sfondo endy
Ottobre 2019
eventiesagre.it
Ottobre 2019
Numero Evento: 7943
Eventi Culturali
Eventi Spettacolo
Templaria Festival
30^ Edizione - Ex Tenebris Lux
Date:
Dal: 17/08/2019
Al: 21/08/2019
Dove:
Logo Comune
Marche - Italia
Contatti
Tel.: 0736 822060
Cell.: 339 8370941
Fonte
Pro Loco Castignano
Evento Passato! Per aggiornamenti: segnalazione@eventiesagre.it
Scheda Evento
eventiesagre-maestri del gioiello

Templaria Festival

30^ Edizione - Ex Tenebris Lux

Da Sabato 17 a Mercoledì 21 Agosto 2019 - dalle ore 18:00 alle ore 02:00
Centro Storico - Castignano (AP)

Templaria Festival - Castignano
Copyright: Proloco grafica By valentina spina

Templaria festival 2019
XXX edizione "Ex Tenebris Lux"
dal 17 al 21 Agosto - Castignano

Un percorso lungo 30 anni, da quelle ristrette cene medievali organizzate nel lontano 1990 in Piazza San Pietro, nella parte sommitale l’antico incasato di Castignano, nate quasi per gioco, con pochissimi fondi e materiali, con la voglia di dare impulso agli eventi estivi del borgo, e al tempo stesso creare qualcosa di diverso da ciò che si vedeva in giro. Qualche idea, molto impegno, e subito l’apporto, a quel tempo davvero del tutto amatoriale e grossolano, ma di gran cuore, dei Castignanesi. Dicevamo di cene medievali, qualche spettacolo di recitazione e scene di vita medievale con fabbri, falegnami, lebbrosi, streghe, carcerati e qualche altra manciata di figuranti.

Era il 18 Agosto 1990, l’inizio delle Notti da Medioevo, il titolo della prima edizione, poi sempre utilizzato per descrivere al meglio l’evento che da quel giorno non si è più fermato.

Da quelle poche idee iniziali, fatte di curiosità, intuizione, propositività, e qualche aggancio storico (come la presenza di Via dei Templari, dell’ “Hospitale” per pellegrini sito affianco la chiesa di Santa Maria, la cui entrata è ancora oggi sovrastata da un ben visibile TAU, ed infine dal ritrovamento di resti umani  venuti alla luce senza sarcofago, seppelliti nella nuda terra con la faccia rivolta verso il suolo, tipica sepoltura riservata ai Monaci dell’Ordine del Tempio), fu un continuo di nuovi spunti, di studi, di approfondimenti, di crescita culturale, ed allo stesso tempo di partecipazione.

Dalle cene medievali in Piazza San Pietro si è arrivati ad interessare un intero centro storico, da quelle poche decine di figuranti si è arrivati agli attuali 700 figuranti Castignanesi che con il loro imprescindibile contributo permettono non solo la riuscita del festival, ma gli attribuiscono una particolarità della partecipazione collettiva che difficilmente si potrà trovare in qualsiasi altra manifestazione del genere.

Dai pochi spettacoli del 1990 al fitto programma attuale fatto di oltre 150 artisti professionisti provenienti da tutta Italia che esibendosi contemporaneamente nei numerosi teatri all’aperto del circuito, per ben 5 ore in ogni serata, insieme ai figuranti ed artisti castignanesi, anch’essi ormai con un’esperienza più che invidiabile, danno luogo all’evento di questo genere più ricco e pieno che si possa trovare in tutto il territorio nazionale.

E con questa crescita fatta di cultura, spettacoli, arte, ma anche attenzione per i particolari, per l’ambientazione, per le luci, i colori ed i sapori, per l’enogastronomia, non poteva che esserci anche il riscontro del pubblico: prima centinaia poi migliaia, l’anno scorso furono in 15.000 a riempire il borgo millenario di Castignano nelle 5 sere del festival. Un apprezzamento in termini di presenze, in termine di critica, in termine di fama che ha ormai varcato ampiamente i confini regionali e senza paura di essere smentiti negli ultimi tempi anche quelli italiani. Uno degli eventi di punta dell’estate marchigiana, una delle rievocazioni medievali migliori in Italia.

