sfondo endy
Gennaio 2021
eventiesagre.it
Gennaio 2021
Numero Evento: 21109038
Eventi Festival
Camino Contro Corrente
12^ Edizione Del Festival: In Sicurezza - Attenzione Pericolo Assembramenti
Date:
Dal: 31/10/2020
Al: 07/03/2021
Dove:
Logo Comune
Friuli Venezia Giulia - Italia
Contatti
Fonte
Associazione culturale Kairos- Kairos Arte&Spettacolo
Scheda Evento

Camino Contro Corrente

12^ Edizione Del Festival: In Sicurezza - Attenzione Pericolo Assembramenti

Da Sabato 31 Ottobre 2020 a Domenica 07 Marzo 2021 - dalle ore 17:00
Camino Al Tagliamento (UD)

Camino Contro Corrente - Camino Al Tagliamento

In_Sicurezza è il titolo della XII edizione di Camino Contro Corrente, un festival di arti contemporanee che anima l’autunno di Camino al Tagliamento(UD), grazie all'impegno dell'associazione Kairos Arte & Spettacolo con il contributo di Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia.

Quest'anno per esigenze di flessibilità cui ci obbliga l’attuale epidemia da Sars Covid-19, il festival si espanderà per un intero semestre a partire dal 31 ottobre 2020 fino al 07 marzo 2021; sei micro-festival con nomi della creatività nazionale e internazionale, artisti di musica, teatro, danza, cinema, videoarte, installazione, performance e graphic novel oltre a relatori ed esperti, che tratteranno il tema di quest'anno, lo stare in_sicurezza, ossia al rapporto tra insicurezza percepita e indotta, e dove il sibillino underscore tra le parole suggerisce quanto sottile sia il limite tra i due opposti, a partire da parole quali immigrazione, diversità, controllo, marginalità, confine, precarietà, tracciamento, flessibilità, autodifesa.

Inizia sabato 28 novembre alle ore 17.00 il secondo appuntamento del Festival Camino Contro Corrente In_sicurezza 2 organizzato dall'associazione Kairos Arte & Spettacolo con il contributo di Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, trasmesso in diretta online sul canale youtube di CaminoControCorrente ,con accesso gratuito.

Un pomeriggio ricco di appuntamenti che prende il via con il Té delle cinque, una sorprendente performance con sanificazione inaugurale a cura del Collettivo Rituale.

A seguire Frontecontrofrontiera, un' audio installazione nata come risposta al quesito «che cos’è una frontiera?». L'estratto presentato fa parte di un disco di 23 audio contributi di autori italiani, giapponesi e siriani, presentato al festival Frontiera nel 1999 e oggi disponibile online su arspublica.it. Gli autori sono Ebrahim el-Hossein, Andrea Nicoli, Alfonso Belfiore, Ma’an Khalifeh, Marco Lenzi, Matteo Pittino, Yoshifumi Tanaka, Riccardo Vaglini.

In The Edge and the Dragon l'artista Elisa Bertaglia presenta un gruppo selezionato di opere appartenenti a: Out of the Blue (2016-2017) e The Dragon and I (2020). Out of the Blue, deve il proprio titolo ad un’espressione idiomatica americana che significa all’improvviso, repentinamente e crea un collegamento diretto alla prevalenza del colore blu utilizzato per l’intero ciclo di dipinti e disegni e contemporaneamente allude alla particolare temporalità nella visione delle opere in questione. The Dragon and I riprende le tematiche della soglia e del passaggio già presenti in Out of the Blue, utilizzando i draghi come immagini in bilico tra oriente ed occidente, positivo e negativo che si riflette all'interno dell'artista stessa. E dunque, se il bene ed il male non sono fuori, bensì dentro di noi, dove possiamo trovare la nostra sicurezza?

The God abandons Antony tre pezzi di Stefan Hakenberg da Konstantinos Kavafis 2017. In collegamento da Graz il compositore Stefan Hakenberg presenta Prelude per chitarra sola, Daniel Lippel alla chitarra, performance Απολείπειν ο θεός Αντώνιον [Il dio abbandona Antonio] con Alexandros Kostas-Tousias in collegamento da Atene e Vocalise, per voce sola con Tara Venditti.

Un collegamento da Pisa con la coreografa Flavia Bucciero e da Roma con la performer Simona Perrella ci porterà nel mondo della danza con La pelle dell’acqua Impronte tra mare e terra, video di Simona Perrella prodotto nell'ambito del Progetto Artisti nei Territori 2020/Consorzio Coreografi Danza d’Autore, con il sostegno di Regione Toscana e MiBACT; il lavoro è una riflessione sull’acqua e i suoi stati metamorfici trasparenti e nascosti. Il mare è un ponte, una strada, un luogo di trasmissione di materie e di pensieri.

Il pomeriggio si conclude con Un quaderno italiano di canzoni greche breve recital pianistico per piano solo, che ha debuttato nel 2018 alla Technopolis di Atene per il Festival delle due culture ItaliaGrecia, qui presente soltanto in selezione, che si compone di interpretazioni libere di melodie di canzoni popolari greche create da compositori e compositrici italiani. Al pianoforte Riccardo Vaglini.


