sfondo endy
Agosto 2021
eventiesagre.it
Agosto 2021
Numero Evento: 9565
Eventi Feste
Festambientesud
17^ Edizione
Date:
Dal: 23/07/2021
Al: 02/08/2021
Dove:
Logo Comune
Puglia - Italia
Contatti
Fonte
Ufficio stampa PopCorn
Evento Passato! Per aggiornamenti: segnalazione@eventiesagre.it
Scheda Evento

Festambientesud

17^ Edizione

Da Venerdì 23 Luglio a Lunedì 02 Agosto 2021 -
Dal 23/07/2021 al 02/08/2021 Foresta Umbra - Vico Del Gargano (FG)
Dal 23/07/2021 al 02/08/2021 Vieste (FG)
Dal 23/07/2021 al 02/08/2021 Monte Sant'angelo (FG)

Festambientesud - Monte Sant'angelo

XVII edizione di FestambienteSud: Next Green Generation

Si parte venerdì 23 luglio da Monte Sant’Angelo con gli EcoForum e Daniele Sepe Trio.
Tanti gli ospiti attesi fino al 2 agosto sul Gargano, tra Monte Sant’Angelo, Vieste e la Foresta Umbra.
Annunciati i Comuni Ricicloni e quelli virtuosi per la raccolta differenziata che riceveranno un premio speciale.

Presentata a Bari c/o la sede della Regione Puglia la XVII edizione di FestambienteSud, il Festival nazionale di Legambiente per il Sud Italia, che andrà in scena dal 23 al 25 luglio a Monte Sant’Angelo e dal 31 luglio al 2 agosto a Vieste e in Foresta Umbra.

Next Green Generation è il tema di FestambienteSud 2021, che guarda al futuro partendo dal presente. “Vogliamo riflettere sulle azioni che mettiamo in campo quotidianamente, come singoli e come comunità, per attuare dei cambiamenti strutturali su tutti i livelli. Per questo partiamo da esempi positivi di realtà che hanno già intrapreso una strada ‘sostenibile’”, ha sottolineato il direttore del festival Franco Salcuni, evidenziando anche che il ruolo degli ambientalisti è quello di vigilare e presidiare i territori.

In conferenza sono stati annunciati i due Comuni Ricicloni pugliesi Rifiuti Free nella classifica nazionale redatta da Legambiente, Volturino e Avetrana, che ritireranno il riconoscimento nazionale venerdì mattina nel corso dell’EcoForum sull’Economia Circolare. In  quella stessa sede, inoltre, alcuni comuni pugliesi che hanno partecipato a Comuni Ricicloni, rivelandosi particolarmente virtuosi, riceveranno da Legambiente il premio speciale FestambienteSud. Si tratta di Leverano, Laterza, Galatina, Cisternino, Surbo, San Giovanni Rotondo, Altamura, Deliceto, San Pancrazio Salentino e Trani.

“FestambienteSud, giunta alla sua XVII edizione, rappresenta per la Puglia e il Sud Italia un’importante momento di incontro e crescita. Un evento in cui, attraverso l’arte, la musica e la cultura, è possibile riflettere e dialogare sui temi sociali ed ambientali del momento. Perché solo attraverso una rigenerazione culturale e sociale è possibile sensibilizzare e formare un vasto pubblico che si deve trasformare in comunità educante attiva e partecipe alla transizione ecologica e sociale in atto”, ha dichiarato con convinzione il presidente di Legambiente Puglia Ruggero Ronzulli.

Un punto di vista condiviso dal vicepresidente della Regione Puglia e assessore al Bilancio, Programmazione unitaria e Infrastrutture, Raffaele Piemontese, che ha affermato: “Abbiamo bisogno di riequilibrare il nostro rapporto con l’ecosistema che abitiamo e consumiamo per preservarne e accrescerne il valore. Come sta dimostrando il largo impatto della pandemia e le conseguenze della crisi climatica, ne va della qualità della vita individuale e delle nostre comunità. Ora più che mai – in vista anche di quello che è accaduto a San Marco in Lamis e Rignano Garganico in questi giorni – è necessario comprendere che questo è un tema fondamentale e FestambienteSud lo sviluppa anche nell’ambito dell’agroecologia, analizzando le dinamiche delle piccole aziende agricole”.

Massimo Bray, Assessore alla Cultura e al Turismo della Regione Puglia non potendo essere presente alla conferenza ha inviato un messaggio: “Trovo particolarmente significativo che si celebri la Festa dell’Ambiente coniugando la cultura del paesaggio con le arti e la cultura dello spettacolo. Particolarmente importante, soprattutto in questa fase di ripresa dalla difficile emergenza pandemica, in cui tutti siamo chiamati a raccogliere con generosità le nuove sfide per un futuro sostenibile”.

