sfondo endy
Maggio 2019
eventiesagre.it
Maggio 2019
Numero Evento: 21148408
Eventi Vari
Eventi Musicali
Il Circolino Della Malpensata
Appuntamenti Di Aprile 2019
Date:
Dal: 06/04/2019
Al: 27/04/2019
Dove:
Logo Comune
Via Luzzatti, 6/b
Lombardia - Italia
Contatti
Tel.: 035 327040
Fonte
Il CIrcolino della Malpensata
Evento Passato! Per aggiornamenti: segnalazione@eventiesagre.it
Scheda Evento
rock-street-food-varese
eventiesagre-Rock-street-food-arcore
eventiesagre-Rock-Street-Food

Il Circolino Della Malpensata

Appuntamenti Di Aprile 2019

Da Sabato 06 a Sabato 27 Aprile 2019 - dalle ore 21:30
Circolino Della Malpensata - Via Luzzatti, 6/b - Bergamo (BG)

Il Circolino Della Malpensata - Bergamo

Il Circolino della Malpensata e Duck Live presentano: Circolino Live

Tutti i sabato sera dalle 21:30:
cantautori - indie rock - elettronica - hip hop
blues - jazz - country - folk


Il Circolino Della Malpensata - Bergamo

 

Concerti – Aprile 2019
Tutti gli eventi sono a ingresso libero

Sabato 06/04 Michele Gentilini & Marco Gamba (jazz)
Michele Gentilini (chitarra elettrica) e Marco Gamba (contrabbasso), dopo varie collaborazioni e con molteplici progetti alle spalle, costituiscono questo duo alla ricerca dell'interplay e delle sonorità più intimistiche del Jazz Standard, per ricordare e assaporare le atmosfere del passato del famoso duo Jim Hall-Ron Carter.

Sabato 13/04 Jingles in Trouble (cantautorato)
Chicca e Giulio iniziano a suonare insieme all’età di diciott’anni grazie ad alcuni microfoni aperti nella loro città, Bergamo, in cui suonavano 10 minuti della loro musica, canzoni dolci e acustiche con una particolare attenzione all’armonia delle voci.
Nell’estate del 2016 decidono di trovare un nome per il loro duo: Jingles in Trouble.
Nel dicembre del 2017 pubblicano il loro primo lavoro, un EP di quattro canzoni registrate e prodotte dal loro amico Giacomo Corpino presso gli studi del College of Music di Londra.
Quel disco era un primo tentativo di registrazione perciò la scelta delle canzoni cade su quattro canzoni da un unico tema, l’opposizione tra società e individuo.
Ora stanno preparando qualche singolo e qualche video, accanto ad una piena attività di concerti, sia in duo sia con la band composta da Pietro Piras/hand-pan, Leonardo Gatti/violoncello e Gregorio Manenti/basso.

Sabato 20/04 Pau Amma (psych rock)
Pau Amma è un progetto pop psichedelico nato a Bergamo nel 2016, nella camera di Gregorio Manenti (chitarra, tastiere).
La formazione viene completata nel gennaio 2018 con l’aggiunta di Giulio Mastropietro (voce, tastiere, chitarra), Andrea Moriggi (basso) e Alessandro Seminati (batteria).
A luglio 2018 si aggiudicano il concorso Nuovi Suoni Live.
"Groove ipnotici incastrati su un basso accattivante e presente, sorreggono armonie e temi orchestrati da sintetizzatori, chitarre processate e da un cantato lontano.
Il sound sospeso e sognante strizza l’occhio alla psichedelia e a un certo cantautorato italiano a cavallo tra gli anni ‘70 e ’80."
Gregorio Manenti - Chitarra, Tastiere, Cori
Giulio Mastropietro - Voce, Tastiere
Andrea Moriggi - Basso, Cori
Alessandro Seminati - Batteria

