Maggio 2016
eventiesagre.it
Maggio 2016
Evento Passato! Per aggiornamenti: segnalazione@eventiesagre.it
Numero Evento: 21043256
Teatro Teatro
Teatro Sociale di Como
Stagione Notte 2015/16
Dal: 24/09/2015
Al: 25/04/2016
Dove:
Logo Comune
Via Bellini, 3
Como
Lombardia - Italia
Per maggiori informazioni
Telefono: Tel. +39. 031.270170
Fax +39. 031.271472:
Fonte
Laura Giudici
Scheda Evento
La Cassa 5x1 Nazionale
eventiesagre_sagra del Fiore di Zucca
carira vieni da noi

Teatro Sociale di Como
Stagione Notte 2015/16

dal 24 Settembre 2015 al 25 Aprile 2016
Via Bellini, 3 - Como (CO)

Teatro Sociale di Como - Como

Teatro Sociale di Como
Stagione Notte 2015/16

dal 24 Settembre 2015 al 25 Aprile 2016
Via Bellini 3, Como (CO)

OperaLombardia

Grazie al prezioso contributo di Regione Lombardia, Assessorato alle Culture, Identità ed Autonomie, Ministero dei beni e attività Culturali e di Fondazione Cariplo, che da anni sostengono le attività, è nata OperaLombardia, il nuovo brand che, come già avveniva per il Circuito Lirico Lombardo, raggruppa in un unico grande cartellone d’opera i cinque teatri di tradizione della Lombardia che vantano, inoltre, come partner l’Orchestra dei Pomeriggi Musicali di Milano e il Teatro alla Scala. Il Teatro Grande di Brescia, il Teatro Sociale di Como, il Teatro Ponchielli di Cremona, il Teatro Fraschini di Pavia e, da quest’anno, la Fondazione Donizetti di Bergamo, da sempre co-produttori di Opere Liriche, si uniscono per condividere anche strategie di comunicazione, per rafforzare la loro capacità di attrattiva turistica oltre che per rilanciare in tutto il mondo la produzione dei teatri tipicamente italiani. Ognuno con la sua specifica identità, ma unito agli altri dalla volontà di produrre grandi opere per un pubblico di appassionati e non, che sempre di più ricerca la qualità.

Cinque i titoli promossi per la stagione 2015/16 ognuno con una caratteristica che lo rende un evento unico.

Stagione d’opera 2015/16

La stagione di OperaLombardia si apre il 24 settembre a Como con Le nozze di Figaro, affidate a Mario Martone, artista oggi particolarmente legato alla regia cinematografica ma dalla formazione spiccatamente teatrale. La produzione vedrà protagonisti i vincitori del 66° Concorso Aslico guidati dalla prestigiosa bacchetta di Stefano Montanari. Con questa produzione prosegue il progetto triennale Mozart-Da Ponte che vede impegnati giovani cantanti diretti da affermati registi.

OperaLombardia propone, poi, La Bohème con la regia di Leo Muscato noto al pubblico per le letture innovative dei suoi spettacoli; l'allestimento, proveniente dal Macerata Opera Festival, viene ripreso ed adattato ai palcoscenici dei nostri teatri. Anche in questo lavoro di Muscato il progetto di regia presenta un taglio moderno, dinamico e contestualmente toccante e poetico, incorniciando un momento della storia italiana, quello degli anni ’60, che più di altri si confà alle vicende bohèmienne. La direzione è affidata a Giampaolo Bisanti, bacchetta familiare al pubblico e presenza costante degli allestimenti firmati da OperaLombardia.

