sfondo endy
Gennaio 2022
eventiesagre.it
Gennaio 2022
Numero Evento: 21171796
Eventi Musicali
Concerto Di Ferragosto Monviso Unesco A Pian Muné
38^ Edizione
Date:
Dal: 15/08/2018
Al: 15/08/2018
Dove:
Logo Comune
Piemonte - Italia
Contatti
Tel.: 0171.690217-1
Fonte
Atl Cuneese
Evento Passato! Per aggiornamenti: segnalazione@eventiesagre.it
Scheda Evento
fiaccadori-300x250
dado d'oro

Concerto Di Ferragosto Monviso Unesco A Pian Muné

38^ Edizione

Mercoledì 15 Agosto 2018 - dalle ore 13:00
Pian Muné - Loc. Fontanone - Paesana (CN)

Concerto Di Ferragosto Monviso Unesco A Pian Muné - Paesana

Fervono i preparativi per l'edizione n. 38 del Concerto di Ferragosto che si svolgerà il prossimo 15 agosto in Valle Po, nel Comune di Paesana, in località Pian Muné e sulle alture di Pian Croesio, a circa 2.000 metri slm., evento presentato oggi alla stampa a Torino, presso la Sala Viglione di Palazzo Lascaris.

Già nella primavera scorsa, i sostenitori e patrocinatori dell'evento Regione Piemonte,Provincia di CuneoFondazione Cassa di Risparmio di CuneoCamera di Commercio di Cuneoed ATL del Cuneese, insieme agli organizzatori dell'edizione 2018 Parco del MonvisoUnione Montana dei Comuni del Monviso e Comune di Paesana hanno dato vita ad una cabina di regia orientata a valorizzare al meglio il territorio ospitante e garantire la miglior visibilità possibile all’evento, grazie anche all’importante collaborazione con la RAI, media partner ufficiale.

XXXVIII Concerto di Ferragosto “Monviso Unesco”: questa la denominazione dell'evento che, grazie dunque al TG Regionale RAI, verrà trasmesso in diretta nazionale su RAI 3, a partire dalle ore 12.55.  

Secondo il Caporedattore centrale Tarcisio Mazzeo, il Concerto di Ferragosto “É un evento che TgR Piemonte condivide e promuove nel ricordo dell’indimenticabile Gianfranco Bianco e nel segno della radicata presenza del Servizio pubblico sul territorio. Lo scorso anno l’ascolto medio del concerto ha superato quota 600mila e sfiorato il milione e mezzo di contatti (permanenza sullo stesso canale per almeno 12 minuti). Alla luce del crescente consenso di telespettatori, quest’anno la durata della trasmissione salirà da 60 a 75 minuti. La diretta racconterà anche altri eventi di musica e cultura che sulla scia del Concerto di Ferragosto oggi si svolgono lungo tutto l’arco dalle Alpi alle Dolomiti. Fra gli speciali della Testata Giornalistica Regionale della Rai, il Concerto di Ferragosto è l’evento che richiede il maggiore impegno sul piano delle risorse e dell’organizzazione, anche per le difficoltà di natura logistica legate alle condizioni climatiche ambientali e di altitudine. Le squadre esterne della Rai saranno sul posto quattro giorni prima dell’evento. La diretta sarà realizzata con sei telecamere e l’assistenza di un braccio meccanico, un drone e due camere mobili per le esigenze dei telegiornali. Venticinque le persone complessivamente impegnate, tutte del Centro di produzione di Torino, con Nino lo Negro al coordinamento tecnico e Maria Baratta alla regia. I giornalisti in diretta saranno Francesco Marino e Chiara Pottini, il racconto del territorio è affidato ad Alberto Gedda.Per TgR Piemonte i collegamenti cominceranno il 14, con le ultime della vigilia e la prova generale.”

