sfondo endy
Febbraio 2017
eventiesagre.it
Febbraio 2017
Numero Evento: 21116776
Eventi Cinema
Mic Museo Interattivo Del Cinema
Fondazione Cineteca Italiana
Dal: 03/02/2017
Al: 02/04/2017
Dove:
Logo Comune
Viale Fulvio Testi, 121
Milano
Lombardia - Italia
Per maggiori informazioni
Tel.: 02 87242114
Fonte
Museo Interattivo del Cinema
Scheda Evento
eventiesagre_eventi-regionali
Creazioni Artiste 300x250
Eventiesagre_Oggi_Nazionale
Carnevale -desk
I più cercati nei dintorni
Mic Museo Interattivo Del Cinema
Fondazione Cineteca Italiana
Da Venerdì 03 Febbraio a Domenica 02 Aprile 2017 - dalle ore 21:00
Mic Museo Interattivo Del Cinena - Viale Fulvio Testi, 121 - Milano (MI)
Mic Museo Interattivo Del Cinema - Milano

90 ANNI DI RISATE: Stan Laurel & Oliver Hardy
Film muti, rarità e classici.

Dal 3 al 26 febbraio 2017

Dal 3 al 26 febbraio 2017 presso il MIC - Museo Interattivo del Cinema, Fondazione Cineteca Italiana presenta 90 ANNI DI RISATE: Stan Laurel & Oliver Hardy. Film muti, rarità e classici, un omaggio alla coppia comica più famosa del cinema in otto programmi, dagli esordi nel cinema muto con Larry Semon (Ridolini), fino al raro Lucky Dog, il loro primo film insieme.

Si parte venerdì 3 febbraio alle ore 19 con gli ultimi film muti della coppiaLiberty (1928), Wrong again (1928) e Big Business (1928) – impreziositi dall’accompagnamento musicale dal vivo di Antonio Zambrini.

Venerdì 10 febbraio alle ore 15 da non perdere l’incontro con Benedetto Gemma che introdurrà I quattro moschettieri (1936) di Carlo Campogalliani, film che si pensava fosse andato perduto e che sarà presentato per la prima volta grazie alla sua Associazione Noi siamo le colonne.

Due gli appuntamenti speciali con accompagnamento musicale dal vivo di Francesca Badalini:

venerdì 17 febbraio alle ore 17 l’incontro Storia di due voci. Un’antologia a cura di Franco Longobardi e a seguire un programma composto da alcune rarità in cui vediamo i primi film realizzati da Stan Laurel e Oliver Hardy non ancora insieme ma alle prese col grande comico americano degli anni venti, Larry Semon (alias Ridolini), e domenica 26 febbraio alle ore 15 un programma che racconta come nacque la coppia comica, con il primo film che girarono insieme Lucky Dog (1921) e il primo film in cui indossano le loro leggendarie bombette, Do detective think? (1920).

E infine in calendario anche i loro primi film sonori come il rarissimo Nostra moglie (1931), il premio Oscar come miglior lungometraggio nel 1932 Scale… musicale, I monelli (1930), Fra Diavolo (1933) e Allegri imbroglioni (1943).

SCHEDE DEI FILM E CALENDARIO            

Venerdì 3 febbraio
19.00 I primi film muti della coppia Laurel&Hardy
Liberty
(Leo McCarey, Usa, 1928, 18’), Wrong again (Leo McCarey, Usa, 1928, 18’), Big business (James W. Horne, Usa, 1928,19’)
I capolavori muti di Laurel & Hardy con didascalie in italiano.
Accompagnamento musicale dal vivo di Antonio Zambrini

Venerdì 10 febbraio
h 15.00 I quattro moschettieri
Carlo Campogalliani, Italia, 1936, 70’.
Un film di avventure dove Stanlio & Ollio, in versione marionette della famosa Compagnia dei Fratelli Colla, si trovano in un mondo bizzarro e di fantasia. Un film considerato perduto e presentato per la prima volta grazie a Benedetto Gemma e all’Associazione “Noi siamo le colonne”.
Introduce Benedetto Gemma (Noi siamo le colonne).

Domenica 12 febbraio
h 15.00 Laurel&Hardy diventano Stanlio&Ollio: arriva il sonoro!
I monelli
(James Parrott, Usa,1930, 20’), Nostra moglie (James W. Horne, Usa, 1931, 20’, edizione italiana), Scale…musicali (James Parrott, Usa, 1932, 20’, edizione italiana).
I primi film sonori, in edizione italiana.

Venerdì 17 febbraio
h 17.00 Incontro Storia di due voci. Antologia a cura di Franco Longobardi

A seguire
Slapstick comedy: Laurel, Hardy & Larry Semon (Ridolini)
Ridolini e gli Apaches
(Larry Semon, USA, 1922), Ridolini inserviente d’albergo (Larry Semon, Norman Taurog, USA, 1923), Ridolini commediante (Larry Semon, Norman Taurog, USA, 1923), Ridolini al bagno penale (Larry Semon, Norman Taurog, USA, 1923), Ridolini Visconte per amore (Larry Semon, USA, 1923).
Alcune rarità in cui vediamo i primi film realizzati da Stan Laurel e Oliver Hardy non ancora insieme ma alle prese col grande comico americano degli anni venti, Larry Semon (alias Ridolini).

Accompagnamento musicale dal vivo di Francesca Badalini

Ingresso libero con Cinetessera 2017

Domenica 19 febbraio
h 17.00 Fra Diavolo
Charles Rogers, USA, 1933, 88’. Con Stan Laurel, Oliver Hardy.
Stanlio e Ollio sono costretti a trasformarsi in temibili banditi per tentare di recuperare i soldi che gli sono stati rubati. Sulla loro strada trovano però Fra' Diavolo, un agguerrito delinquente capo di una banda di briganti, che risparmierà loro la vita solo se li aiuterà a derubare Lord Rockbur.

Venerdì 24 febbraio
h 17.00 Allegri imbroglioni
Malcolm St. Clair, USA, 1943, 73’. Con Stan Laurel, Oliver Hardy.
Stanlio e Ollio si fanno paladini di una cantante di night-club minacciata da una banda di truffatori.

