sfondo endy
Gennaio 2022
eventiesagre.it
Gennaio 2022
Numero Evento: 21033097
Eventi Culturali
Milano Vista Da Lontano
I protagonisti del rock italiano raccontano la città
Date:
Dal: 25/02/2010
Al: 04/06/2010
Dove:
Logo Comune
Via Dogana 2
Lombardia - Italia
Contatti
Telefono:
Fonte
Patrizia Olgiati
Evento Passato! Per aggiornamenti: segnalazione@eventiesagre.it
Scheda Evento
fiaccadori-300x250
dado d'oro

Milano Vista Da Lontano - MilanoMilano Vista da Lontano

Venerdì 4 giugno

La Toscana
Con Nada e Mauro Ermanno Giovanardi

Spazio Informagiovani, Via Dogana 2, Milano
ore 18.30, ingresso libero

Coordina Matteo Cruccu del Corriere della Sera

Ultimo appuntamento con Milano vista da lontano che vi aspetta con Nada e Mauro Ermanno Giovanardi, per un finale in crescendo dalla Toscana all'estate musicale milanese.

Milano vista dalla Toscana, dunque, con una delle voci più poliedriche della musica italiana: Nada. La cantautrice livornese ci racconterà la sua lunga carriera discografica, dalla sua prima audizione alla RCA di Milano agli esordi sanremesi, alle collaborazioni con i più grandi cantautori nazionali, da Piero Ciampi a Paolo Conte, e più tardi con gli Avion Travel, fino ad arrivare agli Zen Circus con cui parteciperà al prossimo MIAMI. Spaziando dal cantautorato al punk folk, tenendo Milano come punto di riferimento artistico, ma senza mai rinunciare alla sua terra d'origine, Nada si è sempre saputa rinnovare negli anni e nei generi.

Per chiudere simbolicamente la rassegna, iniziata il 25 di febbraio con il milanesissimo Manuel Agnelli degli Afterhours,ospite di quest'ultima puntata un altro concittadino, Mauro Ermanno Giovanardi che con i La Crus ha segnato la storia dell'underground milanese. Sarà con noi per raccontarci la sua esperienza, da front-man a instancabile organizzatore. E da noi presenterà la rassegna Parola Cantata, di cui è direttore artistico, che si terrà a Brugherio l'11-12-13 giugno prossimo con la partecipazione della stessa Nada, Vinicio Capossela, Nina Zilli e Simone Cristicchi e molti altri.

Milano vista da lontano è un'iniziativa promossa dal Settore Tempo Libero del Comune di Milano(organizzata dalla Cooperativa Plum), diretta e condotta da Matteo Cruccu, giornalista musicale delCorriere della Sera. Sette incontri dal 25 febbraio al 4 giugno (presso lo Spazio Informagiovani di Via Dogana 2 a Milano), della durata di circa un'ora ciascuno, per parlare della nostra città con alcuni dei principali protagonisti della scena musicale italiana.


Milano Vista Da Lontano - MilanoMilano Vista da Lontano

Mercoledì 19 maggio

Torino
Con Max Casacci (Subsonica) e Linea 77

Spazio Informagiovani, Via Dogana 2, Milano - ore 18.30, ingresso libero
Coordina Matteo Cruccu del Corriere della Sera

Milano vista da lontano riparte con la penultima puntata tutta dedicata ad una delle scene più ricche del panorama musicale italiano:Torino. Con noi ci saranno Max Casacci, fondatore dei leggendari Subsonica, e i Linea 77, punte di diamante dell'alternative metal nostrano. Ci racconteranno innanzitutto il loro rapporto con la nostra città, dai primi concerti, alla consacrazione al grande pubblico, fino agli esordi discografici. Ma sarà anche l'occasione per analizzare il "caso Torino": riemerso dalla crisi del capitalismo industriale, il capoluogo piemontese ha trovato nell'entertainment una sua originale declinazione. Specie nella musica, Torino ha generato negli ultimi vent'anni una scena costellata da gruppi notevoli (oltre ai Subsonica e i Linea 77, Mau Mau, Africa Unite, Eiffel 65, Marlene Kuntz e tanti altri). Così, grazie anche alla programmazione di alto livello nei numerosissimi club presenti nella città e al Torino Traffic Festival, uno dei più importanti festival (gratuiti) d’Europa, Torino si è affermata come protagonista per eccellenza dell'underground italiano. Com'è successo? E' ancora così? La risposta a Max e ai Linea.

