sfondo endy
Ottobre 2021
eventiesagre.it
Ottobre 2021
Numero Evento: 21148413
Teatro Teatro
Eventi Musicali
Teatro Verdi
Prossimi Spettacoli
Date:
Dal: 08/10/2021
Al: 28/10/2021
Dove:
Logo Comune
Puglia - Italia
Contatti
Fonte
Ufficio stampa Fondazione Nuovo Teatro Verdi
Scheda Evento
bollicine in villa
artisticamente-2017-desk 300x250

Teatro Verdi

Prossimi Spettacoli

Da Venerdì 08 a Giovedì 28 Ottobre 2021 - dalle ore 20:30
Nuovo Teatro Verdi - Brindisi (BR)

Teatro Verdi - Brindisi

NUOVO TEATRO VERDI: CRISTIANO GODANO IN CONCERTO

Venerdì 8 ottobre alle ore 20.30 il Nuovo Teatro Verdi di Brindisi torna in modalità live con il concerto di Cristiano Godano, la celebre voce dei Marlene Kuntz, dal titolo “Di musica e parole”. Godano si racconta attraverso le sue canzoni in uno show confidenziale e imperdibile a stretto contatto con il pubblico. Ed il suo messaggio non può che essere affidato alle canzoni più significative della sua band madre, che verranno riproposte nella loro veste più intima: voce e chitarra. Al centro della serata i pezzi più importanti ma anche spazio a vicende e curiosità che riguardano la sua carriera.

Il concerto è organizzato nel quadro della “Programmazione Puglia Sounds Live 2020-2021 - REGIONE PUGLIA FSC 2014-2020 Patto per la Puglia - Investiamo nel vostro futuro”, e vede la partecipazione del main sponsor Enel, del partner Eni e del sostenitore Ance Brindisi, a conferma dell’attenzione che una parte produttiva del territorio, attraverso i suddetti player, esprime nei confronti della cultura e della sua dimensione teatrale. L’accesso e la fruizione del concerto saranno regolati secondo la vigente normativa in materia di contenimento del rischio Covid-19, in particolare riguardo all’uso della mascherina e al possesso del GREEN PASS.

I biglietti sono disponibili sul circuito online Vivaticket e presso il botteghino del Teatro,
aperto al pubblico dal lunedì al venerdì, dalle ore 11 alle 13 e dalle ore 16.30 alle 18.30.
Il giorno del concerto dalle ore 11 alle 13 e a partire dalle 19
Biglietti: posto unico, 10 euro
Info 0831 562 554 e www.nuovoteatroverdi.com

Un giro in senso antiorario che attraversa anche i pezzi del suo nuovo disco, “Mi ero perso il cuore”. Godano rivisita il suo linguaggio poetico e musicale riavvolgendo la sfaccettata storia artistica, e lo fa come non aveva mai fatto prima d’ora, consapevole di avere temi importanti da approfondire, senza schermi protettivi, misurando con esattezza il peso di ogni singola parola. Esplora le sonorità dell’America rurale e ricerca inedite soluzioni poetiche.

Un concerto elegante che affonda le radici nel graffio del passato cucendogli addosso un nuovo abito su misura. Cristiano Godano presenta uno spettacolo acustico di grande intimità. La setlist è un intreccio di pezzi estratti dal progetto solista e, per i più affezionati e nostalgici, dalla storia più che trentennale dei Marlene. Dunque, un viaggio in solitaria nell’immaginario delle personali e molteplici traiettorie artistiche attraverso canzoni rilette in chiave acustica, solo chitarra e voce, in una nudità che lascia trasparire ancor di più la bellezza “di musica e parole”.

Cristiano Godano, artista poliedrico, è cantante, chitarrista, autore, attore e scrittore. Oltre a essere il cantante dei Marlene Kuntz, band che ha segnato la storia della musica italiana in trenta anni di carriera, è l’autore di tutti i testi (oltre 130) della band. Nel 2008 ha esordito come scrittore, con i sei racconti de “I vivi” (Rizzoli), dai quali ha tratto un reading che ha portato in tour in tutta Italia, nel 2019 ha pubblicato il racconto biografico in prima persona “Nuotando nell’aria. Dietro 35 canzoni dei Marlene Kuntz” (La Nave di Teseo). È docente all’Università Cattolica di Milano e tiene lezioni e workshop in ambito musicale e poetico. Il 26 giugno 2020 è uscito il CD e doppio vinile da collezione 180 gr “Mi ero perso il cuore” (Ala Bianca Group / Warner Music), il suo primo album solista, una «collezione di canzoni che raccontano i demoni della mente», un disco attuale che «ha il coraggio della paura e esibisce questa poetica vulnerabilità».


