sfondo endy
Luglio 2022
eventiesagre.it
Luglio 2022
Numero Evento: 21189796
Itinerari Natura
Montefioralle Trekking
I Monti Del Chianti E Verrazzano
Date:
Dal: 27/03/2022
Al: 27/03/2022
Dove:
Logo Comune
Strada Di Badia 29
Toscana - Italia
Contatti
Cell.: 3480359096
Fonte
Landscape Walking Tours Favi Dario
Evento Passato! Per aggiornamenti: segnalazione@eventiesagre.it
Scheda Evento
fiaccadori-300x250
dado d'oro

Montefioralle Trekking

I Monti Del Chianti E Verrazzano

Domenica 27 Marzo 2022 - dalle ore 09:00 alle ore 15:00
Strada Di Badia 29 - Barberino Tavarnelle (FI)

Montefioralle Trekking  - Barberino Tavarnelle
Copyright: Dario Favi

 Lunghezza: 20 km

 Difficoltà: Escursionistica

 Dislivello: 750+

 Tipo di percorso: Anello, strade bianche, mulattiere.

 Inizio: 09:30

 Punto di Ritrovo: Parcheggio di Badia a Passignano

 https://goo.gl/maps/iz8GRDGgV1mXekMQ8

 Descrizione : Grande Anello Escursionistico dalla Val di Pesa alla Val di Greve, con partenza dalla Badia Vallombrosana di Passignano fino al castello di Montefioralle e ritorno.

Uno dei percorsi più belli del Chianti, partiremo dalla celebre Badia a Passignano sfruttando la viabilità poderale per salire fino all’abitato di Valigondoli.

Ci immergeremo nei boschi sul crinale sopra la Val di Greve per un lungo aereo percorso con affascinanti scorci panoramici sui Monti del Chianti ed il Castello di Verrazzano.

Arriveremo all’imponente costruzione di Colognole con la sua torre in pietra e la cinta muraria prima di scendere verso il Molino al Borro e riconquistare il crinale dall’altro lato verso la Pieve di San Cresci.

Proseguiremo con ampie vedute verso Montefioralle, uno dei borghi più belli d’Italia con le sue strette stradine in acciottolato, che percorreremo prima di effettuare una pausa panoramica presso la Cappella di San Zano.

Torneremo poi verso la Pieve di San Cresci dove affronteremo ancora un tratto di salita prima di entrare nei boschi dell’Area Protetta di Badia a Passignano che, come un faro, ci guiderà alla conclusione di un giro magnifico, impegnativo ed appagante.

Badia a Passignano nasce in un luogo isolato raggiungibile attraverso un ramo della strada conosciuta in epoca medioevale come la "strada senese del Sambuco", la via per Siena preferita dai fiorentini almeno fino all'anno 1200. L'Abbazia, fondata nel 1049 in conseguenza delle riforme monastiche vallombrosane, assume la forma di un complesso monastico fortificato quadrangolare con torri angolari. Verso la metà del XV sec. il convento fu ampliato con l'aggiunta di chiostri e mura. Le strutture principali si aprono sul cortile, cui si accede percorrendo un viale di cipressi. Tra queste la Chiesa di San Michele Arcangelo, probabilmente del XIII sec., basata sulla facciata ricoperta di "filaretti di albarese", e il campanile, entrambi purtroppo molto restaurati. La cripta della chiesa, coperta da volte a crociera poggianti su quattro colonne con capitelli semplici, deriva, invece, da una precedente struttura romanica. La chiesa possiede un'unica navata a croce latina. Fu ricostruita nella seconda metà del Cinquecento e poi ancora all'inizio del Settecento e alla metà dell'Ottocento. Il tramezzo ligneo che divide la chiesa è del 1549 ed è opera del convertito vallombrosano Michele Confetto, che scolpì anche il coro ligneo con iscrizioni in greco ed ebraico. Badia a Passignano, infatti, fu anche centro di studi linguistici orientali. La sacrestia è della seconda metà del XVI sec.. Davanti alla chiesa si trova il portale d'ingresso al monastero. Il monastero è occupato da una minuscola comunità di monaci vallombrosani, ed è visitabile su richiesta nei giorni feriali dalle 10 alle 12, dalle 15 alle 17.30 e la domenica pomeriggio. Dal portone d'ingresso si accede ad una piazzetta caratterizzata da due torri e da un prospetto medioevale risultante dai rifacimenti successivi al 1870 quando il complesso divenne proprietà privata. L'ingresso in pietra, invece, è originale e risale al XV sec. Da visitare il refettorio, la cucina e la sala capitolare, che si apre sul chiostro. Fuori le mura del complesso si trova il piccolo borgo di Borgo di Passignano con una casa torre del XII sec. e la chiesa di San Biagio La Badia a Coltibuono nei pressi di Gaiole in Chianti appartenne inoltre per diversi secoli ai Benedettini Valombrosani prima di essere trasformata in villa fortificata -casale sotto il patronato di Lorenzo dei Medici nel XV sec. 

 Quota: Euro 15,00La quota comprende: Organizzazione ed Assistenza di Guida ambientale Escursionistica legalmente abilitata ai sensi L.R. 86/2016 con Polizza RCT.

Cosa portare: Pranzo a sacco, Acqua 1,5 lt a testa, Scarpe da trekking o trail impermeabili obbligatorie, Pantaloni lunghi, Abbigliamento a strati( micro pile, antivento, guscio o k-way  ,bastoncini da trekking, berretto, Zaino per carico giornaliero, copri zaino, power bank.

Note: La Guida si riserva il diritto di apportare variazioni all’escursione per garantire la sicurezza del gruppo , o di annullare l’escursione in caso di maltempo e/o allerta.

 L'Escursione verrà confermata al raggiungimento di un minimo di 4 persone ed un massimo di 25 persone.

 Cane ammessi SI da comunicare alla prenotazione per verificare il raggiungimento del numero massimo consigliato per l'escursione.

Per Info e prenotazioni: 348/0359096 Dario Favi info@landscapewalkingtours.com https://landscapewalkingtours.com/tour/montefioralle-trek/

 Normativa Covid, termini e condizionihttps://landscapewalkingtours.com/termini-e-condizioni/



    News Evento

    Leggi anche


    Data ultimo aggiornamento pagina 2022-02-28 17:00:08
    Diniego di responsabilià: le notizie riportate in questa pagina sono state fornite da Enti Pubblici e Privati e, organizzazione eventi e sagre, fiere. Suggeriamo di verificare date, orari e programmi che potrebbero variare, contattando le organizzazioni o visitando il sito ufficiale dell'evento.