Domenica 26 febbraio
h 15.00 Cani, anatre e detective: nasce la coppia Laurel&Hardy
Lucky dog (Jess Robbins, Usa,1921, 18’), Duck soup (Fred L. Guiol, Usa, 1926, 17’), Do detective think? (Fred L. Guiol,1927, 20’).
In questo programma presentiamo il primo film girato insieme dal duo comico (Lucky Dog) e il primo film in cui Stanlio & Ollio indossano le loro tipiche bombette (Do detective think?).

Tutti i film sono in versione originale.

Accompagnamento musicale dal vivo di Francesca Badalini

INFO
info@cinetecamilano.it
www.cinetecamilano.it
T 02 87242114

MODALITÀ D’INGRESSO ALLE PROIEZIONI
Biglietto d’ingresso intero: € 5,50
Biglietto ridotto: € 4,00
Biglietto bambino + adulto: € 6,00


ATHOS

Dal 5 al 19 febbraio 2017

Dal 5 al 19 febbraio 2017 presso il MIC - Museo Interattivo del Cinema, dopo il grande successo riscosso al Cinema Spazio Oberdan, Fondazione Cineteca Italiana presenta ATHOS, un film di grande profondità e impatto emotivo che rilancia l’idea di un tempo di vita diverso seguendo lo scorrere dei giorni in un monastero sul monte Athos, posto su una penisola di fronte alla Grecia.

Dopo un’attesa di tre anni, ai registi è stato dato per la prima volta il permesso di filmare i luoghi più segreti del monastero, le processioni, le preghiere rituali. Il tema sotteso a questa narrazione unica è il percorso che ognuno di noi deve ricercare e compiere nella propria vita. «Per poter aiutare gli altri, dobbiamo prima curare le nostre anime»: sono le parole di uno dei tre monaci protagonisti che hanno accettato di condividere con la troupe del film ogni momento della loro giornata nel monastero.

SCHEDA DEL FILM E CALENDARIO

Domenica 5 febbraio
h 19.00 Athos
Peter Bardehle, Andreas Martin, Ger./Austria, 2016, 95’, v.o. sott. it.
I registi seguono da vicino le giornate di tre monaci che vivono nell’eremo del monte Athos, posto su una penisola di fronte alla Grecia.

Domenica 12 febbraio
h 19.00 Athos
Peter Bardehle, Andreas Martin, Ger./Austria, 2016, 95’, v.o. sott. it. Replica

Domenica 19 febbraio
h 19.00 Athos
Peter Bardehle, Andreas Martin, Ger./Austria, 2016, 95’, v.o. sott. it. Replica

INFO
info@cinetecamilano.it
www.cinetecamilano.it
T 02 87242114

MODALITÀ D’INGRESSO ALLE PROIEZIONI
Biglietto d’ingresso intero: € 5,50
Biglietto ridotto: € 4,00
Biglietto bambino + adulto: € 6,00


70 FILM DELLA STORIA DEL CINEMA IN 35MM

A SPAZIO OBERDAN

1947 – 2017: I MIGLIORI FILM D’ARCHIVIO PER OGNI DECENNIO AL MIC

Dal 31 gennaio 2017

A Milano, presso Spazio Oberdan e MIC – Museo Interattivo del Cinema, avranno luogo per tutto il 2017 rassegne filmiche per festeggiare Cineteca70, l’evento celebrativo per i primi 70 anni di Fondazione Cineteca Italiana (1947 – 2017), la prima Cineteca d’Italia, fondata da Luigi Comencini e Alberto Lattuada nel 1947.

Presso Spazio Oberdan continua per il mese di febbraio la programmazione di 70 film della storia del cinema, di epoche diverse, in più sezioni tematiche, tutti provenienti dall’archivio della Cineteca, tutti proiettati in copie in pellicola 35mm, secondo una consuetudine che è propria anche del prestigioso Department of Film del MoMA di New York: per ricordare, nell’era del digitale,  che una library di film come quella della Cineteca di Milano si è formata grazie alla paziente e sistematica raccolta, nel corso degli anni, di ‘pizze’ 35 e 16mm.

Quattordici i film di questo mese di febbraio: uno dei capolavori dell’espressionismo tedesco e di tutto il periodo muto come Il gabinetto del dottor Caligari (R. Wiene), con accompagnamento musicale dal vivo; i classici Il posto delle fragole (I. Bergman), Le notti bianche (L. Visconti), Un maledetto imbroglio (P. Germi), Velluto blu (D. Lynch), La commare secca (B. Bertolucci); e una serie di film meno celebri ma per diversi motivi molto interessanti e in qualche caso assai rari e firmati da grandi autori come Un re a New York (C. Chaplin), Le mani sulla città (F. Rosi), Il quartiere dei Lillà (R. Clair), Il cittadino si ribella (E. G. Castellari), Padri e figli (M. Monicelli), La morte cammina von i tacchi alti (L. Ercoli), L’amante dei cinque giorni (P. De Broca). Segnaliamo a parte La bisbetica domata (F. Zeffirelli), che sarà proiettato in lingua inglese.

Presso il MIC – Museo Interattivo del Cinema, dal 31 gennaio 2017 in programma 1947 – 2017: i migliori film d’archivio per ogni decennio: durante tutto l’anno ogni mese saranno proposti i migliori film d’archivio realizzati nel settimo anno di ogni decennio, un utile e speriamo avvincente ripasso della nostra storia recente e meno, dove il film si mostra nella sua duplice natura di opera d’arte e di documento storico, testimonianza del proprio tempo. Febbraio è il mese dei film girati nel 1957 e, in occasione dei 60 anni del programma televisivo Carosello, saranno tutti anticipati dalle pubblicità dei prodotti Alemagna dal titolo Fierezza e nobiltà, con protagonisti gli attori teatrali Lia Zoppelli, Enrico Viarisio e Franco Scandurra.

Da segnalare, fra i 17 film del 1957La regina delle nevi, film d’animazione inserito anche nel Cineclub Family in quanto adatto a tutta la famiglia: come il recente e molto apprezzato Frozen - Il regno di ghiaccioLa regina delle nevi è tratto dall’omonima fiaba di Hans Christian Andersen, è stato realizzato da Lev Atamanov con un profondo buon gusto e molta poesia e racconta la magica amicizia fra due bambini che lottano contro un malefico incantesimo della crudele tiranna Regina delle nevi.

