sfondo endy
Settembre 2020
eventiesagre.it
Settembre 2020
Numero Evento: 21137832
Eventi Musicali
Circolo Musicale Mayr-donizetti
45^ Stagione Operistica 2019/2020
Date:
Dal: 09/10/2020
Al: 10/10/2020
Dove:
Logo Comune
Via San Sisto, 9
Lombardia - Italia
Contatti
Tel.: 035/315854
Fonte
Circolo musicale Mayr-Donizetti
Scheda Evento
fiaccadori-300x250 proc
la bella epoque

Circolo Musicale Mayr-donizetti

45^ Stagione Operistica 2019/2020

Da Venerdì 09 a Sabato 10 Ottobre 2020 - dalle ore 21:00
Teatro San Giovanni Bosco - Via San Sisto, 9 - Quartiere Colognola - Bergamo (BG)

Circolo Musicale Mayr-donizetti - Bergamo

 

45ª STAGIONE OPERISTICA 2019-2020
CIRCOLO MUSICALE MAYR-DONIZETTI
ente senza fini di lucro - direzione artistica Damiano Maria Carissoni & Valerio Lopane

TEATRO SAN GIOVANNI BOSCO
 Bergamo – via San Sisto, 9 (quartiere Colognola)

RIGOLETTO
melodramma in tre atti, di Francesco Maria Piave
Musica di Giuseppe Verdi

Cari abbonati ed amici,
Trascorsa un'estate ancora all'insegna dell'incertezza sanitaria il Circolo Musicale Mayr-Donizetti riapre le porte del teatro con due date dedicate alla ripresa del Rigoletto, opera che avrebbe dovuto chiudere la scorsa stagione, prima che insorgesse l’emergenza COVID-19.

Le date prescelte sono venerdì 9 e sabato 10 ottobre alle ore 21.
La capacità del teatro è attualmente limitata a 200 posti, non sufficienti ad accogliere tutti i nostri abbonati, per questo l’opera andrà scena due volte.
L'opera, in entrambe le serate, sarà eseguita in forma integrale con coro, scene e costumi, tuttavia, per evitare ulteriori restrizioni sulla presenza del pubblico (che l’orchestra in sala comporterebbe), l’accompagnamento sarà affidato al sapiente controllo del maestro Damiano Maria Carissoni, al pianoforte.
Contestualmente avremmo voluto lanciare come di consueto la successiva 46ª stagione operistica; ma le condizioni di gestione dei teatri non ci hanno permesso di rendere sostenibile un impegno così oneroso. Per questo motivo, per mantenere sempre viva la fiamma della grande musica, stiamo preparando una stimolante stagione di concerti operistici a tema, con pianoforte, cantanti con note e aneddoti sui brani. 
Su questo sarà il nostro regista-musicologo Valerio Lopane a dare maggiori indicazioni durante le due serate.
Gli abbonati alla 45ª stagione dovranno semplicemente telefonare o scrivere ai nostri volontari della biglietteria (035 315854 tutti i giorni dalle ore 12:30 alle ore 14:30 o scrivendo all’indirizzo info@mayrdonizetti.it), indicando la data prescelta: venerdì 9 oppure sabato 10 ottobre. I posti a sedere saranno garantiti, anche se non sarà possibile scegliere la numerazione.
Con le stesse modalità sarà possibile prenotare anche gli ingressi (20€), fuori abbonamento (035 315854 tutti i giorni dalle ore 12:30 alle ore 14:30 o scrivendo all’indirizzo info@mayrdonizetti.it).
A norma di legge, il pubblico dovrà presentarsi con la mascherina e rilasciare in biglietteria il nome e il recapito (questo vale anche per chi utilizzasse abbonamenti intestati ad altre persone), sottoporsi al rilievo della temperatura e igienizzarsi le mani.
Per facilitare tutte le procedure ed evitare assembramenti, raccomandiamo vivamente di presentarsi con largo anticipo e rispettare il distanziamento.
Segue qui sotto la newsletter originale, con le sole correzioni del cast.

