sfondo endy
Eventi Maggio
eventiesagre.it
Eventi Maggio
Numero Evento: 21154318
Teatro Teatro
A Due Passi Dal Teatro
Rassegna Teatrale A Luzzara
Date
Dal: 15/06/2016
Al: 06/07/2016
Dove:
Logo Comune
Piazza Tedeschi
Emilia Romagna - Italia
Contatti
Tel.: 0522.977.612
Fonte
leStaffette
Evento Passato! Per aggiornamenti: segnalazione@eventiesagre.it
Scheda Evento
eventiesagre-sagra-del fiore-di-zucca-naz
eventiesagre-manifwstazioni-estive
Italcredi 15 giugno Nazionale
eventiesagre-Cassa-Risparmio.Ravenna-3xzero-naz
Leggi anche

A Due Passi Dal Teatro

Rassegna Teatrale A Luzzara

Da Mercoledì 15 Giugno a Mercoledì 06 Luglio 2016 - dalle ore 21:30
Teatro Sociale - Piazza Tedeschi - Luzzara (RE)

A Due Passi Dal Teatro - Luzzara

RASSEGNA A DUE PASSI DAL TEATRO 2016
Mercoledì 29 giugno ore 21,30

CONTAMINATA
anteprima nazionale
di
Francesca Gerli
con
Alessandra Pavoni, Silvia Scotti, Angela Monaco
regia
Fadia Bassmaji

a seguire

perfomance di danza contemporanea
Flussi
con
Annalisa Celentano e Luigi Linardi
musica dal vivo
Ciro Nacci

Quarta serata a Luzzara (RE) per la Rassegna A DUE PASSI DAL TEATRO, diretta da Fadia Bassmaji | Sinonimia Teatro Cultura Bellezza e inserita in un ampio progetto di Teatro di comunità per costruire una collettività che ami il teatro e che desideri la riapertura del Teatro Sociale di Luzzara. In questa edizione, dedicata ad “Un’Italia che danza contaminata di passione”, si parla di grandi Italiani accomunati da passione e desiderio.

Mercoledì 29 va in scena, in anteprima nazionale, la pièce "Contaminata". Lo spettacolo, in scena alle ore 21.30 al Teatro Sociale di Luzzara (RE), è scritto da Francesca Gerli e diretto da Fadia Bassmaji. Uno spettacolo tutto al femminile che vede protagoniste: Alessandra Pavoni, Silvia Scotti e Angela Monaco.  

Sul palco quattro attrici, figure anni '50, attorno a cui si palesa un piccolo mondo, finto e irraggiungibile, un ampliamento di certe riviste patinate che trattano di vintage: un paradiso femminile a prima vista di tendenza, poi via via vistosamente in decadenza. Sono sfumature di un femminile in cerca di se stesso, disperatamente arrabattato nel confronto, nell’emancipazione, nel sentirsi immune dal bisogno di piacere, attrarre, sedurre, accogliere, curare… "Contaminata" nasce dal desiderio di mettere in scena una condizione a volte incontrollabile: la dipendenza affettiva. È soprattutto l'esigenza di trovare una propria autonomia, essere in piena possibilità e capacità di mettere se stesse al centro, come donna e come essere umano, e non dipendere da nessuno che possa determinarci.

Alla Biblioteca Centro Culturale Zavattini la serata prosegue con la performance di danza contemporanea Flussi e uno spuntino notturno. La musica dal vivo e i suoni performativi di Ciro Nacci accompagnano linguaggi contemporanei attraverso i movimenti di Annalisa Celentano e Luigi Linardi: flussi che tracciano paesaggi istantanei, corpi che si muovono tra la gente a creare emozioni e suggestioni.

L’ingresso allo spettacolo è completamente gratuito e il progetto è in collaborazione con: Comune di Luzzara Assessorato alla cultura, Sabar srl, Conad Luzzara, Volontari Teatro Sociale, Teatro Sociale di Gualtieri, La maga,  Retech, La nuova malintesa, US Aquila for Africa, Arci Luzzara, Vamos a bailar.