Ad apprezzare molto i temi degli EcoForum in programma a FestambienteSud anche l’assessora all’Ambiente e al Territorio della Regione Puglia Anna Grazia Maraschio che ha commentato: “L’economia circolare è un modello di produzione e consumo decisivo per la nostra regione, non solo dal punto di vista politico, ma anche culturale. La Puglia ha avuto la capacità di anticipare alcune azioni nazionali, vietando dal 2019 l’uso di plastica usa e getta sulle spiagge, anticipando di due anni la direttiva europea e rappresentando il primo caso in Italia. Quanto di importante è stato fatto negli anni passati è tanto, ma non è sufficiente”. L’assessora ha poi fatto un riferimento ai recenti incendi sul Gargano promettendo che il suo assessorato non resterà a guardare mentre dei criminali distruggono una delle zone boschive più importanti del Paese: “Faremo tutto ciò che è nelle nostre possibilità per far rinascere con celerità i territori tra Vico del Gargano ed Ischitella e per realizzare le attività di prevenzione che consentano un contrasto più efficace alla piaga degli incendi, puntando l’attenzione anche ad un maggiore controllo”.

Il festival propone un programma multidisciplinare che abbraccia come sempre tantissima musica e dà spazio anche al teatro e alla letteratura, offrendo momenti di riflessione e di dibattito con gli EcoForum.

Sono 22 gli eventi di cultura e spettacolo, più “Il respiro del Gargano”, una mostra itinerante di scatti della fotografa Nicla Cannito, che vedranno la partecipazione di ospiti di rilievo nazionale e internazionale, individuati sotto la direzione artistica di Chiara Civello e quella culturale di Franco Salcuni.

La prima tappa del Festival, che si svolgerà dal 23 al 25 luglio a Monte Sant’Angelo, sarà più “meridionalista”. A distanza di due anni torna a FestambienteSud il musicista e compositore partenopeo Daniele Sepe, questa volta con la formazione Daniele Sepe Trio con Piero de Asmundis ed Emilia Zamuner. Attesi a Monte Sant’Angelo anche Gnut & Sollo con L’orso ‘nnammurato, un progetto che ha segnato l’inizio di una fratellanza umana e artistica tra il cantautore e chitarrista Claudio Domestico e Alessio Sollo. Per la prima volta FestambienteSud vede protagonisti James Senese e Napoli Centrale, proprio nell’anno in cui è uscito l’ultimo album di inediti di Senese, intitolato “James is back”.

Uno spazio importante sarà riservato al teatro con la presenza di Pierpaolo Capovilla che darà voce a Majakovskij, interpretando “Eresia”, e a Pasolini, attraverso il reading de “La religione del mio tempo”.

E dopo la tappa di Monte, dal 31 luglio al 2 agosto il Festival inonderà di musica e letteratura Vieste e la Foresta Umbra. Tra i giovani artisti si esibiranno LNDFK, la cantautrice Simona Severini, la violoncellista, cantante e autrice irlandese Naomi Berrill. Non mancheranno le grandi star come Nicola ConteRachele AndrioliPetra Magoni e Ferruccio SpinettiIsrael Varela & Karen Lugo e, dulcis in fundo, la direttrice del Festival Chiara Civello con Rita Marcotulli. E ancora i djset a cura di Nicola ContePopolous e Nu Genea. Il magico scenario della Foresta Umbra ospiterà gli incontri letterari con Elena Stancanelli ed Emanuele Trevi, vincitore del Premio Strega 2021. Ad accompagnare gli scrittori saranno le performance sonore inedite di Mai Mai Mai, progetto audio/video di Toni Cutrone.

“Sono particolarmente legata all’edizione viestana di FestambienteSud, sempre all’insegna di una meditata sperimentazione, parola in ambito musicale spesso abusata, ma che per questo splendido evento risulta evidentemente appropriata; quest’anno più che mai, grazie alla propensione alla costante ricerca sonora e alla indubbia sensibilità artistica della direttrice Chiara Civello. Una sperimentazione che si manifesta non solo nelle accurate scelte musicali, ma anche nell’individuazione di location evocative, che saranno apprezzate in momenti particolari della giornata, come ad esempio il concerto al tramonto fra le rocce della Ripa o la performance sonora del Progetto Mai Mai Mai fra le maestose faggete della Foresta Umbra”, ha affermato la vicesindaco del Comune di Vieste Rossella Falcone.

