sfondo endy
Gennaio 2022
eventiesagre.it
Gennaio 2022
Numero Evento: 21169065
Teatro Teatro
Bagliori D'ombra
Rassegna Di Teatro Ragazzi
Date:
Dal: 04/11/2018
Al: 31/03/2019
Dove:
Logo Comune
Puglia - Italia
Contatti
Cell.: 3494638560
Fonte
Pierpaolo Lala
Evento Passato! Per aggiornamenti: segnalazione@eventiesagre.it
Scheda Evento
dado d'oro

Bagliori D'ombra

Rassegna Di Teatro Ragazzi

Da Domenica 04 Novembre 2018 a Domenica 31 Marzo 2019 - dalle ore 17:30
Dal 04/11/2018 al 30/12/2018 Aradeo (LE)
Dal 17/11/2018 al 18/11/2018 Lecce (LE)
Dal 27/01/2019 al 31/03/2019 Casarano (LE)
Dal 24/02/2019 al 24/03/2019 Leverano (LE)

Bagliori D'ombra - Leverano

dal 27 gennaio al 31 marzo - ore 17:30
Casarano e Leverano (Le)
Ingresso 5 euro
Info 3495860045 -3711417559 - 

3494638560 - www.teatrolegiravolte.it

BAGLIORI D'OMBRA
La rassegna di Teatro Ragazzi organizzata dal Teatro Le Giravolte - in collaborazione con Regione Puglia, Teatro Pubblico Pugliese e con il sostegno di alcuni partner privati - prosegue a Casarano e Leverano.

Dopo gli appuntamenti ad Aradeo e Lecce prosegue tra Casarano e Leverano la tredicesima edizione di Bagliori d'Ombra, rassegna organizzata dalTeatro Le Giravolte in collaborazione con Regione PugliaTeatro Pubblico Pugliese e con il sostegno di alcuni partner privati. Domenica 27 gennaio(ore 17.30 - ingresso 5 euro) primo appuntamento nell'Auditorium Comunale di Casarano con "La lunga vita del signor Scazzamureddhu" delTeatro Le Giravolte con Francesco Ferramosca e Amelia Sielo. I folletti sono le figure magiche  per eccellenza in tutta la favolistica europea, mediterranea e nordica: nel Salento è radicatissima la credenza negli scazzamureddhi, invisibili esseri dal comportamento bizzarro e dispettoso. Lo spettacolo propone dunque la storia di un folletto salentino affabile e buontempone ma che irritato diventa dispettoso e capriccioso. Uno spettacolo di teatro d’ombre e racconto d’attore che si sviluppa su ritmi, canzoni e suoni del Salento. Prima degli spettacoli spazio alle “Fiabe con merenda”, un momento dedicato alla lettura ad alta voce e all'immaginazione, senza pc, tv  o telefonino, con l’obiettivo di far nascere e crescere nelle nuove generazioni la curiosità e l’amore per i libri attraverso momenti di lettura performativa. 

Domenica 10 febbraio (ore 17.30 - ingresso 5 euro) sempre a Casarano in scena Il vestito nuovo dell'imperatore della Compagnia Salvatore Della Villa, spettacolo ispirato alla pièce teatrale di Gianni Rodari e alla fiaba di H. C. Andersen interpretato dai giovani allievi della scuola della compagnia per la regia di Salvatore Della Villa. La vicenda è nota, ambientato in un luogo e in un’epoca imprecisate, racconta di una truffa ai danni di un imperatore ricco quanto vanesio: due tessitori senza scrupoli si offrono di preparargli un vestito bellissimo e magico che risulta invisibile agli sciocchi. La finzione si trascina fino alle sue estreme conseguenze: il re,  sfila per i sudditi nelle strade del regno con “l’abito indosso”. E tutti sono sgomenti dalla nudità regale, ma incapaci d’onestà, fingono ugualmente profondendosi in inchini ed elogi per la magnificenza del capo. L’incantesimo è spezzato da un bambino che grida con innocenza: “Ma il re … è nudo!”.