Il Concerto di Ferragosto venne realizzato per la prima volta nel 1981, nel giorno della festività del 15 agosto. L’evento esordì con la volontà di far conoscere, ai numerosi amanti della musica ed agli appassionati di montagna, le risorse ambientali ed artistiche delle vallate della provincia di Cuneo, proponendo un maxi concerto di musica classica, rigorosamente eseguita dal vivo, in uno splendido scenario alpino che variava di anno in anno. Il 1981 fu l’anno della Valle Po, con l’edizione n. 1 sul Monviso, al Rifugio Quintino Sella. Seguirono, ciclicamente, tutte le vallate del Cuneese, dalla Valle Varaita alle Valli del Monregalese, passando attraverso la Valle Maira, la Valle Gesso, la Valle Stura, la Valle Vermenagna e la Valle Pesio, con alcune edizioni al di fuori del territorio cuneese realizzate in occasione di particolari ricorrenze, come la recente edizione 2016 svoltasi a Sestriere per il 10° anniversario delle Olimpiadi Invernali di Torino 2006.

“Il Concerto nacque da una geniale intuizione del violinista Bruno Pignata che propose al Maestro Mosca, allora direttore oltre che fondatore dell’Orchestra Bruni, di organizzare un evento musicale al Rifugio Quintino Sella, alle pendici del Monviso" ha illustrato l’Assessore regionale, Alberto Valmaggia. “L’evento è diventato negli anni, grazie alla diretta RAI, uno straordinario veicolo di promozione turistica delle nostre montagne. Dalla prima edizione è rimasta immutata la magia della musica che si unisce alla straordinaria bellezza della natura e della montagna. Un appuntamento che si ripete per migliaia di escursionisti ed appassionati di musica.”

Secondo Federico Borgna, Presidente della Provincia di Cuneo: “Il concerto di Ferragosto è uno fra gli eventi più importanti di valorizzazione della montagna cuneese e quest’anno torna ad avere come simbolo il Monviso, come fu all’esordio. L’accordo che abbiamo siglato in primavera presso la sede della Provincia di Cuneo con Regione Piemonte, Camera di Commercio di Cuneo, Fondazione CRC ed ATL del Cuneese rappresenta la certezza di mantenere la manifestazione nella Granda anche per i prossimi tre anni, nell’ambito di una progettualità a lungo termine, a vantaggio di tutto il territorio cuneese. La Provincia svolgerà un ruolo di coordinamento tramite la cabina di regia composta da tutti i soggetti coinvolti.”

“Il Concerto di Ferragosto ha un grande potere attrattivo e lo dimostra il successo che ogni edizione riscontra. – ha affermato Mauro Bernardi, Presidente dell'ATL del Cuneese – Dopo un’edizione straordinaria in quel di Frabosa Sottana nel 2017, ci prepariamo ad accogliere e ad ospitare i molti appassionati di montagna e di musica che decideranno di trascorrere il Ferragosto e le vacanze estive nelle nostre splendide montagne. Un evento come il Concerto di Ferragosto, di rilievo nazionale, non può che rafforzare l’appeal del nostro territorio. Credo che la diretta RAI del Concerto sarà la migliore cartolina per presentarci all’Italia intera.”

“Il Concerto di Ferragosto – ha dichiarato Ferruccio Dardanello, Presidente Camera di Commercio di Cuneo – è un’impareggiabile vetrina per la nostra terra, con le sue bellezze paesaggistiche. Le montagne cuneesi, uno dei simboli della nostra provincia, ancora una volta saranno alla ribalta nazionale per testimoniare le potenzialità di un turismo che si sposa con tutte le stagioni.”

“Fondazione CRC sostiene da sempre il concerto di Ferragosto – ha rimarcato Giandomenico Genta, Presidente della Fondazione CRC – un appuntamento oggi più che mai strategico per far conoscere le valli e le montagne della provincia di Cuneo, mete sempre più ricercate da un turismo di qualità proveniente da tutta Italia e spesso anche dall’estero. La copertura televisiva assicurata dalla RAI e la programmazione triennale di questo evento, che la Fondazione sostiene insieme con altri enti, confermano questo evento come uno dei tasselli principali del percorso di promozione e valorizzazione turistica su cui tutta la provincia di Cuneo è da tempo impegnata.”

