sfondo endy
Gennaio 2022
eventiesagre.it
Gennaio 2022
Numero Evento: 21102475
Teatro Teatro
Teatro Menotti
Stagione 2021 - 2022
Date:
Dal: 14/01/2022
Al: 05/05/2022
Dove:
Logo Comune
Via Ciro Menotti, 11
Lombardia - Italia
Contatti
Tel.: 0236592544
Fonte
Linda Ansalone
Scheda Evento
fiaccadori-300x250
dado d'oro

Teatro Menotti

Stagione 2021 - 2022

Da Venerdì 14 Gennaio a Giovedì 05 Maggio 2022 -
Teatro Menotti - Via Ciro Menotti, 11 - Milano (MI)

Teatro Menotti - Milano

La Stagione 2021|2022 del Teatro Menotti Filippo Perego
21 titoli tra produzioni e spettacoli ospiti, il Teatro di Saverio La Ruina e di Alessandro Benvenuti, 1 Festival internazionale, per oltre 150 alzate di sipario

QUÉ ES LA VIDA
Un’illusione, un’ombra, una finzione. (Calderòn de la Barca)

Come sottolineavamo qualche mese fa nel presentare la nostra lunga stagione estiva, la parola “ripartenza” è sicuramente la più bella di tutte quelle di cui abbiamo abusato in questo tempo. È giusto però anche cominciare a ragionare sull’inevitabile superamento di questa situazione. Siamo già ripartiti, anzi a ben vedere non ci siamo mai fermati, o perlomeno non ci siamo mai spenti - noi e tutti coloro impegnati nella resistenza e nella resilienza a cui ci ha obbligato l’emergenza sanitaria.

La nostra stagione 2021/2022, quindi non sarà quella della ripartenza, ma quella della straordinaria normalità. “Straordinaria normalità” per un percorso in cui da una parte invitiamo il pubblico a superare le residue e legittime paure e diffidenze (con la promessa da parte nostra di presentare un teatro maniacalmente rispettoso delle regole sanitarie), dall’altra invitiamo i decisori a ricreare al più presto le condizioni per il ritorno alla capienza totale dei luoghi di cultura.

Luoghi di cultura sempre di più sicuri e presidiati.

Per noi è solo un nuovo inizio.

E allora alziamo il sipario su una stagione davvero ricca di emozioni e meraviglia, riflessioni e passioni. Un viaggio all’interno di un teatro visivo, totale, che mescola la musica con la parola, la comicità d’autore, l’impegno civile, i classici rivisitati, mostra le contraddizioni del tempo presente, si rivolge al futuro con le parole del passato, trasforma le esperienze artistiche in progetti.

Una stagione 2021/22 più ricca forse di come l’avevamo immaginata, ma ci vuole ancora più coraggio in un periodo come questo ad avere uno sguardo sulla realtà e provare anche ad andare oltre. L’arte, la cultura, lo spettacolo non servono a questo?

Un teatro che assomiglia molto alla vita, vissuta o immaginata, poco importa e che trova una sintesi efficace nella lancinante e illuminante frase di Calderòn de la Barca, tratta dalla sua La vita è sogno che abbiamo scelto come epigrafe di Menotti 21/22.

Cos’è la vita? Un’illusione come i ballerini volanti di NOGRAVITY che aprono il cartellone dal 23 Settembre, oppure come FAMILIE FLOEZ ancora in scena al Menotti con loro ultimissimo FEST, o come il mondo costruito da DAVIDE LARIBLE, il clown più famoso al mondo.

Che cos’è la vita? Un’ombra come quella di JACKIE, ovvero Jacquelin Bouvier Kennedy Onassis, raccontata oltre la sua “icona” dal Premio Nobel Elfriede Jelinek. Oppure quelle del tempo presente narrate in una personale dedicata a SAVERIO LA RUINA, formidabile raccontatore di storie teatrali, così come sono ombre pesanti quelle sull’Egitto contemporaneo, ormai dimenticato dai media occidentali che non si accorgono di violenze e persecuzioni del regime e che proviamo a raccontare nel nostro FUGA DALL’EGITTO.

Che cos’è la vita? Finzione tra sogno e realtà, spinta utopistica e miseria quotidiana come quella straordinaria e universale del Gaber di FAR FINTA DI ESSERE SANI. In scena musica e parole irrinunciabili e indimenticabili. Oppure la vita è anche fingere che il riscaldamento globale non esista e gli allevamenti intensivi siano indispensabili al nostro regime alimentare. Qui la realtà la svela Jonathan Safran Foer con il suo POSSIAMO SALVARE IL MONDO PRIMA DI CENA riadattato per il teatro. Si può fingere anche di fingere di essere William Shakespeare o di osare rispettosamente di riscriverlo e prendere un po’ in giro i luoghi comuni del bardo. Divertente e irresistibile come le OPERE COMPLETE DI WILLIAM SHAKESPEARE IN 90 MINUTI oppure ironico e tagliente come l’Amleto di METTI UNA SERA A TEATRO.