CONTAMINATA - NOTE D’AUTORE

L’ispirazione è tratta dal testo “Anna Cappelli” di Annibale Ruccello. Io esisto se l’altro lo conferma, quindi soltanto nella misura in cui c’è anche l’altro. L’impulso di essere tutt’uno con l’altro, e quindi di percepire la possibilità di migliorare ed essere più potenti con qualcun altro, è la base delle relazioni, tra uomini ma anche tra animali. Con questo spettacolo vogliamo indagare quel limite tra la sanità di questa realtà e la patologia, quando pur di non perdere l’altro lo si distrugge.

Il corpo farà da padrone così come il movimento nello spazio, che sarà significatore della parola e oniricamente aggiungerà significato, raccontando ciò che non si vede dietro le immagini patinate e immobili di una realtà a volte percepita tanto bidimensionale da far piangere.

Il metodo che utilizzeremo è quello di Maria Consagra che proviene dallo studio del movimento Laban applicato al teatro: dal corpo si arriva a creare un personaggio, attraversando le qualità di energia del movimento per studiare come il movimento del corpo può esser mosso dalle caratteristiche mentali e psicologiche di chi lo produce e come il corpo e il suo movimento, determinano una voce o una tendenza nella relazione con il mondo esterno.

Lo scopo del lavoro è allenare il corpo a essere vivo e rispondere dunque con onestà e verità a un immaginario che in questo caso è dato da un testo predefinito, l’obiettivo è ampliare la ricerca sul personaggio e sulle sue sfaccettature inserendolo in un contesto di realtà “rubando” dalle esperienze, conoscenze, attitudini ciò che può arricchire la riflessione attorno allo spettacolo e la sua costruzione.

Ingresso Gratuito


RASSEGNA A DUE PASSI DAL TEATRO 2016
Mercoledì 06 luglio ore 21,30

ENERGIA TANGO
con
Crescenza Guarnieri e Rossana Capasso
progetto realizzato per la rassegna

a seguire

Milonga della Maga in Piazza
con
Rossana Capasso dj
In collaborazione con
Associazione La Maga

Hay que reír y bailar
si una vez hay que morir...
Cantemos, pues, hoy la demencia
de un sueño de amor y alegría.
Mañana tal vez la existencia
nos muestre su faz más sombría...
(Dante Linyera en Como nos divertimos_1930)

Mercoledì 06 luglio chiude la rassegna “A due passi dal teatro” (diretta da Fadia Bassmaji dell’associazione Sinonimia Teatro Cultura Bellezza) lo spettacolo Energia Tango. Crescenza Guarnieri propone un estratto dello spettacolo “Tango” di Francesca Zanni, ambientato nella Argentina dei desaparecidos.

I due protagonisti vivono due tempi diversi, non parlano mai tra loro, ma condividono la forza della giovinezza, l’orrore per la perdita dell’ identità e la passione per la via.

Le loro vite sono stranamente incrociate, legate indissolubilmente.

Anche se loro non lo sanno, sono vicini, molto vicini.

Nel tango la formula vincente per stare bene con il partner è quella di condividere il proprio peso, senza però abbandonarsi completamente all’altro e diventarne dipendente.

L’equilibrio si gioca su una sottile linea in cui i corpi si fondono e si muovono senza mai perdere la propria individualità, ora assecondando gli impulsi del partner, ora disegnando lo spazio in chiave attiva e personale.

Una sinergia riprodotta dall’intensa recitazione di Crescenza Guarnieri, attrice apprezzata nel teatro e nel cinema e dalla vibrante musica di Rossana Capasso dj, talento richiesto sulle consolle di tutta Europa, artista passionale e travolgente.

Teatro e musica, voce e note, danza e vita, tango e tango.

Uno spettacolo sul tango, danza e filosofia di vita, ancora il tema dedicato ad “Un’Italia che danza contaminata di passione”.

La serata si concluderà con Milonga in Piazza; performance della dj Rossanna Capasso e danze in collaborazione con l’Associazione La Maga. E a mezzanotte in programma uno spuntino sotto le stelle (offerto da Conad).

