sfondo endy
Agosto 2022
eventiesagre.it
Agosto 2022
Numero Evento: 21055783
Eventi Culturali
Eventi Spettacolo
Racconti D'estate
Complotti, Guerre, Tradimenti, Politica E Passione Fra Medioevo E Rinascimento
Date:
Dal: 20/08/2022
Al: 27/08/2022
Dove:
Logo Comune
Piazza D’armi
Lombardia - Italia
Contatti
Fonte
In arce
Scheda Evento
fiaccadori-300x250
dado d'oro

Racconti D'estate

Complotti, Guerre, Tradimenti, Politica E Passione Fra Medioevo E Rinascimento

Da Sabato 20 a Sabato 27 Agosto 2022 - dalle ore 21:30 alle ore 23:10
Cerchia Muraria - Piazza D’armi - Pizzighettone (CR)

Racconti D'estate - Pizzighettone

Fatti e misfatti della Valpadana fra Medioevo e Rinascimento 
- Passioni, guerre, potere, denaro e tradimenti 
- Suggestivi percorsi lungo le mura di un’antica roccaforte a lume di torce e fiaccole
- Spettacoli coinvolgenti e vivaci per scoprire la storia

Descrizione

Nelle serate di sabato 20 e 27 agosto 2022 a Pizzighettone si svolgeranno gli spettacoli di narrazione storica Pizzighettone 1500: guerre, scandali, poterePizzighettone 1449: intrigo al castello: eventi che faranno scoprire episodi dell’antica storia padana e apprezzare il ricco patrimonio storico-architettonico della cittadina lombarda, affacciata sulle sponde del fiume Adda tra Cremonese e Lodigiano.

Una location rievocativa sarà lo sfondo dei racconti: le mura pizzighettonesi (il fossato, Porta Cremona, il Rivellino, le Casematte, la Torre del Guado), illuminate in parte con la fiamma viva di torce e fiaccole.

Questo sarà lo scenario in cui Davide racconterà due fatti avvenuti rispettivamente nel 1500 e nel 1449: il primo è uno scandalo osé che scoppiò a Pizzighettone nel 1500 e che coinvolse i vertici politici del Ducato di Milano, della Repubblica di Venezia e del Regno di Francia; il secondo è un complotto ordito dal condottiero Francesco Sforza Visconti (1401-1466) per conquistare la roccaforte pizzighettonese nell’estate del 1449.

Il primo evento (Pizzighettone 1500: guerre, scandali, potere, sabato 20 agosto) segue le vicende di Paolo Biglia, un agente al servizio del duca di Milano Ludovico il Moro (1452-1508). Fra il 1499 e il 1500 il sovrano lombardo fu spodestato dalle truppe del re di Francia Luigi XII di Valois-Orléans (1462-1515) e della Repubblica di Venezia. Per sfuggire alle rappresaglie dei nuovi dominatori Paolo si rifugiò a Pizzighettone presso il cognato Giovanni da Casale. Il locale provveditore veneziano, Fantino Valaresso, mise al bando l’ex agente sforzesco e proclamò ribelle Giovanni, costringendo i due cognati ad abbandonare la cittadina cremonese.

Paolo e Giovanni riuscirono però a sfruttare una liaison amorosa nata fra la moglie di quest’ultimo e lo stesso Fantino Valaresso. Fecero intervenire l’ambasciatore francese e il Collegio dei Savi di Venezia, che rimosse il provveditore dalla sua carica e lo pose sotto accusa. Fantino scampò al processo e al carcere ma per chiudere lo scandalo e l’incidente diplomatico il governo della Serenissima fu costretto a riabilitare Giovanni da Casale.

Il secondo spettacolo (Pizzighettone 1449: intrigo al castello, sabato 27 agosto) ha tre personaggi principali: un castello, un castellano, un condottiero. Il più celebre è quest'ultimo: Francesco Sforza Visconti, che una sorprendente e abile carriera militare e politica portò a diventare duca di Milano. C'è poi il castello: quello di Pizzighettone, che nel XV secolo era considerata una località strategica in grado di controllare i transiti fra Cremona, Crema, Lodi, Pavia e Piacenza. A guardia della fortezza era preposto il castellano Antonio Crivelli (il terzo protagonista), membro di una famiglia milanese che da anni deteneva il comando della roccaforte pizzighettonese.

