sfondo endy
Dicembre 2019
eventiesagre.it
Dicembre 2019
Numero Evento: 3026
Eventi Festival
Festival Spaziomusica
38^ Edizione: See The Sound
Date:
Dal: 05/12/2019
Al: 06/12/2019
Dove:
Logo Comune
Sardegna - Italia
Contatti
Cell.: 339 65 54 314
Fonte
Simone Cavagnino - Ufficio Stampa
Evento Passato! Per aggiornamenti: segnalazione@eventiesagre.it
Scheda Evento

Festival Spaziomusica

38^ Edizione: See The Sound

Da Giovedì 05 a Venerdì 06 Dicembre 2019 -
Cagliari (CA)

Festival Spaziomusica - Cagliari

Festival Spaziomusica
XXXVIII edizione

SEE THE SOUND

Conservatorio di Musica G.P.da Palestrina di Cagliari

Un nuovo doppio appuntamento
al Conservatorio di Cagliari per il festival Spaziomusica:
giovedì 5 e venerdì 6 dicembre
una lezione e una tavola rotonda sul tema
"Ripensare i saperi musicali"

Un doppio appuntamento sul tema “Ripensare i saperi musicali” al Conservatorio di Cagliari per Spaziomusica Ricerca, ramo del Festival Spaziomusica, la rassegna organizzata dall'omonima associazione e dedicata alla musica di ricerca e di improvvisazione, acustica ed elettronica e alle sue immediate derivazioni, che quest’anno si riconosce nel tema "See the sound" e che si inserisce nelle attività più ampie di 10 nodi, la rete dei festival d’autunno a Cagliari.

Giovedì 5 dicembre il festival propone dalle 15 alle 19 una lezione partecipata, mentre il giorno dopo (venerdì 6dalle 9.30 alle 17 organizza una Tavola Rotonda a cura dei relatori Pietro DiambriniStefania CataudellaGiulio Giovanni SulisFrancesca Romana MotzoRoberto Zanatacon Alessandra Seggi nel ruolo di moderatrice e al coordinamento Stefania Anna Russo.

“Ripensare i saperi musicali” vuole essere un’esperienza e un’occasione per riflettere sui temi dell’apprendimento significativo, con particolare riferimento ad una didattica della musica contemporanea attraverso due momenti dedicati al confronto e alla condivisione: il primo attraverso una lezione partecipata arricchita da esperienze sonore collettive e estemporanee, il secondo con una Tavola Rotonda dove gli autori degli articoli (pubblicati nella rivista “Musicastudio - Letture, parole, riflessioni intorno al Sonoro”) e altri ospiti professionisti, dialogheranno sulle diverse tematiche riferite alla ricerca nell’area sonoro e musicale contemporanea. 

Per informazioni: tel. 347 5556488; email: spaziomusica@gmail.com 

Spaziomusica Ricerca è un gruppo di ricerca e sperimentazione costituitosi nel 1990 coinvolgendo compositori, ricercatori e operatori specializzati in ambito didattico musicale e musicoterapeutico. Il gruppo mira, a partire dalle esperienze delle arti sonore contemporanee, ad esplorare ed ampliare la visione del pensare musicale contemporaneo, attraverso percorsi esperienziali dedicati alle varie fasce d'età, attraverso la formazione dei docenti e ricerche e performance che mettano in connessione l’essere umano e la musica. In linea con queste finalità̀ nasce la rubrica mensile Musicastudio - Letture, parole, riflessioni intorno al Sonoro, (attiva dal gennaio 2016), che vuole rappresentare una piattaforma virtuale di scambio e informazione presentando recensioni di libri stimolanti e suggestivi anche se a volte lontani dallo specifico musicale. Nel 2017 la rubrica si apre a contributi esterni con articoli scritti da professionisti del settore che hanno approfondito tematiche specifiche suggerite da Spaziomusica Ricerca. La nuova struttura di Musicastudio comprende sei recensioni e altrettanti articoli redatti da esperti esterni. I contributi sono pubblicati nel sito di Spaziomusicaproject.com e nei Social ogni ultimo giorno del mese. Le due giornate del 5 e 6 dicembre vogliono creare un momento di restituzione e ringraziamento verso gli autori degli articoli che hanno contribuito alla produzione del 2018. 

Gli appuntamenti sono rivolti agli studenti del Conservatorio e della Facoltà di Scienze della Formazione, insegnanti della scuola dell'infanzia e primaria, insegnanti di musica della scuola secondaria di primo e secondo grado, pedagogisti, e a chiunque sia interessato alle tematiche proposte. 