Gli altri film in programma nel mese di febbraio: Orizzonti di gloria (S. Kubrick), Arianna  e Testimone d’accusa (B. Wilder), La parola ai giurati (S. Lumet), Addio alle armi (C. Vidor), Vacanze a Ischia (M. Camerini), Il grido (M. Antonioni), Il settimo sigillo (I. Bergman), Michelino prima B (E. Olmi), Giocare (G. Questi), Crepuscolo di Tokyo (Y. Ozu), Le notti di Cabiria (F. Fellini), Totò, Vittorio e la dottoressa (C. Mastrocinque), Il trono di sangue e Bassifondi (A. Kurosawa)Il cielo brucia (G. Masini).

CALENDARIO

Martedì 31 gennaio – MIC
h 17 Orizzonti di gloria
Stanley Kubrick, USA, 1957, 86’. Con Kirk Douglas, Ralph Meeker.

Mercoledì 1 febbraio – MIC
h 17.00 Arianna
Billy Wilder, USA, 1957, 130’. Con Audrey Hepburn, Gary Cooper.

Mercoledì 1 febbraio – Spazio Oberdan
h 17 Il posto delle fragole
R. e sc.: I. Bergman. Int.: Victor Sjöström, Bibi Andersson, Ingrid Thulin, Gunnar Björstrand, Max von Sydow.
Svezia, 1957, b/n, 95’.
H 19 Le mani sulla città
R.: F. Rosi. Sc.: F. Rosi, Raffaele La Capria, Enzo Provenzale, Enzo forcella Int.: Rod Steiger, Salvo Randone, Marcello Cannavale, Angelo D’Alessandro. Italia, 1963, b/n, 105’.

Giovedì 2 febbraio – MIC
h 15.00 La parola ai giurati
Sidney Lumet, USA, 1957, 95’. Con Henry Fonda, E. G. Marshall.
h 17.00 Addio alle armi
Charles Vidor, USA, 1957, 152’. Con Rock Hudson, Vittorio De Sica.

Venerdì 3 febbraio – Spazio Oberdan
H 17 Il quartiere dei lillà
R.: René Clair. Sc.: R. Clair, Jean Aurel. Int.: Pierre Brasseur, Georges Brassens, Henri Vidal, Dany Carrel, Gabrielle Fontan. Francia/Italia, 1957, 96’.

Venerdì 3 febbraio – MIC
h 15.00 Vacanze a Ischia
Mario Camerini, Italia/Francia/Spagna, 1957, 105’. Con Vittorio De Sica, Isabelle Corey.
h 17.00 Testimone d’accusa
Billy Wilder, USA, 1957, 114’. Con Tyrone Power, Marlene Dietrich.

Sabato 4 febbraio – Spazio Oberdan
h 21.15 Il posto delle fragole
R. e sc.: I. Bergman. Int.: Victor Sjöström, Bibi Andersson, Ingrid Thulin, Gunnar Björstrand, Max von Sydow.
Svezia, 1957, b/n, 95’.

Sabato 4 febbraio – MIC
h 17.00 Il grido
Michelangelo Antonioni, Italia, 1957, 116’. Con Steve Cochran, Alida Valli.

Domenica 5 febbraio – MIC
h 15.00  La regina delle nevi
Lev Atamanofv, URSS, 1957, animaz., 94’, v.o. con lettura dei sottotitoli dal vivo.

Lunedì 6 febbraio – Spazio Oberdan
H 17 Padri e figli
R.: Mario Monicelli. Sc.: M. Monicelli, Age & Scarpelli, Leo Benvenuti. Int.: Vittorio De Sica, Marcello Mastroianni, Lorella De Luca, Antonella Lualdi, Riccardo Garrone. Italia/Francia, 1957, 92’.

Martedì 7 febbraio – MIC
h 17.00 Il settimo sigillo
Ingmar Bergman, Svezia, 1957, 95’. Con Gunnar Bjornstrand, Bengt Ekerot.

Mercoledì 8 febbraio – Spazio Oberdan
H 16.30 Un re a New York
R.: Charles Chaplin. Sc.: Charles Chaplin. Int.: Charles Chaplin, Dawn Addams, Oliver Johnston. Gran Bretagna, 1957, b/n, 109’.

Giovedì 9 febbraio – MIC
h 15.00 Michelino Prima B
Ermanno Olmi, Italia, 1957, 45’. Con Sandro Beretta, Stefano Paroletti.

A seguire
Giocare
Giulio Questi, Italia, 1957, 8’.
Le attività ludiche dell’infanzia.

Venerdì 10 febbraio – MIC
h 15.00 Crepuscolo di Tokyo
Yasujiro Ozu, Giappone, 1957, 140’. Con Setsuko Hara, Ineko Arima.

Venerdì 10 febbraio – Spazio Oberdan
h 21.15 Il gabinetto del dottor Caligari – Copia restaurata 
R.: Robert Wiene. Sc.: Carl Mayer, Hans Janowitz. Int.: Conrad Weidt, Werner Krauss, Lil Dagover, Friedrich Feher. Ger., 1920, 78’, muto, didascalie italiane.
Accompagnamento dal vivo al pianoforte di Antonio Zambrini.

Sabato 11 febbraio – MIC
h 15.00 Totò, Vittorio e la dottoressa
Camillo Mastrocinque, Italia, 1957, 90’. Con Totò, Vittorio De Sica.
h 17.00 Il trono di sangue
Akira Kurosawa, tratto dalla tragedia Macbeth di William Shakespeare, Giappone, 1957, 110’. Con Toshiro Mifune, Isuzo Yamada.

Sabato 11 febbraio – Spazio Oberdan
h 18.45 Le notti bianche
R.: Luchino Visconti. Sc.: L. Visconti, Suso Cecchi d’Amico, dal racconto omonimo di F. Dostoevskij. Int.: Maria Schell, Marcello Mastroianni, Jean Marais, Clara Calamai. Italia/Francia, 1957, b/n, 102’.

Domenica 12 febbraio – MIC
h 17.00 Le notti di Cabiria
Federico Fellini, Italia/Francia, 1957, 110’. Con Giulietta Masina, Amedeo Nazzari.