www.MayrDonizetti.it
seguici anche su: Facebook - YouTube - Twitter - Instagram

-------------------

Dopo un’elettrizzante Turandot, la fortunata 45ª stagione del Mayr-Donizetti si chiude con un omaggio al grande Verdi (Roncole di Busseto 10 ottobre 1813 - Milano 27 gennaio 1901), della trilogia popolareRigoletto (prima rappresentazione 11 marzo 1851 Teatro La Fenice, Venezia), è, per ammissione stessa del compositore, un fluire unico di duetti senza che la narrazione sia rallentata da arie tradizionali. Intento perfettamente riuscito in quanto anche i celeberrimi e splendidi momenti solistici, pur presenti (si pensi a Pari siamoCaro NomeParmi veder le lagrime, Cortigiani, vil razza dannataLa donna è mobile), si rivelano perfettamente funzionali alla continuità drammatica. Leggendario è anche il quartetto Bella figlia dell’Amore, momento di bellezza irresistibile, in cui Verdi staglia un geniale parallelo di quattro distinti profili umani.
Durante la serata sarà rivelato il programma provvisorio della 46ª stagione.

Note di regia
Verdi dimostrò di apprezzare in maniera profonda Le roi s'amuse, il dramma di Victor Hugo da cui Piave ha tratto la trama ed il libretto di Rigoletto. Ad attrarre maggiormente il compositore italiano era il tratto “grottesco” consistente nella forza drammatica insita nella tragedia personale di un uomo costretto, dalla sua deformità fisica, a svendersi come buffone. Ecco la vera e profonda maledizione di Rigoletto. Da questa mostruosità fisica si riverbera un’ancor più terrificante perversità emotiva, rilevabile in tutti i passaggi chiave della vicenda. Da questo tratto prende avvio la mia lettura registica.
Le fotografie inedite della città di Mantova, con Palazzo Te e i plausibili luoghi di Rigoletto, realizzate da Federico Gamba, faranno da sfondo allo svolgimento della vicenda. Si alterneranno immagini di affreschi a soggetto ora comico ora grottesco, spaventose gorgoni scultoree, immagini luminose di sale dorate, cupe vie ed argini nebbiosi e deserti. Particolare risalto sarà dato al contrasto tra la bellezza smagliante degli ambienti e la crudezza dei pensieri e dei gesti, sottolineati dal ricorrente apparire di visioni inquietanti.   

Valerio Lopane
L’opera richiede, come spesso accade in Verdi, non solo grandi voci, ma anche grandi interpreti. La sua straordinaria notorietà ha poi creato una grande tradizione interpretativa ben nota al Maestro Damiano Maria Carissoni, questa volta in veste di concertatore al pianoforte. Il cast formato dal maestro vanta voci di solido professionismo e care al pubblico del Mayr-Donizetti.
Rigoletto sarà il baritono Lorenzo Battagion, recentemente applaudito come Enrico in Lucia di Lammermoor, Gilda sarà il soprano Anna Delfino, che ha inaugurato la stagione con La cambiale di matrimonio, ed il Duca, Danilo Formaggia (Don Ottavio nel recente Don Giovanni). Maddalena sarà il mezzo soprano Cinara Shirin, per la prima volta sulle tavole del San Giovanni Bosco; i bassi Paolo Battaglia e Andrea Gervasoni vestiranno i panni di Sparafucile e Monterone. La nutrita compagnia sarà completata dal soprano Elena Bertocchi (Giovanna), Elisabetta Dambruoso (contessa di Ceprano e un paggio); il baritono Carlo Bombieri darà voce a Marullo, il basso Giovanni Guerini al conte di Ceprano, il tenore Simone Fenotti sarà Matteo Borsa e il basso Angelo Lodetti, un usciere.

Coro Mayr-Donizetti. Scene EMFG da fotografie originali di Federico Gamba con animazioni di Enrico Maffi. Costumi Grandi Spettacoli. Maestro ai sovratitoli Nicola Previtali. Regia di Valerio Lopane.

Si apra il sipario!

Il presidente Federico Gamba

I promotori
Damiano Maria Carissoni, Valerio Lopane, Enrico Maffi

Come sempre, sarà possibile prenotare e ricevere informazioni telefonando al numero 035 315854 tutti i giorni dalle ore 12:30 alle ore 14:30 o scrivendo all’indirizzo info@mayrdonizetti.it

bollicine nel chiostro


News Evento

Leggi anche


Diniego di responsabilià: le notizie riportate in questa pagina sono state fornite da Enti Pubblici e Privati e, organizzazione eventi e sagre, fiere. Suggeriamo di verificare date, orari e programmi che potrebbero variare, contattando le organizzazioni o visitando il sito ufficiale dell'evento.