"Milano vista da lontano" è un'iniziativa promossa dal Settore Tempo Libero del Comune di Milano(organizzata dalla Cooperativa Plum), diretta e condotta da Matteo Cruccu, giornalista musicale del Corriere della Sera. Sette incontri dal 25 febbraio al 4 giugno, della durata di un'ora circa, dove ci faremo raccontare la nostra città da alcuni dei principali protagonisti della scena musicale italiana. Perchè Milano è la capitale della musica: non solo vi hanno sede tutte le multinazionali del disco ma, nonostante la chiusura di alcuni storici locali, è ancora il santuario del live, per qualità dell'offerta e per numero di presenze. Dunque ci chiederemo come l'hanno vissuta gli artisti: da residenti o da ospiti, da spettatori o da protagonisti? Tappa di passaggio o città priva di stimoli? Mecca tanto sognata o semplicemente "vista da lontano"? Dall'Emilia alla Sicilia, da Roma a Torino, un tour virtuale tra i vari emisferi sonori della penisola che è partito il 25 febbraio con Manuel Agnelli e si concluderà il 4 giugno con Nada e Mauro Ermanno Giovanardi dei La Crus. Un viaggio che sarà inoltre una radiografia delle altre scene del Paese, perchè gli ospiti ci descriveranno "come funziona la musica" nelle rispettive aree di provenienza, dai club alle altre band.

Tutti gli incontri si svolgeranno allo Spazio Informagiovani, Via Dogana 2, Milano - ore 18.30, ingresso libero

Prossimo ed ultimo appuntamento

Venerdì 4 giugno
La Toscana
Con Nada e Mauro Ermanno Giovanardi (La Crus)

Spazio Informagiovani, Via Dogana 2, Milano - ore 18.30, ingresso libero


Milano Vista Da Lontano - Milano

Annullato l'incontro di mercoledì 5 maggio:

Napoli
Con Luca "Zulù" Persico
(99 Posse)

ANNULLATO

Vi informiamo che il prossimo appuntamento della rassegna "Milano Vista da Lontano" con Luca "Zulù" Persico, previsto per il 5 maggio alle 18.30 presso l'Informagiovani di Via Dogana 2 a Milano,

è stato annullato per motivi indipendenti dalla nostra volontà.

L'incontro verrà recuperato in data successiva con nuovi e importanti ospiti che provvederemo a comunicare al più presto.

Ci rivediamo il 19 maggio con l'incontro dedicato a Torino, con Max Casacci e i Linea 77.

Ufficio stampa:
Patrizia Olgiati

www.myspace.com/facciamounaband

* * *

Milano Vista da Lontano

Giovedì 22 aprile

L'Emilia
Con Dente e Nina Zilli

coordina Matteo Cruccu (Corriere della Sera)

Cinquantamila le lacrime di Nina Zilli, e cinque le puntate di Milano vista da lontano, che stavolta ci porta alla scoperta dell'underground emiliano, con l'ironia leggera e nostalgica di Dente, al secolo Giuseppe Peveri, considerato uno dei cantautori più interessanti della scena indie. E, appunto, con Maria Chiara Fraschetta, in arte Nina Zilli, ora conosciuta al grande pubblico grazie ai recenti successi sanremesi e alla partecipazione alla colonna sonora del film Mine Vaganti di Opzetek.

Lui da Fidenza, lei dalla Valtrebbia, entrambi sono arrivati a Milano un pò per caso, un pò in cerca di gloria. Città delle opportunità per davvero, la nostra? Saranno loro a raccontarcelo in questo quinto appuntamento: dai primi incontri con le major, alle varie collaborazioni con la scena milanese, alla "notte" vissuta in prima persona.