Domenica 12 febbraio – Spazio Oberdan
h 16.45 L’amante di 5 giorni
R.: Philippe De Broca. Sc.: daniel Boulanger, P. De Broca. Int.: Jean Seberg, Micheline Presle, Jean-Pierre Cassel, François Périer, Pierre Repp. Italia/Francia, 1961, 85’.
h 18.30 Velluto blu
R. e sc.: D. Lynch. Int.: Kyle MacLachlan, Isabella Rossellini, Dennis Hopper, Laura Dern. USA, 1986, col., 120’, v.o. sott. ital.

Lunedì 13 febbraio – Spazio Oberdan
H 19 - La commare secca
R.: Bernardo Bertolucci. Sc.: B. Bertolucci, Sergio Citti. Int.: Francesco Ruiu, Giancarlo De Rosa, Vincenzo Ciccora, Alvaro D’Ercole. Italia, 1962, b/n, 100’.

Martedì 14 febbraio – MIC
h 15.00 Testimone d’accusa
Billy Wilder, USA, 1957, 114’. Con Tyrone Power, Marlene Dietrich. Replica

Martedì 14 febbraio – Spazio Oberdan
h 17.00 L’amante di 5 giorni
R.: Philippe De Broca. Sc.: daniel Boulanger, P. De Broca. Int.: Jean Seberg, Micheline Presle, Jean-Pierre Cassel, François Périer, Pierre Repp. Italia/Francia, 1961, 85’.

Mercoledì 15 febbraio – MIC
h 17.00 Bassifondi 
Akira Kurosawa, Giappone, 1957, 135’. Con Kyôko Kagawa, Toshiro Mifune.

Venerdì 15 febbraio – Spazio Oberdan
H 18.45 La bisbetica domata
R.: Franco Zeffirelli. Sc.: Suso Cecchi d’Amico, Paul Dehn, F. Zeffirelli, dall’omonima commedia di W. Shakespeare. Int.: Richard Burton, Elizabeth Taylor, Cyril Cusack, Michael Hordern, Alfred Lynch, Milena Vukotic. Italia/UK, 1967, 120’, versione originale inglese.

Giovedì 16 febbraio – MIC
h 15.00 Orizzonti di gloria
Stanley Kubrick, USA, 1957, 86’. Con Kirk Douglas, Ralph Meeker. Replica
h 17.00 Arianna
Billy Wilder, USA, 1957, 130’. Con Audrey Hepburn, Gary Cooper. Replica

Venerdì 17 febbraio – MIC
h 15.00 Il cielo brucia
Giuseppe Masini, Italia, 1957, 91’. Con Amedeo Nazzari, Antonella Lualdi.

Venerdì 17 febbraio – Spazio Oberdan
h 19.00 La morte cammina con i tacchi alti
R.: Luciano Ercoli. Sc.: May Velasco, Ernesto Castaldi. Int.: Simon Andreu, José Manuel Martin, Nieves Navarro, Carlo Gentili, Frank Wolff. Italia, 1971, 105’.

Sabato 18 febbraio – MIC
h 15.00 Crepuscolo di Tokio
Yasujiro Ozu, Giappone, 1957, 140’. Con Setsuko Hara, Ineko Arima. Replica

Domenica 19 febbraio – Spazio Oberdan
Un maledetto imbroglio
R.: P. Germi. Sc.: Alfredo Giannetti, Ennio De Concini, P. Germi, dal romanzo Quer pasticciaccio brutto de via Merulana di Carlo Emilio Gadda. Int.: P. Germi, Claudio Gora, Eleonora Rossi Drago, Claudia Cardinale, Nino Castelnuovo, Franco Fabrizi, Saro Urzì. Italia, 1959, b/n, 110’.

Martedì 21 febbraio – Spazio Oberdan
H 19  Il cittadino si ribella
R.: Enzo G. Castellari. Sc.: Massimo De Rita, Dino Maiuri. Int.: Franco Nero, Renzo Palmer, Barbara Bach, Giancarlo Prete. Italia, 1974, 105’.

Giovedì 23 febbraio – MIC
h 17.00 Bassifondi 
Akira Kurosawa, Giappone, 1957, 135’. Con Kyôko Kagawa, Toshiro Mifune. Replica

Venerdì 24 febbraio – MIC
h 15.00 Il grido
Michelangelo Antonioni, Italia, 1957, 116’. Con Steve Cochran, Alida Valli. Replica
h 19.00 Il settimo sigillo
Ingmar Bergman, Svezia, 1957, 95’. Con Gunnar Bjornstrand, Bengt Ekerot. Replica

Sabato 25 febbraio – MIC
h 15.00 Le notti di Cabiria
Federico Fellini, Italia/Francia, 1957, 110’. Con Giulietta Masina, Amedeo Nazzari. Replica
h 17.00 Il trono di sangue
Akira Kurosawa, tratto dalla tragedia Macbeth di William Shakespeare, Giappone, 1957, 110’. Con Toshiro Mifune, Isuzo Yamada. Replica

MODALITÀ D’INGRESSO SPAZIO OBERDAN (Viale Vittorio Veneto angolo Via Tadino Milano)
Biglietto d’ingresso intero: € 7,50
Biglietto d’ingresso ridotto con Cinetessera: € 5,50
Cinetessera annuale: € 10,00, valida anche per le proiezioni all’ Area Metropolis 2.0 – Paderno Dugnano.
I biglietti possono essere acquistati in prevendita alla cassa di Spazio Oberdan da una settimana prima dell’evento nei giorni e negli orari di apertura della biglietteria.

MODALITÀ D’INGRESSO MIC – MUSEO INTERATTIVO DEL CINEMA (Viale Fulvio Testi 121 Milano)
Biglietto d’ingresso intero: € 5,50
Biglietto d’ingresso ridotto con Cinetessera: € 4,00
Biglietto adulto + bambino: € 6,00
Cinetessera annuale: € 10,00, valida anche per le proiezioni all’ Area Metropolis 2.0 – Paderno Dugnano.


CINECLUB FAMILY
Febbraio 2017

Anche nel mese di febbraio presso il MIC - Museo Interattivo del Cinema continua il CINECLUB FAMILY, rassegna di film, programmati la domenica alle ore 15, dedicati a tutta la famiglia.