Che cos’è la vita? Dentro c’è tutto come ci ricorda ALESSANDRO BENVENUTI, con il secondo “focus” attoriale e autoriale che presentiamo in questa stagione, tra storie nuove ed altre note che ci regala con la sua narrazione pungente, ironica, poetica. Dentro una vita c’è anche la drammaticità che

diventa ilare e grottesca come nel capolavoro di Luigi Pirandello L’UOMO DAL FIORE IN BOCCA e in TADDRARITE di Luana Rondinelli. Oltre alla Sicilia un comune denominatore tra le due opere: quello della ricerca dei misteri della vita. Appunto.

Illusioni, ombre, finzioni e tanto altro nel teatro totale e straordinario di Armando Punzo e la sua COMPAGNIA DELLA FORTEZZA di VOLTERRA ancora al Menotti con l’ultimo spettacolo NATURAE.

CANTIERE MENOTTI: È SOLO UN NUOVO INIZIO

Un salvataggio “miracoloso”, un importante progetto di ristrutturazione e una ripartenza consapevole e carica di significato. Il Teatro Menotti non si è mai fermato e prosegue il suo dialogo con il mondo delle imprese consapevole della sua importanza. Anche per Cantiere Menotti, la nostra corporate membership, infatti, è solo un nuovo inizio perché la creazione di forme di collaborazione di valore tra il settore dello spettacolo e il mondo delle imprese è sinonimo di crescita e arricchimento reciproci. Per questo, desideriamo ringraziare tutte le realtà che continuano a scegliere il nostro Teatro giorno dopo giorno e scelgono anche di sostenere le nostre attività con il loro contributo: un GRAZIE SPECIALE a Gruppo CAP, Repower, Kone, GGlass, SAIB, ZTE e GERMO, oltre a iGuzzini, Clivet e Jolly Alluminio nostri partner del progetto di ristrutturazione. Un grazie particolare anche a Fondazione AEM, Martino Midali e Soldi Design.

Grazie di essere al nostro fianco in questa avventura.

IL MENOTTI PER IL SOCIALE

Nella stagione precedente abbiamo voluto dare un segno tangibile di riconoscenza a chi, durante la pandemia, si è speso generosamente per tutta la comunità.

Abbiamo messo a disposizione gratuitamente del personale sanitario, senza distinzione di ruoli, le nostre poltrone, dando l’opportunità di assistere alla nostra programmazione dal vivo e in streaming durante il lockdown. Ripartiamo ora con l’iniziativa “TI ASPETTIAMO IN TEATRO” soddisfatti di aver avuto un così ampio riscontro. Ogni sera riserveremo dei posti agli operatori degli ospedali Sacco, Fatebenefratelli, Ospedale Buzzi, Melloni, San Paolo e San Carlo e Niguarda.

E’ ormai consolidata e proficua la collaborazione con OPERA SAN FRANCESCO. In occasione dei debutti degli spettacoli chiediamo ai nostri spettatori di portare cibo non deperibile che viene raccolto dai volontari e smistato velocemente nelle piccole mense di sostegno.

Il progetto ASCOLTIAMO IL TEATRO, ANNULLIAMO LE DISTANZE, con il fondamentale supporto della SAIB SPA di Caorso e del Municipio 3, ci ha dato la possibilità di adeguare la nostra sala all’induzione magnetica, una tecnologia che permette ai portatori di impianto cocleare endosseo di poter fruire pienamente degli spettacoli che portiamo in scena.

Stiamo inoltre formando il personale all’uso della lingua dei segni (LIS) in modo da poter accogliere adeguatamente gli spettatori che la praticano.

Da anni organizziamo appuntamenti che permettono al pubblico di approfondire, tramite esperienze dirette, le professioni che animano il mondo dello spettacolo nella sua totalità. Gli incontri hanno anche permesso agli studenti di maturare crediti per l’alternanza scuola lavoro. Quest’anno, non potendo organizzare gli incontri in presenza, sono stati realizzati 14 video di grandi professionisti tradotti in lingua dei segni. La SCUOLA PER IL PUBBLICO è stata messa a disposizione gratuitamente per associazioni, di scuole, biblioteche, cral interessati all’accessibilità.

Pamela Aicardi
Responsabile area sociale


 

Teatro Menotti - Milano

26/30 GENNAIO
DAVID LARIBLE
IL CLOWN DEI CLOWN

Scritto, diretto e interpretato da David Larible
Con Andrea Ginestra
Al piano M° Mattia Gregorio
Disegno luci Mirko Oteri
Direzione tecnica Alberto Fontanella
Direzione di produzione Eva Manzato

Risate e poesia con il Clown dei Clown David Larible
al Teatro Menotti di Milano
Lo show del più grande clown classico del nostro tempo approda finalmente a Milano
dopo aver conquistato il cuore di migliaia di spettatori in tutto il mondo
al punto da essere stato definito “Il clown dei record”.

