sfondo endy
Ottobre 2021
eventiesagre.it
Ottobre 2021
Numero Evento: 21179115
Eventi Festival
L’eredità Delle Donne A Firenze
Quarta Edizione Del Festival Live E On Line
Date:
Dal: 22/10/2021
Al: 24/10/2021
Dove:
Logo Comune
Viale Delle Cascine, 33/35
Toscana - Italia
Contatti
Fonte
L'Eredità delle Donne - Ufficio Stampa
Scheda Evento
fiaccadori-300x250 proc
bollicine in villa
artisticamente-2017-desk 300x250

L’eredità Delle Donne A Firenze

Quarta Edizione Del Festival Live E On Line

Da Venerdì 22 a Domenica 24 Ottobre 2021 -
Manifattura Tabacchi - Viale Delle Cascine, 33/35 - Firenze (FI)

L’eredità Delle Donne A Firenze - Firenze

L’EREDITÀ DELLE DONNE 2021
Direzione artistica di Serena Dandini
“Next Generation Women”

Dal 22 al 24 ottobre
A Firenze e online

Decine di eventi per la tre giorni fiorentina con la direzione artistica di Serena Dandini

L'Eredità delle Donne, dal 22 al 24 ottobre a Firenze e on line
Le “Next Generation Women” al centro della quarta edizione

Tra i nomi più attesi, la femminista americana Gloria Steinem in dialogo con Laura Boldrini; la ricercatrice Hatice Cengiz intervistata da Andrea Purgatori; l’economista Noreena Hertz; il premio Oscar Geena Davis in conversazione con Serena Dandini; il filosofo e scrittore Paul B. Preciado al Gucci Garden in dialogo con Chiara Valerio.

Tra le giovanissime, Veronica Yoko Plebani, Virginia Stagni, Jennifer Guerra

Sarà dedicata alle “Next Generation Women”, la nuova generazione di donne europee e del mondo in dialogo con le voci storiche del femminismo, la quarta edizione de L'Eredità delle Donne, il festival sull'empowerment e sulle competenze femminili, con la direzione artistica di Serena Dandini, che si terrà a Firenze in Manifattura Tabacchi dal 22 al 24 ottobre (via delle Cascine 35) e on line su www.ereditadelledonne.eu

L'Eredità delle Donne è un progetto di Elastica insieme a Fondazione CR Firenze, con la direzione artistica di Serena Dandini e la partnership di Gucci. Il festival si avvale della co-promozione del Comune di Firenze, del contributo di Atlantia, Enel, Intesa San Paolo, Poste Italiane e la partecipazione di Manifattura Tabacchi. A partire da quest'anno la manifestazione si arricchisce della collaborazione con Alfemminile, il portale del Gruppo Gedi, oggi punto di riferimento per il pubblico femminile di tutte le età. Il festival è patrocinato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Sette incontri sui temi dell’attualità nel segno del confronto tra generazioni, due panel interamente dedicati a scienza e inclusività, due serate e tante ospiti che si alterneranno sul palco, tra icone del femminismo, premi Oscar, economiste, accademiche, attiviste, scienziate, autrici, giornaliste e pioniere in tutti i campi del sapere. Ampio spazio anche ai libri, con dodici presentazioni di cui quattro in prima italiana. Ad aprire e chiudere il festival, invece saranno due eventi speciali con ospiti d’eccezione.

L’APERTURA DEL FESTIVAL AL GUCCI GARDEN CON PAUL B. PRECIADO
La tre giorni fiorentina si aprirà con un evento d’eccezione: l'incontro "Corpo celeste" di cui sarà protagonista al Gucci Garden Paul B. Preciado, filosofo, scrittore e figura di riferimento della teoria queer e degli studi di genere. In contemporanea all’uscita del suo nuovo libro “Sono un mostro che vi parla” pubblicato da Fandango Libri, Preciado dialogherà con Chiara Valerio, matematica e autrice, con la partecipazione di Serena Dandini (venerdì 22, ore 18 – ingresso su prenotazione).