Domenica  24  febbraio (ore 17.30 - ingresso 5 euro) la rassegna propone un doppio appuntamento. A Casarano sul palco Arriva Giufà - Storie a spasso nel Mediterraneo di Teatro Naturale con Renato Grilli, le musiche originali del fisarmonicista e compositore Rocco Nigro, scene e immagini a cura del Teatro Le Giravolte. Le storielle popolari tradizionali di Giufà, il più noto personaggio delle narrazioni orali mediterranee, servono a insegnare, divertire e alla fine per “fare la pace”. In mezzo a tante storie tristi che ci tocca raccontare, almeno finiamo con qualche storiella allegra! Perché ogni storiella che fa ridere insieme "mette pace" nel cuore di chi ascolta. L'ironia e l'autoironia sono un forte antidoto al conflitto: finché ci si prende in giro, anche se siamo diversi, non si trascende, non si passa mai alle mani. Se ridiamo insieme, ogni contrasto mostra la sua parte buffa, a volte comica. E questo può servirci a superare pregiudizi, a farci immuni dai fanatismi. Nel Teatro Comunale di Leverano, in collaborazione con il Teatro delle Rane, la compagnia Terrammare Teatro proporrà "Ai margini del bosco", da Hansel e Gretel, una delle più belle fiabe dei fratelli Grimm, con scritto e diritto da Silvia Civilla con Chiara De Pascalis Marta Vedruccio e le musiche dal vivo di Rocco Nigro. Olaip è un uccellino che ha paura di volare e che rimane a terra quando il suo stormo intraprende il lungo viaggio stagionale verso le terre più lontane. La fortuna vuole che incontri nel bosco un dotto e affettuoso gufo, il signor Gù, che lo condurrà alla ricerca di sè stesso e al superamento delle paure che gli impediscono di spiccare il volo. Il saggio amico di Olaip lo porterà con sè nel più folto del bosco, e gli farà spiare tra le pieghe della storia di Hànsel  Gretel e della loro terribile avventura con la matrigna cattiva e la strega che vuole mangiarli per cena. Gù dimostra ad Olaip come grazie alla forza di volontà. al coraggio ed all'ingegno non vi siano, al mondo, ostacoli che non possano essere superati.

Domenica  17  marzo (ore 17.30 - ingresso 5 euro) a Casarano la compagnia Il Carro dei Comici propone "Il volo degli uccelli" scritto e diretto daFrancesco Tammacco sul palco con Pantaleo Annese Rosa Tarantino. Il mondo degli uccelli è magico e misterioso. Ci sono uomini che cacciano gli uccelli, altri  li osservano, li imitano, li amano. Due cacciatori per depredare uno stormo di uccelli decidono di camuffarsi e di seguirli in volo. C’è una migrazione in corso, lo stormo è diretto verso una terra fantastica dove il cielo è pulito e sognante. E proprio quando la loro caccia dovrebbe iniziare, il rovesciamento di ruolo e l’amore per la libertà, la tenerezza destata da un fringuello che non riesce a spiccare il volo, fa cambiare i propositi dei cacciatori.

Domenica 24 marzo (ore 17.30 - ingresso 5 euro) sul palco di Leverano, in collaborazione con il Teatro delle Rane, il Teatro Le Giravolte con "Mangiafoco, pinocchio e..." di e con Francesco Ferramosca Amelia Sielo. L’arrivo del Gran Teatro dei Burattini porta allegria e  tra quel pubblico c'è anche Pinocchio. Lo spettacolo tarda ad iniziare e Pinocchio si intrufola nel teatro. Viene scoperto da Mangiafoco e da quel momento scompagina un po’ tutto. Dialogando con le altre marionette, fa partire il sogno che è questa avventura. Dalla vendita dell’abecedario all’incontro con Mangiafuoco, i cattivi incontri vissuti con la leggerezza e la voglia di giocare e divertirsi prima di diventare “grande”.  