Giovedi 25/04 The Orobians (ska) // Festa del 25 aprile (live dalle 19 nel cortile del Circolino)
The Orobians nascono nel 1997, quando alcuni amici musicisti decidono di creare una band ispirata alla nota band The Skatalites.
Contrabbasso, batteria, chitarra, pianoforte, sax baritono, sax tenore, tromba, trombone, e flicorno baritono, una voce e tanto amore per la musica ska. L’unione di tante anime musicali vicine ma non completamente sovrapponibili ha dato vita a un groove e uno stile musicale unico che li caratterizza come la seconda miglior band italiana di questo genere.
A livello musicale c’era tutto: mancava ‘solo’ il nome. Come le grandi band della tradizione ska original dei ’60 giamaicani e rocksteady a cui si ispirano, si decide di chiamare la band con un toponimo dell'area di origine: essendo la maggior parte dei componenti originari dall’area di Bergamo, la scelta non poteva essere che The Orobians.
L’amore per la musica ska di alcuni dei componenti della band nasce direttamente dal periodo culturale Underground, che attorno agli anni '80/90 era permeato da sottoculture musicali e band indipendenti; alcuni provengono dal Reggae, migrati allo ska successivamente, mentre altri, dopo aver ascoltato "One step Beyond" dei Madness, si sono orientati alla Giamaica anni '60 di Prince Busters. Alcuni dei membri degli Orobians, con oltre venticinque anni di ska all’attivo, potrebbero essere inseriti nell'albo nazionale dei musicisti di genere, avendo suonato per anni con band storiche come gli Arpioni dei quali sono anche fondatori. Altri componenti, provenienti da gruppi jazz, pop, rock, si sono avvicinati a questa musica proprio grazie agli Orobians stessi.
Le band che hanno maggiormente influenzato la musica degli Orobians sono ovviamente gli Skatalites, Prince Busters, Toots and the MaYtals, Laurel Aitken con cui Riccardo “Rico” Capelli ha avuto modo di suonare in tournee. Comunque, in generale, tutta la musica fatta in Giamaica fra gli anni '60 e il 2017.
The Orobians hanno aperto il concerto di Manu Chao a Genova, hanno accompagnato l'artista Tonino Carotone in molte performance, hanno fatto da gruppo spalla alla storica band d'oltre manica Trojans, ma vogliamo ricordare con estremo piacere, l'apertura del concerto della band grazie alla quale tutto questo è iniziato, i mitici Skatalites, i "padrini dello Ska". In questi anni The Orobians hanno suonato nei maggiori festival europei, Germania, Francia, a Bratislava, allo Skaville Festival di Zagabria. The Orobians hanno oggi notevole seguito, anche grazie alla Rete, in Messico e in tutto il sud america ma anche nel sud est asiatico e Indonesia e Australia.
The Orobians hanno all'attivo ben 6 album, incluso il nuovissimo “Oro Pulp”, alcuni dei quali pubblicati anche su vinile solo per il mercato estero; alcuni loro brani sono stati inseriti in raccolte e compilation di etichette straniere di genere, a diffusione internazionale.
The Orobians sono stati primi per sei settimane nella classifica di “Popolare Network” nel 2000 con il brano “Christine Keeler” che li ospita in varie trasmissioni in diretta. La RAI ha utilizzato alcuni brani del loro repertorio come sigla di propri programmi: "Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto" e "Guaglione", vengono utilizzati come sigle di “Caterpillar” (RAI2), mentre il brano "Christine Keeler" è stato sigla della trasmissione “Verba Volant” (RAI3).
The Orobians continuano incessantemente l’attività live e partecipano a diversi Festival Reggae italiani e alla quarta edizione dell’International Jazz Day, manifestazione internazionale promossa nel 2011 dall’UNESCO e dal leggendario pianista Herbie Hancock con la finalità di tutelare, diffondere e celebrare la musica jazz, quale strumento di integrazione, creatività e pace in tutto il mondo.
Periodici assestamenti dell’organico della band, vedono l’arrivo alla voce maschile di un artista di lungo corso dello ska italiano (Ugo “Mr. Uthman” Crescini) e un nuovo ed eclettico chitarrista/arrangiatore (Mr. Rudy Corbett); nasce inoltre la collaborazione con la cantante Giulia Spallino come guest fissa
Nel 2015 La band inizia a concretizzare l’esplorazione dello ska funk, incidendo in levare “Jungle Boogie” dei Kool & the Gang e registrando un cliccatissimo videoclip, nonché un riarrangiamento di “Stayin’ Alive” dei Bee Gees .
The Orobians nel 2016 producono estemporaneamente un minifilm con la regia del pluripremiato Alessio Osio e la sceneggiatura di Alessandra Salvoldi dal titolo “OROPULP - Le regole della truffa perfetta” sulle note di un loro arrangiamento originale della colonna sonora di Starsky & Hutch, composto da 10 teaser di presentazione dei personaggi (uno per ogni componente) il videoclip vero e proprio (durata 7 minuti) e 4 clip di chiusura. Per un lavoro totale di oltre 18 minuti!
Nel 2017 continua l’attività live e la band comincia a lavorare all’album “OROPULP”.
Nel 2018 un loro brano (Escape) viene inserito nella compilation 35 anni di ska italiano in compagnia di grandi nomi illustri dello ska mondiale.
A marzo 2018, in occasione del ventennale della band, esce l’album ska funk “OROPULP”: 9 tracce originali per un gruppo fondamentale nel panorama della musica ska italiana.
LA FORMAZIONE OGGI:
Roberto "Roby" Ambrosioni – Keyboards
Stefano Bosio – Trumpet
Riccardo "Rico" Capelli – Baritone Sax
Rudy Mr.Corbetta – Guitar
Gabriele Cortinovis – Bass
Giuseppe "Beppe" Generoso – Alto Sax
Stefano "Bunny" Marciali – Drums
Erik Peverelli – Tenor Sax
Ugo "Mr. Uthman" Crescini – Vocals
Giulia "The Queen" Spallino -Vocals
Guest: Pier Muccio T-Bone
Dal 2000, The Orobians sono diventati un'associazione culturale senza scopo di lucro per la diffusione della Musica Giamaicana.

Sabato 27/04 MeXcal (latin folk)
Il nome, MeXcal, evoca il tradizionale liquore messicano (mezcal) e lo stesso Messico, a cui il duo si ispira principalmente per il suo repertorio musicale.
Tiziana, voce e percussioni, da tempo si dedica alla musica acustica collaborando in varie jam session e spettacoli teatrali, accompagnata da Davide Zini alla chitarra.



    News Evento

    Leggi anche


    Data ultimo aggiornamento pagina 2019-04-01 17:24:21
    Inserito da Michela Gesualdi
    Diniego di responsabilià: le notizie riportate in questa pagina sono state fornite da Enti Pubblici e Privati e, organizzazione eventi e sagre, fiere. Suggeriamo di verificare date, orari e programmi che potrebbero variare, contattando le organizzazioni o visitando il sito ufficiale dell'evento.
    eventiesagre-Rock-street-food