sfondo endy
Settembre 2021
eventiesagre.it
Settembre 2021
Numero Evento: 21176300
Eventi Festival
Trasparenze Festival La Rassegna Di Teatro E Danza
7^ Edizione: Muovere Utopie
Date:
Dal: 02/05/2019
Al: 05/05/2019
Dove:
Logo Comune
Emilia Romagna - Italia
Contatti
Cell.: 345 6018277
Fonte
Teatro Akropolis
Evento Passato! Per aggiornamenti: segnalazione@eventiesagre.it
Scheda Evento
fiaccadori-300x250 proc

Trasparenze Festival La Rassegna Di Teatro E Danza

7^ Edizione: Muovere Utopie

Da Giovedì 02 a Domenica 05 Maggio 2019 - dalle ore 21:00
Dal 02/05/2019 al 05/05/2019 Gombola - Polinago (MO)
Dal 02/05/2019 al 05/05/2019 Castelfranco Emilia (MO)
Dal 02/05/2019 al 05/05/2019 Modena (MO)

Trasparenze Festival La Rassegna Di Teatro E Danza - Modena

Trasparenze Festival: a Modena la rassegna di teatro e danza che muove utopie!

“Muovere Utopie” è il titolo della VII° edizione di Trasparenze Festival: una proposta di spettacoli, laboratori ed eventi che coinvolge il tessuto sociale e il territorio, in scena dal 2 al 5 maggio a Modena, Castelfranco Emilia e Gombola.

Dal 2 al 5 maggio torna la VII° edizione di Trasparenze Festival, in scena a Modena, Castelfranco Emilia e Gombola, frazione di Polinago, sull'Appennino modenese, con una proposta di spettacoli, laboratori ed eventi che coinvolge attivamente il tessuto sociale e l'interazione con il territorio.
“Muovere Utopie” è il titolo dell’edizione di quest’anno, un progetto ideato dal Teatro dei Venti con la direzione artistica di Stefano Tè e la consulenza di Giulio Sonno, e dalla Konsulta.


Trasparenze Festival La Rassegna Di Teatro E Danza - Modena

Pragma
Studio sul mito di Demetra

giovedì 2 maggio 2019 - ore 21


La Torre
via Morandi 71, Modena

nell'ambito del programma 2019 di
Trasparenze festival

Regia: Clemente Tafuri, David Beronio
Con: Domenico Carnovale, Luca Donatiello, Aurora Persico, Alessandro Romi
Produzione: Teatro Akropolis

Kore è la fanciulla senza nome, figlia di Demetra, la grande madre, colei che dispensa le stagioni, la dea del grano e dei papaveri. Ed è proprio mentre coglie fiori che Kore viene rapita da Ade, signore del mondo sotterraneo, e condotta agli inferi. Il dolore di Demetra è senza confini, genera la fine di ogni ciclo di rinascita. Solo Baubò, immagine grottesca di natura dionisiaca, riesce a farla ridere distogliendola per un attimo dal suo lutto e danzando oscenamente per lei. Zeus, deciso a interrompere l’inverno che Demetra ha fatto scendere sul mondo, intercede presso il fratello Ade perché lasci Kore libera di tornare dalla madre. Kore torna come Persefone, regina degli inferi, destinata a raggiungere Ade nel suo regno ciclicamente. Dal suo incontro con Demetra si genera una nuova creatura, la divinità della vita e della morte, della cura e della distruzione.

Il mito di Demetra è una delle tracce più antiche della cultura occidentale, il mito rappresentato nei misteri all’origine del teatro. La ricerca condotta sulle fonti (orfiche, eleusine e di tutta la sapienza greca) e sugli studi filosofici (tra gli altri quelli di Colli, Kerényi, Nietzsche) ha portato alla composizione scenica della vicenda, alla rielaborazione di frammenti antichi in presenza del corpo in scena, attraverso le danze arcaiche e il potere archetipico della visione tragica.

La ricerca scenica e laboratoriale […] di Tafuri e Beronio, unica per il suo stile in Italia, si è mossa per anni sulle origini pre-letterarie del teatro, intendendo il loro teatro come espressione di una sapienza irrappresentabile, una forma d’arte che rende possibile un confronto diretto con il mito e la sua essenza metamorfica. […] Peculiari restano, per densità, queste immagini nel teatro italiano oggi […]. Un utilizzo della scena come quello a cui è vocata la ricerca di Teatro Akropolis non è presente altrove in Italia, e dunque va conosciuto.

Renzo Francabandera – Paneacquaculture

Questo Studio sul mito di Demetra è semplice e definitivo come un taglio su una tela (blu) di Lucio Fontana.

Michele Pascarella – Hystrio

Come Giuliano l’Apostata, Clemente Tafuri e David Beronio ci invitano a compartecipare i Misteri Eleusini. L’arte si fa archetipo.

Simona Maria Frigerio – Teatro.Persinsala

Un tassello importante nel percorso di ricerca di Teatro Akropolis.

Luciano Uggè – Artalks

Uno spettacolo essenziale, di solido impatto emotivo, un teatro che insegue la danza e conduce lo spettatore sulle soglie di un mito. […] E’ un “act sans paroles” intimo e ad alta tensione.

Walter Porcedda – Gli Stati Generali

Info e prenotazioni:
http://www.trasparenzefestival.it/biglietteria-trasparenze/

I biglietti possono essere prenotati direttamente da questa pagina o inviando una mail a biglietteria@trasparenzefestival.it

Prenotazioni telefoniche al numero 345 6018277 (attivo dal lunedì al venerdì, dalle ore 11.00 alle 18.00).



    News Evento

    Leggi anche


    Data ultimo aggiornamento pagina 2019-04-29 15:04:58
    Diniego di responsabilià: le notizie riportate in questa pagina sono state fornite da Enti Pubblici e Privati e, organizzazione eventi e sagre, fiere. Suggeriamo di verificare date, orari e programmi che potrebbero variare, contattando le organizzazioni o visitando il sito ufficiale dell'evento.