sfondo endy
Febbraio 2024
eventiesagre.it
Febbraio 2024
Numero Evento: 21040238
Eventi Mostre
Eventi Mostra Mercato
La Zagara
Mostra Mercato Del Giardinaggio E Del Florovivaismo
Date:
Dal: 27/10/2023
Al: 29/10/2023
Dove:
Logo Comune
Via Lincoln, 2
Sicilia - Italia
Contatti
Fonte
Maria Laura Crescimanno
Evento Passato! Per aggiornamenti: segnalazione@eventiesagre.it
Scheda Evento

La Zagara

Mostra Mercato Del Giardinaggio E Del Florovivaismo

Da Venerdì 27 a Domenica 29 Ottobre 2023 -
Orto Botanico - Via Lincoln, 2 - Palermo (PA)

La Zagara - Palermo

TORNA LA ZAGARA D’ AUTUNNO NEL WEEK END 27, 28 e 29 OTTOBRE CON OLTRE SETTANTA ESPOSITORI
MOLTE LE NOVITA, FOCUS SU CAMBIAMENTO CLIMATICO NEI GIARDINI E UNA MOSTRA SUI LEGUMI DI
SICILIA
Palermo, Orto Botanico via Lincoln n.2 – Tutto pronto per la 25° edizione della Zagara che aprirà le porte come di consueto
venerdì 27 alle 12, per la tre giorni di mostra mercato, un’immersione nel mondo delle piante da giardino tra vivaisti, mostre
d’arte, proiezioni video e foto, per svelare la bellezza e la biodiversità che ci circonda e sottolineare l’importanza di
salvaguardare il patrimonio vegetale. L’esposizione botanica negli spazi del Gymnasium sarà dedicata alla biodiversità e
proprietà dei legumi siciliani.
La Zagara in questa edizione autunnale toccherà il numero record di settantadue espositori da tutta l’Italia, con vivai che
offriranno al pubblico alcune novità, oltre gli agrumi tipici dei vivai siciliani, collezione di erbacee perenni fiorite, dalla
Toscana oltre 400 tipi di salvie ornamentali provenienti da tutto il mondo, dall’ Emilia le begonie, ortensie, erbe
ornamentali e rampicanti, ricche collezioni di piante tropicali del Cile e le amatissime collezioni di orchidee.
L’Orto di Palermo, tra i più grandi in Italia con i suoi oltre dieci ettari di estensione, e con un patrimonio architettonico di fine
settecento davvero unico, è il fiore all’ occhiello del SiMua, il Sistema Museale di Ateneo di Unipa – ha spiegato il presidente
prof. Michelangelo Gruttadauria. “Puntiamo come sistema museale, a far si che i musei dell’Università, tutti differenti per
tematiche e ciascuno legato ad eventi particolari, possano integrarsi tra di loro e fare rete a livello internazionale. L’ateneo di
Palermo conta un cospicuo patrimonio di collezioni scientifiche, ma tra questi l’Orto palermitano, già noto all’ estero per la
sua storia ed attività scientifica, è un vero e proprio museo vivente a cielo aperto, che si inserisce sempre meglio in contesti
internazionali di collaborazione. Un esempio è il network di artisti e creativi, legato alle piante ed alla protezione dei loro
ambienti, Artists for Plants, che sbarca quest’ anno all’ Orto di Palermo, con un evento in video cui parteciperanno centinaia di
opere di artisti che abbiamo selezionato da tutto il mondo”. Intanto, in Orto si continua a lavorare per portare avanti gli
interventi finanziati dal Pnrr, come la musealizzazione definitiva della sala Tineo, altri allestimenti di materiale fotografico
realizzati con il progetto DIORAMI, e la sistemazione dei viali ed il piazzale attorno al Gymnasium, che sarà avviata in
inverno.
Come anticipa il direttore dell’Orto Rosario Schicchi, questa Zagara, che ritorna sul concetto di tutela della biodiversità, sarà
caratterizzata dalla mostra botanica su Biodiversità e Proprietà dei legumi siciliani, aperta al pubblico sino al 5 novembre,
allestita con il contributo del centro di ricerche Crea, del dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Forestali di Unipa e
dall’ Ente Parco dei Nebrodi. “Il messaggio che rivolgiamo al grande pubblico che ormai da anni ci segue numeroso, intende
rilanciare il consumo dei nostri legumi nella dieta mediterranea, fagioli di diversi colori, fave molto nutrienti, piselli, oltre le
già conosciute lenticchie di Ustica e Villalba, i ceci e le cicerchie, che ben si adattano ai terreni rustici delle nostre colline. In
tempi di cambiamento climatico, tema che affronteremo con una tavola rotonda di esperti di giardini, è importante essere
consapevoli di quali siano i consumi d’acqua che le produzioni alimentari richiedono, ed i legumi sono di sicuro tra i più
sostenibili e consigliati nella dieta per gli alti valori nutrizionali”.
Una tavola rotonda sulla progettazione dei giardini in funzione del cambiamento climatico è prevista domenica 29 dalle
10.30 alle13 , con la presenza di esperti del settore, tra cui il magnifico rettore dell’Università di Palermo, prof. Massimo
Midiri, docenti di Unipa ed altri esperti di giardini, tra cui il paesaggista e scrittore Antonio Perazzi.
Continua il successo della mostra fotografica DIORAMI in sala Tineo, il progetto vincitore del PAC2021 - Piano per l’Arte
Contemporanea, promosso dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura. Aperta al pubblico
sino al 5 novembre, la mostra presenta otto installazioni fotografiche dedicate alle piante emblematiche del paesaggio siciliano
a cura di Alessandro Sala, accompagnate dai podcast di Francesca Berardi e dalle musiche per sax composte del musicista
palermitano Gianni Gebbia.
Tornano puntuali la mostra di orchidee tropicali nel Gymnasium e gli incontri a tema dedicati agli appassionati a cura del
l’associazione Amao, (Associazione Meridionale Amatori Orchidee), oltre al consueto premio per la migliore esposizione
botanica dedicato ai vivaisti. Venerdì alle 15.30 si terrà la presentazione dell’ Agrumeto della Kolymbethra di Agrigento
con il curatore Giuseppe Lo Pilato, sabato alle 16 il talk dal titolo Erbe spontanee e Piante magiche con la partecipazione
del direttore dell’Orto prof. Rosario Schicchi. Nel pomeriggio di domenica alle 16 in sala Tineo l’ evento Artists for Plants
Rooting our cities presente l’ ideatrice, Sara Michieletto, con la video-proiezione delle opere d’arte selezionate attraverso la
call internazionale dedicata al mondo vegetale nelle nostre città, sia piantate che spontanee, evento realizzato con la
partnership dell’ Orto di Palermo. A seguire, ancora due talk con gli esperti nell’ambito del progetto DIORAMI, sui temi della
biodiversità e giardini siciliani e sul carrubo negli altipiani Iblei, con la partecipazione, tra gli altri ospiti, dei docenti di
Unipa Giuseppe Barbera e Paolo Inglese.