Ad inviare un messaggio anche l’assessora all’Istruzione, Cultura e Turismo del Comune di Monte Sant’Angelo Rosa Palomba: “Questo è il diciassettesimo anno che Legambiente fa del nostro meraviglioso centro storico il palcoscenico del suo festival per il Sud Italia. Un festival che negli anni è cresciuto e che è riuscito a fare rete unendo i territori. Monte Sant’Angelo sostiene FestambienteSud, sostiene un Festival che può aiutare la destinazione turistica e può attirare l’attenzione di un pubblico più sensibile alla cultura. L’importanza culturale del cartellone di FestambienteSud, con un programma ricco e vasto, lo rendono un contenitore ricco e di qualità che s’intreccia con i luoghi più suggestivi della città UNESCO”.

Il programma completo e tutte le informazioni sono disponibili sul sito del festival www.festambientesud.it

A tutti gli eventi si accede con prenotazione da effettuare sul sito FestambienteSud, per fronteggiare meglio le restrizioni Covid-19.

La XVII edizione di FestambienteSud gode del sostegno della Regione Puglia nell’ambito dell’Avviso Pubblico CUSTODIAMO LA CULTURA IN PUGLIA 2021 – Misure di – D.G.R. n. 1570/2020 – A.D. 499/2020 ed è promossa e sostenuta da Legambiente onlus – Comune di Vieste – Comune di Monte Sant’Angelo, in sinergia con il progetto Generazione Circolare sostenuto da UPI – Unione Province d’Italia e con il partenariato di Eurosintex, Montello e alcune aziende locali che coltivano la qualità.


Festambientesud - Monte Sant'angelo

Il programma di FestambienteSud 2021:
22 eventi di cultura e spettacolo tra musica, teatro e letteratura con ospiti di rilievo nazionale e internazionale.

Attesi alla XVII edizione del festival Rita Marcotulli, Chiara Civello, Petra Magoni, Ferruccio Spinetti, Nicola Conte, Nu Guinea, James Senese e Napoli Centrale, Daniele Sepe, Gnut e Sollo, Pierpaolo Capovilla, Emanuele Trevi, Elena Stancarelli e tanti altri.

Dal 23 luglio al 2 agosto a Monte Sant’Angelo, Vieste e in Foresta Umbra per riflettere su transizione ecologica e nuove generazioni.

Pronto il programma di FestambienteSud, il festival nazionale di Legambiente per il Sud Italia, che si svolgerà in due tappe e toccherà tre luoghi simbolo del Parco Nazionale del Gargano: dal 23 al 25 luglio sarà a Monte Sant’Angelo e dal 31 luglio al 2 agosto a Vieste e in Foresta Umbra.

Sono ben 22 gli eventi di cultura e spettacolo tra musica, teatro e letteratura, più una mostra itinerante, con la partecipazione di ospiti di rilievo nazionale e internazionale, individuati sotto la direzione artistica di Chiara Civello e quella culturale di Franco Salcuni.

“Quando penso a un festival musicale penso a un luogo dove possono coesistere varie realtà musicali, suoni, ritmi, idiomi diversi che si alternano e si uniscono su uno stesso palco. Il collegamento con la natura è immediato e mi viene in mente il mare, le foreste e la parola biodiversità, ovvero una molteplicità di specie e organismi che, in relazione tra loro, creano un equilibrio fondamentale per la vita, come i musicisti, i cantanti i poeti e i ballerini per la musica”, spiega Chiara Civello, la cui programmazione artistica di FestambienteSud 2021 è incentrata sulla coesistenza, sulla pluralità di influenze, sugli incontri e sulla parola “possibilità”.

“Tutto è possibile in musica, così come nella vita”, continua, “È possibile sonorizzare una foresta, amplificare le foglie e far ballare una marina. Tutti gli artisti di questa edizione escono dagli algoritmi per prendere le strade panoramiche, quelle più lunghe e più belle. Sono frequentatori di un mondo caratterizzato dall’incontro fra culture diverse, da un sincretismo che genera mescolanze magiche, interazioni e fusioni fra elementi eterogenei. Frizioni, fluidità, apertura, visceralità sono la formula alchemica del battito segreto e comune tra Africa, Europa, Mondi Indigeni. Così per me va vissuta tutta la musica: a braccia aperte verso le differenze che aggregano invece di separare”.