L’ingresso allo spettacolo è completamente gratuito e il progetto è in collaborazione con: Comune di Luzzara Assessorato alla cultura, Sabar srl, Conad Luzzara, Volontari Teatro Sociale, Teatro Sociale di Gualtieri, La maga,  Retech, La nuova malintesa, US Aquila for Africa, Arci Luzzara, Vamos a bailar.

Ingresso Gratuito


RASSEGNA A DUE PASSI DAL TEATRO 2016
Mercoledì 22 giugno ore 21,30

Compagnia A.T.I.R.
Presenta
IL RITRATTO DELLA SALUTE
con
Chiara Stoppa
regia
Mattia Fabris

a seguire

Performance di
DANZA ORIENTALE

Chiara Stoppa, con la regia di Mattia Fabris, racconta la sua personale battaglia e la sua vittoria in “Il ritratto della salute”, in scena mercoledì 22 giugno alle 21.30 presso il Teatro Sociale di Luzzara (RE). Lo spettacolo è proposto all’interno della Rassegna A due passi dal teatro, diretta da Fadia Bassmaji dell’associazione Sinonimia Teatro Cultura Bellezza.

La pièce ben si inserisce all’interno del tema a cui è dedicato il festival, di un’Italia contaminata di passione. Qui è la passione per la vita a essere al centro della rappresentazione.

Chissà com’è essere malati? Malati di tumore? Un giorno me lo chiesi. E poi...
Quando i medici mi dissero che avevo pochi mesi di vita, iniziai a pensare a cosa dire ai miei amici, alle persone a me care, per un degno saluto. Poi decisi che era meglio alzarsi dal letto, era meglio stare meglio, era meglio vivere no? E... ad ogni modo, ora, dopo molto più che pochi mesi, sono qui. In piedi, con una storia da raccontare. E sono qui per questo.”

L’attrice definisce il teatro il Tempio dell’Incontro e, mai come in questo caso, una modalità straordinariamente efficace per  comunicare e dare forza a quei tanti che vivono una situazione simile. Chiara ha vissuto la malattia come passaggio. Come viaggio in una terra lontana. Ma un viaggio dal quale si può tornare indietro. E non si sente una vincitrice. Come non sente perdenti “quelli che non ce l’hanno fatta”.

Così la critica:

“Chiara Stoppa riesce ad affrontare l’argomento – pur così personale – grazie a un monologo estremamente ironico, a tratti emozionante e senza mai cedere al patetico di chi vuole per forza commuovere il pubblico. Al contrario, l’autrice-interprete gioca con lo spettatore e lo accompagna in questo viaggio, che è anche tappa di una formazione e crescita della stessa protagonista, e una presa di posizione decisa su se stessa e il suo corpo”. (Luca Ligato _ Persinsala)

“È ironica, scoppiettante, vera e sincera. Come potrebbe essere altrimenti? La storia è la sua. Mattia Fabris, coautore e regista, rimane delicatamente sullo sfondo. La regia serve solo a sottolineare alcuni attimi, il resto scorre a prescindere”. (Elena Dalmasso_Teatro.it)

A.T.I.R. compagnia milanese fondata nel ’96 da sette giovani diplomati della Scuola Paolo Grassi, tra cui Mattia Fabris, regista dello spettacolo, è diretta da Serena Sinigaglia.

Chiara Stoppa, diplomata al Piccolo Teatro di Milano, per il quale ha partecipato ad alcune produzioni teatrali, successivamente diventa socia attiva di A.T.I.R.

Conduce laboratori per bambini e diversamente abili.

Al termine dello spettacolo, nella piazza antistante il teatro, performance di danza orientale, passeggiata nel parco e spuntino notturno.

L’ingresso allo spettacolo è completamente gratuito e il progetto è in collaborazione con: Comune di Luzzara Assessorato alla cultura, Sabar srl, Conad Luzzara, Volontari Teatro Sociale, Teatro Sociale di Gualtieri, La maga,  Retech, La nuova malintesa, US Aquila for Africa, Arci Luzzara, Vamos a bailar.