CENTRO SERVIZI
SISTEMA MUSEALE DI ATENEO

Le attività didattiche per i più piccoli dai 5 ai 10 anni
Molto fitta l’attività didattica dedicata al mondo dei ragazzini, che quest’anno Coopculture ha voluto mettere a punto:
sabato 28 ottobre ore 12:00 e domenica 29 ottobre ore 12:00 e ore 16:00 - Un'affascinante ciclo di visite didattiche tra le
piante e i fiori nella magica atmosfera autunnale dell'Orto Botanico, alla scoperta degli eleganti edifici monumentali, e delle
diverse e affascinanti specie vegetali, tra cui il Ficus Magnolioide, l’albero del sapone, le mimose sensitive, il bambù gigante,
il sangue di drago, e tante altre. Un’esperienza esclusiva e coinvolgente, che condurrà alla scoperta di questo luogo unico
caratterizzato in questo periodo dagli avvolgenti colori dell’autunno. ( biglietto 5 euro)
venerdì 27 ottobre 2023 ore 16:00Alla luce delle foglie, gli acchiappasole d'autunno - Una speciale attività creativa per i
più piccini che darà loro la possibilità di creare un “magico” oggetto con l’utilizzo di foglie autunnali. Dopo una visita didattica
in compagnia di un operatore specializzato, i bambini raccoglieranno dai viali dell’orto foglie e rametti secchi che verranno poi
utilizzati per la creazione di un oggetto magico da appendere alla finestra per ammirare a pieno la luce dei caldi colori delle
foglie annuali. Biglietti 8,00 euro 
sabato 28 ottobre alle 16:00 e domenica 29 ore 11:00 Caccia al tes’Orto" Un’avvincente e divertente caccia al tesoro
all'interno del suggestivo Orto Botanico di Palermo tra indovinelli, divertenti rime, foglie, fiori e piante da riconoscere, alla
scoperta degli angoli più belli di questo meraviglioso e immenso giardino. Biglietti 8,00 euro, consigliata prenotazione online.
sabato 28 alle ore 11:00, Dipingiamo con la natura, piccoli ortoArtisti all’opera, un laboratorio speciale di pittura con
l'uso di materiali naturali. Dopo aver passeggiato tra i viali dell’orto in compagnia di un operatore specializzato i piccoli
realizzeranno dei dipinti con l’utilizzo di colori e materiali naturai. Biglietti 8,00 euro online su www.coopculture.it

Il programma dell’ evento è scaricabile dal sito e dai social www.ortobotanico.unipa.it
Orari di apertura: 9 - 18
Costi: Ingresso biglietto intero 5 euro, bambini 6/12 anni 2 euro, gratuito sotto i 6 anni e diversamente abili
Per Zagara sono sospese tutte le altre riduzioni
prenotazioni e biglietteria on line:
https://www.coopculture.it/it/prodotti/biglietto-orto-botanico-delluniversita-degli-studi-di-palermo/



    News Evento

    Leggi anche


    Data ultimo aggiornamento pagina 2023-10-12 16:36:40
    Diniego di responsabilià: le notizie riportate in questa pagina sono state fornite da Enti Pubblici e Privati e, organizzazione eventi e sagre, fiere. Suggeriamo di verificare date, orari e programmi che potrebbero variare, contattando le organizzazioni o visitando il sito ufficiale dell'evento.