LE SERATE IN MANIFATTURA TABACCHI
Grande attesa per le due serate in programma al festival, a partire dall’appuntamento inaugurale in Manifattura Tabacchi, venerdì 22 ottobre, con la lettura collettiva di "Ferite a morte", il testo di Serena Dandini che ha segnato il movimento di denuncia del femminicidio, ancora e purtroppo di tragica attualità. Dopo i saluti istituzionali del sindaco Nardella e l’intervento della scrittrice turca Elif Shafak (in collegamento) si avvicenderanno sul palco, in un reading corale, Sabina Guzzanti, Chiara Valerio, Michela Murgia, Chiara Tagliaferri, Bellamy, Antonella Centra, Orsetta De Rossi, Michela Marzano, Tonia Mastrobuoni, Francesca Mannocchi, Marianna Aprile ed Elisa Cozza (ore 20.30, sala Festa – ingresso su prenotazione).

Sabato 23 è la volta de “Le valorose”, la seconda serata condotta da Serena Dandini, dedicata alle donne che, in ambiti diversi, nei media e nella politica, hanno segnato la storia (ore 20.30, sala Festa – ingresso su prenotazione). Si inizia con il ritratto di Angela Merkel, tracciato dalla giornalista Tonia Mastrobuoni; a seguire, la video intervista esclusiva registrata con il premio Oscar Geena Davis, a trent'anni dal film "Thelma & Louise"; si prosegue con Tinny Andreatta, vice presidente serie italiane originali Netflix; a seguire Madeline Di Nonno, presidente Geena Davis Institute on Gender in Media, che ha recentemente annunciato la collaborazione con NBC Universal (in collegamento); in chiusura la testimonianza di Lilli Gruber. La serata si conclude con la prima italiana del documentario “Youth V Gov” diretto da Christi Cooper, menzione d’onore della giuria al Bentonville Film Festival (ore 22.15, sala Cinema).

L’EVENTO SPECIALE CON GLORIA STEINEM E LAURA BOLDRINI
Protagonista dello speciale evento conclusivo della manifestazione sarà l’icona Gloria Steinem, giornalista e femminista che ha scritto la storia del movimento di liberazione delle donne, in un dialogo d’eccezione con la deputata ed ex presidente della Camera Laura Boldrini (domenica 24, ore 17.45, sala Festa).

LE OSPITI INTERNAZIONALI, TRA ESCLUSIVE E PRIME ITALIANE

Numerose le ospiti internazionali e tanti gli appuntamenti in esclusiva italiana: Hatice Cengiz, la compagna del giornalista saudita Jamal Kashoggi, intervistata da Andrea Purgatori, con la partecipazione di Emma Bonino (in collegamento); Noreena Hertz, tra le più influenti economiste al mondo, a Firenze per la prima presentazione internazionale in presenza del best-seller "Il secolo della solitudine" (Il Saggiatore); la scrittrice di culto Erica Jong (in collegamento); la fotografa internazionale Donna Ferrato, la prima a ritrarre nei suoi scatti la violenza domestica; la giornalista e attivista afghana Rahel Saya, Premio internazionale Biagio Agnes 2021.

E ancora, il confronto tra l'europarlamentare Alexandra Geese, figura di riferimento del movimento "Half of It", con l'economista Carlo Cottarelli, già direttore del Fondo Monetario Internazionale, che saranno protagonisti del panel a tema economia, con la partecipazione di Antonella Centra, Executive Vice President General Counsel, Corporate Affairs & Sustainability di Gucci. Nel suo intervento al festival Carlo Cottarelli presenterà – inoltre – i lavori dell’Osservatorio sui conti pubblici italiani sul tema cruciale della formazione universitaria delle ragazze e post laurea.

LE RELATRICI ITALIANE E LE “NEXT GENERATION WOMEN”
Tra le relatrici italiane, spiccano i nomi della ministra per le Pari opportunità e la famiglia Elena Bonetti, della virologa Ilaria Capua, della senatrice Elena Cattaneo, dell'architetta Elisabetta Trezzani. E ancora, gli appuntamenti con Michela Murgia e Chiara Tagliaferri, e con Sabina Guzzanti intervistata da Dandini. Tra le “Next Generation Women”, Virginia Stagni, la più giovane manager nella storia del Financial Times; Arianna Muti, studentessa dell'Università di Bologna che ha messo a punto un algoritmo che smaschera i tweet sessisti; Jennifer Guerra, voce emergente del nuovo femminismo.