Ingresso gratuito


ASSEGNA A DUE PASSI DAL TEATRO 2016

II EDIZIONE
PIAZZA TEDESCHI

Sino al 06 luglio 2016 a partire dalle 21:30

Un’Italia che danza contaminata di passione

In scena a Luzzara (RE) prosegue la rassegna A due passi dal teatro, giunta alla sua seconda edizione, con la direzione artistica di Fadia Bassmaji dell’associazione Sinonimia Teatro Cultura Bellezza. Il Festival è inserito in un ampio progetto di Teatro di comunità per costruire una società che ami il teatro e che desideri la riapertura del Teatro Sociale di Luzzara. In questa edizione, dedicata ad “Un’Italia che danza contaminata di passione”, si parla di grandi italiani accomunati da passione e desiderio.

In programma, ogni mercoledì (15,22,29 giugno e 6 luglio), uno spettacolo di teatro contemporaneo in piazza a ingresso gratuito e, al termine dello spettacolo, una passeggiata sino al Centro Culturale Zavattini, la biblioteca del paese, per gustare insieme uno spuntino notturno (offerto da Conad) e vedere le performance di danza (dal flamenco alle armonie contemporanee, dalla musica orientale a quella africana) offerte da artisti e associazioni locali. Un’occasione di incontro per la cittadinanza, per parlare dello spettacolo visto in serata, ricordando che “teatro” è sinonimo di “stare insieme”, è convivialità. Nel parco sarà inoltre possibile attaccare su cartelloni dei post-it e commentare la serata, o depositare dei propri pensieri sul teatro in generale come lo si intenda.

Gli spettacoli dai linguaggi contemporanei raccontano di italiani appassionati, in movimento, che affrontano le sfide, si lasciano contaminare e, a volte, si ammalano di troppa passione come quella per il tango, il flamenco, il possesso, l’arte, la verità.

Ha affermato la Direttrice Bassmaji: «Il Teatro di Luzzara è un Teatro Sociale e per rinascere ha bisogno di piccoli e grandi desideri, della partecipazione di cittadini, associazioni, appassionati vicini e lontani, di Istituzioni che vogliono insieme ricostruirlo e dargli vita». Per coinvolgere la comunità e i cittadini delle frazioni limitrofe, sono seminati nel territorio gomitoli rossi che sono tracce di teatro a cui si abbinerà un essenziale materiale informativo sulla rassegna. Il filo rosso, tra vetrine di negozi e bar, concretamente mostra al pubblico la strada da percorrere dopo ogni spettacolo sino al Centro Culturale Zavattini dove prosegue la serata con altre performance.

Conclude Fadia: «Il filo di lana rosso, simbolo della paziente attesa della ristrutturazione, è anche efficace metafora dell’unione, ovvero dell’obiettivo di creare una comunità sempre più attenta alla cultura ricordando l’appuntamento prossimo ai cittadini e a chi già conosce la rassegna, ma destando curiosità nei passanti e avventori occasionali».

Il teatro fa crescere, stimola e unisce la cittadinanza.

Il progetto è in collaborazione con: Comune di Luzzara Assessorato alla cultura, Sabar srl, Conad Luzzara, Volontari Teatro Sociale, Teatro Sociale di Gualtieri, La maga, Retech, La nuova malintesa, US Aquila for Africa, Arci Luzzara, Vamos a bailar.

L’associazione culturale Sinonimia Teatro Cultura Bellezza nasce nel novembre 2015 a seguito dell’uscita di Fadia Bassmaji dall’associazione Quinta Parete nata nel 2006 e co-fondata dalla stessa. Sinonimia eredita dunque un’esperienza decennale in ambito di produzione, alta formazione, organizzazione di festival e rassegne, gestione di spazi, formazione alla comunità, lavoro sul territorio, portando avanti alcuni ambiti della precedente attività e mantenendo contatti e contratti in termini di produzione, formazione, progettazione, comunicazione e organizzazione culturale e artistica. Si apre poi a nuovi progetti anche grazie alla collaborazione con Antonella Festa e Caterina Vigilante che sviluppano i settori dell’ospitalità e delle attività in ambito antropologico e sociale. Un consiglio direttivo al femminile, in prevalenza under 35.