Al teatro francese – L’échelle de soie, opéra comique di François-Antonine-Eugène de Planard – si rivolse il librettista Giuseppe Foppa per confezionare La scala di seta, una farsa da offrire a Gioachino Rossini per il Teatro S. Moisé di Venezia. Il soggetto e le fonti sono le stesse impiegate nel 1792 da Cimarosa per il suo Matrimonio segreto: ancora nozze clandestine, dunque, sullo sfondo di incalzanti e caotici avvenimenti, tra equivoci e bisbetici capricci, affetti e gelosie, puntigli e fremiti, fino alla benedizione delle due coppie a conclusione dell’opera. La farsa rossiniana sarà diretta da Francesco Ommassini, in un allestimento del Rossini Opera Festival dal fortissimo impatto visivo, a firma di un altro regista di grande interesse, ovvero Damiano Michieletto, noto al pubblico per le originali riletture delle opere che mette in scena e le "acrobazie" scenotecniche di Paolo Fantin che lo affianca in ogni allestimento.

Amori ostacolati e burle di famiglia, languidi sospiri e malizie al femminile sono anche i temi del Don Pasquale di Gaetano Donizetti, che il pubblico potrà apprezzare sotto la direzione di Christopher Franklin in un frizzante allestimento di Andrea Cigni, che ha già riscosso un grandissimo successo nel 2014 in una tournée nei teatri francesi di Clermont Ferrand, Reims, Rouen e Vichy. L’opera ricalca e recupera i tipici elementi della commedia dell’arte tutta italiana (la coppia di giovani che si amano, il vecchio che li ostacola, l’amico che sventa i suoi piani) per trasformare una storia stereotipata in una reale e coerente, ancora oggi attuale.

A febbraio 2016 ricorre il bicentenario della nascita di Gaetano Fraschini, uno dei tenori più importanti della scena teatrale ottocentesca, apprezzato particolarmente da Donizetti e Verdi. Nel 1859, al Teatro Apollo di Roma, fu il primo interprete di Riccardo in Un ballo in maschera, opera di straordinaria bellezza scelto come titolo verdiano per la stagione 2015/2016, proprio in omaggio a Fraschini, cui uno dei teatri di OperaLombardia è intitolato. Un’opera dall’enorme potenza emotiva: l’orchestrazione perfetta e la drammaturgia stringente ne fanno un caposaldo del percorso creativo verdiano. Il titolo vanta un elegante nuovo allestimento di Nicola Berloffa, affiancato dalla sicura bacchetta di Pietro Mianiti.

Molte le novità che non tradiranno le aspettative del pubblico che sempre di più si appassiona al mondo dell’opera.

STAGIONE D’OPERA 2015/16

LE NOZZE DI FIGARO
Como, Teatro Sociale: 24 e 26 settembre
Cremona, Teatro Ponchielli: 16 e 18 ottobre
Brescia, Teatro Grande: 23 e 25 ottobre
Pavia, Teatro Fraschini: 29 e 31 ottobre
Bergamo, Teatro Donizetti: 6 e 8 novembre

LA BOHÈME
Brescia, Teatro Grande: 2 e 4 ottobre
Cremona, Teatro Ponchielli: 7, 9 e 11 ottobre
Reggio Emilia, I Teatri: 13 e 15 novembre
Como, Teatro Sociale: 22 e 24 gennaio 2016
Pavia, Teatro Fraschini: 29 e 31 gennaio 2016

DON PASQUALE
Bergamo, Teatro Donizetti: 15 e 17 ottobre
Como, Teatro Sociale: 30 ottobre e 1 novembre
Jesi, Teatro Pergolesi Spontini: 13 e 15 novembre
Cremona, Teatro Ponchielli: 19 e 21 novembre
Pavia, Teatro Fraschini: 9 e 12 dicembre

UN BALLO IN MASCHERA
Pavia, Teatro Fraschini: 20 e 22 novembre
Como, Teatro Sociale: 26 e 28 novembre
Cremona, Teatro Ponchielli: 4 e 6 dicembre
Brescia, Teatro Grande: 11 e 13 dicembre

LA SCALA DI SETA
Cremona, Teatro Ponchielli: 6 e 8 novembre
Brescia, Teatro Grande: 20 e 22 novembre
Pavia, Teatro Fraschini: 27 e 29 novembre
Bergamo, Teatro Donizetti: 4 e 6 dicembre
Como, Teatro Sociale: 11 e 13 dicembre

LE NOZZE DI FIGARO

Commedia per musica in quattro atti. Musica di Wolfgang Amadeus Mozart. Libretto di Lorenzo Da Ponte, dalla commedia Le Mariage de Figaro di Pierre-Augustin Caron de Beaumarchais.

