sfondo endy
Giugno 2021
eventiesagre.it
Giugno 2021
Numero Evento: 6740
Eventi Festival
Festival Arrivano Dal Mare!
46° Festival Internazionale Dei Burattini E Delle Figure
Date:
Dal: 21/05/2021
Al: 26/05/2021
Dove:
Logo Comune
Emilia Romagna - Italia
Contatti
Fonte
Festival Arrivano dal Mare
Evento Passato! Per aggiornamenti: segnalazione@eventiesagre.it
Scheda Evento
Booking.com

Festival Arrivano Dal Mare!

46° Festival Internazionale Dei Burattini E Delle Figure

Da Venerdì 21 a Mercoledì 26 Maggio 2021 -
Ravenna (RA)

Festival Arrivano Dal Mare! - Ravenna

Festival Internazionale dei Burattini e delle Figure Arrivano dal Mare!
46esima edizione 21 | 26 Maggio 2021 / Ravenna
in compartecipazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Ravenna,
la Regione Emilia-Romagna, APT, MIC Ministero della Cultura

Un festival è sempre motore di idee che si trasformano in azioni, un motore che genera buone pratiche, che genera benessere e armonia

Dal 21 al 26 maggio torna live a Ravenna il Festival Arrivano dal Mare! alla sua 46^ edizione.
In programma spettacoli all’aperto e in teatro, due mostre dedicate al Sommo Poeta, incontri animati dal vivo e rubriche online

Arrivano dal Mare, uno dei primi Festival Internazionali nato in Italia e in Europa dedicato completamente all’arte della Figura, giunge questo anno alla sua 46esima edizione!

Si svolgerà a Ravenna in compartecipazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune, dal 21 al 26 maggio con un cartellone di spettacoli, mostre, incontri animati dal VIVO, un palinsesto online di rubriche prodotte per il festival e, per la prima volta, una sezione online in lingua inglese dedicata al pubblico estero e agli operatori internazionali.

I luoghi del Festival saranno il Teatri Rasi e Artificerie Almagiá, i Giardini Pubblici, il MAR - Museo d’Arte della Città di Ravenna, la Biblioteca Classense, Palazzo Rasponi delle Teste e il Museo La casa delle Marionette.

Il fil rouge 2021, nel rispetto delle celebrazioni della nostra Città, sarà l’Opera del Sommo Poeta, in una visione molto particolare che si svilupperà attraverso la lente di ingrandimento del teatro di FIGURA.

Burattini, marionette, pupi, silhouette, fantocci, pupazzi saranno i protagonisti di questo viaggio immaginifico e surreale. Fra gli spettacoli dal vivo dedicati: Infernoparadiso , co-produzione RavennaTeatro/Drammatico Vegetale - Teatro del Drago, in prima nazionale live (il debutto è avvenuto il 13 dicembre 2020 in streaming); Dante 3021, della compagnia  All’InCirco, vincitore del Bando Giovani per Dante promosso da Ravenna Festival (anno 2019); A riveder le stelle, spettacolo di teatro di figura contemporaneo con marionette robotiche di Coppelia Theatre; Divina Commedia al Bar della Compagnia aretina NATA Teatro e l’incredibile lavoro La Pavironica Commedia, del burattinaio Romano Danielli che ha rielaborato drammaturgicamente i primi tre canti dell’Inferno, facendoli recitare da Sandrone Spavirone, l’eroe del teatrino dei burattini amico di Fagiolino Fan Fan. A tema dantesco due mostre e un documentario: UN FILO ROSSO... da un’idea di Giuseppina Volpicelli che, insieme alla sorella Maria Letizia e ad un gruppo di artisti romani, ha ridato vita all’opera L’Inferno di Dante di Maria Signorelli, producendo un documentario straordinario dello spettacolo del 1983. Un’operazione filogica e culturale che ci riporta l’attenzione su una delle maggiori personalità del teatro italiano del Novecento. Burattinaia di fama internazionale, Maria Signorelli ha operato all’interno del teatro di figura con una cultura d’eccezione, che l’ha resa non solo fra le piu originali creatrici del genere, ma l’ha indirizzata anche verso la riflessione critica e storiografica, il collezionismo e l’attività espositiva.