EX TENEBRIS LUX - DAL BUIO ALLA LUCE, il tema di questa edizione numero 30. Un titolo che descrive ottimamente il lungo percorso appena narrato nelle righe precedenti. Se agli albori furono le tenebre del Medioevo ad essere rappresentate, per il classico luogo comune del periodo buio e pieno di paure (tema molto suggestivo e che a livello di presa sul pubblico ha sicuramente rappresentato un ottima “arma”), col passare del tempo si è pensato, si è capito, e poi messo in campo anche molto altro, fino ad arrivare ad oggi ed a dare addirittura questo titolo all’edizione attuale: Ex Tenebris Lux, è il riassunto di un lungo viaggio irto di misteri, imprigionato nelle superstizioni, dominato da quel genere di paure che spesso nella storia, sono state un potente strumento di manipolazione. Fuori dalle tenebre è la luce di un approdo lucido e consapevole che tenterà di squarciare il buio, di svelare la verità sui tanti luoghi comuni che ancora caratterizzano l’età medievale. L’edizione 2019 illumina di luce nuova quell’affascinante lasso di tempo dopo il XI secolo. Un bagliore che coinvolge tutta la manifestazione, dagli spettacoli agli incontri passando per la rievocazione storica. Un periodo ricco di arte, cultura, innovazioni scientifiche e scoperte geografiche, capace di trasformare per sempre le abitudini e la mentalità della nostra società. 

E a tutto ciò, cercheranno di dare forma gli artisti professionisti che si esibiranno. Con in testa la compagnia dei Folli ed il Teatro del Ramino, che cureranno gli spettacoli conclusivi delle 5 sere, alle ore 24,00 in Piazza San Pietro, con show preparati sapientemente e accuratamente proprio seguendo il tema proposto.

Quelli delle prime due serate di sabato 17 e di domenica 18 agosto, saranno a cura del Teatro del Ramino, con “De Rerum Maleficarum”: nelle tenebre di una lotta tra poteri opposti, una lama trapassa la croce rossa sul petto del monaco cavaliere e ne trafigge il costato. I segreti della natura lo strappano alla morte, ma quella mano esperta è in grave pericolo: la conoscenza diventa indizio di peccato.

Sarà invece la Compagnia dei Folli, nelle ultime tre serate, con “Fiat Lux” ad illuminare la conoscenza del Medioevo, con il ricordo di una creazione che squarcia il silenzio e le tenebre del nulla per far sbocciare una nuova vita che da essa sgorga.

Tutto ciò con l’unico obiettivo di far rimanere, come sempre, a bocca aperta i visitatori.

I quali potranno assistere all’interno del festival, tra le altre cose, a due eventi culturali di altissimo livello.

Il Prof. Jacopo Mordenti, autore di “Templari in Terrasanta. L’oltremare del Templare di Tiro“, il 17 agosto 2019, alle ore 21:00, con la conferenza dal titolo “TEMPLARI E TEMPLARISMO: una luce dall’Oltremare“, si occuperà di esemplificare lo scarto fra la ricerca storica e la suggestione intorno all’ordine templare, chiamando in causa l’origine dell’ordine medesimo, la sua impalcatura intellettuale, la sua prosperità materiale e le circostanze della sua soppressione. Un percorso che insisterà sull’opportunità di assumere un punto di vista diverso, in senso sì cronologico – contestualizzando, dunque – ma anche e soprattutto geografico, attingendo a quella prospettiva per certi versi perduta, rappresentata dalle fonti dell’Oriente Latino.

Il giorno 18 Agosto 2019, alle ore 21:00, con il suo intervento dal titolo “Le tenebre medioevali: una nuova luce sui falsi miti” sarà la volta del Prof. Franco Mezzanotte, Docente di Storia Medievale presso l’Università degli Studi di Perugia e Docente di Storia della Chiesa antica presso l’Istituto Teologico di Assisi. Il Prof. Mezzanotte, si occuperà di evidenziare che il Medioevo è l’età della scoperta e riscoperta dei saperi in ogni campo. 

E poi ancora musica, danza, recitazione, giocoleria e acrobatica portata in scena sia dai numerosissimi gruppi di artisti di fama internazionale (tra gli altri, degni di menzione gli inediti spettacoli creati appositamente per questa 30esima edizione e portati sul “palcoscenico” da Tetraedo, Mercenari d’oriente, Circoplà, Luci sulla Danza; oppure gli spettacoli dedicatissimi ai bimbi dei Sonambulos e di Kalù Luca Puzio; o ancora le new entry musicali come i Rota Temporis e I sonagli di Tagatam, e tanto tanto altro ….) e dai sempre presenti fedelissimi gruppi castignanesi, anima indissolubile ed imprescindibile di questa manifestazione, ed alcuni presenti sin dagli albori di Templaria festival: i Carcerati, i Lebbrosi, i Fraticelli, la Compagnia dell’Oca Mafalda, i De Alchimia, i Cerevisiae Coctores, Fra Trombon de Chiavavalle, gli sputafuoco Focus Vitae e i Monaci Templari nella loro continua lotta tra bene e male.