Per la trentottesima volta, dunque, le Alpi piemontesi saranno ancora la sede del concerto in alta quota. “Quest’anno lo scenario mozzafiato sarà lo stesso della prima edizione, al cospetto del maestoso Re di pietra. Al posto del gruppo d’archi che allora eseguì le Stagioni di Vivaldi, ci sarà un’orchestra sinfonica di sessantuno elementi, completa in ogni sua sezione” ha commentato Paola Mosca, Presidente dell’Associazione Orchestra Città di Cuneo B. Bruni. "Grazie alla diretta su RAI3, prodotta dal TGR e condotta da Francesco Marino, il pubblico a casa potrà assistere ad uno spettacolo particolarmente impegnativo per l'orchestra, ma che sarà affrontato come sempre con l'entusiasmo che la contraddistingue.”

A dirigere l’orchestra Bruni il maestro Andrea Oddone che ha predisposto un programma musicale imperniato su tre compositori di cui nel 2018 ricorrono gli anniversari: “Si tratta di una proposta di alta qualità e di sicura presa su qualsiasi tipologia di pubblico. Dopo la Marcia dell’ONU di Robert Stolz, scelta come sigla in riferimento all’importante riconoscimento Unesco del sito del Monviso, aprirà il concerto l’Ouverture da “La Gazza ladra”, in omaggio a Gioachino Rossini a 150 anni dalla morte. Dolci melodie e danze popolari napoletane sono invece alla base del “Capriccio italiano” op. 45 di Pyotr Ilyich Tchaikovsky, mentre la “Marcia slava” op. 31 del medesimo compositore russo si caratterizza per il clima eroico ed il folklore serbo. Concluderà il concerto una selezione di temi e di travolgenti danze tratte dal celeberrimo musical di Leonard Bernstein West Side Story.”

Tra le novità di questa edizione, spicca il logo del Concerto: una chiave di violino su pentagramma le cui linee muovono a suon di musica ridisegnando il profilo del Re di pietra, il Monviso. La seconda linea dal basso, più marcata, ricorda l'altro simbolo del Cuneese, ovvero il fiume Po che proprio dal Monviso ha origine. Un richiamo forte al Cuneese ed a ciò che il Concerto rappresenta: musica dal vivo in quota, ma anche un grande momento di promozione territoriale.

Dalla fine del mese di giugno scorso, inoltre, è online il sito ufficialewww.concertodiferragosto.it. Il portale, acquistato dall'ATL del Cuneese e curato nella grafica e nei contenuti dall'Unione Montana dei Comuni del Monviso coadiuvata dal Parco del Monviso, rappresenta il nuovo punto di riferimento, utile per ottenere tutte le informazioni di accesso all’evento: come arrivare, dove dormire e dove mangiare, cosa visitare nei dintorni, a quali eventi poter assistere in attesa del 15 agosto, ivi comprese le prove del Concerto previste per martedì 14 ed aperte al pubblico. Un unico punto di riferimento, continuamente aggiornato per informare e promuovere la Valle Po con i suoi tesori, le proposte turistiche, i servizi. Al sito corrisponde anche una casella di posta elettronica, info@concertodiferragosto.it, cui fa capo l'ATL. A disposizione anche il numero di informazioni 0171.690217 - 1 (ATL).

Mario Anselmo, Sindaco di Paesana nonché Presidente dell'Unione Montana dei Comuni del Monviso: “É con grande soddisfazione che ci apprestiamo ad accogliere il tradizionale Concerto di Ferragosto, un evento musicale di altissimo livello che ritorna a Pian Muné dopo la splendida edizione del 2001. Il pubblico godrà di un'esecuzione orchestrale in una location esclusiva quale è il balcone naturale con vista Monviso in località Pian Muné di Paesana e che, ne siamo certi, offrirà uno spettacolo indimenticabile anche per il pubblico televisivo”.