Prima rappresentazione: Vienna, Burgtheater, 1 maggio 1786

Contessa Federica Lombardi
Conte Vincenzo Nizzardo
Susanna Lucrezia Drei
Figaro Andrea Porta
Cherubino Cecilia Bernini
Bartolo Francesco Milanese
Marcellina Marigona Qerkezi
Basilio Matteo Macchioni (24/09), Ugo Tarquini (26/09)
Curzio Ugo Tarquini (24/09), Matteo Macchioni (26/09)
Barbarina Giulia Bolcato
Antonio Carlo Checchi

Direttore
Stefano Montanari

Regia
Mario Martone
ripresa da Raffaele di Florio

Scene Sergio Tramonti
Costumi Ursula Patzak
Light designer Pasquale Mari

Maestro del coro Dario Grandini

Coro OperaLombardia
Orchestra I Pomeriggi Musicali di Milano

Coproduzione Teatri di OperaLombardia
Allestimento del Teatro San Carlo di Napoli

LA BOHÈME

Opera in quattro quadri. Musica di Giacomo Puccini. Libretto di Giuseppe Giacosa e Luigi Illica,
dal romanzo Scènes de la vie de Bohème di Henri Murger.
Prima rappresentazione: Torino, Teatro Regio, 1 febbraio 1896

Mimì Maria Teresa Leva
Rodolfo Matteo Lippi (2, 4 ottobre; 13, 15 novembre)
Matteo Falcier (7, 9, 11, ottobre; 22, 24 gennaio; 29, 31 gennaio)
Musetta Larissa Wissel
Marcello Sergio Vitale
Colline Alessandro Spina
Schaunard Paolo Ingrasciotta
Benoît/Alcindoro Paolo Maria Orecchia

Maestro concertatore e Direttore
Giampaolo Bisanti

Regia
Leo Muscato

Scene Federica Parolini
Costumi Silvia Aymonino
Luci Alessandro Verazzi

Maestro del coro
Antonio Greco

Orchestra I Pomeriggi Musicali di Milano
Coro di OperaLombardia
Coro di voci bianche dell’Istituto Monteverdi di Cremona – Progetto Mousiké

Coproduzione Teatri di OperaLombardia e Fondazione I Teatri di Reggio Emilia
Allestimento realizzato da Macerata Opera Festival

DON PASQUALE

Dramma buffo in tre atti. Musica di Gaetano Donizetti.
Libretto di Giovanni Ruffini e Gaetano Donizetti.
Prima rappresentazione: Parigi, Théâtre Italien, 3 gennaio 1843

Don Pasquale Paolo Bordogna
Norina Maria Mudryak
Ernesto Pietro Adaini
Malatesta Pablo Garcia Ruiz
Un notaro Claudio Grasso

Maestro concertatore e Direttore
Christopher Franklin

Regia
Andrea Cigni

Scene e costumi
Lorenzo Cutùli

Maestro del coro
Diego Maccagnola

Coro OperaLombardia
Orchestra I Pomeriggi Musicali di Milano

Coproduzione Teatri di OperaLombardia e Fondazione Pergolesi Spontini di Jesi
Nuovo allestimento

LA SCALA DI SETA

Farsa comica in un atto. Musica di Gioachino Rossini
Libretto di Giuseppe Foppa tratto dal libretto dell’opéra-comique
L’échelle de soie di François-Antoine-Eugène Planard
Prima rappresentazione: Venezia, Teatro San Moisè, 9 maggio 1812

Dormont Manuel Pierattelli
Giulia Bianca Tognocchi
Lucilla Laura Verrecchia
Dorvil Francisco Brito
Blansac Leonardo Galeazzi
Germano Filippo Fontana

Direttore
Francesco Ommassini

Regia
Damiano Michieletto
Ripresa da Andrea Bernard

Scene e costumi Paolo Fantin
Assistente ai costumi Alice Anselmi
Luci Alessandro Carletti

Orchestra I Pomeriggi Musicali di Milano

Coproduzione Teatri di OperaLombardia
Allestimento del Rossini Opera Festival di Pesaro

UN BALLO IN MASCHERA

Melodramma in tre atti. Musica di Giuseppe Verdi. Libretto di Antonio Somma da Gustave III, ou Le Bal masqué di Eugène Scribe.
Prima rappresentazione: Roma, Teatro Apollo, 17 Febbraio 1859.

