sfondo endy
Luglio 2022
eventiesagre.it
Luglio 2022
Numero Evento: 11983
Eventi Enogastronomici
Cioccolandia
17^ Festa Del Cioccolato A Castel San Giovanni
Date:
Dal: 06/11/2021
Al: 06/11/2021
Dove:
Logo Comune
Emilia Romagna - Italia
Contatti
Fonte
Ufficio Stampa Pro Loco Castel San Giovanni
Evento Passato! Per aggiornamenti: segnalazione@eventiesagre.it
Scheda Evento
fiaccadori-300x250
dado d'oro

Cioccolandia

17^ Festa Del Cioccolato A Castel San Giovanni

Sabato 06 Novembre 2021 - dalle ore 09:00
Castel San Giovanni (PC)

Cioccolandia - Castel San Giovanni

 

Bentornata Cioccolandia, sabato 6 novembre la 17esima edizione:
“Formato ridotto ma immutato entusiasmo”

Bentornata Cioccolandia. Uno degli eventi più attesi della nostra provincia, e non solo, torna sabato prossimo 6 novembre, nella consueta cornice di Castel San Giovanni. Si tratta della 17esima edizione, anche se quest’anno la manifestazione avrebbe dovuto festeggiare la maggiore età. Ma, come noto, il drammatico 2020, governato dall’emergenza sanitaria, ha costretto gli organizzatori a saltare l’appuntamento annuale. “Ma quest’anno si torna, e questo è ciò che conta davvero”, commenta il sindaco di Castel San Giovanni, Lucia Fontana. “Sarà un’edizione ridotta, un format ristretto, ma sarà anche l’occasione per ripartire e per supportare il nostro commercio locale. Ancora una volta dobbiamo ringraziare la Pro Loco per aver permesso il ritorno di questa manifestazione: è grazie a loro se quest’anno possiamo rispondere con orgoglio ‘Cioccolandia si farà!’ ai tanti che in questi mesi lo hanno chiesto. Nonostante l’anno di stop, la Pro Loco non ha mai smesso di collaborare con l’amministrazione comunale, confermando la forza delle persone che volontariamente lavorano per il territorio”.

Pro Loco e amministrazione comunale, consapevoli della forte attrattività dell’evento e della massiccia partecipazione che ogni anno si registra, hanno messo in campo tutte le misure per evitare assembramenti e poter osservare ogni norma di sicurezza. Saranno solo due le isole dedicate ai dolci: oltre all’immancabile salame di cioccolato, i visitatori potranno gustare le “finte pesche dolci all'Alchermes”. Straordinariamente, sempre per garantire un’organizzazione sicura e una gestione agevole dei flussi, i dolci saranno distribuiti non solo al pomeriggio, come di consueto a partire dalle 15 a oltranza, ma anche al mattino, dalle 11 alle 12. Ogni dolce sarà consegnato in buste sigillate monoporzione, sempre per rispettare i criteri in tema di sicurezza sanitaria. Inoltre l’accesso ai due stand sarà regolato da un sistema di code per mantenere il distanziamento sociale.

Per i visitatori non sarà necessario possedere il green pass, essendo l'area all'aperto, ma sarà obbligatorio indossare la mascherina e mantenere le distanze di sicurezza.

Per quanto riguarda gli operatori, gli organizzatori della Pro Loco hanno selezionato 14 maestri cioccolatai, puntando l’attenzione sugli espositori storici. All’evento parteciperanno anche i commercianti del comune, circa 40 quelli che allestiranno un proprio stand. Immancabili poi le associazioni e i “banchetti del gusto”: produttori locali di miele, formaggi, vino e quant’altro. Purtroppo il format ridotto ha costretto gli organizzatori a scelte dolorose: in questo senso mancheranno gli hobbisti.

“Cioccolandia vuole essere un momento di divertimento e spensieratezza, ma allo stesso tempo, mai come in questo momento, vorremmo rappresentasse anche un’occasione di ripartenza per il nostro territorio. In questo senso accogliamo con grande entusiasmo la massiccia partecipazione dei nostri commercianti e produttori locali”, commenta Sergio Bertaccini, presidente della Pro Loco castellana. “Un grosso ringraziamento va all’amministrazione comunale per aver garantito tutti i parametri di sicurezza necessari, affrontando costi notevoli”.

“Sulla locandina compaiono i loghi del Comitato Vita nel Centro Storico e del Centro Commerciale Naturale: questo perché in occasione di questa 17esima edizione abbiamo voluto dare una mano al nostro commercio”, spiega l’assessore Wendalina Cesario.

“Cioccolandia abbraccerà tutto il cuore di Castel San Giovanni: Corso Matteotti, via Mazzini e Piazza XX Settembre, più la piazzetta retrostante il municipio dove sarà allestita una giostra per i bambini. Oltre agli sponsor Enel e Bardini Cioccolaterie Piacenza, sulla locandina compare anche il simbolo di Destinazione Turistica Emilia a cui abbiamo aderito in un’ottica di promozione territoriale della nostra vallata”, conclude Cesario.

“Il nostro ringraziamento”, spiegano il sindaco Fontana e l’assessore Cesario, “va in particolare alla Pro Loco che da sempre si impegna per valorizzare la nostra città e la nostra vallata. Il loro impegno è ancora più ammirevole in un momento come questo, in cui organizzare una manifestazione come Cioccolandia richiede sforzi davvero notevoli”.

