sfondo endy
Gennaio 2023
eventiesagre.it
Gennaio 2023
Numero Evento: 21032752
Eventi Feste
Eventi Folklore
Festa Di Sant'antonio Abate
In Versione Primaverile
Date:
Dal: 27/01/2023
Al: 29/01/2023
Dove:
Logo Comune
Piazza Rimembranza
Campania - Italia
Contatti
Fonte
Mario Piccirillo
Scheda Evento
casale toscano

Festa Di Sant'antonio Abate

In Versione Primaverile

Da Venerdì 27 a Domenica 29 Gennaio 2023 - dalle ore 12:00
In Vari Luoghi Del Paese - Piazza Rimembranza - Portico Di Caserta (CE)

Festa Di Sant'antonio Abate - Portico Di Caserta

Torna la tradizionale Festa di Sant'Antonio Abate a Portico di Caserta in versione PRIMAVERILE

Per la precisione gli eventi si svolgono Da Venerdì 27 Gennaio 2023 a partire dalle ore 12:00 a Domenica 29 Gennaio 2023 - fino alle ore 00:00.

Come ogni anno O RION E SANT'ANTUONO vi invita alla festa padronale con le battuglie, ovvero carri di Sant'Antonio, che sfileranno per le vie del paese mostrando le loro fantasie e facendo sentire i loro ritmi.

La festa di Sant’Antonio Abate si fonda sulla sincronia di diversi aspetti: religioso, tradizionale e socio-culturale. Sant’Antonio Abate (Sant’Antuono in parlata dialettale) viene celebrato i festeggiamenti iniziano nei giorni antecedenti (a partire dal  19 Gennaio) alla festività e sono caratterizzati dalla sfilata delle “Battuglie di Pastellessa”, ovvero dei “Carri di Sant’Antuono”. I carri sono  dai “Bottari”, ovvero i percussionisti, i quali, utilizzando strumenti musicali composti da botti, tini e falci, ripropongono l’antica sonorità maceratese della “Pastellessa”.Quest’ultima è una pietanza locale preparata con pasta e castagne lesse e cucinata, proprio, durante quest’occasione.La festa è accompagnata da altre attività: vendita all’asta dei prodotti raccolti durante la processione del Santo oppure offerti dai fedeli, degustazioni di pastellessa, giochi tradizionali e fuochi pirotecnici.

La tradizione vuole che la “Pastellessa” sia nata come rituale per “scacciare il male”: si racconta, infatti, che i contadini fossero soliti percuotere con forza botti, tini e falci per allontanare gli spiriti maligni e che, ripetendo questa cerimonia all’aperto, si tramutasse in inno propiziatorio per un cospicuo raccolto.La tradizione sarebbe, poi, confluita nella festa religiosa in onore di Sant’Antonio Abate, patrono degli animali e protettore delle avversità del fuoco. La musica dei “bottari” e i carri, dunque, non posseggono un vero valore pagano, bensì un alto valore simbolico.

    Fiera cesena c'era una volta il libro


    News Evento

    Leggi anche


    Data ultimo aggiornamento pagina 2023-01-19 11:08:46
    Diniego di responsabilià: le notizie riportate in questa pagina sono state fornite da Enti Pubblici e Privati e, organizzazione eventi e sagre, fiere. Suggeriamo di verificare date, orari e programmi che potrebbero variare, contattando le organizzazioni o visitando il sito ufficiale dell'evento.