Riccardo Sergio Escobar
Renato Angelo Veccia
Amelia Daria Masiero
Ulrica Annamaria Chiuri
Oscar Shoushik Barsoumian
Silvano Carlo Checchi
Samuel Mariano Buccino
Tom Francesco Milanese
Un Giudice/ Giuseppe Distefano
Un servitore d’Amelia

Direttore
Pietro Mianiti

Regia
Nicola Berloffa

Scene Fabio Cherstich
Costumi Valeria Donata Bettella
Luci Marco Giusti

Maestro del coro
Antonio Greco

Coro OperaLombardia
Orchestra I Pomeriggi Musicali di Milano

Coproduzione Teatri di OperaLombardia
Nuovo allestimento

L’OPERA IN DARSENA
a cura di OperaLombardia

MERCOLEDI’ 16 SETTEMBRE, ore 20.30
CONCERTO LIRICO
Benedetta Bagnara, soprano
Matteo Falcier, tenore
Dario Tondelli, pianoforte

VENERDI’ 18 SETTEMBRE, ore 20.00
L’OPERA AL PIANOFORTE
Dario Tondelli, pianoforte

SABATO 19 SETTEMBRE, ore 19.00
CONCERTO LIRICO
Maria Mudryak, soprano
Alessio Verna, baritono
Dario Tondelli, pianoforte

DOMENICA 20 SETTEMBRE, ore 20.00
CONCERTO LIRICO
Lucrezia Drei, soprano
Marigona Qerkezi, soprano
Giorgio Martano, pianoforte

TEATRO SOCIALE DI COMO – ASLICO
24 e 26 SETTEMBRE
APRE CON LE NOZZE DI FIGARO LA Stagione notte 2015/16

‘IN ESSO TU SEI IL MIO TUTTO’

Una stagione dedicata all’amore quella proposta dal Teatro Sociale di Como – AsLiCo per il 2015-2016. L’amore è un sentimento intenso e profondo di affetto, simpatia e adesione, rivolto verso una persona, un animale, un oggetto o verso un concetto, un ideale. Oppure, può venire definito sotto un altro punto di vista, un impulso dei nostri sensi che ci spinge verso l’altro. In questo preciso momento storico, dove è sempre più evidente la difficoltà in cui si trova il genere umano, vorremmo declinarlo come il desiderio e la volontà di dare, di avvicinarsi agli altri e condividere. Utilizzando la definizione più ampia che conosciamo, e ben riassunta nel sottotitolo firmato William Shakespeare, la prossima stagione del Teatro si preannuncia ricca di stimoli per riflettere, sorridere e amare.

LA GRANDE LIRICA DI OPERA LOMBARDIA APRE LA STAGIONE DEL SOCIALE DI COMO CON LE NOZZE DI FIGARO

Rinnovato da un nuovo logo e una nuova metodologia d’azione, il Circuito Lirico Lombardo diventa OperaLombardia e raggruppa in un unico grande cartellone d’opera i 5 teatri di tradizione della Lombardia: il Teatro Sociale di Como, Il Teatro Grande di Brescia, il Teatro Ponchielli di Cremona, il Teatro Fraschini di Pavia e, da quest’anno dopo qualche stagione di assenza, la Fondazione Donizetti di Bergamo. Con un nuovo sito che permette al pubblico di avere una visione completa dell’offerta regionale, OperaLombardia intende inoltre promuovere l’opera contemporanea grazie a un Bando di Concorso per un progetto di opera totale che, realizzata da un team artistico under35, sarà prodotta nel 2017.

