sfondo endy
Gennaio 2022
eventiesagre.it
Gennaio 2022
Numero Evento: 21042254
Eventi Culturali
Lerici Legge Il Mare
DA GARIBALDI AI SOLITARI DEGLI OCEANI
Date:
Dal: 17/09/2010
Al: 19/09/2010
Dove:
Logo Comune
Liguria - Italia
Contatti
Telefono:
Fonte
Serena Sarbia
Evento Passato! Per aggiornamenti: segnalazione@eventiesagre.it
Scheda Evento
fiaccadori-300x250
dado d'oro

LERICI LEGGE IL MARE:
DA GARIBALDI AI SOLITARI DEGLI OCEANI

Lerici Legge Il Mare - Lerici

LA SECONDA EDIZIONE DELLA RASSEGNA DI LETTERATURA
E CULTURA MARINARESCA DEDICATA AI CAPITANI CORAGGIOSI

LERICI 17-18-19 SETTEMBRE

I CAPITANI CORAGGIOSI e le loro storiesonoi protagonisti della seconda edizione di LERICI LEGGE IL MARE, rassegna di letteratura e cultura marinaresca promossa dal Comune di Lerici , dalla Società marittima di Mutuo Soccorso , in collaborazione con Mursia.

La rassegna si tiene nel Comune del Golfo dei Poeti dal 17 al 19 settembre 2010 e da quest’anno è gemellata con la Barcolana di Carta di Trieste.

Ospiti d’onore dell’edizione 2010: Sir ROBIN KNOX JOHNSTON primo navigatore a compiere il giro del mondo in solitario senza scaloe ALEX BELLINI, navigatore solitario che ha attraversato l’Atlantico e il Pacifico a remi.

Con loro oltre quaranta ospiti, scrittori, storici e sportivi, che animeranno gli incontri in piazza Garibaldi e in piazza Mottino, al Castello di Lerici, a San Terenzo, a Tellaro e su due imbarcazioni d’epoca, la goletta Oloferne e il leudo Zigoela.

Dal capitano Giuseppe Garibaldi , uomo di mare prima che patriota risorgimentale, ai regatanti di oggi, dalle Mutuo soccorso marittime alle nuove associazioni di solidarietà in mare, dalle antiche storie dei naviganti liguri alle inchieste sulle navi dei veleni e sui disastri ambientali: LERICI LEGGE IL MARE fa rotta quest’anno sui valori antichi della marineria: impegno, passioni civili, solidarietà, condivisione.

Venerdì 17 settembre alle 21,00 la rassegna si apre con Sir ROBIN KNOX JOHNSTON , una leggenda vivente. Vincitore nel 1969 della prima regata in solitario intorno al mondo senza scalo, nel 1994 conquistò insieme a Peter Blake il record assoluto del giro del mondo a vela in meno di 80 giorni. Nominato tre volte Yachtsman dell’anno, il 5 marzo 2010 è stato insignito con la Blu Water Medal alla carriera per le sue attività nella nautica, un premio che in 85 anni il Cruising Club of America ha assegnato solo sette volte.

Sabato 18 settembre alle 21,00 sarà ALEX BELLINI a raccontare le sue storie oceaniche . Unico italiano ad aver attraversato a remi due oceani: l’Atlantico nel 2006 e il Pacifico nel 2008. Quindici milioni di remate per conquistare un record sportivo e per scoprire i propri limiti e i valori importantidella vita.

Storia e cronaca saranno invece al centro dei due convegni che si tengono sabato e domenica al Castello di Lerici: Naviganti e Patrioti ( sabato 18 settembre ore 17,00) sarà apertoda Annita Garibaldi, pronipote dell’Eroe dei due mondi. Il Risorgimento e il processo unitario visto dalla gente di mare, protagonista di molti dei momenti chiave della nostra storia. Dalla fondazione delle prime Mutuo Soccorso Marittime , che in Liguria furono centri di diffusione di idee repubblicane e mazziniane, alle spedizioni militari di Pisacane e di Garibaldi delle quali furono protagonisti molti marittimi liguri, soprattutto lericini e camoglini.

Dalla storia alla cronaca: domenica 19 settembre alle 10,00 (Castello di Lerici) la difesa del mare sarà il tema su cui si confronteranno ambientalisti, giornalisti, politici e operatori del sistema marittimo nel convegno Capitani oltraggiosi: disastri ambientali, navi dei veleni, illegalità.

