sfondo endy
Marzo 2019
eventiesagre.it
Marzo 2019
Numero Evento: 21113736
Teatro Teatro
Eventi Culturali
Teatro Verdi Di Pordenone
Prossimi Appuntamenti
Date:
Dal: 14/03/2019
Al: 17/03/2019
Dove:
Logo Comune
Friuli Venezia Giulia - Italia
Contatti
Tel.: 0434 247624
Fonte
Volpe and Sain
Evento Passato! Per aggiornamenti: segnalazione@eventiesagre.it
Scheda Evento
artigiani-de-gusto-300x250-naz
creazione-moda-art-300x250-desk

Teatro Verdi Di Pordenone

Prossimi Appuntamenti

Da Giovedì 14 a Domenica 17 Marzo 2019 -
Teatro Verdi - Pordenone (PN)

Teatro Verdi Di Pordenone - Pordenone

DOPO L’ENTUSIASMO DELLA PRIMA GIORNATA DI REPLICHE, PROSEGUE LA CONTAGIOSA “INVASIONE” DEI 6300 GLI SPETTATORI TRA I 6 E I 13 ANNI, CHE DA LUNEDI’ A GIOVEDI’ 14 MARZO AL TEATRO VERDI DI PORDENONE PARTECIPANO ALLE UNDICI REPLICHE DI L’ELISIR D’AMORE. UNA FABBRICA DI IDEE, NUOVA PRODUZIONE ASLICO NELL’AMBITO DEL PROGETTO OPERA DOMANI. COINVOLTE SCUOLE DI TUTTO IL PORDENONESE, DI UDINE E PROVINCIA E DELLA MARCA TREVIGIANA. UN SUCCESSO DI PUBBLICO CONFERMATO ANCHE QUEST’ANNO, TANTO DA AVER DOVUTO AGGIUNGERE UNA RECITA. OPERA DOMANI E’ REALIZZATA A PORDENONE DA TEATRO VERDI CON IL SOSTEGNO DI FONDAZIONE FRIULI E REGIONE FVG

L’OPERA DI GAETANO DONIZETTI VIENE TRASPOSTA NEGLI ANNI TRENTA IN UNA FABBRICA AMARA COME LO UNO SCIROPPO CONTRO LA TOSSE CHE PRODUCE. IL PUBBLICO DI BAMBINI SARA’ SPETTATORE MA ANCHE PARTECIPE: SARANNO LORO A RAPPRESENTARE LA SQUADRA DI LAVORATORI DELLA FABBRICA CHE REALIZZERANNO L’ELISIR CHE SPINGERA’ NEMORINO A PRENDERE CORAGGIO E DICHIARARE IL PROPRIO AMORE AD ADINA

PORDENONE - Al Teatro Verdi di Pordenone, un elisir che incanta i sensi, invita alla lettura, stimola creatività e immaginazione: dopo la prima entusiasmante giornata di repliche, prosegue l’immersione nella celebre opera lirica di Gaetano Donizetti con l’invasione di 6300 bambini e ragazzi, accompagnati da 522 insegnanti delle scuole primarie e delle secondarie di primo grado, che da lunedì fino a giovedì 14 marzo assisteranno alle undici repliche di “L’Elisir d’amore. Una fabbrica di idee”, nuovo allestimento del titolo operistico, realizzato da Aslico in co-produzione con Théatre des Champs Elysées di Parigi e Opéra de Rouen.

Dopo il debutto a Como lo scorso a febbraio, arriva in sala Grande al Verdi di Pordenone la messa in scena pensata per un pubblico dai 6 ai 13 anni, dove bambini e ragazzi sono preparati alla visione partecipata dell’opera lirica, attraverso un coinvolgente percorso didattico che li immerge nel mondo della musica e permette di vivere attivamente l’esperienza dello spettacolo, sia prima della messa in scena sia durante la recita.