Si parte domenica 5 febbraio alle ore 15 con La regina delle nevi, che come il recente e molto apprezzato Frozen - Il regno di ghiaccio è tratto dall’omonima fiaba di Hans Christian Andersen. Realizzato nel 1957 da Lev Atamanov con un profondo buon gusto e molta poesia, racconta la magica amicizia fra due bambini che lottano contro un malefico incantesimo della crudele tiranna Regina delle nevi.

Il film sarà proiettato in versione originale con lettura dei sottotitoli dal vivo.

In calendario domenica 19 febbraio alle ore 15 il recentissimo Cicogne in missione (2016) di Nicholas Stoller, originale favola sulla leggenda delle cicogne con protagonista una cicogna “in ascesa” e una bambina mai consegnata ora diventata adulta.

Segnaliamo che domenica 12 e domenica 26 febbraio alle ore 15 nonostante non sia in programma il Cineclub Family lo spettacolo delle 15 è comunque adatto a tutta la famiglia: all’interno della rassegna Stanlio & Ollio (presso il MIC dal 3 al 26 febbraio) vi proponiamo infatti due programmi che faranno divertire grandi e piccini, con i loro primi film sonori, in edizione italiana, il rarissimo Nostra moglie e Scale…musicali (premio Oscar nel 1932), e domenica 26 febbraio alle ore 15 un programma che racconta come nacque la coppia comica, con il primo film che girarono insieme – Lucky Dog (1921) e il primo film in cui indossano le loro leggendarie bombette, Do detective think? (1920), impreziositi dall’accompagnamento musicale dal vivo di Antonio Zambrini.

SCHEDE FILM E CALENDARIO

Domenica 5 febbraio
h 15.00  La regina delle nevi
Lev Atamanofv, URSS, 1957, animaz., 94’, v.o. con lettura dei sottotitoli dal vivo.
Tratto dall’omonima fiaba di Hans Christian Andersen. La magica amicizia fra due bambini che lottano contro un malefico incantesimo della crudele tiranna Regina delle nevi.

Domenica 12 febbraio
h 15.00 Laurel&Hardy diventano Stanlio&Ollio: arriva il sonoro!
I monelli
(James Parrott, Usa,1930, 20’), Nostra moglie (James W. Horne, Usa, 1931, 20’, edizione italiana), Scale…musicali (James Parrott, Usa, 1932, 20’, edizione italiana).
I primi film sonori, in edizione italiana.

Domenica 19 febbraio
h 15.00 Cicogne in missione
Nicholas Stoller, Doug Sweetland, USA, 2016, 87’, animaz.
Una storia originale ispirata dalla leggenda sulle cicogne, che porterebbero a destinazione i neonati trasportandoli in volo dentro minuscoli fagottini.

Domenica 26 febbraio
h 15.00 Cani, anatre e detective: nasce la coppia Laurel&Hardy
Lucky dog (Jess Robbins, Usa,1921, 18’), Duck soup (Fred L. Guiol, Usa, 1926, 17’), Do detective think? (Fred L. Guiol,1927, 20’).
In questo programma presentiamo il primo film girato insieme dal duo comico (Lucky Dog) e il primo film in cui Stanlio & Ollio indossano le loro tipiche bombette (Do detective think?).

Tutti i film sono in versione originale.

Accompagnamento musicale dal vivo di Antonio Zambrini.

Presenta Franco Longobardi

INFO
info@cinetecamilano.it
www.cinetecamilano.it
T 02 87242114

MODALITÀ D’INGRESSO ALLE PROIEZIONI
Bambino + adulto: € 6,00
Solo bambino: € 4


HUMAN
Domenica 26 febbraio h 17

Domenica 26 febbraio alle ore 17 presso il MIC - Museo Interattivo del Cinema, Fondazione Cineteca Italiana presenta HUMAN, documentario di Yann Arthus-Bertrand in cui si intrecciano una moltitudine di storie diverse alla ricerca della risposta alla domanda “cosa ci rende umani?”
Nell’arco degli ultimi tre anni, il regista Yann Arthus-Bertrand ha viaggiato in più di 60 Paesi e ha intervistato più di duemila persone in decine di lingue diverse, per cercare di rispondere a una domanda tanto semplice quanto profonda.

Questo documentario raccoglie storie e immagini accomunate dal fatto che mostrano ciò che è presente in ogni uomo, il suo lato più oscuro e quello più nobile. Il film, con storie sia crudeli e violente sia piacevoli e delicate, spinge a far riflettere sulla varietà e sulla diversità del genere umano. Non esiste una persona identica a un’altra: siamo tutti diversi l’uno dall’altro, per le nostre vite, i nostri sentimenti, il nostro aspetto fisico. Ma tutti noi siamo accomunati proprio dal fatto di essere umani, di sentire come sentono gli umani e pensare come pensano gli umani: Human è ciò che noi tutti siamo, dalla nascita fino alla morte. La terra, la nostra terra è sublimata attraverso immagini aeree inedite – accompagnate da musica per esempio operistica – che testimoniano la bellezza del mondo e offrono momenti di respiro e di introspezione. Human è un’opera di impegno che ci consente di abbracciare la condizione umana e di riflettere sul senso della nostra esistenza. Il film è interamente finanziato dalla Fondation Bettencourt Schueller.

SCHEDA DEL FILM E CALENDARIO

Domenica 26 febbraio

h 17.00 Human

Yann Arthus-Bertrand, Francia, 2015, 191’.

Presentato alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia (2015) nella sezione Fuori Concorso. Human è un’opera di impegno che ci consente di abbracciare la condizione umana e di riflettere sul senso della nostra esistenza.

INFO
info@cinetecamilano.it / www.cinetecamilano.it  / T 02 87242114

MODALITÀ D’INGRESSO ALLE PROIEZIONI
Ingresso intero: € 5,50
Ingresso ridotto con Cinetessera o tesserino studenti universitari: € 4,00
Ingresso bambino + adulto: € 6,00


Mic Museo Interattivo Del Cinema - Milano

THE HATEFUL EIGHT – IL CINEMA DI QUENTIN TARANTINO
Dal 7 marzo il seminario organizzato da LongTake

Tre incontri e una proiezione per avvicinarsi alla densa filmografia del regista statunitense, approfondirne la poetica e fornire le chiavi di lettura adatte a interpretare il suo cammino cinematografico profondo e personale.
Un percorso intrigante che si snoda tra i grandi titoli che costellano la carriera di Tarantino, capace di destreggiarsi abilmente tra i generi: da Pulp Fiction a Bastardi senza gloria, passando per Le iene e Kill Bill vol. 1 e 2, fino a giungere al più recente The Hateful Eight.