Cuore della rassegna sarà la Biblioteca del mare , libreria allestita nel piazza principale di Lerici dove i lettori potranno navigare tra migliaia di titoli di mare: saggi, romanzi, manuali, libri fotografici. Quest’anno sarà presente in piazza anche la libreria viaggiante MursiaPasspartù che da gennaio è in viaggio per l’Italia per un tour culturale e di promozione della lettura.

In omaggio alla tradizione marinara di Lerici, il borgo che da secoli fornisce comandanti e marittimi alle flotte di tutto il mondo , due mostre fotografiche : I nostri lupi di mare , organizzata grazie agli archivi privati delle famiglie lericine e Là dove il mare luccica del fotografo Giuseppe Milano, ospitata presso la sede della società di Mutuo Soccorso di Tellaro.

Lerici Legge il mare ha il patrocinio della Regione Liguria; partner organizzativi: STL–Sviluppo Turistico Lerici, Consorzio Castello di Lerici; sponsor: Autorità Portuale, cantieri San Lorenzo, Ristorante San Cristobal, E Leclerc- Conad.

Hanno collaborato a questa edizione: Circolo della Vela Erix; Agesci–Gruppo Lerici 1; Scuola di vela S. Teresa–CVCaprera; Lega Navale sezione Lerici; La Nave di Carta; Pro Loco San Terenzo; Borgata Marinara Lerici; Proloco Lerici; Società di Mutuo Soccorso Tellaro; Associazione Invelare Lerici; Il mare ci unisce

Ufficio stampa

GLI APPUNTAMENTI DI LERICI LEGGE IL MARE 2010
RISORGIMENTO, AMBIENTE, SFIDE OCEANICHE, MARINERIA TRADIZIONALE E MARATONE DI LETTURA

“Capitani coraggiosi sono per noi le persone che dal mare hanno imparato i valori importanti della vita. Alle loro storie è dedicata la seconda edizione di Lerici Legge il Mare”, dice Pamela Misuri, assessore alla cultura del Comune del Golfo presentando il programma 2010 della rassegna di letteratura e cultura marinaresca che lo scorso anno ha richiamato nell’antico borgo marinaro migliaia di persone.

Nel programma di quest’anno si alterneranno temi storici, in omaggio ai 150 anni della Spedizione dei Mille e alle celebrazioni dell’Unità d’Italia, racconti di regatanti e sportivi che hanno sfidato gli oceani, storie di impegno sociale attraverso la navigazione, e racconti di antiche tradizioni marinare.

I LIBRI E GLI INCONTRI LETTERARI

Venerdì 17 settembre

Alle 16,00 , con l’apertura della libreria Biblioteca del mare, cuore della rassegna, comincia il fitto programma d’incontri, conferenze e convegni che si terranno nelle piazze di Lerici, Tellaro e San Terenzo (in caso di pioggia gli appuntamenti saranno spostati al Teatro Astoria e al castello di Lerici) e a bordo della goletta Oloferne e del leudo Zigoela (prenotazione presso il punto informazioni allestito nella Biblioteca del mare).

Alle 21,00 in piazza Garibaldi Sir Robin Knox Johnston aprirà la serie di incontri letterari presentando il diario della sua Golden Globe, la prima regata in solitario senza scalo intorno al mondo. Al termine dell’incontro la maratona di lettura notturna di Capitani Coraggiosi , il celeberrimo romanzo di Ruyard Kipling. La maratona è aperta a tutti.

Sabato 18 settembre

Ore 10,00 inizio imbarchi sulle barche Oloferne e Zigoela per navigazioni nel Golfo tra scrittori e lettori.
Gli imbarchi sono gratuiti, è necessario però registrarsi presso la Biblioteca del mare.

Dalle 11,00 iniziano gli incontri in piazza: all’ora piena in Piazza Garibaldi e alla mezza in Piazza Mottino.