Gianfranco Marengo, Presidente del Parco del Monviso e responsabile con Mario Anselmo dell’organizzazione dell’evento, ha concluso: “Il Concerto di Ferragosto recupera il suo spirito originario ritornando in alta montagna e richiedendo al pubblico una escursione fino ai 2000 metri di quota. Siamo nel cuore della Riserva della Biosfera UNESCO del Monviso, in un contesto ambientale in cui il binomio paesaggio alpino e musica si potrà esprimere ai massimi livelli. L’impegno organizzativo è notevole, siamo al lavoro da settimane per curare gli aspetti dell’evento che non sono semplici e per questo è importante la collaborazione sia degli enti che dei volontari, ma anche dei tanti appassionati che vorranno partecipare al Concerto 2018. Un grazie va anche al Consorzio Csea che ci permetterà di presentare un evento con un bassissimo impatto ambientale, con un’attenta gestione dei rifiuti”.

Concorso #concertodiferragosto2018

Per partecipare al concorso è sufficiente pubblicare su Instagram le foto che raccontano i dettagli dell’evento che più hanno colpito il fotografo. Sono ammesse sia le foto dell’edizione 2018 del Concerto di Ferragosto (momenti dell’evento o ritratti dei musicisti e del pubblico partecipante), sia immagini che ritraggono il luogo in cui si svolge con  elementi naturali e paesaggi, particolari architettonici o culturali. Le migliori immagini con l’hashtag #concertodiferragosto2018, pubblicate su Instagram fino al 31 agosto 2018 (farà̀ fede la data di pubblicazione riportata da Instagram), saranno scelte da una giuria tecnica e poi ricondivise sul profilo Instagram @concertodiferragosto: le tre che otterranno il maggior numero di “like” saranno decretate vincitrici e si aggiudicheranno i premi messi in palio.

Informazioni logistiche

Martedì 14 agosto si svolgeranno le prove del Concerto (dalle ore 14 circa), già riprese dai mezzi dell’emittente di Stato. Le prove sono un momento ormai molto seguito, in particolare da chi sceglie di trascorrere la giornata in quota con un minore affollamento di pubblico. Martedì 14 agosto Pian Muné sarà liberamente accessibile sino alle ore 22.00. 

Mercoledì 15 agosto tutto il traffico degli automezzi e delle biciclette sarà fermato, per esigenze tecniche e di sicurezza, a Paesana capoluogo, dove verranno allestiti parcheggi gratuiti. Da Paesana a Pian Muné il collegamento sarà garantito con bus navette (prevendite biglietti su www.grandabus.it). Tutte le informazioni sulla logistica del Concerto e sulla possibilità di pernottare in loco su www.concertodiferragosto.it e su Facebook nella sezione “eventi” della pagina del Parco del Monviso. Su Instagram è attivo il profilo @concertodiferragosto.

Per maggiori informazioni: tel. 0171.690217-1 (A.T.L del Cuneese) -info@concertodiferragosto.it


IL XXXVIII CONCERTO DI FERRAGOSTO "MONVISO UNESCO" SARÀ UN EVENTO SOSTENIBILE

Prevenzione, riuso e riciclo sono i concetti che ispirano “In.Te.Se. Innovazione Territorio e Servizi per una gestione sostenibile dei rifiuti”, progetto transfrontaliero finanziato nell’ambito Programma di Cooperazione transfrontaliera Francia – Italia INTERREG V (Alcotra) 2014/2020. E soprattutto nei grandi eventi questi concetti sono ancora più importanti: per questo, grazie proprio al progetto In.Te.Se. il tradizionale concerto di Ferragosto, che quest’anno si terrà a Pian Munè di Paesana, sarà un evento all’insegna della sostenibilità ambientale, essendo la piccola località montana una delle aree test interessate dal progetto.

