sfondo endy
Maggio 2020
eventiesagre.it
Maggio 2020
Numero Evento: 21168693
Eventi Festival
Merano Flower Festival
3^ Edizione Dell’atteso Evento Dedicato Ai Fiori
Date:
Dal: 24/04/2020
Al: 26/04/2020
Dove:
Logo Comune
Trentino Alto Adige - Italia
Contatti
Fonte
Mimma Pallavicini
Evento Passato! Per aggiornamenti: segnalazione@eventiesagre.it
Scheda Evento
eventiesagre decreto legge
fiaccadori-300x250 proc

Merano Flower Festival

3^ Edizione Dell’atteso Evento Dedicato Ai Fiori

Da Venerdì 24 a Domenica 26 Aprile 2020 -
Merano (BZ)

Merano Flower Festival - Merano

Torna Merano Flower Festival: dal 24 al 26 Aprile 2020 
A Merano l’atteso festival dei fiori torna sulle rive del Passirio con un ricco programma di eventi e attività

Merano organizzerà, per la terza volta, il suo Flower Festivaldal 24 al 26 aprile 2020, sulle rive del Passirio, con epicentro la Mostra mercato di piante da giardino, rare e inusuali, dove esporranno oltre 50 floricultori, tra i più qualificati in Italia e all’estero.
Vasto anche il programma di contorno: laboratori per bambini e adulti, divano verde con talk di esperti, musica dal vivo, stand gastronomici e tanto altro ancora. 

Inoltre, Il Flower Festival coinvolgerà altri paesi vicini con iniziative speciali; parliamo di Naturno (28 marzo e 31 maggio), Lagundo (16-19 aprile) e Scena (8/17/22 maggio), nei vari fine settimana si svolgeranno eventi particolari in questi comuni.

Naturno mercato primaverile, matinée, tradizioni pasquali e un concerto unico: il 31 maggio è previsto il "Naturnser Almen Unplugged" con musica e degustazione di specialità locali, sui pascoli alpini del Nörderberg. 

Lagundo saranno le bici e l'e-bike a essere protagoniste: non c’è cosa più bella che pedalare tra i meli in fiore in una valle aperta, con vista su cime e castelli. Inoltre, dal 16 al 19 aprile, un grazioso mercato dei fiori dal titolo "Garden Flair", con un ricco programma di contorno.

Infine, a Scena ci sarà il mercatino delle erbacce e numerose visite guidate lungo il Waalweg, lezioni di yoga all'aria aperta nel caldo sole primaverile e un'escursione all'alba con colazione in montagna. Con la carta vantaggi "Scena blooms" gli ospiti potranno beneficiare dell’accesso scontato o gratuito a numerosi eventi.

Tutte le iniziative rientrano in un progetto che si chiama Primavera a Merano che è il “titolo ombrello” che racchiude una serie di appuntamenti organizzati nell’ottica della sensibilità ecologica e ambientale, del benessere psicofisico, della genuinità della tradizione, della bellezza naturale, ma soprattutto della valorizzazione creativa delle aree verdi e della vocazione floreale della città.

I momenti più importanti e significativi della Primavera a Merano oltre al Flower Festival, sono:

  • Il Mercato Meranese (MM) che, dal 28 marzo fino al mese di ottobre, sarà presente ogni sabato mattina lungo corso Libertà, vicino a piazza della Rena. Il Mercato offre la possibilità di acquistare prodotti agroalimentari freschi e genuini, provenienti dai masi altoatesini, sostenendone territorialità e autenticità. 

  • La 10a edizione di Yoga Meeting Merano, che si svolgerà, dal 17 al 19 aprile, quando importanti maestri internazionali condurranno seminari e incontri presso la meravigliosa cornice dell’edificio liberty “Kurhaus” e in altri luoghi all’aperto. In questi tre giorni si susseguiranno lezioni gratuite, conferenze, concerti, mostre per tutti, principianti, appassionati e praticanti delle discipline orientali e di tecniche per la ricerca del benessere. Per info: www.yogameeting.org

  • Giardini di Castel Trauttmansdorff, apriranno le porte dal 1 Aprile, mettendo in mostra oltre 80 ambienti botanici rappresentativi di tutto il pianeta, su 12 ettari. Al centro di questo enorme parco troneggia il Castello, da cui i Giardini prendono il nome, che due volte alla fine del 1800 è stato dimora dell’imperatrice Sissi, Elisabetta d’Austria. 
    Il tema del 2020 sarà dedicato alla Biodiversità.
    Per info: www.trauttmansdorff.it

Infine, una bella iniziativa, il progetto “Adotta una carriola fiorita per abbellire la tua città”.
Per decorare il centro di Merano per i due mesi centrali della primavera con fiori stagionali che rendano l‘atmosfera magica e affascinante, l‘azienda di Soggiorno metterà a disposizione, offrendole in affitto, delle carriole allestite con fiori colorati. Chiunque potrà “adottare” una carriola per abbellire la zona davanti al proprio negozio, bar, ristorante, prendendosi cura dei fiori per la durata dell’iniziativa. Anche in questo modo Merano contribuisce ad alimentare la sua fama di città giardino che festeggia la primavera in uno stile unico e inconfondibile.