Ed è a braccia aperte che il Gargano attende la Civello e FestambienteSud, come si evince dalle parole della vicesindaco di Vieste Rossella Falcone“Aspettiamo con ansia Chiara Civello e tutti gli ospiti. Mi sento di sottolineare che alla lettura del cartellone della tappa viestana, si nota immediatamente una fortissima impronta femminile: vedere le donne protagoniste prevalenti in una programmazione culturale come quella di FestambienteSud impreziosisce la manifestazione rendendola sicuramente stimolante e nuova”.

Tra gli ospiti della XVII edizione del festival figurano Daniele Sepe, Pierpaolo Capovilla, James Senese e Napoli Centrale, Gnut e Sollo, Nicola Conte, Rita Marcotulli, Chiara Civello, Petra Magoni, Ferruccio Spinetti, Nu Guinea, Populous, LNDFK, Simona Severini, Rachele Andrioli, Naomi Berrill, Israel Varela e Karen Lugo, Mai Mai Mai e gli scrittori Claudia Durastanti, Elena Stancarelli, Emanuele Trevi.

FestambienteSud si conferma un festival multidisciplinare, che abbraccia come sempre tantissima musica e dà spazio anche al teatro e alla letteratura, offrendo momenti di riflessione e di dibattito.

Musica

Protagonista indiscussa del festival sarà la musica, con 17 appuntamenti diffusi tra Monte Sant’Angelo, Vieste e Foresta Umbra. Si parte con una prima tappa di programmazione molto “meridionalista”, come l’ha definita Franco Salcuni, attesa a Monte Sant’Angelo dal 23 al 25 luglio. A distanza di due anni torna a FestambienteSud il musicista e compositore partenopeo Daniele Sepe, questa volta con la formazione Daniele Sepe TrioconPiero de Asmundis ed Emilia Zamuner. Sono poi attesi a Monte Sant’Angelo Gnut & Sollo con L'orso 'nnammurato, un progetto che ha segnato l’inizio di una fratellanza umana e artistica tra il cantautore e chitarrista Claudio Domestico, in arte Gnut, e Alessio Sollo, musicista e cantante di estrazione punk che da qualche anno ha scoperto la vocazione alla poesia. E per la prima volta FestambienteSud vede protagonisti James Senese e Napoli Centrale, proprio nell’anno in cui è uscito l’ultimo album di inediti di Senese, intitolato “James is back”.

La tre giorni tra Vieste e la Foresta Umbra (31 luglio-2 agosto), curata in particolare da Chiara Civello, sarà inondata da tanta musica nazionale e internazionale.

Tra i giovani artisti si esibiranno LNDFK, producer e songwriter, attualmente impegnata nella lavorazione del suo LP d’esordio in uscita il prossimo autunno; la cantautrice Simona Severini con “Ipotesi”, il suo primo EP da solista pubblicato nel 2020; la violoncellista, cantante e autrice irlandese Naomi Berrill con il suo ultimo lavoro “Suite dreams”.

Non mancheranno poi le grandi star: Nicola Conte con “People Need People”, progetto nato dall’esperienza discografica con Gianluca Petrella; Rachele Andrioli in “Leuca”, un tributo alla musica popolare e al Mediterraneo; Petra Magoni e Ferruccio Spinetti, noti anche come Musica Nuda, dal titolo del loro primo album insieme; Israel Varela & Karen Lugo con il progetto “Made in Mexico”. Dulcis in fundo la direttrice del Festival Chiara Civello con Rita Marcotulli, pianista e compositrice, tra i maggiori talenti del jazz italiano.

A chiudere le tre giornate di Vieste saranno i djset a cura di Nicola Conte, Popolous e Nu Guinea, Il duo formatosi a Napoli e ora di stanza a Berlino, che crea delle sonorità influenzate dall’idea di un luogo esotico, forse immaginario, frutto di una costante ricerca musicale nel passato.

Teatro

A FestambienteSud troverà uno spazio importante anche il teatro con la presenza di Pierpaolo Capovilla. Il cantautore, bassista e attore varesino - fondatore degli One Dimensional Man e de Il Teatro degli Orrori - darà voce a Majakovskij, interpretando “Eresia”, e a Pasolini, attraverso il reading de “La religione del mio tempo”, mettendo in risalto il valore profetico e l’attualità delle parole partorite da questi due poliedrici artisti del Novecento.