 

IL PROGRAMMA
sino al 6 luglio 2016 a partire dalle 21:30

Mercoledi 15 giugno – Piazza Tedeschi ore 21.30
MATTATTORI - L'ITALIA DI MAGNANI E GASSMAN

Un nuovo progetto per TeatRing, un omaggio all’Italia d’arte, agli ultimi e soli “Mattatori”
Di e con Marianna Esposito e Ettore Distasio
Assistenza alla regia Davide Rustioni e Daniele Cauduro

Mercoledi 22 giugno – Piazza Tedeschi ore 21.30
IL RITRATTO DELLA SALUTE
di Mattia Fabris e Chiara Stoppa
regia di Mattia Fabris
con Chiara Stoppa
compagnia A.T.I.R.

Venerdì 29 giugno – Piazza Tedeschi ore 21.30
CONTAMINATA – anteprima nazionale
Con Alessandra Pavoni, Silvia Scotti, Angela Monaco, Livia Bonetti
Drammaturgia Francesca Gerli
Foto Anna Resmini
Regia di Fadia  Bassmaji
Scene e Costumi di Maria Paola Di Francesco

Mercoledi 6 luglio – Piazza Tedeschi 21.30
ENERGIA TANGO 
Spettacolo con Crescenza Gualtieri e Rossana Capasso

Chiusura della rassegna in musica e danza con Rossana Capasso dj


RASSEGNA A DUE PASSI DAL TEATRO 2016

II EDIZIONE
PIAZZA TEDESCHI

Sino al 06 luglio 2016 a partire dalle 21:30

Un’Italia che danza contaminata di passione

In scena a Luzzara (RE) prosegue la rassegna A due passi dal teatro, giunta alla sua seconda edizione, con la direzione artistica di Fadia Bassmaji dell’associazione Sinonimia Teatro Cultura Bellezza. Il Festival è inserito in un ampio progetto di Teatro di comunità per costruire una società che ami il teatro e che desideri la riapertura del Teatro Sociale di Luzzara. In questa edizione, dedicata ad “Un’Italia che danza contaminata di passione”, si parla di grandi italiani accomunati da passione e desiderio.

In programma, ogni mercoledì (15,22,29 giugno e 6 luglio), uno spettacolo di teatro contemporaneo in piazza a ingresso gratuito e, al termine dello spettacolo, una passeggiata sino al Centro Culturale Zavattini, la biblioteca del paese, per gustare insieme uno spuntino notturno (offerto da Conad) e vedere le performance di danza (dal flamenco alle armonie contemporanee, dalla musica orientale a quella africana) offerte da artisti e associazioni locali. Un’occasione di incontro per la cittadinanza, per parlare dello spettacolo visto in serata, ricordando che “teatro” è sinonimo di “stare insieme”, è convivialità. Nel parco sarà inoltre possibile attaccare su cartelloni dei post-it e commentare la serata, o depositare dei propri pensieri sul teatro in generale come lo si intenda.

Gli spettacoli dai linguaggi contemporanei raccontano di italiani appassionati, in movimento, che affrontano le sfide, si lasciano contaminare e, a volte, si ammalano di troppa passione come quella per il tango, il flamenco, il possesso, l’arte, la verità.

Ha affermato la Direttrice Bassmaji: «Il Teatro di Luzzara è un Teatro Sociale e per rinascere ha bisogno di piccoli e grandi desideri, della partecipazione di cittadini, associazioni, appassionati vicini e lontani, di Istituzioni che vogliono insieme ricostruirlo e dargli vita». Per coinvolgere la comunità e i cittadini delle frazioni limitrofe, sono seminati nel territorio gomitoli rossi che sono tracce di teatro a cui si abbinerà un essenziale materiale informativo sulla rassegna. Il filo rosso, tra vetrine di negozi e bar, concretamente mostra al pubblico la strada da percorrere dopo ogni spettacolo sino al Centro Culturale Zavattini dove prosegue la serata con altre performance.

