63, Cagliari, Sardegna
Cell. 334 882 1892


Il Giardino Dei Gelsi - Cagliari

Seconda serata a Cagliari della stagione estiva del Crogiuolo

IL GIARDINO DEI GELSI:
VENERDÌ A CASA SADDI
doppio appuntamento con il musicista e scrittore Alessandro Muroni:
- ALLE 20 PRESENTA IL ROMANZO DANZAMI FINO ALLA FINE DELL’AMORE;
- ALLE 21 È DI SCENA NELLO SPETTACOLO “PIERO CIAMPI HA SOLO LA FACCIA DI UN UOMO”:

CON ALESSANDRO MURONI (TESTI, VOCE E PIANOFORTE), LUDOVICO SEBASTIAN MURONI (CORNO E AL TROMBA), RAOUL MORETTI (ARPA).

Serata ricca di suggestioni, tra narrativa, poesia, musica e canzone d’autore al Il Giardino dei Gelsi, la stagione estiva de Il crogiuolo, in corso a Cagliari a Casa Saddi (in via Toti 24).

Venerdì 9 luglio il musicista e scrittore Alessandro Muroni è il protagonista di un doppio appuntamento: alle 20 presenta, in conversazione con Tomaso TiddiaDanzami fino alla fine dell’amore, il suo romanzo fresco di uscita con Arkadia editore; alle 21 è di scena con Piero Ciampi ha solo la faccia di un uomo, spettacolo musicale sul cantautore e poeta livornese. Sul palcoscenico Alessandro Muroni impegnato nella lettura di testi da lui firmati, alla voce e al pianoforte, Ludovico Sebastian Muroni, al corno e alla tromba, Raoul Moretti all’arpa.

In Danzami fino alla fine dell’amore, rappresentata in un bar ormai chiuso da tempo, la vita di un padre ritorna fra momenti intrisi di musica d’autore, poesia e letteratura Romantica. Pagina dopo pagina emergono i sentimenti di una quotidianità assente, quella di un non-rapporto fra quel padre e suo figlio, finché spetterà ad una pletora di personaggi evocarne la solitudine e portarla in scena. In quel bar, un cameriere delira fingendo di essere vivo, serve cocktail surreali a dei musicisti che ad intermittenza si rianimano; la coscienza del padre, diventata umana, lo tormenta fino ad uccidere la parte più superficiale di sé; e la figura dell’Amore, con la poesia e la musica, farà rinascere nel figlio la sua essenza. Danzami fino alla fine dell’amore non è solo un romanzo sulla morte di un padre, ma ha la forza di un saggio narrativo in cui il pensiero del Romanticismo si lega alla poetica della canzone d’Autore in un percorso di rinascita del sentire - in opposizione alla mercificazione della stessa attraverso reality e contest - riproponendo quei modelli originari di un passato mai perso e finito, in cui la poesia sconfinava nella musica, nella canzone e nel teatro: in pratica, nella vita.  

Scrive il cantautore Andrea Chimenti sul libro: “Come tutti gli scritti che hanno un peso, Danzami fino alla fine dell’amore ha un respiro universale. Il viaggio nel tempo a ritrovare la figura del padre, è in realtà un viaggio verso la poesia”.

“Il vero poeta della canzone d’autore italiana, livornese, anarchico e comunista, l’unico, il più grande di tutti perché poteva guadagnare cinquecentomila lire a serata e mandare un altro al suo posto, tanto chi lo conosceva Piero Ciampi!”, scrive nelle note dello spettacolo Piero Ciampi ha solo la faccia di un uomo Alessandro Muroni, musicista, compositore, direttore artistico del gruppo Charme de Caroline, “Da Nada, Ornella Vanoni, Gino Paoli, Renato Zero, Claudio Lolli, Zucchero, Lucio Dalla, fino a Bonnie Prince Billy e Peter Hammil sono solo alcuni degli artisti che capirono e valorizzarono la particolarità e la profondità della sua poetica. Dal 1995 nella sua Livorno si svolge il Premio a lui dedicato. Piero Ciampi, solo la faccia di un uomo, che lasciava a casa il suo sorriso, ma aveva tutte le carte in regola per essere un artista. Ora la sua assenza è un assedio che vogliamo fermare, almeno per un ora, fino all’ultimo minuto, se possibile”.

IL CARTELLONE - La rassegna de Il crogiuolo prosegue tutti i venerdì fino al 27 agosto per altri sette appuntamenti, tutti alle 21.30.

LUGLIO - Il 16 luglio lo scrittore Filippo Kalomenidis, in dialogo con Roberto Loddo e Cristina Ibba, presenta e legge alcuni stralci del suo ultimo libro La direzione è storta (edizioni Homo Scrivens, uscito lo scorso marzo). Il 23 luglio la serata si colora delle sonorità etniche legate al Portogallo, alla Spagna, alle isole di Capo Verde e all'Inghilterra, proposte nel concerto della cantante Stefania Secci, che presenta in anteprima il suo nuovo disco dal titolo Macca: al fianco della voce di Stefania Secci, di Francesca Puddu, chitarra e voce, Fabrizio Lai, chitarre, Andrea Lai, contrabbasso, Carol Mello,  percussioni e voce- Lo spettacolo estivo, tutto il teatro che non avete visto è il titolo dello spettacolo di Teatro Batisfera, in cartellone il 30 luglio, con  Valentina Fadda,  Angelo Trofa e  Leonardo Tomasi;

AGOSTO - Il 6 agosto La Fabbrica Illuminata presenta in prima assoluta Storie da ridere cura di Elena Pau, con Manuela Perriail 13 agosto il ritorno in scena di un’interprete molto cara a Il crogiuolo: Gisella Vacca, che con  Nicola Meloni al pianoforte, propone il recital poetico- musicale dedicato al sud del mondo Identità negate. Il 20 agosto debutta la nuova produzione de  Il crogiuolo Seusu cannas e sa sotti esti su entu, recital, in lingua sardo campidanese, su Grazia Deledda ed alcune delle sue principali opere letterarie “Canne al vento” e “Cenere”. Scritto da Rita Atzeri, lo spettacolo vede sul palcoscenico con l’autrice – attrice del crogiuolo due decani del teatro isolano come Cesare Saliu e Isella Orchis; Le battute finali della rassegna sono il 27 agosto con l’omaggio ad Andrea Camilleri Una vita a scartamento ridotto, portato in scena da Roberto Deiana e Gerardo Ferrara.

Biglietti: intero 7 euro – ridotto, 5 euro, per operatori culturali.
Prenotazioni 334 882 1892 ilcrogiuolo@gmail.com



    News Evento

    Leggi anche


    Data ultimo aggiornamento pagina 2021-07-06 12:38:38
    Diniego di responsabilià: le notizie riportate in questa pagina sono state fornite da Enti Pubblici e Privati e, organizzazione eventi e sagre, fiere. Suggeriamo di verificare date, orari e programmi che potrebbero variare, contattando le organizzazioni o visitando il sito ufficiale dell'evento.