In piazza Garibaldi : alle 11,00 antiche tecniche marinare, barche d’epoca e di navigazione tradizionale con Giovanni Caputo, Enzo De Pasquale e Giovanni Panella; alle 12,00 Mauro Pandimiglio, tra i fondatori dell’Unione Vela Solidale, presenta Verso il largo : dieci anni di esperienze in mare con disabili psichici, fisici e sociali. Il mare come palestra di solidarietà e impegno sociale; alle 15,00 la storia di Alessandra Sensini, nel racconto di Stefano Vegliani, giornalista e coautore di Una vita con il vento ; alle 16,00 Gabriele Olivo, unico italiano che ha partecipato all’edizione 2008/2009 della Volvo Ocean Race presenta Il Diario di bordo di Telefonica Blu. Alle 19,00 storie di donne e di barche con Lucia Pozzo, una dei primi comandanti di barche in Italia. Dopo cena con Alex Bellini che alle 21,00 sarà in piazza per presentare il suo nuovo libro Il pacifico a remi.

In piazza Mottino

Alle 12,30 Dario Lanzardo presenta L’ombra della Gulfstream , romanzo in cui natura e civiltà industriale, sogni e realtà si incrociano sullo sfondo del mare. Alle 15,30 un incontro sulla figura e la vita di Alessandro Malaspina, scienziato ed esploratore del Settecento descritto da Beppe Foggini nel libro Alessandro Malaspina. Una storia dimenticata . Alle 18,30 la grande epopea ottocentesca dei marittimi liguri nel romanzo Il padrone delle onde di Mario Dentone. Alle 19,30 Giuliano Gallo, giornalista e scrittore presenta Aliseo , romanzo di mare venato di giallo.

San Terenzo

Alle 18,30 Gabriella Molli, Tiziana de Biasi e Irene Cabiati propongono un viaggio attraverso le ricette di mare, da Jules Verne ai grandi chef le ricini.

Tellaro

Alle 18,00 si parla dell’affondamento della Corazzata Roma e le tragiche vicende dei superstiti con Andrea Amici, autore di Una tragedia italiana .

Domenica 19 settembre

Ore 10,00 inizio imbarchi su Oloferne e Zigoela.

In piazza Garibaldi

Alle 12,00 dall’Adriatico arriva lo storia di Jancris e del suo comandante raccontata da Gennaro Coretti; alle 15,00 la vera storia del comandante Giuseppe Garibaldi nel racconto di Davide Gnola e di Mino Milani; alle 16,00 consigli utili per organizzare un anno sabbatico in barca a vela con Gabriele Mazzoleni, autore di Mollo tutto e vado via ; alle 17,00 una storia di rivoluzioni mancate e di navigazioni misteriose con Il mare di vetro di Andrea Quadraroli; alle 18,00 la saga dell’investigatore-navigatore Cedric Destouches nato dalla penne di Donatello Bellomo; alle 19,00 come si arriva a Mollare gli ormeggi , avventure e disavventure di un diportista molto ironico. Dopo cena, alle 21,00 , incontro con i comandanti lericini e le loro storie.

In piazza Mottino

Alle ore 12,30 un intrigo alla Mini Transat è la storia narrata da Massimo Coizet nel romanzo I ruggenti ; alle 15,30 dai primi bordi alla passione che travolge, Lorenzo Rondelli presenta La vela è una cosa seria ; alle 16,30 Marco Ferrari e Davide Barilli incrociano le loro storie di isole e di naufraghi della storia; alle 17,30 Ancoramare è il titolo del libro e la sfida di Ferdinando Acerbi che, paralizzato dopo un’immersione, non ha perso la voglia di andare in mare.

Tellaro

Alle 18,00 la storia di Gianni Roghi e delle sue avventure di vita e di mare sono l’occasione per parlare di immersioni. Con Valeria Palombo, Cristina Giussani e Leonardo d’Imporzano.

LE CONFERENZE E I CONVEGNI

Venerdì 17 settembre alle ore 18,30 in piazza Garibaldi, a cura della Società marittima di Mutuo Soccorso di Lerici la conferenza: “ Dalla Guerra di Crimea ai Quaranta ruggenti”. Quella che per Cavour fu l’occasione per entrare nell’élite europea per le marinerie liguri fu il biglietto d’ingresso per nuove rotte commerciali che arrivarono fino a Capo Horn.

Sabato 18 settembre alle ore 17,00 al castello di Lerici si aprono i lavori del convegno “Naviganti e patrioti: le Mutuo soccorso marittime, la spedizione dei Mille, l’Unità d’Italia”. Il ruolo della gente di mare nel processo unitario, spesso ignorato o sottovalutato, sarà al centro dei lavori ai quali partecipano: Luca Alessandrini, storico e direttore dell’Istituto Storico Parri - Emilia Romagna; Attilio Casavecchia, storico e ricercatore; Claudio Fracassi, giornalista e scrittore; Davide Gnola, direttore del Museo marinaro di Cesenatico. Ospite d’onore dei lavori Annita Garibaldi, pronipote del generale. In apertura il saluto dei sindaci di Lerici e Sarzana e del prefetto della Spezia.