Spazio Informagiovani, Via Dogana 2, Milano - ore 18.30, ingresso libero

"Milano vista da lontano" è un'iniziativa promossa dal Settore Tempo Libero del Comune di Milano(organizzata dalla Cooperativa Plum), diretta e condotta da Matteo Cruccu, giornalista musicale del Corriere della Sera.

Sette incontri dal 25 febbraio al 19 maggio, della durata di un'ora circa, dove ci faremo raccontare la nostra città da alcuni dei principali protagonisti della scena musicale italiana. Perchè Milano è la capitale della musica: non solo vi hanno sede tutte le multinazionali del disco ma, nonostante la chiusura di alcuni storici locali, è ancora il santuario del live, per qualità dell'offerta e per numero di presenze. Dunque ci chiederemo come l'hanno vissuta gli artisti: da residenti o da ospiti, da spettatori o da protagonisti? Tappa di passaggio o città priva di stimoli? Mecca tanto sognata o semplicemente "vista da lontano"? Dall'Emilia alla Sicilia, da Roma a Torino, un tour virtuale tra i vari emisferi sonori della penisola che è partito il 25 febbraio con Manuel Agnelli e si concluderà il 19 maggio con Max Casacci dei Subsonica e i Linea 77. Un viaggio che sarà inoltre una radiografia delle altre scene del Paese, perchè gli ospiti ci descriveranno "come funziona la musica" nelle rispettive aree di provenienza, dai club alle altre band.

Tutti gli incontri si svolgeranno allo Spazio Informagiovani, Via Dogana 2, Milano - ore 18.30, ingresso libero

www.myspace.com/facciamounaband

Gli altri appuntamenti

Mercoledì 5 maggio
Napoli
Con Luca "Zulù" Persico (99 Posse)

Mercoledì 19 maggio
Torino
Con Max Casacci (Subsonica) e Linea 77

Spazio Informagiovani, Via Dogana 2, Milano - ore 18.30, ingresso libero

Ufficio stampa:
Patrizia Olgiati


Milano Vista Da Lontano - Milano

Milano Vista da Lontano

Mercoledì 7 aprile
Roma

Con Piotta, Mondo Marcio e Alberto Fortis
coordina Matteo Cruccu (Corriere della Sera)

Puntata speciale, la quarta, di Milano vista da lontano, per un confronto aperto sui due fronti che si contendono il titolo di capitale della musica: Roma e Milano. Tre saranno gli ospiti Piotta, Mondo Marcio e Alberto Fortis.

Fortis ci racconterà dei suoi primi incontri con gli ambienti musicali milanesi e della sua successiva esperienza romana, dalla quale trasse spunto per i suoi pezzi. Che non solo furono fonte di polemica ma che lo fecero anche conoscere a tutti: Vincenzo e A voi romani. Cos'è cambiato da quegli anni ad oggi nella città capitolina? A dircelo sarà qualcuno che l'underground l'ha vissuto, e proprio nelle borgate di pasoliniana memoria, Tommaso Zanello in arte Piotta. Di insospettabili origine "nordiche" (la mamma era milanese), si è reso noto inizialmente al grande pubblico per la hit "Supercafone", per poi diventare instancabile produttore e animatore del rap di scuola romana. E l'incontro sarà anche l'occasione per mettere a confronto le due "scene" dell'hip hop italiano. Direttamente dalle periferie milanesi con noi ci sarà Gianmarco Marcello ovvero Mondo Marcio, giovane principe delle rime che di recente ha

fatto il percorso inverso rispetto a quello classico: ha lasciato le major della discografia per prodursi da sé.

Spazio Informagiovani, Via Dogana 2, Milano - ore 18.30, ingresso libero

"Milano vista da lontano" è un'iniziativa promossa dal Settore Tempo Libero del Comune di Milano(organizzata dalla Cooperativa Plum), diretta e condotta da Matteo Cruccu, giornalista musicale del Corriere della Sera.