Per ulteriori informazioni sulla Primavera Meranese: www.merano.eu

Press Way - Tiziano Pandolfi


Merano Flower Festival - Merano

Merano Flower Festival
24 – 26 aprile 2020

Città internazionale aperta alla creatività, all’accoglienza e al savoir vivre, Merano si appresta a celebrare la primavera e a sconfiggere nel suo stile inconfondibile le inquietudini degli ultimi mesi. Con l’ottimismo di una città che è dai tempi dell’imperatrice Sissi luogo di cura rinomato per il clima salubre e ricostituente, l’Azienda di Soggiorno di Merano ha preparato sin nel minimi dettagli il varo della ormai famosa Primavera Meranese e, nell’ambito di questa iniziativa, sta lavorando agli ultimi dettagli della terza edizione del Merano Flower Festival.

Dal 24 al 26 aprile prossimo sulla passeggiata lungo il fiume Passirio il messaggio gentile dei fiori e la cultura botanica saranno protagonisti assoluti.

Che cosa si potrà vedere? Ci saranno tante rose antiche, moderne, botaniche, vanto di vivai modenesi (L’Ippocastano), lucchesi (Lari) e anconetani (Le rose di Regina). Con in più una novità internazionale presentata dal vivaio Lari di Camaiore: una serie di rose con i petali commestibili da coltivare nei giardini e da destinare in egual misura al piacere degli occhi e della gola. Lo stesso vivaio presenterà anche la sua collezione di agrumi toscani in vaso.

Un grande stand del vivaio padovano Geel sarà dedicato esclusivamente alle erbe aromatiche biologiche e alle piante spontanee edibili. Erbe spontanee e curative e semi di ortaggi dell’Alto Adige saranno alla ribalta sui banchi di Pflanz’ Gutes e Sudtiroler Krauter Gold, per fare gli onori di casa in questa terra che da sempre ama e conosce le piante e conserva gelosamente gli antichi saperi di campagna. Destinata al frutteto la grande e curiosa collezione di alberi da frutto inusuali, rari e insoliti e piccoli frutti del vivaio delle Langhe piemontesi Dennis Botanic Collection.

A questa terza edizione del Merano Flower Festival saranno molte le conferme dello scorso anno: dal tedesco vivaio Uhlig di Stoccarda, conosciuto in tutto il mondo per le sue piante succulente e i cactus rari per amatori, a Carnosa e Spinosa, vivaio del Garda che propone scultorei cactus ornamentali per far bella la casa. Tornano al Merano Flower Festival anche prestigiosi vivai di erbacee perenni. Gioca in casa, o quasi, Staudenparadies di Bressanone, con una amplissima gamma di piante da fiore e da foglia per il giardino roccioso; propone invece erbacee perenni e graminacee in varietà e colori raffinati per il giardino elegante di città il vivaio torinese L’Erbaio della Gorra. E per il giardino di campagna informale, tutto un rigoglio di fiori esuberanti e coloratissimi, al Merano Flower Festival provvede il vivaio toscano Checchi Roi. E ancora: dal Friuli le azalee del vivaio Gladich nel momento di massima fioritura e i bonsai, i shitakusa, i kusamono e i kokedama di Paolo Mariotti, dedicati a chi sa stupire della millenaria arte giapponese di coltivare piante. Dall’altra parte del mondo, dal Sud America, arrivano invece le tillandsie del vivaio di Roma Le figlie del vento: una collezione fantastica di piccole piante senza radici da coltivare in casa: si dice che abbiano un ruolo persino per difenderci dalle radiazioni. Per tutti, l’esaustiva scelta di bulbi di fiori estivi del produttore olandese Flora Import: il banco (trenta metri lineari) lo scorso anno è stato molto apprezzato anche per la competenza poliglotta del proprietario!

Tutto al Merano Flower Festival 2020 canterà le lodi delle piante, dei fiori e della primavera. I visitatori in cerca di poesia e di una traccia del regno vegetale anche negli oggetti comuni avranno di che stupire. I cappellini floreali dell’estrosa modista emiliana Pimpinellifolia, per esempio. Le foglie vere “imprigionate” nell’oro e nell’argento dei raffinati e simbolici gioielli del milanese Ester Bijoux. Le penne stilografiche tornite nel legno, anzi in sessanta legni diversi, di Andrea Fazzari, paziente quanto geniale artigiano piemontese. E poi i fiori di ceramica, le sciarpe di seta decorate con l’impronta soffusa di clorofilla, antociani e xantofille di fiori, foglie, felci, gli incensi e le candele con il profumo dei fiori, i mobili da giardino in legno, i vasi in terracotta e in legno.

Merano Flower Festival accoglie il visitatore con l’eleganza delle scelte, lo coinvolge in un ritmo lento e appassionato che è biglietto da visita della città. Per fare festa attorno ai fiori e alla primavera non potranno dunque mancare buona musica e raffinati quanto inusuali cibi da street food. Per chi non vuole rinunciare al lato scientifico delle piante, il fine settimana dal 24 al 26 aprile prossimo Merano offre appuntamenti con studiosi, scrittori ed esperti di giardinaggio nel fitto programma del Divano Verde. Di che colore potrebbe essere, se non verde, il salotto culturale di una città che, con un’innovativa iniziativa del Comune, ha appena varato misure a sostegno della biodiversità urbana nelle nuove progettazioni edili?

Mimma Pallavicini



    News Evento

    Leggi anche


    Diniego di responsabilià: le notizie riportate in questa pagina sono state fornite da Enti Pubblici e Privati e, organizzazione eventi e sagre, fiere. Suggeriamo di verificare date, orari e programmi che potrebbero variare, contattando le organizzazioni o visitando il sito ufficiale dell'evento.