A Ravenna, presso Palazzo Rasponi delle Teste, verrà esposta in prima nazionale sia la mostra Un Filo rosso… che il documentario omonimo (apertura sabato 22 - ore 10:00). La seconda mostra dedicata al Sommo Poeta sarà esposta nella dinamica cornice del chiostro della Biblioteca Classense: Ritratti di Commedia... Divina, maschere e burattini di Giorgio De Marchi e Maurizio Gioco (apertura venerdì 21 - ore 16:00). Sempre a Dante è legato il progetto Animati in Video - I 4 elementi, che riprende un tema caro al Festival, fin dai suoi esordi: il rapporto fra teatro e documentario di animazione.

Il Festival ADM nel 2021 si trova ad affrontare un’altra sfida: dopo quella del 2020, in cui fu il primo Festival online a presentare un palinsesto di rubriche di propria produzione, tutte inedite e create appositamente per la manifestazione, quest’anno ADM sarà uno dei primi festival a realizzarsi LIVE, dal vivo, sempre ammesso che la Pandemia non peggiori e porti la Regione nuovamente in zona arancione. Ma nonostante tutto si è lavorato al Festival con lo spirito e la consapevolezza che la Cultura, l’arte e lo spettacolo dal vivo, ora più che mai, siano indispensabili a questa società avvilita e triste, siano una medicina per l’anima, un vaccino contro la solitudine e la disperazione.

Arrivano dal Mare! Fin dalle prime edizioni ha assunto le caratteristiche di un Festival inclusivo nella programmazione di spettacoli rivolti ai diversi target: dalla prima infanzia, alle nuove generazioni di ragazzi e adolescenti, agli adulti; dai cultori del genere a chi si incuriosisce per la tecnica o per l’argomento trattato.

Il programma è vasto, presenta oltre 30 artisti e compagnie, tutti desiderosi di tornare in scena e di creare il magico rito del teatro, tempio laico per eccellenza.

Il Festival ha l’onore di ospitare due artiste internazionali: l’israeliana Yael Rasooly e l’italo-francese Marzia Gambardella. Rispettivamente presenteranno Paper Cut, che andrà in scena al Teatro Rasi sabato 22 alle ore 20:00, e Operetta Alzheimer che chiuderà il festival alle Artificerie Almagià il 26 maggio alle ore 20:00. Si tratta di due giovani donne che nel giro di pochi anni stanno conquistando la scena internazionale sia per le tecniche adottate che per i contenuti che esprimono attraverso la loro arte.        

Fra le nuove proposte di teatro di figura contemporaneo: Riserva Canini con il loro ‘classico’ Talita Khum (venerdì 21 ore 20:00 - Artificerie Almagiá ); Lidelab con Le mille e una notte (venerdi e sabato, ore 18,30-19,00-19,30 - durata 7 minuti - Artificerie Almagià); BITOLS con ECG Piccola avventura di un cuore a Venezia, (Lunedì 24 ore 20:00 e 20:45 e martedì 25 ore 18:30 e 19:30 – Artificerie Almagià). Un cartellone di spettacoli all’aperto presso la Loggetta Lombardesca /Giardini Pubblici ad ingresso gratuito attraversa tutte le giornate del festival con un appuntamento nei giorni feriali alle ore 17:00, sabato alle ore 16,30 e alle ore 18:00 e domenica alle ore 10:00 e alle ore 16:30. Protagonisti burattinai e marionettisti fra i più prestigiosi in Italia: Marco Grilli/CMG, Compagnia Walter Broggini, Vladimiro Strinati, I Burattini della Commedia, Mattia Zecchi.

Ospiti del Festival le quattro grandi tradizioni italiane: marionette, pupi, guarattelle, burattini; la Compagnia Marionettistica Carlo Colla e Figli con Aspettando Dante (in streaming lunedì 25 ore 16:00); i Pupi dei Figli d’Arte Cuticchio con Il Teatro di Cuticchio. Dalla Piccola alla grande scena (in streaming martedì 26 ore 16:00), Salvatore Gatto, uno dei più bravi interpreti della maschera di Pulcinella, uno dei guarattellari che negli ultimi 30 anni ha portato la maschera napoletana in tutto il mondo (domenica alle ore 20:15 - Artificerie Almagià), il maestro burattinaio Romano Danielli e la Famiglia Monticelli/Teatro del Drago, marionettisti e burattinai. Con la 46^ edizione del Festival ha inizio anche la seconda tappa del progetto In viaggio. Storie e visioni dalle Famiglie d’Arte di Spettacolo, in collaborazione con La Sapienza Università di Roma, la cui prima tappa si è concretizzata con un convegno di studi ospitato dall’edizione 2019 del Festival.   