Sette incontri dal 25 febbraio al 19 maggio, della durata di un'ora circa, dove ci faremo raccontare la nostra città da alcuni dei principali protagonisti della scena musicale italiana. Perchè Milano è la capitale della musica: non solo vi hanno sede tutte le multinazionali del disco ma, nonostante la chiusura di alcuni storici locali, è ancora il santuario del live, per qualità dell'offerta e per numero di presenze. Dunque ci chiederemo come l'hanno vissuta gli artisti: da residenti o da ospiti, da spettatori o da protagonisti? Tappa di passaggio o città priva di stimoli? Mecca tanto sognata o semplicemente "vista da lontano"? Dall'Emilia alla Sicilia, da Roma a Torino, un tour virtuale tra i vari emisferi sonori della penisola che è partito il 25 febbraio con Manuel Agnelli e si concluderà il 19 maggio con Max Casacci dei Subsonica e i Linea 77. Un viaggio che sarà inoltre una radiografia delle altre scene del Paese, perchè gli ospiti ci descriveranno "come funziona la musica" nelle rispettive aree di provenienza, dai club alle altre band.

Tutti gli incontri si svolgeranno allo Spazio Informagiovani, Via Dogana 2, Milano - ore 18.30, ingresso libero

Ufficio stampa:
Patrizia Olgiati


Milano Vista Da Lontano - Milano

Milano Vista da Lontano

Mercoledì 24 marzo
Il Nord Est

Con The Bastard Sons of Dioniso,
Tre Allegri Ragazzi Morti
e Pierpaolo Capovilla (Il Teatro degli Orrori )

coordina Matteo Cruccu (Corriere della Sera)

Eccoci giunti alla terza tappa di "Milano vista da lontano": siamo partiti il 25 febbraio con Manuel Agnelli degli Afterhours, poi una virata a sud con la Sicilia di Giovanni Gulino (Marta sui Tubi) e Cesare Basile, ora si risale a Nord Est, dal Trentino al Friuli, per un'ampia panoramica su una delle scene più fertili del Paese.

Con noi ci saranno i Bastard Sons Of Dioniso, che dai pub hard-rock nelle valli trentine si sono ritrovati catapultati agli studi di X-Factor. E Pierpaolo Capovilla del Teatro degli Orrori, band veneta noise che si è consacrata nell' underground milanese, tra memorabili concerti al centro sociale Conchetta e la partecipazione a festival come il Miami. Oltre ai friulani Tre Allegri Ragazzi Morti di Davide Toffolo, fumettista e leader del gruppo, che già al primo LP attirarono l'attenzione di una delle più importanti etichette meneghine, la BMG Ricordi.

Tre diverse traiettorie, dai talent-show al rock indipendente, che passano tutte attraverso Milano.


Milano Vista Da Lontano - Milano

Mercoledi 10 marzo

La Sicilia

Con Giovanni Gulino
(Marta sui Tubi) e Cesare Basile
coordina Matteo Cruccu (Corriere della Sera
)

Secondo appuntamento per "Milano vista da lontano": siamo partiti il 25 febbraio con la "Milano vista da da vicino" di Manuel Agnelli degli Afterhours. Questa volta sbarchiamo a Marsala con Giovanni Gulino, voce imponente dei Marta sui Tubi, forse una delle band più innovative del panorama nazionale. Passando per la Catania dell'influente cantautore Cesare Basile. I due ci racconteranno il loro percorso dall'underground siciliano all'approdo a Milano, dove entrambi si sono trasferiti. E la loro, personale, "città": Gulino, con i Marta sui Tubi, ha realizzato un vero e proprio manifesto della Milano anni Zero con l'album "Sushi & Coca" (2008), mentre Basile, dopo aver a lungo peregrinato tra Catania, Berlino, Roma e Londra, collaborando con personaggi del calibro di John Parish e Nada, si è stabilito a Milano, per sperimentare con le migliori rock band della scena cittadina, dagli Afterhours ai La Crus.

Spazio Informagiovani, Via Dogana 2, Milano - ore 18.30, ingresso libero

Milano Vista Da Lontano - Milano

"Milano vista da lontano"

dal 25 febbraio al 19 maggio 2010

Tornano gli appuntamenti con la musica all'Informagiovani di Milano in via Dogana 2, promossi dal Settore Tempo Libero del Comune di Milano. Dopo le istruzioni per l'uso di "Facciamo una Band?" (2008), e la traversata fra i vari suoni cittadini di "In genere" (2009), quest'anno è il momento di "Milano vista da lontano":sette incontri dal 25 febbraio al 19 maggio 2010, in cui faremo raccontare la nostra città da alcuni deiprincipali protagonisti della scena musicale italiana.