Da sempre l’opera lirica fonde la magia della musica dal vivo, del canto e del teatro con i colori delle scene, dei costumi e i contenuti importanti che ogni storia racconta. Opera Domani è un progetto giunto alla 23ma edizione, che scardina la percezione impolverata dell’opera: imparare a cantare alcune arie dell’opera e costruire piccoli oggetti scena con cui intervenire dal proprio posto in platea, sono alcuni degli ingredienti che fanno di Opera Domani uno degli appuntamenti più attesi e apprezzati dal giovane ma già attento e raffinato pubblico pordenonese, tanto che nell’ambito della lunga tournée di Aslico nelle maggiori città italiane, la settimana pordenonese è la quarta in Italia quanto a numero di adesioni, tanto da aver spinto quest’anno ad aumentare il numero di recite. Il progetto è realizzato in città dal Teatro Verdi di Pordenone con il particolare sostegno di Fondazione Friuli e della Regione Fvg. I quasi 6300 allievi e studenti saranno suddivisi tra le otto recite del mattino e le tre pomeridiane, riservate alle scuole partecipanti che provengono da tutto il Friuli (l’intero territorio pordenonese, di Udine e della Sinistra Tagliamento) e dalla provincia di Treviso. Studenti e insegnanti sono stati accompagnati in un percorso di avvicinamento alla messa in scena, sia per la drammaturgia sia per la parte musicale corale in cui saranno coinvolti anche i ragazzi e i bambini in sala.

Con la regia di Manuel Renga e la direzione di Azzurra Steri, l’allestimento del titolo di Donizetti è una speciale rivisitazione ambientata negli anni Trenta che ci traspone all’interno della Fabbrica di sciroppo per la tosse Elisir. Nemorino è un operaio che lavora nella fabbrica innamorato di Adina, la figlia del proprietario che si occupa delle vendite. La fabbrica è grigia, triste, amara come lo sciroppo che qui viene prodotto, un luogo dove mancano dolcezza e felicità poiché né Adina né Nemorino riescono a superare il proprio orgoglio; ma sarà l’elisir a far prendere loro coraggio. Il pubblico stesso rappresenterà la squadra dei lavoratori notturni responsabili della trasformazione della ricetta dello sciroppo, ogni singolo spettatore sarà chiamato a mettersi in gioco per cambiare le sorti della fabbrica e dell’amore dei due protagonisti, portando in teatro gli ingredienti segreti contro le amarezze della vita e salveranno le sorti della fabbrica. Un allestimento che ha permesso di affrontare il tema della creatività, dell’iniziativa, del lavoro e della lettura.

Dopo le quattro giornate dedicate ai “grandi” delle scuole primarie e delle medie, a fine marzo sarà la volta dei piccoli che diventeranno spettatori dell’allestimento teatrale proposto da Opera Kids, declinazione della rappresentazione lirica destinata ai bambini delle Scuole dell’Infanzia, in un allestimento più intimo pensato tutto per loro a partire dalle pene d’amore del coniglio Nemorino, produzione Aslico.


Teatro Verdi Di Pordenone - Pordenone

ARRIVA AL TEATRO VERDI DI PORDENONE UNO DEGLI SPETTACOLI PIÙ ATTESI DELLA STAGIONE: ORMAI SOLD-OUT IN OGNI ORDINE DI POSTO, DA VENERDÌ 15 A DOMENICA 17 MARZO (VENERDÌ E SABATO ORE 20.45, DOMENICA ORE 16.00) IN SCENA “RAGAZZI DI VITA” DI PIER PAOLO PASOLINI CON L’ATTORE PREMIO UBU 2018 LINO GUANCIALE E LA PLURIPREMIATA REGIA DI MASSIMO POPOLIZIO

Giovedì 14 marzo 2019 alle 18.00
al Ridotto del Teatro Verdi il protagonista Lino Guanciale incontrerà il pubblico per la presentazione del libro "I due Pasolini. Ragazzi di vita prima della censura" di Silvia De Laude (Carocci, 2018). Incontro in collaborazione con Centro Studi Pier Paolo Pasolini e Cinemazero

PORDENONE – Ispirandosi al romanzo di Pier Paolo Pasolini che nel 1955 diede scandalo con le sue storie di povertà e disperazione, Massimo Popolizio dirige con grande competenza e inventiva l’attore Premio UBU 2018 Lino Guanciale e un folto gruppo di giovani interpreti in un universo di fibrillazioni e vitalità anarchiche totalmente fuori dai contesti borghesi. Reduce dalle repliche udinesi arriva venerdì 15, sabato 16 (ore 20.45) e domenica 17 marzo (ore 16.00) al Teatro Vedi di Pordenone la vitalità irrefrenabile e poetica di “Ragazzi di vita”, creazione corale, poetica e struggente tratta dal romanzo che fu esordio narrativo di Pasolini e che valse al “poeta corsaro” un processo e il ruolo di provocatore della società perbenista.

