sfondo endy
Dicembre 2018
eventiesagre.it
Dicembre 2018
Numero Evento: 21039357
Teatro Teatro
Vento D'estate
con la Compagnia Excursus
Dove:
Dal: 19/06/2015
Al: 21/06/2015
Dove:
Logo Comune
Lazio - Italia
Contatti
Telefono:
Fonte
Excursus
Evento Passato! Per aggiornamenti: segnalazione@eventiesagre.it
Scheda Evento
Italcredi 15 giugno Nazionale
eventiesagre_merc_natale desk

Vento d'Estate
con la Compagnia Excursus

Dal 19 al 21 Giugno 2015
Teatro Tor Bella Monaca, Roma (RM)

Vento D'estate - Roma

La Compagnia Excursus diretta da Ricky Bonavita e Theodor Rawyler torna al Teatro Tor Bella Monaca con "Vento d'Estate", tre giorni di spettacoli e video a cura di Cadavre Exquis, Stefano Fardelli e Benedetta Capanna.

19/06/2015 – ore 21

Cadavre Exquis | Never look for me
Coreografia, concept, performance: Matteo Bifulco, Lorenzo Giansante, Giordano Novielli
Disegno Luci: Danila Blasi
Audio Editing: Lorenzo Giansante, Giordano Novielli
Art Work: Matteo Bifulco
Residenze artistiche: Duncan 3.0 e Core – Officina Coreografica 2014

Partendo dal mito di Orfeo, con particolare riferimento al film “Orphée” di Jean Cocteau, la performance ci conduce dinnanzi ad uno specchio/soglia, indecisi se varcarlo per entrare in uno spazio altro dove la nostra fragilità può forse trovare una nuova luminosa forza che la riscatti dal grigiore circostante.
Attraverso una drammaturgia del corpo vengono esplorati i seguenti materiali: lo Sguardo, la Soglia, l’Identità, il Mistero, il Sedimento, la Trasformazione, in un lavoro che vuole tutelare "la vita" in scena sfruttando i territori che l'improvvisazione può offrire, senza tendere ad esiti scontati o messaggi prestabiliti da trasmettere. Il pubblico non è semplice ricevente, ma interviene attivamente sulla struttura del pezzo.
I tre performer cercano un "insieme" dove ciascuno si sdoppia (è attore e regista insieme) nell’ascolto degli altri e di quello che si sta creando in condivisione nello spazio.

Cadavre Exquis
Un progetto di contaminazione danza-teatro nato nel 2014 che prende il nome dal gioco surrealista dove più persone compongono frasi o disegni senza che nessuna possa conoscere l'apporto delle altre. La prima creazione, Never Look for Me, ha partecipato al festival "Tendance" con residenza nel castello di Itri. In precedenza ospiti in residenza al Duncan 3.0 di Roma e al festival "ARTE.rie" a Cantalupo in Sabina. Il giovane regista Svizzero Benjamin Donateo ha realizzato un cortometraggio ispirato allo spettacolo. Il gruppo è composto da Matteo Bifulco, Lorenzo Giansante e Giordano Novielli.

20/06/2015 – ore 21

Stefano Fardelli | Svarupa-vyakta
Coreografia e danza: Stefano Fardelli

Svarupa – vyakta significa “il Se” e trae ispirazione da un mio viaggio in India. L’impostazione scenica è essenziale: un danzatore, 5 palloncini. La coreografia si fonda sulla dialettica tra il danzatore e i 5 palloncini, che rappresentano la proiezione del “Se”. L’immagine che mi ha suggerito questa coreografia è nata a Varanasi la quale sorge su una sponda del fiume Gange. L’accesso all’acqua avviene attraverso una scalinata chiamata Gat dove una mattina mi sono seduto per osservare l’atmosfera che mi circondava. L’umidità creava una sorta di nebbia e il color bianco del cielo si confondeva con l’orizzonte. Dall’altra parte del fiume c’è solo deserto e la sabbia sembrava finire nel vuoto, dandomi la sensazione di galleggiare sulle nuvole.
A seguire proiezione video

Stefano Fardelli | Dear Sofia
Idea e coreografia di Stefano Fardelli.
Con Stefano Fardelli, Sofia Putzu e Chiara Fardelli.
Regia di Stefano Tummolini.
Operatore Giorgio Timpani.
Montaggio di Annalisa Schillaci.
Tecnico del suono Alberto Buffolano.
Musica di Marco Schiavoni e di Maurizio Colonna con The Last Spring (Courtesy by Machiavelli Music Publishing Carish)
Fotografo di scena Daniele Trapletti.
Trailer di Marco Fidaleo
Grafica Fabio Zenobi.
Un ringraziamento speciale a Marco Putzu, Mariapaola De Giovanni, Enrica De Giovanni, Giuliana Romanengo, Roberto Gotuzzo, Renzo Tomasi, Felicia Firpo and Mini Gym Fitness Club.
Dear Sofia è stato presentato in anteprima mondiale al Gdansk International Festival 2015 in Polonia.