Dal 26 al 30 gennaio 2022 al Teatro Menotti di Milano va in scena lo spettacolo Il Clown dei Clown, scritto, diretto e interpretato da David Larible, unanimemente considerato il più grande clown classico del nostro tempo. Uno spettacolo che ha fatto il giro del mondo superando le 200 repliche, dal Teatro Duse di Bologna al Theatre Princesse Grace di Monte Carlo, dal Gran Teatro Nacional di Lima (Perù) al Teatro Vittoria di Roma, dal Simon Bolívar di Quito (Ecuador) al Bellini di Napoli e al Winter Theatre di Sochi (Russia) per arrivare ora per la prima volta a Milano.

David Larible è forse l’unico comico vivente in grado di esibirsi sia in piccole sale teatrali che al Madison Square Garden di New York, dove è stato visto da oltre 120 000 persone in un solo week end. Ha lavorato per dodici anni da solista negli Stati Uniti come star del Circo Barnum, il più grande spettacolo circense del mondo, allestito su tre piste. Definito dalla stampa “il Clown dei Clown”, suoi grandi ammiratori sono Francis F. Coppola, Richard Gere, Danny de Vito, Tom Cruise, Steven Spielberg, Leonardo di Caprio e Sandra Bullock. Woody Allen lo ha preteso per un suo Gala e Jerry Lewis ha voluto esibirsi con lui in uno sketch televisivo nella versione originale e leggendaria del suo Telethon. Julia Roberts ha voluto che David comparisse nelle riprese di Ocean’s Eleven. Ha ricevuto dalle mani del Principe Ranieri di Monaco l’ambito Clown d’Oro, il riconoscimento più alto per qualsiasi artista circense. E anche da noi vanta estimatori d’eccezione come Francesco De Gregori e Nicola Piovani che dichiarò di avere incontrato pochi artisti grandi come lui.

Poetico ed esilarante, malinconico e dirompente, col suo personaggio ispirato al Monello di Chaplin conquista il pubblico grazie alla magia della sua comicità. Lo spettacolo è il racconto di un uomo delle pulizie che sogna di diventare clown, e ci riesce. Arriva in punta di piedi, lo sguardo distratto, le mani in tasca, ma pochi gesti trasformano il suo incedere in una valanga di divertimento. Tenuto a bada da un gran cerimoniere, l’attore Andrea Ginestra, Larible propone uno stile di clownerie unico al mondo, con brani musicali eseguiti con sei strumenti e in dieci lingue, accompagnato al pianoforte dal maestro Mattia Gregorio. Nelle sue gag gioca con i grandi miti classici dell’italianità: la prima ballerina, l’opera lirica, la musica classica, con brani tratti da Mascagni e Leoncavallo. Uno stile inconfondibile che attinge dalla tradizione circense del clown Augusto e s’incontra con Fellini, passando per la Commedia dell’Arte, che lo rendono un ambasciatore nel mondo della cultura italiana.

A Mosca è il primo artista straniero al quale è stato dedicato un intero spettacolo, rimasto in cartellone per due mesi di tutto esaurito al celebre Bolschoj Circus. All’Università Mesoamericana di Puebla in Messico è stato insignito della laurea honoris causa per “la sua trionfale traiettoria artistica internazionale”. Negli ultimi anni le sue tournée lo hanno portato a esibirsi in Russia, Stati Uniti, Messico, Argentina. Sarà dunque un evento il ritorno in Italia dopo diversi mesi di assenza, un’occasione per concedersi una straordinaria serata di risate ed emozioni. Un clown per tutte le età, un artista a tutto tondo. L’artista di circo che ha ottenuto più riconoscimenti al mondo.

Teaser https://youtu.be/lWC2GDI7zhA

Lo show è una produzione Mosaico Errante, compagnia diretta da Alessandro Serena, distribuita in esclusiva mondiale da Circo e dintorni.

ORARI SPETTACOLI

Menotti Teatro Filippo Perego:
Da mercoledì 26 a venerdì 28 gennaio ore 20,00
Sabato 29 e domenica 30 gennaio: ore 16,30 e ore 20,00

PREZZI

  • Intero: 32€
  • Ridotto over 65 / under 14: 16,50€

Acquisti online
Con carta di credito su www.teatromenotti.org

BIGLIETTERIA

biglietteria@teatromenotti.org tel. 0282873611
Teatro Menotti, Via Ciro Menotti 11
Dal lunedì al sabato dalle ore 10.00 alle ore 19.00
Domenica ore 14.30 | 16.00 solo nei giorni di spettacolo

Fiera cesena c'era una volta il libro


News Evento

Leggi anche


Data ultimo aggiornamento pagina 2022-01-17 10:16:42
Diniego di responsabilià: le notizie riportate in questa pagina sono state fornite da Enti Pubblici e Privati e, organizzazione eventi e sagre, fiere. Suggeriamo di verificare date, orari e programmi che potrebbero variare, contattando le organizzazioni o visitando il sito ufficiale dell'evento.