Domenica 19 settembre alle ore 10,00 rotta sul lato oscuro del mare. “Capitani oltraggiosi” è il titolo del convengo che farà il punto sullo stato dei mari italiani. Navi dei veleni, disastri ambientati, intrecci tra illegalità e mondo marittimo. Ne parlano Riccardo Bocca, giornalista dell’’Espresso’ autore de Le navi della vergogna , Stefano Lenzi, responsabile ufficio legislativo del WWF, Antonio Padellaro, direttore de ‘Il fatto’; Sebastiano Venneri, vicepresidente e responsabile mare di Lega Ambiente, Lorenzo Forcieri, presidente autorità portuale della Spezia, Veruschka Fedi, assessore all’ambiente del Comune di Lerici.

LA MARATONA DI LETTURA, GLI SPETTACOLI, IL READING

Venerdi 17 settembre alle ore 22,00 – Maratona di lettura

Tutti in piazza per leggere insieme Capitani Coraggiosi di Rudyard Kipling. Le avventure del giovane Harvey Cheyne, il viziato figlio del magnate delle Ferrovie che imparò dal mare e dall’equipaggio della We’re Here l’importanza del lavoro, dell’impegno, della fatica.

Sabato 18 settembre alle ore 22,00 – piazza Garibaldi

Concerto della Fantomatik Orchestra, Street and Marchino Band.

Domenica 19 settembre alle ore 19, 30 – piazza Mottino

28.92 – L’impresa del Rex il racconto in musica della conquista del Nastro Azzurro del 1933. Di Giuseppe Milano con Egidio Simeone e Livio Bernardini.

A LERICI CON I CAPITANI CORAGGIOSI PER NAVIGARE E LEGGERE INSIEME
MARATONA DI LETTURA E IMBARCHI SU BARCHE D’EPOCA

Lerici Legge il mare è la rassegna letteraria del più vasto progetto Amae er Mae promosso dall’amministrazione di Lerici per offrire a tutti la possibilità di conoscere e di vivere il mare in tutti i suoi aspetti: sportivi, artistici, eno-gastronomici, economici, culturali e storici.

“La vita sul mare è una miniera di esperienze da condividere,” spiega il sindaco di Lerici, Emanuele Fresco, “il progetto Amae er Mae è il filo conduttore di un percorso che vuole offrire ai cittadini e ai nostri visitatori la possibilità di scoprire il mare in tutte le sue forme. Amare il mare è anche un invito a prendersi cura e a conservare il nostro patrimonio ambientale, le tradizioni, ed è anche per questo abbiamo scelto di declinare il titolo in dialetto”.

Per la seconda edizione di Lerici Legge il mare è stato scelto un tema che si rifà al celebre romanzo di Rudyard Kipling.

Pubblicato nel 1897, Capitani Coraggiosi racconta la storia di un ricco e viziato ragazzo che, salvato dal naufragio da una barca di pescatori, imparerà attraverso il duro lavoro del mare a diventare un uomo e l’importanza di valori come la solidarietà, l’amicizia, il lavoro e l’impegno.

“Uno dei grandi classici della letteratura giovanile , un romanzo di formazione ambientato sul mare che a distanza di un secolo mantiene intatto il suo fascino”, ricorda l’editore Fiorenza Mursia : ”In questa storia c’è lo spirito della marineria che ci piace fatto di coraggio, avventura, abilità e amicizia. E poi, cosa che non guasta di questi tempi, c’è la scoperta che il denaro, la vita di lusso non sono garanzia di felicità. Un messaggio che ci piacerebbe far arrivare con forza ai giovani.”

Al classico di Kipling è dedicata la maratona di lettura che si terrà venerdì 17 alle ore 22 in piazza Garibaldi : tutti i cittadini, adulti e ragazzi, si troveranno insieme per una lettura collettiva del libro. Ciascuno potrà scegliere il brano da leggere e salire sul palco.