Il prossimo 24 se 26 settembre alle ore 20.30 Le nozze di Figaro, una delle più famose opere di Mozart, proseguimento della trilogia mozartiana iniziata lo scorso anno con Don Giovanni, aprirà la stagione d’opera del Sociale di Como inaugurando così il primo cartellone di OperaLombardia, all’insegna di grandi firme registiche. A dirigere l’orchestra l’eclettico Stefano Montanari, per la regia di Mario Martone, ripresa da Raffaele Di Florio.

Il cartellone lirico prosegue con una coproduzione internazionale con diversi teatri francesi: Don Pasquale nella visione di Andrea Cigni e sotto la direzione musicale di Christopher Franklin. Il 26 novembre sarà poi la volta di Un ballo in maschera, titolo verdiano tanto amato dal pubblico che vedrà sul podio il m.o Pietro Mianiti. La regia, è affidata al giovane e talentuoso Nicola Berloffa. Una prima assoluta per il Sociale che non ha mai visto in scena La scala di seta, farsa comica di Rossini mai rappresentata nel nostro teatro. Anche in questo caso, degna di nota è la regia firmata da Damiano Michieletto, regista di fama internazionale ora impegnato a Salisburgo. Alla guida de I Pomeriggi Musicali, il m.o Francesco Ommasini. Chiude il cartellone operistico La Bohème di Puccini che vedrà tornare sul nostro palcoscenico due volti noti al pubblico: il direttore Gianpaolo Bisanti e il regista Leo Muscato.

TUTTI GLI ALTRI APPUNTAMENTI DELLA STAGIONE 2015 – 2016

Per il 2015-2016 al Teatro Sociale di Como, molte sono le proposte dedicate al grande drammaturgo e poeta inglese, in occasione del 400°anniversario dalla morte. Dal recital Sogno di una notte di mezza estate che vede sul palco Giancarlo Giannini all’originale Hamlet Travestie, riscrittura burlesque settecentesca di John Poole per arrivare a La Dodicesima Notte proposta con la regia di Carlo Cecchi. Non mancherà una divertente versione dell’intera opera shakespeariana in novanta minuti affidata al duo comico Alessandro Benvenuti-Nino Formicola. Per la prima volta in cartellone, anche uno spettacolo in lingua, Shakespeare’s women, della compagnia Tev. Shakespeare sarà protagonista anche della stagione famiglie con La Tempesta, uno spettacolo di burattini della tradizione firmato Dario Tognocchi. Tanti stili, tanti modi di affrontare i testi del Bardo ma non solo.. La stagione concertistica si apre il 15 ottobre con la Nona Sinfonia, uno dei più grandi capolavori di Beethoven. Le voci di Federica Lombardi, Cecilia Bernini, Ugo Tarquini e Vincenzo Nizzardo, tutti emersi dal Concorso AsLiCo saranno dirette dal m.o Lorenzo Passerini ed accompagnate dall’Orchestra Vivaldi. Ancora Beethoven, il 15 gennaio, ma questa volta per pianoforte ed orchestra. Sul podio Alexander Lonquich e I Pomeriggi Musicali di Milano e il 16 marzo con la Settima eseguita dall’Orchestra Haydn di Bolzano. Un duo di sicuro interesse sarà poi di scena il 27 febbraio. Sir Antonio Pappano, considerato oggi il più grande direttore al mondo, e Luigi Piovano propongono un concerto per violoncello e pianoforte da non perdere. Chiude la sinfonica il recital violino e pianoforte della carismatica Hilary Hahn che vanta una carriera internazionale. Per la grande prosa il cartellone è un susseguirsi di proposte che spaziano da Qualcuno volo sul nido del cuculo tratto dall’omonimo romanzo di Ken Kesey e firmato da Alessandro Gassmann, a La Dodicesima Notte di e con Carlo Cecchi, passando per Il Berretto a Sonagli di Valter Malosti. Non mancano certo occasioni per ridere a teatro. Oltre a Shakespeare in 90 minuti, anche due volti noti della comicità quali Maurizio Lastrico e Virginia Raffaele e la parodia della “musica alta” affidata a PaGAGnini. Spazio alla solidarietà con due appuntamenti di Teatro per gli Altri. Oltre al consueto appuntamento gospel a favore dell’Azienda Ospedaliera Sant’Anna, quest’anno in programma anche il recital del tenore Marco Berti a favore di Cometa.