Perché Milano è la capitale della musica: non solo vi hanno sede tutte le multinazionali del disco ma, nonostante la chiusura di alcuni storici locali, è ancora il santuario del live, per qualità dell'offerta e per numero di presenze. Dunque ci chiederemo come l'hanno vissuta gli artisti: da residenti o da ospiti, da spettatori o da protagonisti? Tappa di passaggio o città priva di stimoli? Mecca tanto sognata o semplicemente "vista da lontano"?

Dall'Emilia alla Sicilia, da Roma a Torino, un tour virtuale tra i vari emisferi sonori della penisola che partirà il 25 febbraio con Manuel Agnelli e si concluderà il 19 maggio con Max Casacci e i Linea 77. Un viaggio che sarà inoltre una radiografia delle altre scene del Paese, perché gli ospiti ci descriveranno "come funziona la musica" nelle rispettive aree di provenienza, dai club alle altre band.

Gli incontri
Durante gli incontri, a cura della Cooperativa Plum, gli artisti cercheranno di soddisfare tutte le curiosità dei giovani spettatori, con vere e proprie "lectio brevis". Gli incontri dureranno un'ora: oltre al dibattito condotto daMatteo Cruccu giornalista musicale del Corriere della Sera e direttore artistico della manifestazione, e lo spazio per le domande, ci potrà essere un momento musicale. Tutti gli incontri si terranno all'Informagiovani di via Dogana 2, Milano, inizieranno alle 18.30 e saranno a ingresso libero.

Giovedì 25 febbraio

Milano vista da lontano inaugurazione della rassegna
Con Manuel Agnelli (Afterhours)

coordina Matteo Cruccu (Corriere della Sera)

Per il primo appuntamento si parte da ... Milano. Presenteremo la rassegna con uno dei più eclettici e coraggiosi rocker nazionali, il milanesissimo Manuel Agnelli, front-man degli Afterhours nonché scrittore, produttore musicale e testimone per eccellenza della scena alternativa dalla metà degli anni '80 ad oggi. Giusto un anno fa, gli Afterhours presentarono a San Remo il brano "Il Paese è reale". Titolo che ha dato il nome ad un progetto ben più vasto (ideato da Manuel), una compilation che ha coinvolto 18 artisti da tutt'Italia, con l'obiettivo di portare in emersione l'underground ignoto alle radio e ai media, ma popolarissimo nei club e sul territorio. Nel 2009 Agnelli l'ha presentato in tutta Italia. Com'è andata? Com'è "Milano vista da lontano"?

Spazio Informagiovani, Via Dogana 2, Milano - ore 18.30, ingresso libero

Ufficio stampa: Patrizia Olgiati


Gli altri appuntamenti

Mercoledi 10 marzo
La Sicilia Con Marta sui Tubi e Cesare Basile

Mercoledì 24 marzo
Il Nord Est Con Bastard Sons of Dioniso, Tre Allegri Ragazzi Morti e Il Teatro degli Orrori

Mercoledì 7 aprile
Roma Con Piotta

Giovedì 22 aprile
L'Emilia Con Dente e Nina Zilli

Mercoledì 5 maggio
Napoli Con Luca "Zulù" Persico (99 Posse)

Mercoledì 19 maggio
Torino Con Max Casacci (Subsonica) e Linea 77

Spazio Informagiovani, Via Dogana 2, Milano - ore 18.30, ingresso libero

    Fiera cesena c'era una volta il libro


    News Evento

    Leggi anche


    Data ultimo aggiornamento pagina 2010-05-28 16:31:39
    Diniego di responsabilià: le notizie riportate in questa pagina sono state fornite da Enti Pubblici e Privati e, organizzazione eventi e sagre, fiere. Suggeriamo di verificare date, orari e programmi che potrebbero variare, contattando le organizzazioni o visitando il sito ufficiale dell'evento.