I PANEL DEDICATI A INNOVAZIONE, STEM E INCLUSIVITÀ
Tra gli appuntamenti da non perdere, l’incontro “D come Differenza, I come Inclusione. I nuovi alfabeti d'impresa” con gli interventi di Veronica Yoko Plebani, atleta olimpica, medaglia di bronzo nel Triathlon Paralimpiadi 2021 a Tokyo e di Maria Sole Aliotta, responsabile D&I Atlantia, con la moderazione di Eva Giovannini (sabato 23, ore 11.30, sala Cinema). E ancora, “Scienze e donne: alla conquista del pianeta Stem” con gli interventi di Linda Raimondo, divulgatrice scientifica e aspirante astronauta; Paola Catapano, giornalista scientifica a capo della comunicazione audio-visuale al CERN; Raffaella Poggi D’Angelo, responsabile People care & diversity Enel e con la moderazione di Elisabetta Tola (sabato 23, ore 18.15, sala Cinema).

LA COLLABORAZIONE CON ALFEMMINILE

Tra le novità di quest’anno, la manifestazione si arricchisce della collaborazione con Alfemminile, il portale del Gruppo GEDI, oggi sito più letto dalle donne in Italia e punto di riferimento per il pubblico femminile di tutte le età.

L’Eredità delle Donne è un progetto di Elastica insieme a Fondazione CR Firenze, con la direzione artistica di Serena Dandini e la partnership di Gucci. Il festival si avvale della co-promozione del Comune di Firenze, del contributo di Atlantia, Enel, Intesa San Paolo, Poste Italiane e la partecipazione di Manifattura Tabacchi. A partire da quest’anno la manifestazione si arricchisce della collaborazione con Alfemminile, il portale del Gruppo GEDI, oggi punto di riferimento per il pubblico femminile di tutte le età. Il festival è patrocinato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

L’EREDITÀ DELLE DONNE, DAL 22 AL 24 OTTOBRE 2021
Manifattura Tabacchi - via delle Cascine 35, Firenze

INGRESSI E PRENOTAZIONI
Tutti gli incontri sono a ingresso libero fino a esaurimento posti, ad eccezione delle serate in Manifattura Tabacchi e degli appuntamenti con Preciado, Guzzanti, Murgia e Tagliaferri su prenotazione attraverso il sito del festival. La partecipazione è consentita nel rispetto delle normative anti-Covid vigenti.

La quarta edizione del festival nel segno del dialogo tra generazioni

A L’Eredità delle Donne, sette incontri sull’attualità e due eventi speciali con decine di ospiti dall’Italia e dal mondo

In programma sette panel sui temi cruciali della contemporaneità: dalla violenza di genere al rispetto dell’ambiente; dal gender pay gap all’emergenza afgana; dalla conquista della leadership all’affermazione femminile nelle discipline Stem, fino all’inclusione e alla parità

Dalla violenza di genere al gender pay gap; dal rispetto dell’ambiente alla conquista della leadership; dall’emergenza afgana all’affermazione femminile nelle discipline Stem. Sono i temi al centro dei panel in programma per la quarta edizione de L'Eredità delle Donne, il festival sull'empowerment e sulle competenze femminili, con la direzione artistica di Serena Dandini, che si terrà a Firenze dal 22 al 24 ottobre in Manifattura Tabacchi (via delle Cascine 35) e on line su www.ereditadelledonne.eu

L'Eredità delle Donne è un progetto di Elastica insieme a Fondazione CR Firenze, con la direzione artistica di Serena Dandini e la partnership di Gucci. Il festival si avvale della co-promozione del Comune di Firenze, del contributo di Atlantia, Enel, Intesa San Paolo, Poste Italiane e la partecipazione di Manifattura Tabacchi. A partire da quest'anno la manifestazione si arricchisce della collaborazione con Alfemminile, il portale del Gruppo Gedi, oggi punto di riferimento per il pubblico femminile di tutte le età.

Il festival è patrocinato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

L’edizione 2021 è dedicata alle “Next Generation Women”, la nuova generazione di donne europee e del mondo in dialogo con voci storiche del femminismo.