Di rilievo anche le produzioni per i Circuiti Teatrali Lombardi che raggruppano le proposte di prosa più sperimentale. Dalla prima nazionale di Per una stella, proposto In occasione del Centenario della Prima Guerra Mondiale ad Attaccante nato, tratto dall’omonimo romanzo di Stefano Borgonovo, grande calciatore prematuramente scomparso. Sempre tratto da un celebre romanzo, anche se di tutt’altro genere, Terra matta, lo spettacolo da “portarsi a casa”. La proposta di e con Stefano Panzeri, proposta nel sottopalco del Teatro sarà infatti esportabile anche a casa propria. E poi ancora, il ritorno dei grandi musical quali Grease, Rocky Horror e Cabaret, una brillante commedia musicale con le Sorelle Marinetti e la strepitosa voce di Esperanza Spalding in concerto per la prima volta a Como. La stagione del Teatro Sociale di Como, promossa in collaborazione con Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Regione Lombardia, Assessorato Cultura, Identità ed Autonomie, Comune di Como, con il sostegno della Società dei Palchettisti e di Fondazione Cariplo, è tutto questo e non solo. Da segnalare, infine, molte collaborazioni con associazioni, club e istituzioni del territorio grazie alle quali ci saranno concerti da camera, incontri, presentazioni, cinema e molto altro ancora segno del consolidato rapporto tra la città e il suo territorio.

LE NOZZE DI FIGARO

giovedì, 24 settembre – ore 20.30 turno A
sabato, 26 settembre – ore 20.30 turno B

Commedia per musica in quattro atti. Musica di Wolfgang Amadeus Mozart. Libretto di Lorenzo Da Ponte, dalla commedia Le Mariage de Figaro di Pierre-Augustin Caron de Beaumarchais.

Prima rappresentazione: Vienna, Burgtheater, 1 maggio 1786

Contessa Federica Lombardi
Conte Vincenzo Nizzardo
Susanna Lucrezia Drei
Figaro Andrea Porta
Cherubino Cecilia Bernini
Bartolo Francesco Milanese
Marcellina Marigona Qerkezi
Basilio /Curzio Matteo Macchioni, Ugo Tarquini
Barbarina Giulia Bolcato
Antonio Carlo Checchi
Direttore Stefano Montanari
Regia, Mario Martone - ripresa da Raffaele Di Florio
Maestro del coro Dario Grandini

Coro OperaLombardia
Orchestra I Pomeriggi Musicali di Milano

Coproduzione Teatri di OperaLombardia
Allestimento del Teatro San Carlo di Napoli

Seconda tappa delle trilogia Mozart-Da Ponte, Le nozze di Figaro si prende gioco delle classi sociali dell’epoca (e di oggi?), seppur sfrondata dalla satira politica più graffiante alla Beaumarchais. Ma è anche il racconto di una ‘folle giornata’ di passioni travolgenti di uomini e donne, servi e signori: dall’amore acerbo ed innocente di Cherubino e Barbarina all’amore maturo di Marcellina e Bartolo, dall’amore fresco che sboccia di Susanna e Figaro all’amore logorato e spento degli Almaviva.