E tutte le centinaia di persone che tra taverne, mercatini, giochi e piccole scene rappresentative di vita medievale, cercheranno di coinvolgere completamente gli spettatori in un’atmosfera unica in Italia: non più solo semplici spettatori quindi, ma immersi interamente nell’atmosfera irreale e magica del borgo, catapultati in un’epoca lontana, ed attivi protagonisti delle Notti da Medioevo di Castignano, minuscolo borgo millenario del territorio piceno  che in questo lungo percorso trentennale ha saputo con passione, orgoglio e tenacia creare dal nulla, mantenere vivo e far crescere a livelli stupefacenti Templaria festival.


Templaria Festival - Castignano

TEMPLARIA: 30 anni e non sentirli!

Eppure si sentono nell'emozione delle voci che raccontano delle prime edizioni e soprattutto si vedono attraverso gli occhi di una realtà che sta attraversando e innamorando la terza generazione.

Al Teatro dell'Oca c'è Carlo l'attore che lì accanto ha suo nipote e poco distante, ad aiutare i visitatori ad orientarsi, c'è Vanessa una delle mini-guide, figlia di suo figlio che a Templaria ha militato tra le fila dei Monaci Templari (???). Tra gli sputafuoco spuntano 4 occhioni grandi grandi che ancora non contano due lustri e che già se ne vanno fieri col papà a segnare il ritmo incalzante dei nostri "uomini di fuoco". Poi c'è Tomasso che racconta a tutti come "se coce un bon arrosto" mentre sua figlia Giulia vola come un angelo dalla torre campanaria. Intere famiglie mosse da un'unica passione: mamme alle taverne, papà ad accogliere alle porte, figli a sparecchiare, coordinare, organizzare o fare spettacolo.

Intere generazioni a mantenere viva una tradizione che anche quest'anno sta già facendo numeri da record e che ci sta facendo assistere al fenomeno della trasmissione del "gene dell'arte" anche tra gli artisti che arrivano da tutta Italia.

I Sonagli di Tagatam, per la prima volta a Templaria fino al 19, sono un'intera famiglia di musicisti di straordinaria qualità espressiva che col loro ritmo travolgente stanno incantando tutti. Poi c'è Davis che suona nei Giullari di Spade ed è figlio di Davide Rossi che 2 teatri più in là, lancia coltelli intorno alla figura di sua moglie e avvolge serpenti intorno alle figlie. All'Orto della Madonna ci sono Claudia e Pablo i Sonambulos che quest'anno sono tornati ad incantare i bambini portando anche il loro che ancora non ha un anno. Al Teatro del Sole , in uno spettacolo di rara bellezza, vi aspettano i Tetraedro a raccontare come durante il Medioevo fosse l'arte pittorica a spiegare il mondo a chi non sapeva leggere e scrivere. A illustrare i 10 comandamenti attraverso 10 quadri viventi, tra i Tetraedro per la decima volta a Templaria con un inedito, si esibiscono l'irriducibile mamma e i suoi due splendidi figli.

Da stasera va in scena "Fiat Lux" della Compagnia dei Folli, ancora un inedito creato appositamente per questa edizione, così come quello del Teatro del Ramino, quello dei Circoplà e dei Mercenari d'Oriente e a rapire la luce che risorge dalletenebre c'è Chiara, la figlia del capostipite e regista Carlo Lanciotti.

Templaria è uno dei più pregnanti e coinvolgenti tuffi nel passato che si possano sperimentare nel panorama degli eventi estivi, ma anche uno sguardo limpido e motivato al futuro, quello sempre più raro in cui le nuove generazioni riescono a condividere le stesse passioni di chi li ha preceduti dando vita a questa grande kermesse.



News Evento

Leggi anche


Data ultimo aggiornamento pagina 2019-08-20 07:28:20
Inserito da Michela Gesualdi
Diniego di responsabilià: le notizie riportate in questa pagina sono state fornite da Enti Pubblici e Privati e, organizzazione eventi e sagre, fiere. Suggeriamo di verificare date, orari e programmi che potrebbero variare, contattando le organizzazioni o visitando il sito ufficiale dell'evento.
eventiesagre-maestri-del-gioiello