sfondo endy
Ottobre 2020
eventiesagre.it
Ottobre 2020
Numero Evento: 20955
Eventi Culturali
Life In Gubbio
Date:
Dal: 26/08/2009
Al: 29/08/2009
Dove:
Logo Comune
Umbria - Italia
Contatti
Telefono: Servizio Turistico Associato
tel. 075-9220693 Fax 075/9273409:
Fonte
Francesca Blancato
Evento Passato! Per aggiornamenti: segnalazione@eventiesagre.it
Scheda Evento
fiaccadori-300x250 proc

Life In Gubbio - Gubbio"LIFE IN GUBBIO"

Gubbio (PG), dal 26 al 29 agosto 2009

Programma completo

Si apre domani, mercoledì 26 agosto, la terza edizione di "LIFE IN GUBBIO", 3^ edizione - "In Umbria lo spettacolo prende vita" la manifestazione di immagini, musica e parole, nata dall'incontro di idee e progetti tra l'amministrazione comunale, con l'impegno in prima persona del sindaco Orfeo Goracci e dell'assessore alla cultura Renzo Menichetti e di Michele Afferrante e Filippo Mauceri, autori tra l'altro del programma televisivo "Il senso della vita", tutti presenti in conferenza stampa insieme a Frate Sidival Fila, artista testimone del suo tempo

Anche quest'anno LIFE IN GUBBIO che si concluderà sabato 29 agosto, vedrà l'adesione e la partecipazione di Paolo Bonolis e conferma la volontà di porre la città umbra al centro di quattro giorni di incontri, concerti, mostre e presentazioni teatrali dove il tema della vita verrà declinato in forme diverse, grazie ad eventi pensati e progettati appositamente.

« Siamo orgogliosi - ha esordito il sindaco - di poter confermare un programma di rilievo e di livello internazionale per "Life in Gubbio". Una proposta che raccoglie anche frutti già consolidati, infatti non è un caso che in particolare l'iniziativa dell'incontro tra israeliani e palestinesi fa seguito ad un'altra operazione di dialogo e condivisione tra palestinesi e israeliani, intrapresa a Gubbio dall'associazione "I Germogli" e la rete "Windows for Children". Gubbio e l'Umbria intera si pongono al centro di un progetto innovativo, di grande spessore e non fine a se stesso. »

Dal canto suo, l'assessore Menichetti ha sottolineato la valenza culturale degli eventi che pur mantenendo la propria spettacolarità sono caratterizzati da una forte portata etica.

« Non è certo casuale - ha ribadito Menichetti - che l'idea guida di "Life in Gubbio" sia partita dalla volontà di assegnare un premio internazionale "Lupo di Gubbio", legandolo ad un episodio fondante della nostra storia religiosa e non solo. Aver inserito quest'anno la marcia Assisi - Gubbio che sarà documentata nel percorso e riproposta nei suoi momenti significativi sabato 29 agosto in piazza Grande, rinsalda il legame con la nostra storia e con l'intensa promozione del messaggio francescano condotta da "Terra Mater", che ha organizzato la marcia nei giorni dal 1 al 3 settembre. »

Michele Afferante e Filippo Mauceri hanno poi presentato in dettaglio le varie iniziative in programma, ribadendo l'originalità delle proposte, in un processo di ricerca e riflessione rappresentativi di modi intensi di leggere e interpretare la vita.

Domani, mercoledì 26 agosto, alle ore 18 presso il Palazzo dei Consoli ci sarà l'inaugurazione della Mostra d'arte contemporanea del frate francescano SIDIVAL FILA dal titolo "OLTRE LA TRAMA", che donerà il ricavato delle opere in beneficenza alla ONLUS FRATI MINORI DEL LAZIO e al Ce.R.S. Centro Ricerche Studi (ONLUS sostenuta da Paolo Bonolis), che si occupa di cure a domicili di bambini malati gravi.