Insieme analizzeremo la filmografia del regista individuandone i temi principali e le scelte stilistiche più ricorrenti, provando a decifrare l’alone pop (e pulp) che lo circonda e che contribuisce a rendere lui e il suo cinema ancor più affascinanti.

A chiusura del nostro percorso, gli iscritti potranno rivivere gratuitamente sul grande schermo del MIC il cult assoluto Pulp Fiction, uno dei suoi lavori più importanti e indimenticabili. Il film sarà proiettato in pellicola grazie a una copia gentilmente concessa dalla Fondazione Cineteca Italiana.

Curato dal critico de IlSole24Ore e direttore responsabile di LongTake Andrea Chimento, il seminario, organizzato insieme ai redattori di LongTake Sara Barbieri e Simone Soranna, è pensato per i fan di Quentin Tarantino e, più in generale, per gli amanti del grande cinema. Al termine del terzo incontro ogni partecipante potrà analizzare un elemento emblematico dell’arte di Tarantino (una sequenza, un brano musicale, una scelta, un dialogo, un fotogramma), elaborando un’analisi scritta che verrà pubblicata sul blog di LongTake.

DOVE
MIC – Museo Interattivo del Cinema
DURATA DEL CORSO
3 lezioni
7, 14 e 21 marzo 2017
ore 19.00 – 20.30

+ 1 proiezione
28 marzo 2017 - ore 19.00

COSTO DEL CORSO
35 € (per i primi 10 iscritti offerta speciale a 25 €)
(include l’iscrizione al corso e l’ingresso in sala per la proiezione)

SCADENZA ISCRIZIONI
lunedì 6 marzo

INFORMAZIONI
redazione@longtake.it

Andrea Chimento: Giornalista professionista, dal novembre 2009 scrive sulle pagine on-line de IlSole24Ore, per cui recensisce ogni settimana i film in uscita e segue i principali festival nazionali e internazionali. Direttore responsabile di LongTake, collabora con diverse testate di settore, tra cui Cineforum e La Rivista del Cinematografo. Per l’attività critica ha ottenuto diversi riconoscimenti, tra cui i premi Adelio Ferrero e Scuola Holden nel 2009.

Il Museo Interattivo del Cinema (MIC), è un progetto di Fondazione Cineteca Italiana e Regione Lombardia. Visitare il MIC significa essere protagonisti di un’esperienza culturale unica.
Il museo infatti mette al centro della propria offerta il visitatore sollecitandolo a utilizzare le macchine interattive disseminate lungo il percorso per costruire un personale itinerario di visita, seguendo le proprie passioni e i propri interessi. Il MIC è un museo fuori dagli schemi, dove anche gli oggetti e i cimeli esposti trovano una corrispondenza nei contenuti interattivi delle macchine che ne approfondiscono la storia e l’utilizzo.

LongTake è un dizionario di cinema online composto da oltre 22.000 schede, realizzate da un team di redattori specializzati. Oltre ai titoli del passato e a quelli presenti in sala, si potranno scoprire in anteprima le novità di prossima uscita, dando spazio anche agli inediti e ai film presentati nei festival più importanti. Grazie alla funzionalità social gli utenti di LongTake possono votare i film, decidere chi seguire e commentare con i propri amici i titoli più caldi del momento. Un innovativo algoritmo fornisce inoltre consigli di visione agli utenti registrati in base ai gusti personali e all'umore del momento. Infine, grazie al servizio LongTake Plus gli utenti che decideranno di abbonarsi potranno usufruire di sconti nelle sale su tutto il territorio, accedere a portali web italiani di streaming di film e serie tv e partecipare a importanti Festival e rassegne cinematografiche. Dizionario, funzionalità social e fruizione diretta: LongTake è il nuovo modo di vivere un'esperienza cinematografica a 360°.


LA LEGGEREZZA DI ÉRIC ROHMER

Dal 28 febbraio al 17 marzo

Dal 28 febbraio al 17 marzo presso il MIC - Museo Interattivo del Cinema Fondazione Cineteca Italiana presenta LA LEGGEREZZA DI ÉRIC ROHMER, rassegna dedicata a uno dei maggiori esponenti della Nouvelle Vague, un Autore per eccellenza che durante tutta la sua carriera ha realizzato un cinema personale, morale, enigmatico.

Il programma si articola attraverso i tre cicli filmici che scandiscono la sua produzione.

Nel primo ciclo, Sei racconti morali, Rohmer indaga gli stati d’animo dell’essere umano quando si trova di fronte a delle scelte importanti e difficili. Ne fanno parte: La fornaia di Monceau (1962) dove è il caso a muovere le fila del protagonista-narratore, uno studente di legge; La carriera di Suzanne (1963), dove seduzione e menzogne si intrecciano; La collezionista (1966), opera girata con pochissimi mezzi, racconto morale di un mercante d’arte che si troverà di fronte a una “collezionista” molto particolare; quello che è considerato il suo capolavoro per eccellenza, La mia notte con Maud (1969), nominato anche agli Oscar come Miglior sceneggiatura; Il ginocchio di Claire (1970), una delle sue commedie più eleganti; L'Amore il pomeriggio (1972), ironico e spietato affresco del mondo piccolo borghese.