“Leggere tutti e leggere insieme ha un forte significato simbolico”, afferma Pamela Misuri , assessore alla cultura. “Significa condividere emozioni e recuperare il fascino della narrazione orale che da sempre tiene unite le comunità. Nelle comunità marinare chi navigava riportava storie, idee, culture e questo dava un respiro più ampio alla vita e alla mentalità. La maratona di lettura che proponiamo quest’anno ha questo obiettivo: raccogliere una comunità attorno a una storia. Inoltre ci sarà nuovamente la possibilità di navigare insieme agli scrittori nel nostro golfo a bordo di una goletta e di un leudo. Avventura e lettura insime.”

Per info: ufficio stampa Mursia

LA VERA STORIA DEL CAPITANO GIUSEPPE GARIBALDI E DEI NAVIGANTI-PATRIOTI: A “LERICI LEGGE IL MARE” IL PRIMO CONVEGNO SUL RISORGIMENTO IN CHIAVE MARINARA.

Giuseppe Garibaldi e Nino Bixio sono i nomi più noti di una nutrita schiera di patrioti risorgimentali che sono stati anche, e soprattutto, grandi marinai, comandanti e armatori. Un “equipaggio” a cui appartengono anche Andrea Rossi, Salvatore Castiglia, Raffaele Rubattino , pioniere della navigazione di linea in Italiaper non dimenticare Augusto Vittorio Vecchi (Jack la Bolina) cadetto nella battaglia di Lissa e poi fondatore dello Yacht club italiano , figlio di Candido Vecchi, amico e compagno di Garibaldi.

La storia del Risorgimento e dell’Unità d’Italia vista dal punto di vista della gente di mare è ancora tutta da raccontare: un primo appuntamento sarà il convegno Naviganti e Patrioti che si terrà al Castello di Lerici sabato 18 settembre alle ore 17,00 nell’ambito della rassegna di letteratura e cultura marinaresca Lerici Legge il Mare che quest’anno è dedicata ai Capitani Coraggiosi , dal Risorgimento ai nostri giorni. Sarà Annita Garibaldi l’ospite d’onore del convegno al quale partecipano Luca Alessandrini , storico e direttore dell’Istituto Storico Parri; Attilio Casavecchia , storico e ricercatore; Claudio Fracassi , giornalista e scrittore; Davide Gnola , storico e direttore del Museo marinaro di Cesenatico; Giuseppe Meneghini , storico e giornalista.

Il convegno farà il punto sugli intrecci tra mondo della marineria il processo unitario, un legame che ha il suo miglior testimone proprio in Garibaldi.

Basta ricordare la celebre risposta “Del mare rispondo io” , data da Giuseppe Garibaldi a Francesco Crispi che, alla vigilia della partenza dei Mille, si preoccupava per le condizioni del mare e per gli incerti della navigazione. Una risposta che nasceva dalla consapevolezza delle proprie capacità marinare.

“Le doti strategiche e militari di Garibaldi si formano in mare, nell’abitudine a gestire equipaggi compositi e difficili e ad affrontare situazioni di crisi improvvise”, è la tesi di Davide Gnola , direttore del Museo Marinaro di Cesenatico che ha recentemente pubblicato con Mursia Il diario di bordo del capitano Giuseppe Garibaldi , un saggio che ricostruisce la carriera marinara dell’Eroe dei due Mondi.

Ma il legame tra gente di mare e Risorgimento precede la spedizione siciliana: a esempio le Mutuo Soccorso Marittime liguri , sorte subito dopo il 1848, erano oltre che centri di assistenza per i naviganti e le loro famiglie anche cellule di diffusione di idee mazziniane e repubblicane: nove lericini parteciparono alla sfortunata spedizione di Pisacane e anche per la Spedizione dei Mille dal borgo arrivarono uomini e finanziamenti, così come da Camogli e da altri borghi rivieraschi.

Dopo il 1861 quando lo statuto Albertino, che tra l’altro consentiva la nascita di organizzazioni tra i lavoratori, viene esteso a tutto il Regno d’Italia, nascono centinaia di società di Mutuo Soccorso operaie, un movimento in cui Garibaldi ebbe un ruolo molto importante e di cui fu una sorta di nume tutelare come testimoniano le decine di società a lui intitolate in tutta Italia ancora oggi, dalla Lombardia alla Sicilia. Una continuità dal Risorgimento al Novecento che avrà il suo epigono più noto in Giuseppe Giulietti , capitano riminese, sindacalista, politico, amico di D’Annunzio, volontario nella Grande Guerra e fondatore della Cooperativa Garibaldi a Genova e poi della Federazione italiana dei lavoratori del mare, che svolse un ruolo fondamentale nel miglioramento delle condizioni di lavoro dei marittimi italiani.