Domenica  31  marzo (ore 17.30 - ingresso 5 euro) la rassegna si conclude a Casarano con "Il meraviglioso viaggio di Ulisse" del Teatro Le Giravolte con con Renato GrilliFrancesco Ferramosca e Amelia Sielo. La  storia di Ulisse e del suo meraviglioso viaggio di ritorno alla sua amata isola di "Itaca" ricca di avventure e sorprese.  Una versione teatrale, pur fedele alla storia,  arricchita da scene divertenti e comiche. Motivo conduttore del poema e dello spettacolo è il viaggio.  Un tema che affascina sempre molto grandi e bambini, perché nasconde il senso dell’avventura, della ricerca dello sconosciuto, del nuovo e del temuto. Il cammino che si compie alla ricerca della propria identità è un viaggio durante il quale si fanno incontri, nuove esperienze, si creano relazioni. Un viaggio dove la cosa più importante non è l’arrivare ma l’andare.

Info 3495860045 - 3711417559 - 3494638560 - www.teatrolegiravolte.it


Bagliori D'ombra - Leverano

domenica 10 marzo - ore 18:30
Teatro Comunale - Leverano (Le)

Ingresso 4 euro
Info 3495860045 - 3711417559 - 
3494638560 - www.teatrolegiravolte.it

STORIE NELL'ARMADIO PER BAGLIORI D'OMBRA A LEVERANO
La rassegna di Teatro Ragazzi organizzata dal Teatro Le Giravolte - in collaborazione con Regione Puglia, Teatro Pubblico Pugliese e con il sostegno di alcuni partner privati - prosegue con lo spettacolo della compagnia marchigiana Lagrù teatro 

Domenica 10 marzo (ore 18.30 - ingresso 4 euro) al Teatro Comunale di Leverano, in collaborazione con il Teatro delle Rane, con lo spettacolo "Storie nell'armadio" della compagnia marchigiana Lagrù Teatro con Oberdan Cesanelli, Stefano Leva e Lorenzo Palmieri prosegue la tredicesimaedizione di Bagliori d'Ombra, rassegna organizzata dal Teatro Le Giravolte in collaborazione con Regione PugliaTeatro Pubblico Pugliese e con il sostegno di alcuni partner privati. Due attori, spaventati ma curiosi, si avvicinano ad uno strano armadio comparso all’improvviso…che cosa ci sarà dentro? Vecchi costumi teatrali?  Polverose parrucche?  E cosa si nasconde nell’armadio di ogni bambino? Mostri, streghe, marmocchi dispettosi, draghi, principi, fate? A causa di un lupo alquanto dispettoso, i due attori sono costretti ad aiutare le misteriose creature che si nascondono nell’armadio e a spaventare tutti i bambini presenti in sala. I protagonisti  escono magicamente e prendono vita, in un esilarante carosello di storie vecchie e nuove che tentano di spaventare, ma fanno solo divertire. Gran finale con un’esaltante battaglia di cuscini tra gli spettatori. Lo spettacolo, diretto da Oberdan Cesanelli, vede in scena due attori e nell’armadio un animatore, che dà vita ai pupazzi protagonisti delle storie raccontate. Attraverso il racconto di fiabe tradizionali e di storie moderne, lo spettacolo esorcizza la paura e fa tremare dalle risate. Prima dello spettacolo spazio alle “Fiabe con merenda”, un momento dedicato alla lettura ad alta voce e all'immaginazione, senza pc, tv  o telefonino, con l’obiettivo di far nascere e crescere nelle nuove generazioni la curiosità e l’amore per i libri attraverso momenti di lettura performativa. 

Fiera cesena c'era una volta il libro


News Evento

Leggi anche


Data ultimo aggiornamento pagina 2019-03-06 09:19:39
Diniego di responsabilià: le notizie riportate in questa pagina sono state fornite da Enti Pubblici e Privati e, organizzazione eventi e sagre, fiere. Suggeriamo di verificare date, orari e programmi che potrebbero variare, contattando le organizzazioni o visitando il sito ufficiale dell'evento.