 Letteratura

Altro elemento portante del Festival è la letteratura. Sono tre gli scrittori attesi in Foresta Umbra: Emanuele Trevi, che con “Due vite” (Neri Pozza) è nella cinquina dei finalisti al Premio Strega 2021; Elena Stancanelli, autrice di romanzi e racconti, nonché collaboratrice di diversi quotidiani tra i quali “La Repubblica”, “Il Manifesto” e “L’Unità”; Claudia Durastanti, autrice di romanzi e racconti, traduttrice e co-fondatrice del Festival of Italian Literature in London. Ad accompagnare gli incontri con gli autori ci sarà Mai Mai Mai, ossia Toni Cutrone, con le sue intuizioni (non solo) musicali.

 Tema

Next Green Generation è il tema della XVII edizione del festival che mira a fare i conti con la transizione ecologica affrontando la questione dei cambiamenti strutturali che è necessario imprimere all’economia, ai sistemi produttivi e agli stili di vita per poter davvero consegnare un nuovo destino alla next generation.

Siamo di fronte a un bivio epocale: consegnare ai giovani e alle prossime generazioni un nuovo modello di sviluppo finalmente sostenibile, capace di sostituire quello novecentesco che ha mostrato tutti i suoi limiti, o condannarli solo a pagare i debiti di un periodo di spese eccezionali incapaci di costruire una prospettiva futura?

Per Legambiente uno dei punti imprescindibili di partenza sono le storie positive, di imprese, organizzazioni sociali e pubbliche amministrazioni, che già hanno intrapreso una strada coerente con le linee tracciate dal Green New Deal, con scelte forti e significative e con un indubbio valore esemplare, dimostrando che la strada è percorribile e che il cambiamento è già in atto.

 EcoForum

Il festival proporrà degli EcoForum di confronto su alcuni temi chiave della transizione ecologica. Il programma degli EcoForum è in via di definizione e sarà presto comunicato.

Mostra fotografica itinerante

Nei giorni di FestambienteSud a unire in un unico percorso i tre luoghi del festival, Monte Sant’Angelo, Foresta Umbra e Vieste, sarà la mostra fotografica itinerante en plein air “il Respiro del Gargano” della fotografa Nicla Cannito. Un percorso tra Montagna, Mare e Foresta, visto con gli occhi di una donna.

Luoghi

Green Cave di FestambienteSud, è la sede organizzativa del festival. Un suggestivo centro culturale ipogeo, aperto tutto l’anno a Monte Sant’Angelo. Libreria e shop center, galleria d’arte, sala eventi e laboratorio sono gli ambienti in grotta che ospitano una programmazione culturale per ogni stagione.

Monte Sant’Angelo, città pugliese del Parco Nazionale del Gargano sede del Santuario di San Michele, meta di uno storico pellegrinaggio lungo la via Francigena del Sud e il più antico luogo di culto micaelico d’occidente, bene UNESCO nell’ambito del sito seriale “I Longobardi in Italia”.

Vieste, una delle principali mete turistiche italiane, forte di oltre 2 milioni di presenze alberghiere ed extralberghiere ogni anno. Oltre al mare offre storia e paesaggi. Una località in movimento tra la ricerca di nuove forme di turismo e una necessaria svolta green.

Foresta Umbra, rappresenta uno degli ecosistemi boschivi e forestali più significativi del mediterraneo. Con le faggete vetuste la Foresta Umbra è sito UNESCO nell’ambito della candidatura seriale “Antiche faggete primordiali dei Carpazi e di altre regioni d’Europa”.

Playlist di FestambienteSud su Spotify

A partire da oggi, inoltre, è disponibile su Spotify la playlistFestambienteSud,creata appositamente da Chiara Civello per il festival.
Un’iniziativa che invitiamo tutti a seguire diventandone follower, per prepararsi ad ascoltare dal vivo gli ospiti dell’evento.

Ecco il link: https://spoti.fi/3xx6H0F

Il programma completo e tutte le informazioni sono disponibili sul sito del festival www.festambientesud.it

A tutti gli eventi si accede con prenotazione da effettuare sul sito FestambienteSud, per fronteggiare meglio le restrizioni Covid-19.


Festambientesud - Monte Sant'angelo

A FestambienteSud gli EcoForum sui temi chiave della transizione ecologica.
Momenti di riflessione e confronto su economia circolare e agroecologia, con un focus sulla Capitanata.

Programma

Next Green Generation è il tema scelto per la XVII edizione di FestambienteSud, il festival nazionale di Legambiente per il Sud Italia - in scena dal 23 luglio al 2 agosto 2021 a Monte Sant’Angelo, Vieste e in Foresta Umbra - che si aprirà con una giornata dedicata alla riflessione e al confronto su alcuni temi chiave della transizione ecologica.