Stefano Fardelli nato a Genova il 28/10/83. Nel 2004 si diploma presso l'accademia M.A.S., sotto la direzione artistica di Susanna Beltrami a Milano; successivamente viaggia per l'Europa per lavorare e perfezionarsi presso centri coreografici, compagnie e festival. Tra le collaborazioni ricordiamo l'Opera di Berlino, BBc, The Place e English National Opera (Uk), Opera Reale Finlandese, Les Gens d’Uterpan (F), Gdansk International Festival, Maidans Lørenskog dansefestival (N). Con il solo Svarupa-vyakta è selezionato alla Vetrina Anticorpi XL 2014 da molti operatori e ospitato in seguito da Corpi Urbani 2014, Exister 2014, Teatro Comunale di Ferrara, LIVE Piemonte dal Vivo e dall'Ass. Enti Locali per lo Spettacolo di Cagliari, inoltre vince il secondo premio al Solo Dance Contest 2014 del Gdansk International Festival in Polonia ed è invitato nel 2015 come coreografo residente per realizzare un primo studio del progetto Namu per 60 danzatori e non danzatori.
Selezionato dal Ministero della Gioventù tra i talenti italiani che rappresenteranno l'Italia nel mondo.

21/06/2015 – ore 18

Benedetta Capanna | Danze rotte
coreografia e danza: Benedetta Capanna
video e foto: Mauro Raponi
consulenza musicale: Vittorio Giannelli
"E guardo, ascolto. Roma/ intorno é muta: è il silenzio, insieme,/della città e del cielo." (Le ceneri di Gramsci, PPP)
Roma, tra l'esclusività e l'esclusione, città che prima ti acclama e poi ti abbandona, è il luogo ideale per dare senso alla propria ardente solitudine e forse finalmente farla morire.
“Si sa bene che la luce alle tre del pomeriggio è dolorosa, e che non si dovrebbe mai andare in giro a quell’ora: che quindi non c’è da meravigliarsi se tutto fa male, se tutto prende alla gola, e la vita si presenta come un paese di confino, dove dei pazzi credono di essere liberi, e vivono la loro giornata come un diritto. Ma la sera? la dolce sera?” (Petrolio, PPP)
Danze rotte sono le giornate che trascorro nella piccola grande città di Roma, dove tutto sembra spezzettarsi, perdere senso e sviluppo, dove anche i sogni sono ad intermittenza, dove le relazioni non hanno capo ne coda, dove le parole si spezzano in continuazione perdendo il loro suono, il loro stesso stupore divertito nel rivelarsi, il loro rincorrersi a volte goliardiche a volte poetiche. Ho la sensazione di camminare senza arrivare mai.

A seguire proiezione video
Benedetta Capanna | Epiphany of returning
un film breve di Benendetta Capanna e Richard Shpuntoff
girato al Baad Bronx NY , gennaio 2014
Epiphany of returning è un film-assolo di danza che esprime il mistero e lo stupore del ritorno. Con esso si vuole catturare la ricerca dell'autenticità, attraverso la ripetizione di gesti e piccole variazioni degli stessi, per un continuo incarnarsi nel momento presente.

Benedetta Capanna
Danzatrice e coreografa indipendente, attiva tra Roma e N.Y, unisce alla danza lo studio e l’insegnamento dello Yoga. La sua ricerca coreografica, attraverso lo Yoga e un meticoloso lavoro sulla relazione corpo mente, vuole cogliere la poesia della fragilità umana e l'urgenza delle sue passioni.
Ha lavorato per Turano/Ford Dance, DASSdance, MDA, Balletto 90, Pick of the Crop Dance Company, Teatro Bellini di Napoli, Poppo and Gogo Boys, Michael Mao Dance Company, Janaki Patrik and the Kathak Ensemble & Friends, oltre che con Teri J Weikel, John Carrafa, Igal Perry, Myung Soo Kim, Nayo Takasaki, spesso in tour nazionali ed internazionali che hanno toccato il Sud e il Nord America e l’Europa. Come autrice e coreografa ha partecipato a rassegne di rilievo in Italia, negli U.S.A e in Giappone. Nel 2015 è stata selezionata con "Danze rotte" per il FESTIVAL INSCENA! Italian Theater festival NY e per la piattaforma IDaCo NYC (Italian Dance Connection).

Compagnia Excursus
direzione artistica Ricky Bonavita e Theodor Rawyler

Excursus, “digressione”, come simbolo del discorso coreografico di Ricky Bonavita, delle sue atmosfere rarefatte, della gestualità che ispirandosi al quotidiano è trasfigurata in surreale e stilizzata espressione. Il vasto repertorio della compagnia dà spazio alla ricerca di un formalismo astratto, alla creazione di universi onirici e simbolici e all’esplorazione dei rapporti interpersonali in contesti legati al sociale, al genere, al mondo dei giovani o alle nuove tecnologie.
Fondata nel 1994 da Ricky Bonavita e Theodor Rawyler come compagnia d'autore, Excursus ha riunito nel tempo un gruppo di coreografi affini per la qualità professionale dei propri progetti e per una visione artistica focalizzata sulla danza e sul corpo come mezzi espressivi, teatrali e poetici.
La compagnia è sostenuta dal MiBACT e realizza produzioni e spettacoli in collaborazione con partner pubblici e privati in Italia, nella Comunità Europea e oltre.
Per il 2015 la compagnia produce i lavori di Ricky Bonavita, Theodor Rawyler, Benedetta Capanna, Stefano Fardelli, Marianna Giorgi, Valerio de Vita e di Cadavre Exquis.

Maggiori informazioni: www.excursus.it

UFFICIO STAMPA 369gradi
Benedetta Boggio



    News Evento

    Leggi anche


    Data ultimo aggiornamento pagina 2015-06-18 08:43:51
    Inserito da Cinzia
    Diniego di responsabilià: le notizie riportate in questa pagina sono state fornite da Enti Pubblici e Privati e, organizzazione eventi e sagre, fiere. Suggeriamo di verificare date, orari e programmi che potrebbero variare, contattando le organizzazioni o visitando il sito ufficiale dell'evento.
    eventiesagre-mercatini di natale dove e quando