Teatro Verdi - Brindisi

NUOVO TEATRO VERDI: L’OMAGGIO DEI «RADICANTO» A DOMENICO MODUGNO

Ha per titolo «Trapunto di stelle» ed è il concerto che i «Radicanto» dedicano all’arte e alla storia di un protagonista assoluto della musica italiana, Domenico Modugno. Appuntamento nel Nuovo Teatro Verdi di Brindisi giovedì 28 ottobre, con inizio alle ore 20.30.
Sul palcoscenico del politeama brindisino la raffinata band pugliese formata da Maria Giaquinto (canto e narrazione), Giuseppe De Trizio (chitarra classica e arrangiamenti), Adolfo La Volpe (chitarra elettrica, basso elettrico) e Francesco De Palma (cajon, percussioni).

Il concerto è organizzato nel quadro della “Programmazione Puglia Sounds Live 2020-2021 - REGIONE PUGLIA FSC 2014-2020 Patto per la Puglia - Investiamo nel vostro futuro”, e vede la partecipazione del main sponsor Enel, del partner Eni e del sostenitore Ance Brindisi, un importante segnale di vicinanza del territorio produttivo all’arte, alla cultura e alla sua messa in scena teatrale.
L’accesso e la fruizione del concerto saranno regolati secondo la vigente normativa in materia di contenimento del rischio Covid-19, in particolare riguardo all’uso della mascherina e al possesso del GREEN PASS.

I biglietti sono disponibili
sulla pagina del circuito Vivaticket https://bit.ly/2Yma9ic 
e presso il botteghino del Teatro,
aperto al pubblico dal lunedì al venerdì, dalle ore 11 alle 13 e dalle ore 16.30 alle 18.30.
Il giorno del concerto dalle ore 11 alle 13 e a partire dalle 19
Biglietti: posto unico, 10 euro
Info 0831 562 554 e www.nuovoteatroverdi.com

Uno spettacolo che intreccia il racconto e la musica, un tessuto originale che a partire da cenni biografici di Domenico Modugno e dalle suggestioni delle sue canzoni, racconta la vita di uno dei tanti giovani cresciuti in provincia disposti, sulle tracce del mito, ad affrontare ogni ostacolo per volare dentro il sogno. Ripercorrendo le aspettative, le delusioni, gli sforzi e gli incontri si snoda il viaggio fra episodi di provincia e alienanti esperienze metropolitane.

Seguendo la traccia dei successi musicali, i «Radicanto» ripercorrono la strada dei sogni e delle affermazioni, dell’abbraccio del pubblico, della magia televisiva e dell’essere italiano di un’epoca che aveva voglia di riemergere bruciando le tappe. Una parabola eletta, perfetta, dalla nascita a Polignano a Mare alla giovinezza a San Pietro Vernotico, fino al suo Volare che lo avrebbe portato dai palcoscenici italiani agli Stati Uniti, prima del lento declino della sua salute. Racconto e musica si inseguono per disegnare sogni, incontri, prove, suggestioni e ricordi indimenticabili con il compito di risvegliare nel pubblico quel sogno di libertà di cui Modugno si fece portavoce e icona.

Il passare del tempo non ha scalfito la prorompente modernità del cantante pugliese, anzi, soprattutto nell’ultimo decennio Modugno è stato recuperato dalla nuova onda sonora legata al folk rock che ne ha rivendicato la discendenza. Domenico Modugno ha avuto una carriera ricca di sfaccettature: come autore è stato il primo a fondere la musica popolare con la canzone d’autore, quindi ha abbracciato e rinnovato il paesaggio della musica leggera, è stato attore di teatro e di cinema, un personaggio unico.

Il concerto intende contestualizzare l’arte di Domenico Modugno restituendola alla sua terra di provenienza. Non a caso la Puglia sta vivendo proprio in questi anni una sorta di Rinascimento, basti pensare a come il Salento sia stato in grado di valorizzare la cultura musicale legata alla Taranta e alla Pizzica, rendendola un fenomeno popolare in tutta Italia e all’estero e ricevendone un grande ritorno in termini di immagine e di indotto economico.

Così una figura come quella di Modugno, che ha portato le sue radici in giro per il mondo, può essere il perno intorno al quale costruire la nuova musica di questa parte di Puglia. Un lavoro, quello dei «Radicanto», che rivisita vita e opera del cantautore in forma di oratorio teatrale e musicale. Suoni, storie, narrazioni riferite e ispirate alla tradizione millenaria del meridione d’Italia: una terra fatta di contatti.



    News Evento

    Leggi anche


    Data ultimo aggiornamento pagina 2021-10-05 11:45:24
    Diniego di responsabilià: le notizie riportate in questa pagina sono state fornite da Enti Pubblici e Privati e, organizzazione eventi e sagre, fiere. Suggeriamo di verificare date, orari e programmi che potrebbero variare, contattando le organizzazioni o visitando il sito ufficiale dell'evento.