« L'arte è un luogo di incontro - ha spiegato frate Sidival - e spesso mostra quello che non si vede. Tecnicamente, mi definisco 'informale' e i miei riferimenti sono stati Burri e Fontana. »

SIDIVAL FILA è nato in Brasile nel 1962 e sin dall'adolescenza comincia a manifestare il suo interesse per le arti plastiche e per la pittura. Nel 1985, ancora laico, si trasferisce in Italia spinto dal desiderio di vivere nell'ambiente culturale che aveva generato così tante e svariate scuole di pittura e scultura. Accade però che a cinque anni dal suo arrivo in Italia e in seguito ad una forte vocazione alla vita religiosa, lascia tutti i suoi progetti fino ad allora perseguiti ed entra a far parte della famiglia religiosa dei frati minori di San Francesco d'Assisi. Solo nel 2006 frate SIDIVAL FILA torna alla pittura e da lì in avanti, fortemente influenzato dall'"Action Painting" e dell'arte informale europea, intraprende una sua personale ricerca artistica che approda così, carica di messaggi e suggestioni, fino ai giorni nostri.

Alle ore 21.30 il Chiostro Maggiore del Convento di San Francesco si trasformerà nel ring di "In clandestinità: VINICIO CAPOSSELA vs Vincenzo Costantino detto "CINASKI" spettacolo/reading condotto da Ernesto Assante, giornalista de La Repubblica e autore del libro "Il tempo di Woodstock" (ed. Laterza). Durante l'incontro CAPOSSELA e CINASKI presentano un reading in forma di incontro di boxe in cui i due contendenti si sfidano/abbracciano a colpi di poesie, brevi racconti, silenzi e canzoni, restituendo "in clandestinità" i colpi della vita. Il reading è ispirato al libro "In clandestinità - Mr Pall incontra Mr Mall" (I Narratori/Feltrinelli) che è anche il titolo di una delle canzoni dell'ultimo album di Capossela, "Da solo". Come il libro, anche lo spettacolo prende la forma di un round, un incontro senza filtro, in cui "Mr. Pall" e "Mr. Mall", i due protagonisti, si sfidano per non gettare la spugna. L'idea di presentare il reading su un vero ring, con corde, angoli, gong e pianoforte, come in un immaginario incontro di boxe, nasce dalla passione di entrambi i protagonisti per quello sport e perché il pugilato è una metafora della vita; «un colpo dopo l'altro, il gong e ancora il gong, e noi sempre più suonati orfani dei riflettori della nostra gioventù». "In clandestinità" è così la storia di un'amicizia corpo a corpo, colpi di vita mandati al tappeto, in un concentrato di poesia e prosa. "In clandestinità" è il cammino della clandestinità, il suo affrancamento, tra vittorie, sconfitte e rivincite nella quotidianità e sulla carta, per gettare finalmente la spugna all'angolo del quartiere, ed è anche ubriacature e abbandoni, solitudine e vagabondaggi notturni, scorribande negli ipermercati e vecchie auto scassate ma, su tutto, è l'amicizia che sempre salva e tiene a galla.

Giovedì 27 agosto alle ore 18 al Chiostro Minore del Convento di San Francesco si terrà l'incontro letterario condotto da Filippo La Porta con ROBERTO VECCHIONI per presentare il suo ultimo libro "SCACCO A DIO" (EINAUDI). I personaggi di questi racconti sono accomunati dalla volontà di ribellarsi a quanto di irrevocabile il destino sembra aver scritto per loro. Oscar Wilde dopo anni di carcere va a vivere sotto falso nome nel nord della Francia. Finge? È davvero convinto di essere un altro? J. F. Kennedy decide di inscenare la propria morte per poi fuggire in Islanda nascondendosi in una baita sperduta. Sir Alee Guinness da ateo convinto diventa cattolico quando, nei panni di Padre Brown, entra in una chiesa per parlare con un'ombra della sorte del figlio in fin di vita. Un altro racconto è un vertiginoso gioco di specchi che sovrappone le identità di Shakespeare, Marlowe e Thomas Kyd. Il matematico Evariste Galois è morto in duello non a causa di una donna ma per una scoperta che ha capovolto il suo mondo. Federico II, dopo un dialogo con Francesco d'Assisi, decide di andare in battaglia contro i musulmani lasciandoli vincere. Catullo rivede l'amata Lesbia durante il processo nel quale è accusata di veneficio, ma lei ha una reazione davvero sorprendente.