Nella due giorni di Pian Munè saranno numerose le azioni che verranno messe in campo nell’ambito del progetto: innanzitutto nell’area del concerto saranno allestiti degli “ecopunti”, segnalati e presidiati, dove poter portare i propri rifiuti. Il presidio delle aree sarà a cura di alcuni migranti residenti a Paesana, che hanno deciso di collaborare al progetto. Una scelta che mira al coinvolgimento sociale e che sarà preceduta da una giornata di formazione destinata ai migranti e a tutti i volontari che prenderanno parte alla giornata. Sempre nell’area dove si terrà il concerto e dove affluirà la maggior parte del pubblico sarà allestito un gazebo informativo che, oltre a spiegare la gestione sostenibile dell’evento, racconterà anche i dettagli del progetto In.Te.Se.

Un’altra azione sarà all’insegna della prevenzione dei rifiuti: tutte le stoviglie utilizzate per la distribuzione del cibo e delle bevande saranno infatti compostabili e quindi verranno conferite nell’organico, per diventare tra qualche tempo compost ed evitare l’ulteriore produzione di rifiuti. Infine, nella zona adibita allo stazionamento dei camper,  nell'area adiacente, sarà predisposto un eco-punto presidiato. 

In.Te.Se. è un progetto transfrontaliero che vede come capofila il Consorzio SEA (consorzio che conta 54 comuni del territorio saluzzese-saviglianese-fossanese) e coinvolge il COABSER (Consorzio Albese Braidese Servizi Rifiuti), la Cooperativa ERICA di Alba e i partner transalpini della Communauté de Communes du Guillestrois et de l’Escartons du Queyras (CCGQ), la Communauté de Communes du Pays des Ecrins (CCPE) e SMITOMGA, il sindacato misto intercomunale di trattamento dei rifiuti urbani del Guillestrois, del Queyras e dell'Argentiérois (maggiori informazioni sul progetto sono disponibili sul sito www.inteseinterreg.eu e sulla pagina Facebook ufficiale In.Te.Se.).

“Il Monviso è un territorio di pregio riconosciuto dall’UNESCO come Riserva della Biosfera: anche per questo motivo stiamo curando tutti gli aspetti legati alla sostenibilità ambientale dell’evento” commenta Gianfranco Marengo, Presidente del Parco del Monviso, che continua: “Con la collaborazione del Consorzio SEA stiamo puntando alla riduzione e al corretto smaltimento dei rifiuti prodotti ed alla corretta informazione nei confronti dei turisti contro l’abbandono dei rifiuti in montagna” .

"Ci stiamo preparando con puntiglio all'evento cercando di dare massima attenzione all'ambiente" dichiara Mario Anselmo, Presidente dell'Unione Montana dei Comuni del Monviso.

"La sensibilità degli organizzatori del Concerto di Ferragosto nei confronti della tematica ambientale è molto alta. - conferma il Presidente dell'ATL del Cuneese, Mauro Bernardi - L'impegno significativo nel ridurre al minimo l'impatto del Concerto sull'ambiente è lodevole: questa è la strada da perseguire per l'organizzazione di tutti gli eventi del Cuneese, affinché anche nei momenti di festa e di condivisione si preservino le bellezze del territorio che ci ospita."

    Fiera cesena c'era una volta il libro


    News Evento

    Leggi anche


    Data ultimo aggiornamento pagina 2018-08-08 13:36:43
    Diniego di responsabilià: le notizie riportate in questa pagina sono state fornite da Enti Pubblici e Privati e, organizzazione eventi e sagre, fiere. Suggeriamo di verificare date, orari e programmi che potrebbero variare, contattando le organizzazioni o visitando il sito ufficiale dell'evento.