Sabato 5 novembre Castel San Giovanni ospiterà la tredicesima edizione di Cioccolandia, una tra le manifestazioni più attese dell’anno. La macchina organizzativa è già in moto da mesi e a pochi giorni dal grande evento, mancano solo pochi dettagli affinché tutto sia pronto.

“Vorrei iniziare ringraziando i volontari e tutti i sostenitori che ci permettono di preparare Cioccolandia – ha dichiarato Sergio Bertaccini, presidente della Pro Loco, anima della manifestazione insieme all’amministrazione comunale e al Comitato Vita nel Centro Storico -. Il format resterà sostanzialmente uguale, anche perché in molti ne riconoscono la validità. Lo testimoniano anche i tanti visitatori che vengono a trovarci da sempre e quest’anno ci aspettiamo ancora tante persone, anche fuori dalla nostra regione. Ad esempio, sono in arrivo 3 pullman dal Veneto”.

Il programma di Cioccolandia è stato svelato nel corso di una conferenza stampa andata in scena nella mattinata di sabato 29 ottobre in comune a Castel San Giovanni, dove era presente anche il sindaco, Lucia Fontana: “tredici edizioni sono tante e questo significa la buona riuscita di questa manifestazione che coinvolge tutta la città. Segna la crescita di un evento che interpreta nel senso più autentico la sinergia delle forze di un territorio, che mette insieme volontari, associazioni, attività economiche per la perfetta riuscita di Cioccolandia. Questa è la nostra ricchezza”.

Fin dal mattino, Castel San Giovanni si animerà con una trentina di artigiani del cioccolato, le bancarelle degli hobbisti e le tante attività che sono in programma. Il momento più atteso resta l’inaugurazione, che in questo caso coincide con il taglio del salame di cioccolato (per un totale di 350 metri), che sarà distribuito in cinque punti della città. Si partirà alle 15:00 e a “cascata” seguiranno i tagli delle altre prelibatezze: la tradizionale torta Rita, di quasi 3 mila porzioni, la piramide costruita con 25 mila pezzi di prelibato cremino, la montagna di profiteroles realizzata con 6 mila bignè e il monte bianco che si regge su oltre 4 mila meringhe.

“Cioccolandia non è solo divertimento – ha continuato Bertaccini – ma anche un momento per fare cultura. Ne sono un esempio le tante iniziative che sono state preparate in passato, come le mostre di opere d’arte. Quest’anno abbiamo voluto invitare, grazie all’aiuto di Amazon, uno dei massimi esperti della cultura dei dolci: Davide Comaschi, campione del mondo di “cioccolato”, che terrà una conferenza in piazza XX settembre nel pomeriggio”.

Comaschi si è preso il titolo iridato nel 2013 alle finali di Parigi del World Chocolate Masters, la più importante competizione internazionale del settore, sbaragliando la concorrenza dei grandi pasticceri francesi, giapponesi ed olandesi. Accademico pasticcere in forza alla Pasticceria Martesana di Milano (sotto la guida del maestro Vincenzo Santoro), Davide, è arrivato alla capitale francese dopo aver superato le selezioni di Perugia e Rimini, grazie anche agli allenamenti con il celebre maestro Iginio Massari.

Tra i tanti volontari che animano la manifestazione, si ricordano l’associazione Fontanese, l’Avis Ganaghello, le associazioni e i collaboratori. Vera anima di Cioccolandia sono anche i 3 Maestri pasticceri del territorio: il Gelatiere di Castel San Giovanni, Mera di Borgonovo e Bardini di Piacenza. Molto importanti sono anche i sostenitori della giornata, come Enel e Cariparma.

“E’ fondamentale la vicinanza al territorio – ha sottolineato Massimiliano Bega di Enel – e noi siamo orgogliosi di essere presenti e condividere i valori che Cioccolandia e le persone che la realizzano vogliono esprimere”.

“Ho visto nascere e crescere Cioccolandia in quanto sono castellano – ha aggiunto Massimiliano Lertora di Cariparma – e sono felice di rappresentare la banca che sostiene questo progetto in continua crescita”.

Tra i presenti alla conferenza stampa tanti volontari della Pro Loco e delle associazioni, i 3 pasticceri e Paola Morisi, in rappresentanza del Comitato Vita nel Centro Storico che con i propri esercenti partecipa attivamente alla manifestazione, anche con il concorso delle vetrine più belle.

Per assaggiare i dolci della Pro Loco, occorre acquistare un braccialetto (sarà venduto sul posto nei gazebo dei volontari) dal costo simbolico di 1 euro. Abbinata alla manifestazione anche la consueta lotteria che prevede come primo premio una vacanza in Italia. Per affrontare “l’invasione” di visitatori è stata studiata una mappa dei parcheggi, disponibile sul sito della Pro Loco (www.prolococastello.com).



    News Evento

    Leggi anche


    Data ultimo aggiornamento pagina 2021-11-05 12:39:31
    Diniego di responsabilià: le notizie riportate in questa pagina sono state fornite da Enti Pubblici e Privati e, organizzazione eventi e sagre, fiere. Suggeriamo di verificare date, orari e programmi che potrebbero variare, contattando le organizzazioni o visitando il sito ufficiale dell'evento.