 “L’obiettivo è discutere su quali cambiamenti strutturali è necessario imprimere all’economia e ai sistemi produttivi, all’organizzazione pubblica e agli stili di vita dei cittadini per poter davvero consegnare un nuovo destino alla next generation, i giovani e le prossime generazioni che opportunamente l’UE ha voluto richiamare nel titolo del programma di sostegno ai paesi membri dopo la crisi pandemica”, spiega Franco Salcuni, direttore culturale di FestambienteSud, che ha voluto fortemente inserire all’interno del programma artistico del Festival una sezione dedicata agli EcoForum.

Si partirà da storie positive, di imprese, organizzazioni sociali e pubbliche amministrazioni, che già hanno intrapreso una strada coerente con le linee tracciate dal Green New Deal, con scelte forti e significative e con un indubbio valore esemplare, dimostrando che la strada è percorribile e che il cambiamento è già in atto.

Venerdì 23 luglio ad aprire FestambienteSud, alle ore 9.30 nella sala conferenza delle Clarisse a Monte Sant’Angelo, sarà l’EcoForum sull’economia circolare suddiviso in due sessioni.

Dopo i saluti istituzionali - a cui interverranno il Sindaco di Monte Sant’Angelo Pierpaolo d’Arienzo, il presidente della Provincia di Foggia Nicola Gatta, il direttore di FestambienteSud Franco Salcuni e la vicepresidente nazionale di Legambiente Vanessa Pallucchi - ci sarà la sessione dedicata a “Economia Circolare ed impianti industriali: un binomio inscindibile”. Daranno il loro contributo Lella Miccolis, Amministratore Unico Progeva Srl; Annalisa Lazzari, AD Eurosintex Srl; Fabio Costarella, Responsabile progetti speciali CONAI; Ruggero Ronzulli, Presidente Legambiente Puglia; Anna Grazia Maraschio, assessora ad Ambiente e Territorio della Regione Puglia. A moderare il dibattito sarà Laura Brambilla di Fondazione Legambiente Innovazione.

A seguire la testimonianza di Stefania Menduno, presidente dell’OdV Banco Alimentare della Daunia “F. Vassalli”.

La seconda sessione prevede la Premiazione dei Comuni Ricicloni e un focus sulle buone pratiche pugliesi. A presentare e coordinare i lavori saranno Daniela Salzedo, Direttrice Legambiente Puglia ed Emilio Bianco, Comuni Ricicloni Legambiente.

Nel pomeriggio alle 15.30 è in programma il Focus sulla Capitanata: una tavola rotonda-laboratorio dedicata alla ricognizione dello stato dell’arte dell’Economia Circolare nella Provincia di Foggia, con soggetti pubblici e privati (imprese, associazioni, organizzazioni datoriali).

Ad introdurre e coordinare i lavori saranno Gianfranco Pazienza e Gennaro Tedesco, del gruppo di lavoro del progetto Generazione Circolare, che mira a mettere in relazione i giovani della provincia di Foggia con il mondo delle imprese, i soggetti istituzionali e culturali, sulle tematiche dell’economia circolare e a sviluppare idee innovative che possano diventare impresa e produrre ricchezza, lavoro e qualità ambientale. La prima azione messa in campo dal progetto Generazione Circolare - capofila Provincia di Foggia e sostenuto da Unione Province Italiane nell’ambito di Azione Province Giovani - è stata l’istituzione del Tavolo Provinciale Permanente dell’Economia Circolare.

Infine, alle 19.00 nella Green Cave, l’EcoForum Agroecologiagenerazione circolare - stili di vita - lavoro ed etica - dalla terra alla tavola - agricoltura e società. A raccontare esperienze concrete di sostenibilità e innovazione verde nel settore dell’agroecologia saranno Massimo Monteleone, docente di AgroEcologia Università di Foggia; Gianluca Russo, OdV Banco Alimentare della Daunia “F. Vassalli” - Foggia; Pietro Fragasso, Pietra di Scarto - Cerignola; Roberto Covolo, XFarm Agricoltura prossima - San Vito dei Normanni; Pio Di Giorgio, SlowFood Gargano; Michele Solimando, Birrificio Rebeers - Foggia; Pascal Barbato, mastro fornaio - San Marco in Lamis.

Gli EcoForum saranno fruibili dal vivo previa registrazione online. Il programma completo e tutte le informazioni sono disponibili sul sito del festival www.festambientesud.it

A tutti gli eventi si accede con prenotazione da effettuare sul sito FestambienteSud, per fronteggiare meglio le restrizioni Covid-19.

