sfondo endy
Giugno 2024
eventiesagre.it
Giugno 2024
Numero Evento: 11357
Eventi Feste
Festa Di San Petronio
Concerto Per La Solennità Di San Petronio 2023
Date:
Dal: 02/10/2023
Al: 02/10/2023
Dove:
Logo Comune
Emilia Romagna - Italia
Contatti
Fonte
Claudia
Evento Passato! Per aggiornamenti: segnalazione@eventiesagre.it
Scheda Evento
fiaccadori-300x250
europcar
ultimo

Festa Di San Petronio

Concerto Per La Solennità Di San Petronio 2023

Lunedì 02 Ottobre 2023 - dalle ore 21:00
Bologna (BO)

Festa Di San Petronio - Bologna
Copyright: cappella-san-petronio.it/

Concerto per la Solennità di San Petronio

Basilica di S. Petronio - Bologna
Lunedì 02 Ottobre 2023, ore 21.00

Sacro Convito Musicale
Musica di Ercole Porta (Bologna, 1585 – Carpi, 1630)

Concerto per la solennità di san Petronio 2023 - Sacro convito musicale (FR)

Interpreti:

Sonia Tedla Chebreab, Carlotta Colombo, soprani
Gabriella Martellacci, contralto
Alberto Allegrezza, Riccardo Pisani, tenori
Gabriele Lombardi, Niccolò Roda bassi

Coro della Cappella Musicale di S. Petronio

Strumentisti della Cappella Musicale di S. Petronio
Alessandro Ciccolini, violino
Pietro Modesti, cornetto
Susanna Defendi, Valerio Mazzucconi, tromboni
Giulia Genini, dulciana
Luca Bandini, violone
Giovanni Bellini, Domenico Cerasani, tiorbe
Sara Dieci e Francesco Tasini, organi storici

Michele Vannelli, maestro di cappella

Programma:

Canzon «La Porta»
a quattro strumenti

Missa secundi toni – Kyrie & Gloria
a cinque voci e cinque strumenti

Canzon «La caporale»
a violino e cornetto

Missa secundi toni – Credo
a cinque voci e cinque strumenti

Stetit Angelus
a due voci

Missa secundi toni – Sanctus
a cinque voci e cinque strumenti

O dulcissime Iesu
a voce sola

Missa secundi toni – Agnus Dei
a cinque voci e cinque strumenti

Omnes gentes plaudite manibus
a voce sola

Canzon «La spensierata»
a cornetto e trombone

De profundis
a sei voci

Salve, salve, Mater pia
a cinque voci e cinque strumenti

Canzon «L’animosa»
a violino e fagotto

Exaltabo te, Domine
a voce sola

Corda Deo dabimus
a due voci e tre strumenti

Consolamini
a cinque voci e cinque strumenti

Ingresso libero

Accesso al presbiterio della Basilica, spazio con visibilità e acustica ottimali, a offerta libera fino a esaurimento posti previa prenotazione
Informazioni e prenotazioni: info@cappella-san-petronio.it


Per tradizione e per vocazione il concerto per la solennità di san Petronio celebra la ricorrenza del Patrono di Bologna offrendo agli ascoltatori l’occasione di riscoprire tesori inediti del patrimonio musicale bolognese. I programmi delle ultime cinque edizioni hanno attinto alla produzione di tre celebri maestri di cappella del secolo d’oro petroniano, Cazzati, Colonna e Perti, autori ai quali sarà senza dubbio riservato uno spazio privilegiato anche nel 2024, in occasione delle manifestazioni per il 40° anniversario della ricostituzione della Cappella. È parso interessante, allora, dedicare il concerto di quest’anno a un compositore meno frequentato, fiorito nella prima metà del Seicento, negli anni in cui la famiglia musicale bolognese sperimentava con fervore instancabile ed esiti personalissimi le meraviglie del cantare a voce sola, dello stile concertato, del melodramma; le primizie, insomma, della nuova musica maturate fra Firenze, Roma, Mantova e Venezia all’inizio di quel secolo.

Il compositore in questione è Ercole Porta, nato a Bologna nel 1585, attivo come organista e maestro di cappella nelle cittadine emiliane di S. Giovanni in Persiceto e Carpi. Porta apparteneva alla cerchia di Adriano Banchieri e dell’Accademia dei Floridi, un consesso di intellettuali e musicisti bolognesi molto sensibile al fermento culturale ed estetico che animava l’Italia di allora. Nel 1620 lo stesso Monteverdi fu invitato a Bologna dai membri dell’Accademia, e in quell’occasione fu celebrato come uno dei maggiori compositori viventi.

Il Sacro convito musicale, stampato a Venezia per i tipi di Alessandro Vincenti in quello stesso anno, costituisce un magnifico esempio di come la prassi dello stile concertato «alla moderna» si fosse radicata in ambito bolognese, nonché della finezza retorica raggiunta da Porta nell’espressione degli affetti evocati dal testo sacro. La silloge contiene trentuno mottetti da una a sei voci con basso continuo, tre mottetti a più voci con strumenti, una messa a cinque voci con strumenti e quattro sonate a due, tre e quattro strumenti. La Missa secundi toni rappresenta il primo ordinarium missæ interamente concertato con strumenti che si conosca.



    News Evento

    Leggi anche


    Data ultimo aggiornamento pagina 2023-09-15 15:46:19
    Diniego di responsabilià: le notizie riportate in questa pagina sono state fornite da Enti Pubblici e Privati e, organizzazione eventi e sagre, fiere. Suggeriamo di verificare date, orari e programmi che potrebbero variare, contattando le organizzazioni o visitando il sito ufficiale dell'evento.