Il secondo, Commedie e proverbi, si colloca negli anni ’80 e comprende sei film che illustrano famosi detti popolari: La moglie dell'aviatore (1981), riflessione sul caso, sulla comunicazione, sugli equivoci; Il bel matrimonio (1982), con le grandiose interpretazioni di Béatrice Romand e Arielle Dombasle; l’Orso d’argento al Festival di Berlino Pauline alla spiaggia (1982), avventura di intrighi e seduzioni; Le notti della luna piena (1984); il Leone d’oro a Venezia nel 1986 Il raggio verde e L'amico della mia amica (1987), storia di una profonda amicizia che non muterà neanche dopo uno scambio di coppia…

Gli anni ’90 sono invece dedicati ai Racconti delle quattro stagioni, di cui fanno parte quattro film che raccontano ciascuno una storia d’amore e d’amicizia ambientata in una diversa stagione dell’anno: Racconto di primavera (1990), opera molto teatrale che indaga l’incertezza dei sentimenti, dove i dialoghi assumono un’importanza centrale; Racconto d'inverno (1991), che racconta come il caso si prenda gioco di noi, tema molto caro a Rohmer, attraverso la storia di Felicie; Un ragazzo...tre ragazze (1996) – che nella versione originale sarebbe il “racconto d’estate” - che segue due settimane estive di un giovane neolaureato in vacanza in Bretagna, che attende l’arrivo della sua fidanzata ma nel frattempo il “caso” (nelle sembianze di due meravigliose ragazze) lo mette alla prova, e infine Racconto d'autunno (1998), dove Rohmer affronta “l’età della maturità” con la storia di Magali che per gioco rischia di trovare il vero amore.

SCHEDE DEI FILM E CALENDARIO

Martedì 28 febbraio
h 15.00 Racconto di primavera
Éric Rohmer, Francia, 1989, 112’. Con Anne Teyssèdre, Hugues Quester.
Quando un’amica viene a passare qualche giorno a casa sua, Natasha tenta di far nascere una relazione fra lei e suo padre, del quale non sopporta l’amante.
h 17.00 La moglie dell’aviatore
Éric Rohmer, Francia, 1981, 104’ con F. Luchini e Marie Rivière.
Innamorato di Anne, François è geloso del suo passato e, in particolare, della relazione che lei aveva avuto con un aviatore.

Mercoledì 1 marzo
h 17.00 La fornaia di Monceau
Éric Rohmer, Francia, 1963, b/n, 26’. Con Barbet Schroeder, Fred Junk.
Uno studente entra ogni giorno in una panetteria di Monceau, non perché attirato dalla particolare qualità del pane, ma per tentare di abbordare una ragazza che gli interessa. 
A seguire
La carriera di Suzanne
Éric Rohmer, Francia, 1963, b/n, 52’. Con Catherine Sée, Philippe Beuzen.
Bertrand, timidissimo, e Guillaume, così sicuro di sé. Due giovani studenti, le cui vicissitudini si intrecciano alla presenza più o meno incombente di due figure femminili.

Venerdì 3 marzo
h 19.00 La mia notte con Maud
Éric Rohmer, Francia, 1969, b/n, 110’. Con J.-L. Trintignant, F. Fabian.
Come un amore abbandonato forse troppo in fretta può sconvolgere dopo anni tutte le certezze di un uomo.

Sabato 4 marzo
h 17.00 Racconto d’inverno
Éric Rohmer, Francia, 1991, 110’. Con Charlotte Véry, Fredric Van Den Driessche.
Per uno stupido disguido Félicie perde il suo Charles di cui è incinta… Lo ritrova per caso cinque anni dopo su un autobus a Parigi.

Domenica 5 marzo
h 19.00 Il bel matrimonio
Éric Rohmer, Francia, 1982, 97’. Con Béatrice Romand, André Dussolier.
A Le Mans una ragazza, decisa a trovar marito, cinge d'assedio un avvocato bello, intelligente, ricco che, però, gentilmente la rifiuta.

Giovedì 9 marzo
h 17.00 La collezionista
Éric Rohmer, Francia, 1966, 90’. Con Patrick Bauchau, Haydee Politoff.
La giovane e bella Haydée turba la tranquillità delle vacanze di Adrien e Daniel, che condividono con lei una splendida casa sul Mediterraneo. 

Venerdì 10 marzo
h 15.00 Pauline alla spiaggia
Éric Rohmer, Francia, 1982, 94’. Con A. Langlet, A. Dombasle.
L’adolescente Pauline, sua zia e un gruppo di amici danno vita a un girotondo amoroso fatto di incontri, chiacchiere e tentativi di seduzione.
h 17.00 Le notti della luna piena
Éric Rohmer, Francia, 1984, 102’. Con Fabrice Luchini, Pascale Ogier.
Louise, giovane arredatrice d’interni, progetta di dividersi fra due case: un compromesso che riesce a far accettare anche al fidanzato Rémi, ma che non eviterà lo sfaldamento del loro rapporto. 

Sabato 11 marzo
h 17.00 Un ragazzo, tre ragazze
Éric Rohmer, Francia, 1996, 107’. Con M. Poupaud, A. Langlet.
Un giovane trascorre le vacanze estive sulle spiagge della Bretagna. In attesa che la fidanzata lo raggiunga, conosce altre due ragazze e scopre i dubbi e le insidie dell’amore.

Domenica 12 marzo
h 19.00 Il raggio verde
Éric Rohmer, Francia, 1986, 98’. Con Marie Rivière, V. Gauthier.
Delphine non sa decidere dove passerà le sue vacanze, un ragazzo la convince a passare qualche giorno in un villaggio di pescatori: qui assisteranno al fenomeno rivelatore del "raggio verde". 

Martedì 14 marzo
h 15.00 Racconto d’autunno
Éric Rohmer, Francia, 1998, 110’. Con M. Rivière, B. Romand.
Magali, viticoltrice di 45 anni, vive sola in campagna. Crede ancora all’amore ma non è più giovanissima. Sarà la sua migliore amica a farle incontrare quello che potrebbe diventare il nuovo uomo della sua vita.
h 17.00 L’amico della mia amica  
Éric Rohmer, Francia, 1987, 102’. Con E. Chaulet, S. Renoir.
Gli incroci amorosi di Blanche e Lèa, che finiranno per scambiarsi i fidanzati ma continueranno a essere amiche.

Giovedì 16 marzo
h 17.00 Il ginocchio di Claire
Éric Rohmer, Francia, 1970, 105’. Con Jean-Claude Brialy, Fabrice Luchini,
D'estate sulle rive del lago di Annecy Jerôme, un giovane diplomatico, fa innamorare la liceale Laura, ma è attratto anche da Claire, interessata però al coetaneo Gilles.