La XVII edizione di FestambienteSud gode del sostegno della Regione Puglia nell’ambito dell’Avviso Pubblico CUSTODIAMO LA CULTURA IN PUGLIA 2021 - Misure di - D.G.R. n. 1570/2020 - A.D. 499/2020 ed è promossa e sostenuta da Legambiente onlus - Comune di Vieste - Comune di Monte Sant’Angelo, in sinergia con il progetto Generazione Circolare sostenuto da UPI - Unione Province d’Italia e con il partenariato di Eurosintex e Montello.


Festambientesud - Monte Sant'angelo

Il programma di FestambienteSud a Vieste e in Foresta Umbra.
Dal 31 luglio al 2 agosto 2021

È alle porte la seconda tappa di FestambienteSud, il festival nazionale di Legambiente per il Sud Italia, in programma dal 31 luglio al 2 agosto a Vieste e in Foresta Umbra.

Attesi nella capitale del turismo pugliese numerosi ospiti di rilievo nazionale e internazionale, individuati sotto la direzione artistica di Chiara Civello e quella culturale di Franco Salcuni.

La tre giorni sarà ricca di appuntamenti legati alla musica, alla letteratura e non solo. Si spazierà dai matinée con Mai Mai Mai in veste di sonorizzatore della Foresta insieme alle letture di Emanuele Trevi ed Elena Stancanelli, per poi guardare i tramonti con LNDFK, Simona Severini, Naomi Berril e la sera le stelle con Nicola Conte, Musica Nuda, Chiara Civello e Rita Marcotulli, Petra Magoni e Ferruccio Spinetti, Israel Varela e Karen Lugo, Rachele Andrioli, ed infine ballare con le onde di Nu Genea, Nicola Conte e Populous.

Si partirà sabato 31 luglio alle 10.30 in Foresta Umbra (presso Trattoria Foresta Umbra, area Laghetto) dove Francesca Maria Salerno, maestra di meditazione e yoga himalayano, accompagnerà i presenti dal caos al silenzio con pratiche di meditazione per entrare in contatto con la natura. Si passerà poi dal silenzio alla musica con le intuizioni (non solo) musicali di Mai Mai Mai (Toni Cutrone), con un percorso sonoro attraverso la Foresta Umbra tra field recordings ambientali, synth e strumenti acustici.

Alle 18.30 ci si sposterà a Vieste, presso La Ripa - quartiere storico della città caratterizzato da un'alta falesia a picco sul mare – per il concerto di LNDFK (Linda Feki), producer e songwriter di origine italo-tunisina (attualmente impegnata nella lavorazione del suo LP d’esordio, che trae la sua espressività musicale dal jazz, del neo-soul e dall’hip-hop.

L’apertura ufficiale della tappa viestana è prevista alle 20.30 a Marina Piccola alla presenza della direttrice artistica Chiara Civello, del direttore culturale Franco Salcuni, del presidente nazionale di Legambiente Stefano Ciafani, della vicesindaco del Comune di Vieste Rossella Falcone.

A seguire Nicola Conte con “People Need People”, spettacolo nato dalla collaborazione di Nicola Conte e Gianluca Petrella. Il musicista, compositore e deejay - che sarà affiancato da Carolina Bubbico, Filippo Bubbico, Dario Congedo, Logan Richardson e Luca Alemanno – chiuderà la prima giornata con il suo djset.

Domenica 1 agosto appuntamento alle 10.30 in Foresta Umbra sempre con la maestra di meditazione e yoga himalayano Francesca Maria Salerno, che guiderà i partecipanti nella pratica di respiro, meditazione, mindfulness e in una camminata con contatto consapevole e risveglio dei sensi. Il tutto sempre accompagnato dalle performance sonore inedite di Mai Mai Mai. Seguirà l’incontro con Elena Stancanelli, autrice di romanzi e racconti, alcuni dei quali pubblicati su riviste e rotocalchi (Max, Amica, Gulliver, Tutte Storie, Cosmopolitan, Marie Claire) e su quotidiani nazionali (Il Secolo XIX, Corriere della Sera), collaboratrice di Repubblica, Il manifesto e La Stampa.

Si continuerà al tramonto (18.30) a La Ripa con Simona Severini, cantautrice al suo primo EP da solista “Ipotesi”, nel quale mescola elementi di jazz e vintage pop all’interno di una dimensione cantautorale.