Conclude Fadia: «Il filo di lana rosso, simbolo della paziente attesa della ristrutturazione, è anche efficace metafora dell’unione, ovvero dell’obiettivo di creare una comunità sempre più attenta alla cultura ricordando l’appuntamento prossimo ai cittadini e a chi già conosce la rassegna, ma destando curiosità nei passanti e avventori occasionali».

Il teatro fa crescere, stimola e unisce la cittadinanza.

Il progetto è in collaborazione con: Comune di Luzzara Assessorato alla cultura, Sabar srl, Conad Luzzara, Volontari Teatro Sociale, Teatro Sociale di Gualtieri, La maga, Retech, La nuova malintesa, US Aquila for Africa, Arci Luzzara, Vamos a bailar.

L’associazione culturale Sinonimia Teatro Cultura Bellezza nasce nel novembre 2015 a seguito dell’uscita di Fadia Bassmaji dall’associazione Quinta Parete nata nel 2006 e co-fondata dalla stessa. Sinonimia eredita dunque un’esperienza decennale in ambito di produzione, alta formazione, organizzazione di festival e rassegne, gestione di spazi, formazione alla comunità, lavoro sul territorio, portando avanti alcuni ambiti della precedente attività e mantenendo contatti e contratti in termini di produzione, formazione, progettazione, comunicazione e organizzazione culturale e artistica. Si apre poi a nuovi progetti anche grazie alla collaborazione con Antonella Festa e Caterina Vigilante che sviluppano i settori dell’ospitalità e delle attività in ambito antropologico e sociale. Un consiglio direttivo al femminile, in prevalenza under 35.

Ingresso gratuito

Info e prenotazioni:
Centro Culturale Zavattini – Viale Filippini, 35 – Luzzara (RE)
0522.977.612
biblioteca@fondazioneunpaese.org

 

IL PROGRAMMA
sino al 6 luglio 2016 a partire dalle 21:30

Mercoledi 15 giugno – Piazza Tedeschi ore 21.30
MATTATTORI - L'ITALIA DI MAGNANI E GASSMAN

Un nuovo progetto per TeatRing, un omaggio all’Italia d’arte, agli ultimi e soli “Mattatori”
Di e con Marianna Esposito e Ettore Distasio
Assistenza alla regia Davide Rustioni e Daniele Cauduro

Mercoledi 22 giugno – Piazza Tedeschi ore 21.30
IL RITRATTO DELLA SALUTE
di Mattia Fabris e Chiara Stoppa
regia di Mattia Fabris
con Chiara Stoppa
compagnia A.T.I.R.

Venerdì 29 giugno – Piazza Tedeschi ore 21.30
CONTAMINATA – anteprima nazionale
Con Alessandra Pavoni, Silvia Scotti, Angela Monaco, Livia Bonetti
Drammaturgia Francesca Gerli
Foto Anna Resmini
Regia di Fadia  Bassmaji
Scene e Costumi di Maria Paola Di Francesco

Mercoledi 6 luglio – Piazza Tedeschi 21.30
ENERGIA TANGO 
Spettacolo con Crescenza Gualtieri e Rossana Capasso

Chiusura della rassegna in musica e danza con Rossana Capasso dj

    Ti piace questo articolo? Condividilo


    News Evento

    Leggi anche

    loading...
    loading...

    SCEGLI I SERVIZI DISPONIBILI NEL COMUNE DI LUZZARA
    dove-dormire dove-mangiare drink-and-coffee
        ( )
    Data ultimo aggiornamento pagina 2016-06-20 18:30:27
    Inserito da Michela Gesualdi
    Diniego di responsabilià: le notizie riportate in questa pagina sono state fornite da Enti Pubblici o Privati, e organizzatori di eventi. Suggeriamo di verificare date, orari e programmi, che potrebbero variare, contattando gli organizzatori o visitando il sito ufficiale dell'evento.
    eventiesagre-mistri-prodotti-per-sagre-728