Venerdì 17 marzo
h 15.00 L’amore il pomeriggio
Éric Rohmer, Francia, 1972, 105’. Con Renaud Verley, Zou Zou,
Felicemente sposato e in attesa del secondo figlio, Frédéric incontra Chloe, una vecchia compagna di scuola,  che rappresenterà per lui il fascino della trasgressione. 

INFO
info@cinetecamilano.it
www.cinetecamilano.it
T 02 87242114

MODALITÀ D’INGRESSO ALLE PROIEZIONI
Biglietto d’ingresso intero: € 5,50
Biglietto ridotto: € 4,00
Biglietto bambino + adulto: € 6,00

 


CAREVALE AL MIC & CINECLUB FAMILY

Dal 2 marzo al 2 aprile

Anche nel mese di marzo presso il MIC - Museo Interattivo del Cinema continua il CINECLUB FAMILY, rassegna di film, programmati la domenica alle ore 15, dedicati a tutta la famiglia. Inoltre, in occasione delle festività di Carnevale, tanti film che faranno appassionare grandi e piccini anche durante la settimana.

In programma alcuni dei recentissimi titoli di animazione di successo: primo fra tutti, Sing (2016) di Garth Jennings, formidabile ed esplosivo talent show con protagonisti gli animali più disparati, un racconto di amicizia, coraggio e grande talento musicali. In programma poi l’ultima trasposizione di uno dei capolavori per ragazzi di Roald Dahl, Il GGG (2016) diretto dal mago della narrazione Steven Spielberg, storia di un grande gigante gentile (vegetariano, tra l’altro) che rapisce la piccola Sophie per un viaggio attraverso il mistero dei sogni; Rock Dog (2016) di Ash Brannon, che narra l’avventurosa ed emozionante vicenda di un mastino tibetano che decide di andare in città per tentare di diventare un musicista rock; Palle di neve (2015) di Jean François Pouliot, film d’animazione tra speranza e amicizia, una coinvolgente commedia che esplora le dinamiche – non sempre facili – dei legami che si creano durante il periodo dell’infanzia e il ruolo che hanno la competizione e la solidarietà all’interno della vita dei bambini; Kubo e la spada magica (2016) Travis Knight e dagli autori del bellissimo ParaNorman, dove il protagonista, un giovane cantastorie, insieme ai suoi amici – uno scarafaggio e una scimmia – partirà per un’avventura epica.

In programma poi un grande revival della Disney che rientra anche nella rassegna targata Cineteca70 1967 - 12 film d’archivio: Il libro della giungla (1967) di Wolfgang Reitherman con i suoi indimenticabili personaggi, il simpaticissimo Baloo, la tigre nera Bagheera e il temibilissimo Shere Kahan.

SCHEDE FILM E CALENDARIO

Giovedì 2 marzo
h 15.00 Kubo e la spada magica
Travis Knight, USA, 2016, 101’, animaz.
Kubo, è un giovane che racconta storie fantastiche alla gente del suo paese. Un giorno, per errore, evoca uno spirito del suo passato in cerca di vendetta che lo costringerà a fuggire.
h 17.00 Rock Dog
Ash Brannon, USA/Cina, 2016, 89’, animaz.
Bodi, giovane cane, futuro guardiano di un gruppo di pecore, si innamora della musica. Decide di andare in città per rincorrere il suo sogno, ma dovrà tornare per salvare il gregge.

Venerdì 3 marzo
h 15.00 GGG – Il grande gigante gentile
Steven Spielbergh, tratto dal libro omonimo di Roald Dahl, USA, 2016, 115’.
Una ragazzina di nome Sophie incontra il grande gigante gentile. Nonostante il suo aspetto intimidatorio, il gigante si dimostra essere di buon cuore ed emarginato dai suoi simili perché si rifiuta di mangiare bambini e bambine.
h 17.00 Sing
Garth Jennings, USA, 2016, 110’, animaz.
Il koala Buster, proprietario di un teatro caduto in disgrazia, organizza un talet show canoro per salvare il suo teatro.

Sabato 4 marzo
h 15.00 Palle di neve – Snowtime
Jean-François Pouliot, François Brisson, Canada, 2015, 80’, animaz.
Durante le vacanze invernali, un gruppo di bambini organizza una grande sfida a palle di neve.

Domenica 5 marzo
h 15.00 Sing
Garth Jennings, USA, 2016, 110’, animaz. Replica
h 17.00 Kubo e la spada magica
Travis Knight, USA, 2016, 101’, animaz. Replica

Domenica 12 marzo
h 15.00 Palle di neve – Snowtime
Jean-François Pouliot, François Brisson, Canada, 2015, 80’, animaz.  Replica

Domenica 19 marzo
h 15.00 Il libro della giungla
Wolfgang Reitherman, USA, 1967, animaz., 90’.
Mowgli è un bimbo adottato da un branco di lupi. Grazie ad essi il piccolo impara la legge della giungla e la capacità di confrontarsi serenamente con gli altri animali

Domenica 26 marzo
h 15.00 GGG – Il grande gigante gentile
Steven Spielbergh, tratto dal libro omonimo di Roald Dahl, USA, 2016, 115’. Replica

Domenica 2 aprile
15.00 Rock Dog
Ash Brannon, USA/Cina, 2016, 89’, animaz. Replica

INFO
info@cinetecamilano.it / www.cinetecamilano.it  / T 02 87242114

MODALITÀ D’INGRESSO ALLE PROIEZIONI
Bambino + adulto: € 6,00
Solo bambino: € 4

    Ti piace questo articolo? Condividilo


    News Evento

    loading...
    loading...

    Ti potrebbe interessare anche:

    SCEGLI I SERVIZI DISPONIBILI NEL COMUNE DI MILANO
    dove-dormire.png dove-mangiare drink-and-coffee
        ( )
    Data ultimo aggiornamento pagina 2017-02-21 12:06:32
    Inserito da Michela Gesualdi
    Attenzione!!! Le notizie riportate in questa pagina sono state reperite su internet o gentilmente fornite da Enti Pubblici o Privati. Vi suggeriamo di verificare date, orari e programmi, che potrebbero variare o non essere corretti, contattando gli organizzatori o visitando il sito ufficiale dell'evento. Grazie Lo Staff Web Up Italia
    Creazioni Artiste