Camino Contro Corrente - Camino Al Tagliamento

3° Appuntamento

Si terrà sabato 19 dicembre alle ore 17.00 il terzo appuntamento del Festival Camino Contro Corrente In_sicurezza organizzato dall'associazione Kairos Arte & Spettacolo con il contributo di Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, trasmesso in diretta online sul canale youtube di CaminoControCorrente, con accesso gratuito.

Il pomeriggio prende il via con Colpo di spugna colpo di ferro, un'umoristica videocerimonia di igiene e profilassi a cura del Collettivo Rituale, con Stefano Bindi testo e voce off.

Memorie di Ester un breve video e progetto didattico dell' I.C. Polesella, I e II E con la regia di Laura Fasolin (in collegamento da Rovigo) menzione speciale al Premio Filmare la storia 17. La storia di Ester, una brava Piccola Italiana, al suo ultimo anno di scuola elementare che sognava di diventare atleta olimpica, ma che vede il suo sogno infrangersi il 17 novembre 1938, il giorno delle leggi razziali fasciste, senza capirne il perché. Nel 1989 Ester tornerà a visitare la scuola rendendosi conto, lei sopravvissuta ai campi di concentramento, che iniziano a riecheggiare rigurgiti razzisti.

A seguire il tutorial per concerti sicuri Music Kills, una divertente performance a cura del Collettivo Rituale con Caterina Sbrana voce off.

Rotte mediterranee, concerto per flauto e pianoforteLe Rotte mediterranee vogliono esplorare la koiné musicale e compositiva del mar Mediterraneo attraverso la scelta del flauto, strumento atmosferico ed evocativo per eccellenza, in solo o accompagnato dal pianoforte. Cinque i compositori che si e ci interrogano sul senso di una comune radice mediterranea: Diego Conti (Italia/Pescara), Stathis Gyftakis (Grecia/Kalamata), Doïna Rotaru (Romania/Bucarest), Carla Rebora (Italia/Torino) e Sara Carvalho (Portogallo/Porto) che saranno in collegamento con il festival. Al flauto Francesca Cescon, pianoforte Alessandro Segreto.

Don’t think of an Elephant, un'indagine fotografica di Diambra Mariani in collegamento da Barcellona, sulla percezione di insicurezza in Italia, dove un italiano su quattro ha paura di essere solo per strada la sera e uno su dieci non si sente tranquillo all’idea di restare a casa da solo malgrado il numero dei reati diminuisca; sul bisogno di armarsi, come risposta ad un sistema giudiziario giudicato incapace di tutelare i diritti, lento e costoso e che per l'EU Justice Scoreboard 2018 è all'ultimo posto nell'Unione Europea per efficienza e indipendenza dei tribunali; sull'introduzione della legge di "presunzione di legittima difesa" per la quale un individuo che uccide o danneggia un altro individuo all'interno della sua proprietà abbia agito per legittima difesa e non possa essere perseguito. Tra i vincitori della Tokyo Photo Competition 2019, ha ottenuto una menzione d'onore al premio PX3, Le Prix de la Photographie de Paris ed è stato esposto a Tokyo, New York e in Irlanda nel 2019.

The Shouting Valley è un video di Chiara Baldassari e Simonetta Della Croce sull'installazione di Riccardo Vaglini presentata a Pisa nel novembre 1999, testimonianza di un viaggio in Siria, nella Valle delle grida del Golan. In uno scantinato semidistrutto e buio viene “ricostruita” la vallata immensa, assolata, ventosa dove gruppi di famiglie arrivano ed iniziano a gridare, senza megafono, 500 metri da superare con la forza dei polmoni, aspettando che qualcuno risponda dall’altra parte, quella occupata dagli Israeliani.

L'appuntamento si conclude con Puer natus in Bethlehem, concerto natalizio per voce e virginale, che sarà l'occasione per la presentazione del primo cd che raccoglie la musica di un concerto eseguito al Camino Contro Corrente 2016 “Al giardino d'infanzia”, prodotto da Kairos Arte & Spettacolo per la label ArsPublica. Le musiche sono di Riccardo Dapelo (collegato da Genova), Anonimo XIII sec., Luisa AntoniRiccardo Vaglini, Sara Tozzato, Dietrich Buxtehude, Paolo Notargiacomo (collegato da Venezia), Gianantonio Rossi; eseguite dalla cantante e virginalista serba Marija Jovanović. Una riscrittura contemporanea del canto natalizio medievale per riallacciarsi alla prassi di aggiungere la propria elaborazione di un canto preesistente alla serie delle elaborazioni storiche, nell’intento di mantenere un legame diretto e vivo con una tradizione secolare.



    News Evento

    Leggi anche


    Diniego di responsabilià: le notizie riportate in questa pagina sono state fornite da Enti Pubblici e Privati e, organizzazione eventi e sagre, fiere. Suggeriamo di verificare date, orari e programmi che potrebbero variare, contattando le organizzazioni o visitando il sito ufficiale dell'evento.