L'evento è realizzato con il contributo della Regione Autonoma della Sardegna, (Assessorato della pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport, Assessorato del turismo, artigianato e commercio) e del Comune di Cagliari, (Assessorato alla Cultura, Pubblica Istruzione, Sport, Spettacolo e Politiche Giovanili) in collaborazione con il Conservatorio Statale di Musica Giovanni Pierluigi da Palestrina di Cagliari.

L’ingresso a tutti gli appuntamenti della manifestazione è gratuito.

IL FESTIVAL - L’attività di Spaziomusica, festival attivo nella scena sarda da quattro decenni, intende continuare la sua esplorazione nel campo del sonoro contemporaneo. Esplorazione che a partire dal segno della musica scritta e dal suono di quella improvvisata si allarga fino al risonante ad include il paesaggio sonoro di oggi generando una visione fantastica del nostro abitare il mondo. Questa visione si mostra nelle nuove produzioni musicali, nei laboratori e nelle attività didattiche e viene tematizzata nei suoi convegni e seminari. Non mancano i riferimenti alle particolarità sonore della Sardegna legate sia alla lingua che al paesaggio naturale esplorate in progetti specifici. L’attività dell’anno 2018 prevede la realizzazione di produzioni originali che si propongono di esplorare il campo della musica d'avanguardia e le sue innumerevoli derivazioni. Escursioni multimediali, ma anche escursioni che più profondamente sconfinano e interagiscano con altri linguaggi espressivi, come il movimento corporeo e la gestualità, la perizia solista, il mondo delle immagini. 

PROGRAMMA

Giovedì 5 dicembre
Conservatorio di Musica G.P. da Palestrina

Dalle ore 15 alle 19 - Lezione partecipata

Interventi a cura di:

  •  Diambrini Pietro
  •  Zanata Roberto
  •  Cataudella Stefania

con il coordinamento di Alessandra Seggi

Venerdì 5 dicembre
Conservatorio di Musica G.P. da Palestrina

Dalle 9.30 alle 17 - Tavola Rotonda

[9.30-10.00] Registrazione

[10.00-10.30] Presentazione

[10.30-11.00] Diambrini Pietro – dalla sensorialità uditiva allo sviluppo del pensiero musicale divergente: quale formazione per formatori?

[11.00-11.30] Cataudella Stefania – la percezione sulla contemporaneità nella musica: riflessioni dalla prospettiva dell’ascoltatore

[11.30-12.00] pausa

[12.00-12.30] Giulio Giovanni Sulis – il viaggio del suono

[12.30-14.45] pausa pranzo

[15.00-15.30] Francesca Romana Motzo – Dialoghi sonori in arte: il suono come strumento di relazione genitore-neonato sperimentato in un contesto museale

[15.30-16.00] Roberto Zanata – Orchestra di suoni

[16.00-17.00] Dibattito di chiusura

Alessandra Seggi, moderatore

Stefania Anna Russo, coordinamento

Brevi biografie dei relatori

Roberto Zanata: Laureato in Filosofia (Università di Cagliari) e diplomato in Musica Elettronica (Conservatorio di Cagliari). Attivo dalla metà degli anni ‘90 ha realizzato in Italia e all’estero composizioni per musica da camera, allestimenti teatrali, computer music, arte elettronica, acusmatica e opere multimediali. Vanta pubblicazioni scientifiche sia in ambito musicale che filosofico. Collabora attivamente con l’Associazione Spaziomusica e l’Associazione Spaziomusica Ricerca di Cagliari. Negli anni ’90 ha seguito diversi seminari di composizione e analisi musicale organizzati all’interno del corso di Storia della musica, coordinati dal Prof. Antonio Trudu, tenuti tra gli altri dal M˚ Franco Oppo, dal M˚ Fabrizio Casti, dal M˚ Giorgio Tedde, dal Prof. Gianluigi Mattieti e dal Prof. Giammario Borio. Ha partecipato nel 1996 con una borsa di studio dell’Università di Cagliari agli Internationale Ferienkurse fur Neue Musik di Darmstadt dove ha studiato tra gli altri con K.Stockhausen e M.Spalinger. Ha partecipato nel 1999 ai Seminari di composizione organizzati in occasione dell’Internazionale Bartok Festival a Szombathely (Ungheria) dove ha studiato composizione con M.Jarrell e M.Stroppa e ha seguito i corsi di Csound con A.Szigetvári e di Max/Msp con J.Kretz. Attualmente insegna Musica Elettronica presso il Conservatorio di Foggia e Multimedialità presso il Conservatorio di Cesena.

