sfondo endy
Novembre 2021
eventiesagre.it
Novembre 2021
Numero Evento: 18595
Eventi Mostra Mercato
Mostra Mercato Nazionale D'antiquariato
50^ Edizione
Date:
Dal: 10/07/2021
Al: 25/07/2021
Dove:
Logo Comune
Emilia Romagna - Italia
Contatti
Tel.: 0541 928578
Fonte
Alfredo Spanò
Evento Passato! Per aggiornamenti: segnalazione@eventiesagre.it
Scheda Evento
fiaccadori-300x250

Mostra Mercato Nazionale D'antiquariato

50^ Edizione

Da Sabato 10 a Domenica 25 Luglio 2021 -
Pennabilli (RN)

Mostra Mercato Nazionale D'antiquariato - Pennabilli

PENNABILLI ANTIQUARIATO: ANCORA UN WEEKEND PER GODERE DEI TESORI DELLA 50° EDIZIONE DELLA MOSTRA DIFFUSA NEL BORGO DELLA VALMARECCHIA

La 50° edizione di “Pennabilli Antiquariato Mostra Mercato Nazionale nelle botteghe e nei palazzi del centro storico” non è solo una delle più longeve e prestigiose esposizioni di antichità d'Italia, ma anche uno stupefacente museo estemporaneo d'arte di ogni epoca.

Al curioso come all'intenditore, al collezionista come all'investitore, Pennabilli Antiquariato offre un'ampia scala di opportunità tra splendide opere d'arte, eleganti arredi e oggetti raffinati, configurando uno straordinario excursus nel passato.

Nata nel 1970 grazie all'iniziativa di Gianfranco Giannini, oggi Pennabilli Antiquariato si rinnova attraverso la formula della mostra diffusa e porta gli stand delle gallerie antiquarie all'interno di abitazioni, botteghe e palazzi del centro storico, consentendo ai visitatori di percorrere piacevolmente le strade della città tanto amata dal poeta Tonino Guerra.

In piazza Vittorio Emanuele II, nello stand di IL MERCANTE D'ARTE, è esposta una Allegoria dell'abbondanza, olio su tela (98 x 74 cm), recentemente attribuita a Pietro Liberi detto Libertino (Padova, 1605 – Venezia, 1687). Proveniente da una collezione privata veneta, l'immagine è contrassegnata da un elegante erotismo, nota frequente nelle opere del pittore barocco, famoso per aver condiviso la vocazione artistica con quella del guerriero. Tra il 1633 e il 1636, Pietro Liberi partecipò ad alcune spedizioni contro i Turchi sotto lo stendardo del Granduca di Toscana, nel 1653 venne nominato cavaliere di San Marco e nel 1658 l'imperatore Leopoldo I lo insignì del titolo di Reichsgraf; fu il primo presidente dell'Accademia dei Pittori di Venezia.

ARTE ARREDO ANDRIOLLO propone una coppia di quadri di genere carnevalesco firmati da Richard Geiger (Vienna, 1870 – Budapest, 1945), oli su tela (80 x 60) arricchiti da sfarzose cornici d'epoca, in ottimo stato di conservazione. Dopo aver frequentato l'Accademia di Belle Arti di Vienna e l'Académie Julian a Parigi, nel 1896 Richard Geiger si stabilì a Budapest. Soggiornò anche a Venezia dove trasse ispirazione per le opere in cui vengono ritratte alcune maschere della commedia dell'arte.

ANTICHITÀ MORELLO ha portato a Pennabilli un maestoso angelo in legno e cartapesta (h 1,65 m), dipinto e dorato, risalente alla metà del XVI secolo, che incarna la narrazione delle storie di Tobiolo e l'angelo Raffaele tratte dalla Bibbia. La statua dell'angelo che accarezza Tobiolo è impreziosita da una base in cui compare lo stemma araldico del committente, circondato da teste di putti alati. L'elegante opera è in un sorprendente stato di conservazione.

ELA ANTICHITÀ espone preziosi monili frutto dell'ideazione delle migliori gioiellerie del mondo, tra cui una collezioni di sei anelli del newyorkese David Webb in oro, smalti, brillanti e cristallo di rocca. David Webb, morto nel 1975, è stato uno dei più grandi designer moderni e ha avuto tra le sue testimonial Elizabeth Taylor, Jackie Onassis e Lady Diana. Le sue creazioni dimostrano una ricercatezza formale e uno stile geometrico inconfondibile: sofisticate, eccentriche, vistose, non passano mai inosservate.