Per info: ufficio stampa Mursia

A LERICI LEGGE IL MARE, IL LEGGENDARIO SIR ROBIN KNOX JOHNSTON,
IL PRIMO A CIRCUMNAVIGARE IL GLOBO IN SOLITARIO SENZA SCALO.

Sir Robin Knox Johnston , navigatore inglese, primo uomo a circumnavigare il globo in solitario senza scalo aprirà venerdì 17 alle ore 21,00 in piazza Garibaldi a Lerici il ciclo di incontri di Lerici Legge il Mare 2010, rassegna di letteratura e cultura marinarescadedicata quest’annoai Capitani Coraggiosi.

Robin Knox Johnston presenta l’edizione italiana di IL MIO MONDO (Mursia, pagg. 376, euro 19,00), diario dei suoi 313 giorni in mare nella mitica Golden Globe , la madre di tutte le regate. Dopo quasi un anno di navigazione, 30mila miglia a vela, il 22 aprile 1969 Knox Johnston tagliò il traguardo entrando così nella leggenda.

Alla sfida nautica promossa nel 1968 dal Sunday Times si iscrissero nove concorrenti. Partiti da porti diversi, senza nessuna regola stabilita, avevano un solo obiettivo: circumnavigare il globo senza scalo in solitario, un’impresa senza precedenti in un’epoca in cui non esisteva il GPS e il VHF era ancora sconosciuto.

Cinque regatanti si ritirarono, due si suicidarono, uno preferì non tornare e andare a vagabondare per i mari del sud. L’unico a tagliare il traguardo fu Robin Knox Johnston , ufficiale della Marina Mercantile britannica, nato nel 1939 a Putney nei pressi di Londra da una famiglia di origini scozzesi.

A bordo di Suhaili , un ketch in legno lungo 44 piedi, una barca robusta ma lenta, si presentò sulla linea di partenza a Falmouth il 14 giugno 1968. Burrasche, un capovolgimento, una serie di avarie tecniche (una delle quali lo obbligò a tuffarsi in mare per le riparazioni) non fermarono questo determinato capitano che riassume in sé le migliori caratteristiche della marineria inglese: determinazione, disciplina, capacità di adattamento e coraggio.

La vittoria alla Golden Globe gli aprì la strada della vela professionale, un mondo che non avrebbe più abbandonato conquistando nel corso dei decenni un palmarés straordinario fatto di onorificenze e vittorie, tra le altre anche il titolo di Commander of the Order of the British Empire , per tre volte quello di Yachtsman inglese dell’anno e, a marzo 2010, la Blu Water Medal alla carriera, premio che è stato dato dal Cruising Club of America solo a sette persone in 85 anni.

La sua vita è una sintesi straordinaria di sfide sul mare e di impegno per il mare. Nel 1994, insieme a Peter Blake , partecipa al Trofeo Jules Verne a bordo del catamarano Enza: i due stracciano il record di velocità detenuto da Bruno Peyron e fanno il giro del mondo in meno di 80 giorni. A 68 anni, nel 2006/07, partecipa alla Velux5Ocean , regata in solitario intorno al mondo e sfiora il podio piazzandosi al quarto posto.

Nel 1992 diventa Presidente della Sail Training Association, l’organizzazione che si occupava di educare al mare le giovani generazioni e che organizza ogni anno la storia regata delle navi scuola, Tall Ships.

È stato anche nel board del Museo Marittimo di Greenwich e membro di molti enti e associazioni marinaresche.

A SOCIETÀ NAZIONALE DI SALVAMENTO
IL PRESTIGIOSO RICONOSCIMENTO DELLA SOCIETA’ MARITTIMA DI MUTUO SOCCORSO DI LERICI

Verrà assegnato nel corso della seconda edizione di Lerici Leggere il mare il premio SOLIDARIETA' IN MARE 2010.

Il premio, istituito nel 2009 dalla Società Marittima di M.S. di Lerici, è un riconoscimento ad associazioni, istituzioni, singoli che si adoperano per la sicurezza e il soccorso in mare e compiono attività che incarnano i valori di solidarietà e di assistenza da sempre patrimonio della gente di mare e dei naviganti.