I PANEL TEMATICI
Sette gli incontri
per affrontare i temi cruciali del cambiamento e della contemporaneità: la parità in ogni campo del fare e del sapere; i diritti delle donne e i diritti di tutti; l'eliminazione della violenza di genere; il rispetto dell'ambiente; il valore dei soldi e il valore della formazione; il femminismo storico e i femminismi di oggi.

“ANTIPODI”, SABATO 23 OTTOBRE (SALA FESTA, DALLE 11 ALLE 13)
Apre la mattinata del sabato il panel "Antipodi" che riunisce donne che, grazie a competenza e tenacia, hanno conquistato la leadership in domini sinora preclusi. La giornata prenderà il via con l’intervista alla fotografa internazionale Donna Ferrato (in collegamento) condotta da Francesca Mannocchi e la tavola rotonda con le neo-rettrici Antonella Polimeni (Università La Sapienza Roma); Alessandra Petrucci (Università di Firenze); Daniela Mapelli (Università di Padova) per la prima volta assieme in un talk. In chiusura, la testimonianza di Ersilia Vaudo Scarpetta, astrofisica, Chief Diversity Officer all’ESA.

“LA CURA”, SABATO 23 OTTOBRE (SALA FESTA, DALLE 15 ALLE 16)
Sarà il panel “La cura”, dedicato alla lotta alle diseguaglianze e all'attenzione nei confronti di tutte le persone e di tutte le creature, ad aprire il sabato pomeriggio con un’introduzione d’eccezione: il video inedito di Mariangela Gualtieri che per la prima volta recita la sua “Lettera a Leonora” in esclusiva per il festival. Seguirà il focus sull’Afghanistan condotto da Lucia Goracci con gli interventi di Rossella Miccio, presidente di Emergency (in collegamento); la testimonianza di Alberto Cairo, fisioterapista e delegato del Comitato internazionale della Croce Rossa in Afghanistan (in collegamento); la giornalista afghana Rahel Saya, Premio internazionale Biagio Agnes 2021; Haseen Fatima Amini, attivista afghana per la pace (in collegamento); la giornalista e autrice Francesca Mannocchi. Chiude l’incontro il TED di Bellamy, fondatrice del sito Afroitalian Souls.

“CHIMERE”, SABATO 23 OTTOBRE (SALA FESTA, DALLE 16 ALLE 17.10)
Il sabato prosegue con “Chimere”, panel sui diritti delle donne e sui diritti di tutti. Si parte con Erica Jong, scrittrice di culto intervistata da Simonetta Sciandivasci, con la partecipazione di Carlotta Vagnoli, autrice di riferimento sulla violenza di genere. Si prosegue con un incontro in esclusiva nazionale: Hatice Cengiz, compagna del giornalista Jamal Kashoggi, sarà intervistata da Andrea Purgatori. In collegamento, interverrà la senatrice Emma Bonino.

“HABITAT”, SABATO 23 OTTOBRE (SALA FESTA, DALLE 17.10 ALLE 18.30)
Incontro tutto dedicato alla sostenibilità ambientale e al contrasto al cambiamento climatico quello di “Habitat”. In apertura, l’intervista a Joni Seager, geografa autrice de “L’atlante delle donne” pubblicato da Add (in collegamento). Seguirà il talk con Elisabetta Trezzani, partner e direttrice di Renzo Piano Building Workshop; Stella Levantesi, fotoreporter e giornalista; Serenella Iovino, ordinaria di Environmental Humanities alla University of North Carolina e tra i protagonisti internazionali del dibattito sulle scienze umane per l’ambiente e l’ecocritica. La giornata si chiuderà con l’intervista a Noreena Hertz, tra le più influenti economiste al mondo, a Firenze per la prima presentazione internazionale in presenza del best-seller "Il secolo della solitudine" edito da Il Saggiatore.

“SOLDI”, DOMENICA 24 OTTOBRE (SALA FESTA, DALLE 11.30 ALLE 13.15)
La domenica mattina in Manifattura Tabacchi si aprirà con il panel “Soldi” sulla parità tra donne e uomini in termini di occupazione, di lavoro e di retribuzione, condotto da Stefania Aloia, vice direttrice di Repubblica. Si parte con l’intervista alla ministra per le Pari opportunità e la famiglia Elena Bonetti per proseguire con il confronto tra l’europarlamentare Alexandra Geese e l'economista Carlo Cottarelli che presenterà i lavori dell’Osservatorio sui conti pubblici italiani sul tema cruciale della formazione universitaria delle ragazze e post laurea. A seguire, il TED di Pecuniami, blogger sui temi del risparmio e dell'accesso al credito. In chiusura, la tavola rotonda con Antonella Centra, Executive Vice President General Counsel, Corporate Affairs & Sustainability di Gucci; Paola Profeta, docente di Scienza delle finanze all'Università Bocconi (in collegamento); Giovanna Badalassi, fondatrice del sito Ladynomics, esperta bilanci di genere.