NOTE DI REGIA

Sono felice che la mia messa in scena delle Nozze di Figaro rinasca per il OperaLombardia e con una compagnia di cantanti che iniziano, dopo un importante concorso vinto, la loro carriera. E' una messa in scena pensata, come in genere tutti i miei lavori, e in particolare gli spettacoli della trilogia Mozart/Da Ponte, come un dispositivo tanto preciso quanto aperto, in cui ogni cantante è chiamato non ad eseguire delle rigide indicazioni prestabilite ma a "dialogare" con lo schema della regia, e da questo schema è spinto a cercare in se stesso, nei propri ricordi, nelle proprie sensazioni, per arrivare ad un teatro vivo, quale la musica di Mozart a mio avviso richiede. Qui ci sono dei cantanti giovani che non possono certo conoscere la stagione dell'amore maturo evocata con straziante profondità nelle Nozze di Figaro, ma in loro, come in noi tutti, i dispositivi dell'illusione e del disincanto , dell'euforia erotica e dei rapporti di potere sono punti sensibili che, toccati, possono sgorgare come ombre e presentimenti, se non come esperienza vissuta. Ogni opera di Mozart è un percorso di conoscenza: confido che ascoltare e vedere come questo percorso verrà vissuto da questi giovani e già bravissimi cantanti possa essere emozionante per gli spettatori. Un ringraziamento a Raffaele Di Florio, che di questa regia conosce ogni segreto.

Mario Martone

19-20 settembre
FAI IL PIENO DI CULTURA
Prove, incontri e proiezioni prima della Prima
21 settembre
ANTEPRIMA

Altre recite circuito OPERA LOMBARDIA:

Cremona, Teatro Ponchielli: 16 e 18 ottobre
Brescia, Teatro Grande: 23 e 25 ottobre
Pavia, Teatro Fraschini: 29 e 31 ottobre
Bergamo, Teatro Donizetti: 6 e 8 novembre

Info e biglietteria

Martedì e giovedì ore 10.00 – 14.00.
Mercoledì e venerdi ore 16.00 – 20.00.
Sabato ore 10.00 – 13.00 / 14.00 – 18.00

Tel. +39. 031.270170 – Fax +39. 031.271472

info@teatrosocialecomo.it – www.teatrosocialecomo.it

RITORNO ALLE ORIGINI
di Stefano Montanari

Le nozze di Figaro

la mia prima opera! L'Opera che ha segnato la mia vita da direttore d'orchestra, esattamente 10 anni fa, medesima situazione, la stagione operistica dell’AsLiCo, su invito del Maestro Bruno dal Bon, stessa Orchestra, I Pomeriggi musicali di Milano. Evidentemente un'opera a cui sono molto legato anche e soprattutto per motivi personali.

Mi ritrovo dunque dopo 10 anni al punto di partenza, per me tutto sommato una sfida, come se in questo momento dovessi tirare le fila del lavoro, dello studio degli ultimi 10 anni, diciamo una sorta di verifica.

È molto interessante rivedere la mia partitura del 2005, e rendersi conto di quello che facevo, che pensavo e oggi cambio, o che confermo sia dal punto di vista interpretativo che tecnico: mi diverte ed allo stesso tempo mi sorprende!

Al di là di tutto questo, rimane l'ammirazione e lo stupore di fronte ad un’opera che costringe chi suona, chi canta e chi dirige ad entrare completamente nel senso profondo della storia, addentrandosi poi negli aspetti più specificamente retorici del linguaggio musicale e del messaggio anche politico che si cela dietro al lavoro mozartiano.

Un lavoro che ogni volta lascia sorpresi, per la potenza espressiva del testo e della musica.

In questa edizione trovo un cast giovane ma molto valido, entusiasta, disposto a mettersi in gioco completamente; i cantanti hanno voglia di entrare nel personaggio e nel ruolo di ogni protagonista dell'opera, elemento fondamentale senza il quale il castello costruito da Mozart crollerebbe in pochi secondi!

Buon divertimento!


    News Evento

    SCEGLI I SERVIZI DISPONIBILI NEL COMUNE DI COMO
    dove-dormire.png dove-mangiare drink-and-coffee
        ( )
    loading...
    Data ultimo aggiornamento pagina 2016-04-05 18:43:57
    Inserito da Michela
    Attenzione!!! Le notizie riportate in questa pagina sono state reperite su internet o gentilmente fornite da Enti Pubblici o Privati. Vi suggeriamo di verificare date, orari e programmi, che potrebbero variare o non essere corretti, contattando gli organizzatori o visitando il sito ufficiale dell'evento. Grazie Lo Staff Web Up Italia