Si prosegue venerdì 28 agosto alle ore 18 nel Chiostro Minore del Convento di San Francesco con l'incontro letterario a cura di Marino Sinibaldi con lo scrittore noir CARLO LUCARELLI e la sera alle ore 21.30 al Teatro Comunale di Gubbio si terrà l'anteprima nazionale di "FILI", spettacolo teatrale di e con ERRI DE LUCA. Oltre ad Erri De Luca (autore dei testi), protagonisti di "FILI" saranno Marco Simeoli, Aurora De Luca, Nicola D'Eramo, Gianni De Feo e con la partecipazione straordinaria in video di Mariano Rigillo. L'ideazione è di Michele Francesco Afferrante mentre la regia è a cura di Riccardo Cavallo. Lo spettacolo è prodotto dal Comune di Gubbio e dall'Ente Teatro Cronaca. Produzione video Filippo Mauceri, costumi Claudia Balboni e scene Silvia Caringi e Omar Toni. "FILI" è uno dei viaggi possibili nel mondo letterario dello scrittore e poeta Erri De Luca. Monologhi e dialoghi staccati dai suoi libri - da Non ora, non qui (1989) a Il giorno prima della felicità (2009) - messi in scena da attori si intrecceranno alle riflessioni dall'autore stesso su altri scrittori (radici vive del suo modo di sentire) e andranno a comporre un nuovo, inedito testo. "FILI" è un percorso ramificato in una scrittura dalla eco profonda, dove l'intreccio di parole evocative e necessarie e l'attenzione ai dettagli dell'esistenza danno forma a un intenso, intimo senso della vita. Lo spettacolo teatrale è, quindi, la messa a fuoco di una particolare, irriducibile visione del mondo che trova in LIFE IN GUBBIO il palcoscenico più adatto alla sua prima messa in scena.

A concludere, sabato 29 agosto alle ore 21.30 "Life in Piazza Grande, con la conduzione di Paolo Bonolis. Ospiti della serata: Stefano di Battista Jazz Quintet, Giovanni Baglioni, Erri De Luca. Consegna dei premi "Il senso di una vita" a GIGI PROIETTI (per il Teatro), al Premio Oscar NICOLA PIOVANI (per la musica) e al Premio Nobel DARIO FO (per la cultura).

Consegna del "Premio Internazionale Lupo di Gubbio per la riconciliazione" all'associazione" Isreaeliano Palestinese THE PARENTS CIRCLE. Il Premio, che negli anni precedenti è stato consegnato a Edhi Abdul Sattar (operatore sociale pakistano) e Djivan Gasparyan (musicista armeno che con il suo Duduk ha portato messaggi di pace e speranza in tutto il mondo) verrà dunque consegnato all'associazione israeliano palestinese "The Parents Circle", padri e madri che hanno perso i loro figli nella guerra fra i due popoli e che ora sostengono la pace e la riconciliazione.

The parents circle intraprenderanno un viaggio importante prima di giungere a Life in Gubbio sabato 29 agosto.

Un cammino che prenderà il via giovedì 27 agosto da Assisi ripercorrendo il Sentiero francescano della pace Assisi-Gubbio. Durante il cammino i genitori ebrei e palestinesi di The Parents Circle, guidati dalla volontà di testimoniare con il loro impegno le scelte di pacificazione dopo le violenze e i lutti familiari subiti nella propria terra, condivideranno le ricchezze religiose e spirituali, naturalistiche e ambientali, storiche, artistiche e architettoniche proprie del percorso francescano. Il viaggio partirà dalla Piazza del Vescovato di Assisi passando poi per il Sacro Convento e la Tomba di San Francesco, la Pieve di San Nicolò prima di arrivare a Valfabbrica, passando a Coccorano, Biscina e Caprignone, San Pietro in Vigneto, la Badia di Vallingegno per concludersi alla Chiesetta della Vittorina di Gubbio, luogo dell'incontro tra San Francesco e Lupo).

Per informazioni al pubblico: www.lifeingubbio.it
Per prevendite on line: www.greenticket.it

Per gli spettacoli di Vinicio Capossela e Erri De Luca: Uffici Centro Servizi Santo Spirito Tel. 075 9222027.

Per info e prenotazioni per Life in Piazza Grande I.A.T. di Gubbio Servizio Turistico Associato Tel. 075 9222027

Ufficio Stampa Life in Gubbio:
Parole & Dintorni



    News Evento

    Leggi anche


    Diniego di responsabilià: le notizie riportate in questa pagina sono state fornite da Enti Pubblici e Privati e, organizzazione eventi e sagre, fiere. Suggeriamo di verificare date, orari e programmi che potrebbero variare, contattando le organizzazioni o visitando il sito ufficiale dell'evento.