“ALGORITMI”, DOMENICA 24 OTTOBRE (SALA FESTA, DALLE 15 ALLE 16.30)
Il panel "Algoritmi" riunirà figure che sono fonte di ispirazione per la nuova generazione di scienziati e scienziate, in particolare per le ragazze. L’incontro, condotto da Chiara Valerio, si aprirà con una lectio della senatrice Elena Cattaneo. Seguirà il talk con Virginia Stagni, la più giovane manager nella storia del Financial Times; Arianna Muti, studentessa dell’Università di Bologna che ha messo a punto un algoritmo che rileva i tweet misogini; Aurélie Jean, matematica specializzata in modelli numerici, autrice di "Nel paese degli algoritmi” edito da Neri Pozza.

“LA RABBIA”, DOMENICA 24 OTTOBRE (SALA FESTA, DALLE 16.30 ALLE 17.45)
Chiude la sessione di panel tematici, l’incontro “La rabbia”, dedicato al dialogo tra le diverse generazioni di femministe e femminismi. Chiara Valerio condurrà il talk che si aprirà con l’intervista a Eugenia Cheng, matematica, pianista e autrice di “X + y. Un manifesto matematico per ripensare la questione di genere” edito da Ponte alle Grazie (in collegamento). Seguirà la tavola rotonda con Jennifer Guerra, giornalista e autrice; la linguista Vera Gheno; Pauline Harmange, attivista e autrice del pamphletOdio gli uomini” (Garzanti) caso letterario in Francia; Simona Sala, direttrice di Radio Rai 1 e riferimento dell’iniziativa europea “No women no panel”.

EVENTI SPECIALI, STEINEM IN DIALOGO CON BOLDRINI E L’INTERVISTA A CAPUA
Due gli eventi speciali nel corso della tre giorni: l'incontro tra Gloria Steinem, femminista e capofila nella storia del movimento di liberazione delle donne, e Laura Boldrini protagoniste di un dialogo d’eccezione per l’evento di chiusura del festival (domenica 24, ore 17.45) e la “Conversazione intorno a salute circolare” che vedrà la virologa Ilaria Capua in dialogo con Agnese Pini, direttrice del quotidiano La Nazione (sabato 23, ore 18.30).

L’Eredità delle Donne è un progetto di Elastica insieme a Fondazione CR Firenze, con la direzione artistica di Serena Dandini e la partnership di Gucci. Il festival si avvale della co-promozione del Comune di Firenze, del contributo di Atlantia, Enel, Intesa San Paolo, Poste Italiane e la partecipazione di Manifattura Tabacchi. A partire da quest’anno la manifestazione si arricchisce della collaborazione con Alfemminile, il portale del Gruppo GEDI, oggi punto di riferimento per il pubblico femminile di tutte le età. Il festival è patrocinato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Libri al festival, dodici talk e quattro prime italiane
Le anteprime letterarie de L'Eredità delle Donne

Un festival nel festival con ospiti internazionali, autrici nostrane e tante novità editoriali

con Michela Murgia e Chiara Tagliaferri, Hanne Ørstavik, Laura Boldrini, Sabina Guzzanti, Michela Marzano, Viola Ardone e molte altre

Dodici volumi, quattro anteprime e tante novità editoriali con ospiti internazionali e autrici italiane per un vero e proprio festival nel festival, interamente dedicato ai libri. Sono gli appuntamenti letterari in programma per la quarta edizione de L'Eredità delle Donne, il festival sull'empowerment e sulle competenze femminili, con la direzione artistica di Serena Dandini, che si terrà a Firenze in Manifattura Tabacchi dal 22 al 24 ottobre (via delle Cascine 35) e on line su www.ereditadelledonne.eu

L'Eredità delle Donne è un progetto di Elastica insieme a Fondazione CR Firenze, con la direzione artistica di Serena Dandini e la partnership di Gucci. Il festival si avvale della co-promozione del Comune di Firenze, del contributo di Atlantia, Enel, Intesa San Paolo, Poste Italiane e la partecipazione di Manifattura Tabacchi. A partire da quest'anno la manifestazione si arricchisce della collaborazione con Alfemminile, il portale del Gruppo Gedi, oggi punto di riferimento per il pubblico femminile di tutte le età.