Il festival ospita anche alcuni incontri animati di carattere nazionale che si terranno presso la Sala Martini del MAR, come la presentazione di ReteFì, la prima  rete regionale che unisce tutti i musei di Teatro di Figura dell’Emilia Romagna (sabato 22 ore 15:00); Idee in circolo: la forma è sostanza?, organizzato dal centro nazionale UNIMA Italia (domenica 23 ore 11:30); ANIMATERIA - Terza edizione e Il Mestiere del Burattinaio (mercoledì 26 maggio alle ore 11 e alle ore 12); la conferenza Stampa del progetto La radicalità gentile di Parma Capitale della Cultura 2020+21 (lunedì 24 ore 11:00). Sempre presso la Sala Martini del MAR verrà proiettato il documentario Anche le case hanno un’anima, viaggio in sei episodi alla scoperta dell’abitazione romana e della vita dell’artista Maria Signorelli, ideato e girato dalle figlie Giuseppina e Maria Letizia. Infine, il Festival ADM ospita la terza tappa del Progetto Cantiere, percorso di accompagnamento alla produzione per artisti e compagnie emergenti di Teatro di Figura promosso da Festival Incanti di Torino.  Durante le giornate del Festival verrà premiato il video vincitore del Concorso “Animati in video- I quattro elementi e le sfere dell’umano”.

A causa della Pandemia e della difficoltà di ospitare operatori e ospiti internazionali, il Festival ADM ha voluto ricordare il percorso fatto per l’edizione 2020 e ha strutturato un palinsesto di contenuti online specificatamente pensato per il pubblico internazionale: rientrano nel programma tutti gli incontri organizzati alla Sala Martini del MAR, trasmessi in diretta streaming sui canali YouTube e Facebook del Festival, così come il documentario in sei episodi Anche le case hanno un’anima. Per il palinsesto online saranno disponibili anche due rubriche create ad-hoc: La bottega dei burattini con sei interviste a scenografi e costruttori del teatro di figura – e non solo – italiano, e Io non sono un soprammobile, video racconto in sette episodi di Jovana Malinaric e Mariasole Brusa.

Un festival è sempre un motore molto complesso che per essere avviato e messo in moto necessita di una grande cura e di molti elementi che oltre ad essere compatibili fra di loro devono essere stati creati per lo stesso scopo e obiettivo e fra questi un grande ringraziamento va a Ravenna Teatro e Drammatico Vegetale, La rete di Associazioni Almagià, la Coop E, l’associazione La casa delle Marionette, Il Centro UNIMA Italia, ReteFì e grazie al sostegno e alla preziosa collaborazione e in compartecipazione con l’assessorato alla Cultura del Comune di Ravenna, l’APT e la Regione Emilia Romagna, il MIC Ministero della Cultura.

La direzione artistica e organizzativa del festival è a cura di Roberta Colombo, Mauro Monticelli, Andrea Monticelli -Teatro del Drago/Famiglia d’arte Monticelli.

Tutto il programma su www.arrivanodalmare.it
Info line (tutti i giorni dalle 10 alle 14): 329 6664211 e festival@teatrodeldrago.it
Facebook e Instagram @festivalarrivanodalmare
YouTube Festival Arrivano dal Mare

Tutti gli eventi del Festival si svolgono nel totale rispetto delle normative in materia di contenimento e contrasto della diffusione del virus COVID-19. In tutti i luoghi del Festival è obbligatorio indossare la mascherina e rispettare il distanziamento interpersonale di almeno 1 metro. Il Festival metterà a disposizione dispositivi di sanificazione personale.

I posti sono limitati, gli ingressi contingentati e per tutti gli eventi è obbligatoria la prenotazione.