Doppio concerto a Marina Piccola, a partire dalle 21.00, con Rachele Andrioli in “Leuca” - spettacolo sintesi di innovazione e tradizione che è un tributo alla musica popolare e al Mediterraneo, alle influenze più lontane e alla musica come unica bandiera - e poi Petra Magoni con Ferruccio Spinetti, noti anche come Musica Nuda, dal titolo del loro primo album insieme.

A chiudere la seconda giornata saranno i Nu Genea, duo formatosi a Napoli e ora di stanza a Berlino, che si lascia ispirare dalla musica Disco, Jazz-Funk e Fusion Napoletana, unendo tali influenze al caratteristico suono che li contraddistingue per un djset che trascinerà sensi ed emozioni, come le onde del mare che accarezzeranno il lungomare di Marina Piccola, location dello spettacolo.

Lunedì 2 agosto sarà l’ultima giornata della XVII edizione di FestambienteSud, che vedrà la presenza del Premio StregaEmanuele Trevi. Alle 10.30 lo scrittore e critico letterario romano - che con “Due vite” (Neri Pozza) si è aggiudicato il prestigioso riconoscimento - sarà protagonista di un incontro letterario nel magico scenario della Foresta Umbra, sito patrimonio mondiale UNESCO con le sue vetuste faggete.

Ad accompagnarlo saranno le performance sonore di MAI MAI MAI, progetto audio/video di Toni Cutrone, messa in musica ed immagini di un viaggio oscuro nella tradizione dell’Italia meridionale. A precedere l’incontro con l’autore sarà la pratica di meditazione incentrata sul respiro, a cura della maestra di meditazione e yoga himalayano Francesca Maria Salerno.

Nel pomeriggio (alle 18.30 a La Ripa) Naomi Berrill - violoncellista, cantante e autrice irlandese capace di spaziare dalla musica barocca a quella folk - farà esplorare il tema delle migrazioni con il suo ultimo lavoro “Suite dreams”.

Energia, passione, un raro mix di radici messicane e andaluse saranno fuse con il colore del jazz contemporaneo nel concerto di Israel Varela & Karen Lugo. Il batterista, compositore e vocalist sarà sul palco (alle 21.00 a Marina Piccola) con la ballerina di flamenco acclamata per il suo stile passionale e l’integrazione di elementi di danza moderna.

Dulcis in fundo un concerto che non mancherà di emozionare, stupire, commuovere e divertire con la direttrice del Festival Chiara Civello e la pianista e compositrice Rita Marcotulli, tra i maggiori talenti del jazz italiano.

Infine il djset di chiusura con Populous (Andrea Mangia), producer, deejay, autore di colonne sonore, sound designer per web, musei e sfilate di moda, che da diversi anni porta alta la bandiera della musica elettronica italiana nel mondo.

Ad unire i luoghi di FestambienteSud la mostra fotografica itinerante en plein air “Il Respiro del Gargano” della fotografa Nicla Cannito. Un percorso tra Montagna, Mare e Foresta, visto con gli occhi di una donna, che unisce i tre luoghi del festival. Protagoniste degli scatti sono tre donne garganiche: Lucia Scarabino, Federica Palena e Lucia Angelillis. La mostra sarà visitabile fino al 2 agosto a Monte Sant’Angelo (tra via Maraldo, via Balduino e Largo Tre Ottoni), in Foresta Umbra (nei pressi della Trattoria Foresta Umbra) e a Vieste nel centro storico, nel percorso che porta a La Ripa.

Il programma completo e tutte le informazioni sono disponibili sul sito del festival www.festambientesud.it

A tutti gli eventi si accede con prenotazione da effettuare sul sito FestambienteSud, per fronteggiare meglio le restrizioni Covid-19.

La XVII edizione di FestambienteSud gode del sostegno della Regione Puglia nell’ambito dell’Avviso Pubblico CUSTODIAMO LA CULTURA IN PUGLIA 2021 – Misure di – D.G.R. n. 1570/2020 – A.D. 499/2020 e del Ministero della Cultura nell’ambito del Fondo Unico per lo Spettacolo; è promossa e sostenuta da Legambiente onlus – Comune di Vieste – Comune di Monte Sant’Angelo, in sinergia con il progetto Generazione Circolare sostenuto da UPI – Unione Province d’Italia e con il partenariato di Eurosintex e Montello.



News Evento

Leggi anche


Diniego di responsabilià: le notizie riportate in questa pagina sono state fornite da Enti Pubblici e Privati e, organizzazione eventi e sagre, fiere. Suggeriamo di verificare date, orari e programmi che potrebbero variare, contattando le organizzazioni o visitando il sito ufficiale dell'evento.