Nello stand di REBECHI GIOVANNI si può ammirare un singolare tavolo ottagonale intarsiato della prima metà dell'Ottocento attribuibile alla bottega di Luigi e Angiolo Falcini di Firenze. L'opera, proveniente da una famiglia pisana, è impreziosita da un certosino lavoro di intarsio della lastronatura in acero ebanizzato in cui sono inserite varie essenze, avorio e madreperla. Il centro del tavolo, che si richiude a vela grazie a una cerniera, è ornato da un tondo in cui due giovani musicanti danzano, raffigurazione di impostazione neoclassica in armonia con lo stile delle decorazioni del piano.

Nella galleria di UMBRIA ARTIS ANTIQUARIATO si può ammirare un'edicola a bassorilievo in stucco dipinto con ricche decorazioni dorate risalente al 1475 circa. La fattura della preziosa opera, una Madonna col Bambino dai tratti particolarmente delicati, è attribuita ad Antonio Rossellino, la policromia a Neri di Bicci ed è arricchita con interessanti dettagli, come la collanina e i braccialetti del Bambino in corallo e una testa di cherubino sul bracciolo del faldistorio su cui siede la Vergine. L'opera, di 106 x 66 cm, è in sorprendente stato di conservazione.

Chi visita l'esposizione di ANTICHITÀ MESSERI rimane stupito di fronte al grazioso ritratto di un Giovinetto con mazzo di asparagi, olio su tela (75 x 60 cm) dell'artista austriaco Giacomo Francesco Cipper detto il Todeschini (Feldkirch, 1664 – Milano, 1736): un giovane dalle vesti umili sorride indicando con l'indice della mano il mazzo di asparagi che ha appena raccolto, rappresentazione in grado di trasmettere la simpatia e la gioia che il pittore infondeva in tutti i suoi personaggi, privilegiando le scene di genere per le quali oggi è soprattutto famoso, spesso contrappuntate da una candida ed essenziale ironia.

Tra le opere in mostra nella galleria di BONANOMI ANTIQUARIATO si distinguono due nature morte, due sontuose composizioni floreali, racchiuse in vistosi e originali vasi cesellati in bronzo dorato, di cui il primo ha la forma di una capra inginocchiata, l'altro è impreziosito da un decoro nel quale sono inseriti i gigli di Francia. Le due composizioni tardo barocche sono attribuibili a Pierre Nicolas Huilliot (Parigi, 1674 – 1751), specializzato nelle nature morte e nei soggetti allegorici. L'artista divenne membro dell'Académie il 31 dicembre 1722; le sue opulente opere furono molto apprezzate ed eseguì numerose commissioni per la famiglia reale francese come il petit appartement de la reine a Versailles. Le due tele, databili attorno al 1730, sono originali e ricche di dettagli, come gli elaborati e bizzarri vasi metallici e i fiori.

“Pennabilli Antiquariato, Mostra mercato nazionale nelle botteghe e nei palazzi del centro storico”, a ingresso gratuito, è affiancata da tre esposizioni: “Cinquanta”, un emozionante percorso attraverso i cinquant'anni di storia della Mostra, “Relitti”, frutto della ricerca e della rielaborazione di oggetti di origine naturale raccolti in riva al mare dall'artista Maria Cristina Ballestracci e “In Scena” suggestiva esposizione di grandi figure in terracotta del Maestro cesenate Ilario Fioravanti allestita all'interno del Teatro Vittoria.

INFO
Durata:
10 - 25 luglio 2021
Sede: Pennabilli RN
Orario: da lunedì a sabato dalle 15.30 alle 21.00; domenica dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.30 alle 21.00
Espositori: 20
Ingresso: gratuito
Sito internet: www.pennabilliantiquariato.net
Come arrivare: Pennabilli è facilmente raggiungibile da Rimini e da Sansepolcro AR percorrendo la SS 258 Marecchiese
Organizzazione: Associazione Culturale Pennabilli Antiquariato APS - Salita Valentini 7 - 47864 Pennabilli RN
- tel 0541 928578 - www.pennabilliantiquariato.net - info@pennabilliantiquariato.net



    News Evento

    Leggi anche


    Data ultimo aggiornamento pagina 2021-07-23 17:10:22
    Diniego di responsabilià: le notizie riportate in questa pagina sono state fornite da Enti Pubblici e Privati e, organizzazione eventi e sagre, fiere. Suggeriamo di verificare date, orari e programmi che potrebbero variare, contattando le organizzazioni o visitando il sito ufficiale dell'evento.