Destreggiandosi tra sotterfugi, inganni, trattative e colpi di scena Francesco Sforza Visconti riuscì con abilità (e fortuna) a portare dalla propria parte il castellano di Pizzighettone, e il 28 Agosto 1449 si impadronì della piazzaforte cremonese, aprendosi la strada verso la conquista di Milano. Con questa vicenda le sorti della Lombardia si avviarono con decisione verso una nuova epoca storica, e per i tre protagonisti della vicenda si aprirono nuovi scenari: per Francesco Sforza Visconti Milano, il Ducato e l’ambito dominio sulla Lombardia; per il castellano Antonio Crivelli ricchezze e onori; per Pizzighettone un nuovo capitolo della sua lunga storia.

Toni colloquiali, briosi e a tratti ironici, quelli scelti da Davide per le proprie illustrazioni. L’ambientazione serale sarà particolarmente adatta per rievocare l’intreccio di accordi segreti, alleanze e rovesciamenti che formano la coinvolgente trama di queste vicende.

Proposti per la serie «Racconti d’estate 2022», i due eventi sono improntati sul modello del teatro di narrazione. Gli spettacoli non si limiteranno alla cronistoria, ma forniranno lo spunto per conoscere aspetti sociali, economici e culturali fra il tardo Medioevo e il Rinascimento italiano.

Oltre all’arte, alle credenze, agli usi, alla cucina e alle curiosità, ci saranno le vicende politiche con il loro immancabile seguito di speranze e delusioni; le personalità più in vista dell’epoca; le questioni sentite e dibattute, come le tasse (tema sempre d’attualità) e i timori per un futuro incerto. Difficile non ritrovare anche nell’odierna vita quotidiana punti di contatto con questo passato soltanto in apparenza lontano.

È il valore aggiunto delle narrazioni Pizzighettone 1500: guerre, scandali, potere e Pizzighettone 1449: intrigo al castello: oltre a essere suggestive visite guidate serali a lume di fiaccole e torce, saranno vivaci occasioni per conoscere e rivivere la storia in prima persona

Note
Gli spettacoli di narrazione storica con percorso guidato Pizzighettone 1449: intrigo al castello e Pizzighettone 1500: guerre, scandali, potere si svolgeranno rispettivamente sabato 20  e 27 agosto 2022 con inizio alle ore 21:30 dall’Ufficio Informazioni di Piazza d’Armi (lato cerchia muraria). Il percorso degli spettacoli si svolgerà in parte entro ambienti coperti: gli eventi avranno luogo anche in caso di maltempo. Non è richiesta la prenotazione. Contributo: 5 euro (a favore del «Gruppo Volontari Mura», che organizza gli spettacoli). Le iniziative non hanno scopo di lucro. I contributi raccolti dal «Gruppo Volontari Mura» saranno devoluti esclusivamente al recupero e alla valorizzazione del patrimonio storico-architettonico di Pizzighettone. I contenuti illustrati da Davide al pubblico durante le manifestazioni sono basati sugli esiti delle sue ricerche in ambito storico. Le date, gli orari e i luoghi indicati potrebbero subire variazioni e/o cancellazioni senza necessità né responsabilità di preavviso da parte del «Gruppo Volontari Mura». Gli eventi fanno parte della serie itinerante «Racconti d’estate 2022».

In breve
- Che cosa: storia medievale e rinascimentale 
- Come:
spettacoli di narrazione storica con percorso guidato 
- Dove:
Pizzighettone (Cremona, Lombardia), cerchia muraria (Piazza d’Armi) 
- Quando:
sabato sera 20 e 27 agosto 2022, ore 21:30 
- Conduttore:
Davide 
- Età consigliata:
adulti (dai 20/25 anni in su) 
- Contributo:
5 € (prenotazione non richiesta)

Contatti
Cellulare: 349 2203693 
- Facebook:
 www.facebook.com/raccontidestate 
- E-mail:
e v e n t i @ t a n s i n i . i t
- Web: www.davide.infot/it/racconti-d-estate.html



    News Evento

    Leggi anche


    Data ultimo aggiornamento pagina 2022-08-04 06:18:12
    Diniego di responsabilià: le notizie riportate in questa pagina sono state fornite da Enti Pubblici e Privati e, organizzazione eventi e sagre, fiere. Suggeriamo di verificare date, orari e programmi che potrebbero variare, contattando le organizzazioni o visitando il sito ufficiale dell'evento.