Il premio "SOCIETÀ MARITTIMA DI MUTUO SOCCORSO - SOLIDARIETÀ IN MARE 2010" sarà consegnato alla SOCIETA' NAZIONALE DI SALVAMENTO il 18 settembre alle ore 16,45 al Castello di Lerici, nell'ambito della rassegna Lerici Legge il mare.

Lo scorso anno il riconoscimento era andato al Comando Generale delle Capitanerie di Porto e all'Associazione Stella Maris.

La motivazione

La Soc. Nazionale di Salvamento è la più antica associazione che si occupa del soccorso marittimo. Fondata nel 1871 a Genova come "Società Ligure di Salvamento" per il soccorso ai naufraghi, ha avuto tra i suoi soci anche numerosi patrioti risorgimentali tra i quali Giuseppe Garibaldi.

La società Nazionale di Salvamento, presieduta dal Prof. Giuseppe Marino, ha Sede a Genova, ma la sua attività copre l'intero territorio nazionale con Sezioni Territoriali; opera nel salvataggio costiero e d'alto mare, partecipa al soccorso dei naufraghi, contribuisce all'aiuto delle famiglie bisognose della gente di mare, e interviene nelle situazioni di calamità e di emergenza. Ha operato anche durante il terremoto dell' Aquila. La Società Nazionale di Salvamento, inoltre, si occupa della formazione e dell’abilitazione di Bagnini di Salvataggio, figure professionali fondamentali per la sicurezza.

Medaglia d’argento a Pechino 2008
Undici volte campionessa del mondo di windsurf

Alessandra Sensini
Stefano Vegliani

UNA VITA CON IL VENTO
INTRODUZIONE DI GIOVANNI SOLDINI

Cosa rende una giovane donna dagli occhi chiari, i capelli ricci e un largo sorriso una campionessa olimpionica di windsurf, con quattro medaglie e un ricco palmarès? Immaginate mare e vento dappertutto. Un talento naturale per lo sport e una grande determinazione. Un carattere in apparenza schivo, ma in realtà giocoso e forte. Una vita trascorsa tra la Maremma e il mondo, una tappa dietro l’altra una medaglia dietro l’altra, obbiettivi centrati e altri che sfuggono tra le dita. La vita di Alessandra Sensini, nel pieno dei suoi quarant’anni, sembrerebbe facile da raccontare, se solo fosse tutta qui. Se dietro il suo percorso non ci fossero lei, le sue delusioni, l’ansia e la preoccupazione di non farcela, le sue aspirazioni, i sogni di ragazza e la forza di non permettere a niente e a nessuno di cambiarla o decidere per lei. Vissuto ai massimi livelli, lo sport impone severità e rinunce, con il rischio di trasformare la passione di una vita in un lavoro come gli altri. Ma se la passione riesce a rimanere intatta, può regalare un grande senso di libertà. Ecco perché la sua storia – scritta insieme a Stefano Vegliani – non è solo la storia di un’atleta, ma la storia di un percorso interiore che l’ha portata a molte vittorie entusiasmanti e ad alcune sconfitte. Medaglia dopo medaglia, continua ad avvertire dentro di sé un’irrefrenabile voglia di leggerezza e il desiderio prepotente di continuare a esserci.

Alessandra Sensini , 38 anni, è la più grande velista italiana di tutti i tempi. Vanta cinque partecipazioni olimpiche e quattro medaglie: un oro, un argento e due bronzi. A questo si aggiungono undici titoli mondiali. Ha cominciato ad andare con la tavola a vela a 13 anni e da allora non ha più smesso, diventando una vera e propria icona di questo sport, conosciuta in tutto il mondo.

Stefano Vegliani , 51 anni, è inviato speciale di Mediaset Sport. Ha seguito 11 olimpiadi tra estive e invernali. Esperto di vela e di tutti gli sport d’acqua, è specializzato anche negli sport invernali. Nel 2000 ha pubblicato con Sperling & Kupfer La sfida infinita , storia della Coppa America e di Luna Rossa.



    News Evento

    Leggi anche


    Data ultimo aggiornamento pagina 2010-09-15 15:22:42
    Diniego di responsabilià: le notizie riportate in questa pagina sono state fornite da Enti Pubblici e Privati e, organizzazione eventi e sagre, fiere. Suggeriamo di verificare date, orari e programmi che potrebbero variare, contattando le organizzazioni o visitando il sito ufficiale dell'evento.