Pietro Diambrini: Musicista, educatore musicale, diplomato in Organo e Composizione organistica e in Didattica della Musica presso il Conservatorio di Pesaro, docente ordinario di prima fascia di Pedagogia Musicale per didattica della musica presso il Conservatorio di Musica “Luca Marenzio” di Brescia dove ricopre anche il ruolo di Coordinatore del Dipartimento di Didattica e Scienze della Formazione musicale. E’ formatore presso la Fondazione Montessori Italia di Trento ed è stato professore a contratto presso vari istituti afam e università; é attivamente impegnato nella formazione e aggiornamento professionale dei docenti (educatori di nido, scuola dell’infanzia, scuola primaria e secondaria). Ha al suo attivo numerose pubblicazioni nel settore della didattica musicale, ha composto numerose canzoni per l’infanzia pubblicate dall’Editrice La Scuola di Brescia nelle sue riviste specializzate in didattica per la scuola di base.Molte delle pubblicazioni didattiche sono ora raccolte nel sito www.suonolandia.it

Ha partecipato come autore di canzoni per l’infanzia alla rassegna nazionale CANZONI E COLORI organizzata da RadioNuova di Macerata.  Ha partecipato ad importanti appuntamenti nell’ambito della didattica musicale: è stato relatore al 30° (1999) e al 33° (2002) Convegno Internazionale sull’Educazione Musicale di Gorizia organizzato dall’Associazione “Seghizzi”; nel marzo 2000 è intervenuto in qualità di esperto alla trasmissione MOSAICO di RAI TRE; nell’aprile 2000 ha condotto un laboratorio musicale per docenti della scuola materna al Corso Nazionale di Aggiornamento ”DOVE VA IL BAMBINO…” organizzato a Grosseto dalla rivista Scuola Materna e dall’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano (sede di Brescia) in collaborazione con l’Editrice La Scuola.

Stefania Cautadella: Psicologa, Psicoterapeuta, Psicoanalista membro ordinario dell’Associazione Italiana di Psicologia Analitica, Ricercatrice in Psicologia Dinamica presso il Dipartimento di Pedagogia, Psicologia, Filosofia dell’Università di Cagliari. I suoi campi di interesse scientifico vertono principalmente sulla psicologia perinatale, dai processi psichici coinvolti nello sviluppo del legame genitori-feto/bambino alle variabili che influenzano i contesti che ruotano intorno alla nascita. Si interessa inoltre alla riflessione psicoanalitica sulle espressioni artistiche e sulle variabili che influenzano i processi creativi dell’individuo.  

Giulio Giovanni Sulis: Laureato in Medicina e Chirurgia il 24/10/1988 presso l’Università degli Studi di Cagliari, con la votazione di 110/110 e lode, Menzione Speciale ed Abbraccio Accademico. Conseguita la Specializzazione in ORL, ha lavorato presso il reparto ORL della Clinica Madonna del Rimedio di Oristano, dapprima come dipendente poi come libero professionista.
Il fascino della Posturologia lo ha portato a conseguire nel 2001, dopo tre corsi svolti dal Dr. Bernard Bricot sulla Riprogrammazione Posturale, il Diploma del Collegio Internazionale di Statica (CIES) per l’utilizzo clinico della Posturogia.
Socio fondatore dell’Accademia Italiana di Citologia Nasale (AICN).

Nel 2015 ha conseguito il Diploma interuniversitario di Auricoloterapia presso l’Universita’ Parigi 13 Bobigny. Nel 2016 Ha conseguito il diploma della FISA (Federazione Italiana delle Specialità di Agopuntura).

Dal 2016 e’ docente presso la AIFROMM (Accademia Internazionale di Formazione e Ricerca In Medicina Manuale e Osteopatia) di Bergamo dell’insegnamento di Otoneurologia.

Co-autore, ad Alfonso Gianluca Gucciardo, del libro “Neuroauricoloterapia in medicina della voce” – Ed. Qanat 2018



    News Evento

    Leggi anche


    Data ultimo aggiornamento pagina 2019-12-03 16:40:49
    Inserito da Michela Gesualdi
    Diniego di responsabilià: le notizie riportate in questa pagina sono state fornite da Enti Pubblici e Privati e, organizzazione eventi e sagre, fiere. Suggeriamo di verificare date, orari e programmi che potrebbero variare, contattando le organizzazioni o visitando il sito ufficiale dell'evento.
    artisticamente-2018-desk-728x90