Lo spettacolo, prodotto dal Teatro di Roma e vincitore di tre premi alla regia - Premio Ubu 2017, Premio della Critica e Premio Le Maschere, anche come miglior spettacolo - sta toccando le maggiori città italiane appassionando un pubblico eterogeno e trasversale: a Pordenone ha già registrato il tutto esaurito al botteghino, il pubblico può verificare eventuali ultime disponibilità di posto alla biglietteria del Verdi (0434 247624 biglietteria@comunalegiuseppeverdi.it).

A guidare il vasto repertorio di personaggi in questo affresco dove le vicende si alternano suddivise in diversi episodi e archi temporali, è la regia di Massimo Popolizio che ci porta “dentro” le giornate dei giovani sottoproletari. Il Riccetto, Agnolo, il Begalone, Alvaro, e ancora il Caciotta, Spudorato, Amerigo, sono alcuni dei “ragazzi di vita”, dalla vitalità disperata e ritratta in presa diretta nel romanzo che esplode sul palcoscenico nudo per recitare la nuda povertà delle borgate romane con la loro dolcezza furiosa, la loro impulsiva esplorazione del mondo: sono i “ragazzi” di Pasolini nati orfani d’innocenza, che agguantano la vita a piene mani riversando per le strade le loro vitalità emarginate in una coralità di voci con continue voci di spregiudicatezza e pudore, violenza e bontà, brutalità e dolcezza. L’energia travolgente di quel piccolo popolo di ragazzi, protagonisti dell’esordio narrativo di Pier Paolo Pasolini, affiora dalla drammaturgia di Emanuele Trevi che restituisce la lingua pasoliniana riavvicinando il teatro alla letteratura e rafforzando il legame tra il teatro stesso e le radici identitarie della Città.

Su tutti, a fare da tessuto connettivo tra le storie del romanzo, la figura del narratore che si aggira come uno “straniero” in visita a rendere possibili e visibili tutte le scene, l’attore Lino Guanciale. Un osservatore che a tratti si fa mediatore fra noi che guardiamo dalla platea e la vita che si stende sull’immenso palcoscenico vuoto.

Lo spettacolo Ragazzi di vita fa parte di una serie di iniziative dedicate alla figura di Pier Paolo Pasolini programmate in questi giorni in collaborazione con il Centro Studi Pier Paolo Pasolini di Casarsa e Cinemazero. Nell’ambito di queste attività collaterali, domani – giovedì 14 marzo – alle 18.00 il Ridotto del Verdi ospita un incontro pubblico con Lino Guanciale in occasione della presentazione del libro "I due Pasolini. Ragazzi di vita prima della censura" di Silvia De Laude (Carocci, 2018).

Da ricordare che anche in occasione dello spettacolo “Ragazzi di vita” per la replica pomeridiana di domenica 17 marzo (ore 16.00) sarà proposto in concomitanza uno spettacolo per i più piccoli nell’ambito della speciale stagione “Happy Kids”, letture e laboratori a misura di bambino: dalle 15.30 inizieranno per attività per i piccoli spettatori che potranno assistere allo spettacolo “Il soldatino di piombo” una storia in bilico tra folli avventure a bordo di una barchetta di carta e nella pancia di un pesce, tra incantesimi di una buona fata e la forza di un dolce amore eterno.

Biglietteria del Teatro Verdi Pordenone aperta dal lunedì al venerdì dalle 16 alle 19 e il sabato dalle 10 alle 12.30 e dalle 16 alle 19.
- Tel 0434 247624 biglietteria@comunalegiuseppeverdi.it -  www.comunalegiuseppeverdi.it



    News Evento

    Leggi anche


    Data ultimo aggiornamento pagina 2019-03-13 16:18:05
    Inserito da Michela Gesualdi
    Diniego di responsabilià: le notizie riportate in questa pagina sono state fornite da Enti Pubblici e Privati e, organizzazione eventi e sagre, fiere. Suggeriamo di verificare date, orari e programmi che potrebbero variare, contattando le organizzazioni o visitando il sito ufficiale dell'evento.
    eventiesagre-Rock-Street-Food