Il festival è patrocinato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

L’edizione 2021 è dedicata alle “Next Generation Women”, la nuova generazione di donne europee e del mondo in dialogo con voci storiche del femminismo.

Ad aprire il ciclo di appuntamenti letterari sabato 23 ottobre sarà la presentazione in prima nazionale di “In balìa” il nuovo volume della giornalista Marianna Aprile in uscita su La nave di Teseo (ore 11, sala Bistrot); seguirà l’incontro con Michela Marzano, filosofa e autrice del recente “Stirpe e vergogna” (Rizzoli), memoir che si intreccia con le pagina più controverse della storia del nostro Paese, con la moderazione di Marianna Aprile (ore 15, sala Bistrot).

Si prosegue con “2119. La disfatta dei sapiens” (HarperCollins Italia), pungente esordio letterario della comica Sabina Guzzanti che dialogherà con Serena Dandini (ore 16, sala Cinema – ingresso su prenotazione); in contemporanea, la podcaster Florencia Di Stefano-Abichain presenterà in prima italiana il nuovo volume in uscita su Vallardi “Pensavo di essere io… invece è la sindrome dell’impostore” (ore 16.15, sala Bistrot).

Grande attesa per Michela Murgia e Chiara Tagliaferri per la prima tappa toscana dedicata a “Morgana. L’uomo ricco sono io”, nuovo capitolo pubblicato da Mondadori (ore 17, sala Cinema – ingresso su prenotazione). Seguirà l’incontro su “Oliva Denaro” (Einaudi), nuovo volume dell’autrice Viola Ardone (ore 17.30, sala Bistrot).

Domenica mattina, riflettori puntati su Hanne Ørstavik, scrittrice norvegese tradotta in più di venti paesi al mondo, per la prima presentazione di “Ti amo”, il nuovo, atteso romanzo in uscita il 21 ottobre su Ponte alle Grazie (ore 11.30, sala Bistrot). Nel pomeriggio, è la volta di “Eccomi! La teoria dell’anticipazione” (La nave di Teseo) della filosofa fiorentina Francesca Campana Comparini, in dialogo con Agnese Pini (ore 15, sala Bistrot).

Ancora una prima nazionale, quella con Laura Boldrini, deputata ed ex presidente della Camera, in dialogo con Rula Jebreal e Luca Bottura per la presentazione del suo nuovo libro “Questo non è normale. Come porre fine al potere maschile sulle donne” in uscita il 21 ottobre su Chiarelettere (ore 16, sala Cinema). In contemporanea, il panel “Le antipatiche” su due figure cruciali nella storia del giornalismo italiano: Irene Soave presenterà “Camilla, la Cederna (e le altre)” recentemente pubblicato da Bompiani, ed Eva GiovanniniOriana Fallaci. Il Vietnam, l’America e l’anno che cambiò la storia”, graphic novel edita da Round Robin (ore 16.15, sala Bistrot). Chiude il ciclo di incontri letterari, “Vita ordinaria di una donna di strada”, nuovo, intenso romanzo di Maria Pia Ammirati, scrittrice e direttrice di Rai Fiction (ore 17.30, sala Bistrot).

L’Eredità delle Donne è un progetto di Elastica insieme a Fondazione CR Firenze, con la direzione artistica di Serena Dandini e la partnership di Gucci. Il festival si avvale della co-promozione del Comune di Firenze, del contributo di Atlantia, Enel, Intesa San Paolo, Poste Italiane e la partecipazione di Manifattura Tabacchi. A partire da quest’anno la manifestazione si arricchisce della collaborazione con Alfemminile, il portale del Gruppo GEDI, oggi punto di riferimento per il pubblico femminile di tutte le età.