PRENOTAZIONI
Telefonando al 3926664211
Scrivendo a prenotazione@teatrodeldrago.it
Scaricando la app eventBrite per tutti gli eventi gratuiti (spettacoli,mostre e incontri animati)
Dal 12 al 21 Maggio 2021 dal Lunedì al Venerdì dalle ore 10: alle 14  c/o Ufficio Organizzativo Teatro del Drago , in Via Venezia 26 (anche per acquisto e ritiro biglietti)

BIGLIETTERIA
Aperture biglietterie in loco a partire da un’ora prima dall’inizio di ogni spettacolo
Artificerie Almagià, via dell’Almagià 2
Teatro Rasi Via di Roma 39

PREZZI
Intero € 10
Ridotto € 5 (studenti,under 25, over 65)
Speciale micro spettacoli ingresso unico € 3
A riveder le stelle, Le mille e una notte, ECG Piccola Avventura di un Cuore a Venezia
Visita guidata al Museo La Casa delle Marionette - € 5
PASS FESTIVAL PER ACCEDERE A TUTTI GLI SPETTACOLI IN PROGRAMMA € 50
PASS FESTIVAL SPECIALE UNDER 25 € 25

INFO POINT
Loggetta Lombardesca/Giardini Pubblici
Tutti i giorni dalle ore 16 alle ore 18
Domenica dalle ore 9 :30 alle 18


Al Festival Arrivano dal Mare! di Ravenna due mostre a tema dantesco alla Biblioteca Classense e a Palazzo Rasponi dalle Teste

Inaugura venerdì 21 maggio a Ravenna la 46^ edizione del Festival Internazionale dei Burattini e delle Figure Arrivano dal Mare! Fino al 26 maggio, un cartellone denso di spettacoli, incontri, contenuti digitali.

Fil rouge di questa edizione sarà l’Opera dantesca, nel segno delle celebrazioni per i 700 Dante a cui la città di Ravenna sta dedicando eventi e manifestazioni. Nel segno di Dante saranno, inoltre, le due mostre organizzate dal Festival:

A Ravenna, presso Palazzo Rasponi delle Teste, verrà esposta in prima nazionale sia la mostra Un Filo rosso… che il documentario omonimo, da un’idea di Giuseppina Volpicelli che, insieme alla sorella Maria Letizia e ad un gruppo di artisti romani, ha ridato vita all’opera L’Inferno di Dante della grande artista del ‘900 Maria Signorelli, producendo un documentario straordinario dello spettacolo del 1983. La mostra, aperta al pubblico dal 22 al 30 maggio, espone i tipici “fantocci” dell’artista e i materiali di scena restaurati dello spettacolo del 1983. Un’operazione filologica e culturale che ci riporta l’attenzione su una delle maggiori personalità del teatro italiano del Novecento. Burattinaia di fama internazionale, Maria Signorelli ha operato all’interno del teatro di figura con una cultura d’eccezione, che l’ha resa non solo fra le piu originali creatrici del genere, ma l’ha indirizzata anche verso la riflessione critica e storiografica, il collezionismo e l’attività espositiva.La mostra verrà aperta al pubblico sabato 22 maggio alle ore 10:00 a Palazzo Rasponi.  Interverranno l’Assessora alla Cultura del Comune di Ravenna Elsa Signorino, le figlie di Maria Signorelli, Giuseppina e Maria Letizia Volpicelli, Valentina Galloni per il Servizio Patrimonio Culturale della Regione Emilia-Romagna. A seguire, alle ore 11:00, avverrà la proiezione del documentario Un filo rosso… a cura di Giuseppina e Maria Letizia Volpicelli, Marco Schiavoni.

La seconda mostra dedicata al Sommo Poeta sarà esposta nella dinamica cornice del chiostro della Biblioteca Classense: Ritratti di Commedia... Divina, espone maschere e burattini di fattura contemporanea dei due artisti Giorgio De Marchi e Maurizio Gioco, tutti ispirati alla Divina Commedia. La mostra aprirà al pubblico venerdì 21 maggio alle ore 16:00 e rimarrà aperta fino alle 26 maggio secondo gli orari della Biblioteca Classense. Le opere in esposizione sono in vendita.

L’ingresso alle mostre è gratutito, contingentato e con prenotazione obbligatoria.

È possibile prenotare telefonicamente al 3926664211, via mail a prenotazione@teatrodeldrago.it o tramite l’app Eventbrite.

Per ulteriori informazioni www.arrivanodalmare.it

Mail festival@teatrodeldrago.it

Infopoint del Festival Loggetta Lombardesca/Giardini Pubblici, tutti i giorni dalle ore 16 alle ore 18, domenica dalle ore 9 :30 alle 18

artigiani del gusto desktop


News Evento

Leggi anche


Diniego di responsabilià: le notizie riportate in questa pagina sono state fornite da Enti Pubblici e Privati e, organizzazione eventi e sagre, fiere. Suggeriamo di verificare date, orari e programmi che potrebbero variare, contattando le organizzazioni o visitando il sito ufficiale dell'evento.