Il festival è patrocinato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Risposta straordinaria del territorio alla call lanciata dalla manifestazione

L'Eredità delle Donne chiama, Firenze risponde
Più di 180 eventi e 170 realtà cittadine nel calendario OFF

Una trama diffusa con centinaia di appuntamenti in tutta la città tra concerti, reading, spettacoli, mostre, visite guidate, trekking urbani, sfilate di moda e tanto altro

Concerti, trekking, visite guidate, mostre, laboratori ma anche sessioni di counseling, sfilate di moda e attività sportive: sono più di 180 gli appuntamenti selezionati per il calendario OFF de L’Eredità delle Donne, il festival sulle competenze femminili che si terrà dal 22 al 24 ottobre a Firenze in Manifattura Tabacchi e on line sul sito www.ereditadelledonne.eu. Oltre 170 le realtà coinvolte, tra più di 200 progetti proposti in risposta alla call, tra eventi fisici e digitali in diretta dalla Toscana e dal mondo, tutti con un unico obiettivo: valorizzare il ruolo delle donne di ieri, oggi e domani e declinare il tema dell’empowerment femminile secondo diversi format e modalità.

L'Eredità delle Donne è un progetto di Elastica insieme a Fondazione CR Firenze, con la direzione artistica di Serena Dandini e la partnership di Gucci. Il festival si avvale della co-promozione del Comune di Firenze, del contributo di Atlantia, Enel, Intesa San Paolo, Poste Italiane e la partecipazione di Manifattura Tabacchi. A partire da quest'anno la manifestazione si arricchisce della collaborazione con Alfemminile, il portale del Gruppo Gedi, oggi punto di riferimento per il pubblico femminile di tutte le età.

Il festival è patrocinato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

L’edizione 2021 è dedicata alle “Next Generation Women”, la nuova generazione di donne europee e del mondo in dialogo con voci storiche del femminismo.

Più di 170 i soggetti che hanno raccolto la chiamata del festival, tra associazioni di promozione culturale e sociale, istituzioni, artisti, università, biblioteche, teatri, editori, ma anche singoli cittadini, società cooperative, collettivi e centri specialistici. Una risposta straordinaria che testimonia il grande entusiasmo del territorio rispetto ai temi della manifestazione, dopo lo stop pandemico.

Centinaia anche le location che dal centro alla periferia arrivano a toccare i comuni della cintura metropolitana, tra cinema, musei, librerie, negozi, ristoranti, atelier di moda e studi fotografici, fino a intere piazze, quartieri e giardini tra insoliti spazi outdoor e i più tradizionali luoghi d’arte di Firenze.

Si ritorna quindi a incontrarsi, in presenza e in qualche caso ancora online: 13 gli appuntamenti digitali, in un caso addirittura in diretta da San Paolo del Brasile. Decine le mostre e più di 50 gli eventi culturali dedicati ai libri e alla letteratura. E ancora, archivi da scoprire; tour attraverso i monumenti fiorentini sulle tracce di grandi donne del passato e del presente; orchestre e compagnie teatrali con performance in scenari inconsueti fino a sessioni di yoga e terapia di gruppo, escursioni e degustazioni artistiche.

Il programma completo degli eventi è disponibile su:
https://ereditadelledonne.eu/programma-eventi-off/

L'Eredità delle Donne è un progetto di Elastica insieme a Fondazione CR Firenze, con la direzione artistica di Serena Dandini e la partnership di Gucci. Il festival si avvale della co-promozione del Comune di Firenze, del contributo di Atlantia, Enel, Intesa San Paolo, Poste Italiane e la partecipazione di Manifattura Tabacchi. A partire da quest'anno la manifestazione si arricchisce della collaborazione con Alfemminile, il portale del Gruppo Gedi, oggi punto di riferimento per il pubblico femminile di tutte le età.

Il festival è patrocinato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

    olio nuovo 2021


    News Evento

    Leggi anche


    Data ultimo aggiornamento pagina 2021-10-14 11:23:27
    Diniego di responsabilià: le notizie riportate in questa pagina sono state fornite da Enti Pubblici e Privati e, organizzazione eventi e sagre, fiere. Suggeriamo di verificare date, orari e programmi che potrebbero variare, contattando le organizzazioni o visitando il sito ufficiale dell'evento.