sfondo endy
Maggio 2019
eventiesagre.it
Maggio 2019
Numero Evento: 21111213
Eventi Musicali
Eventi Enogastronomici
Friday Night Blues Club
7^ Stagione 2018/19
Date:
Dal: 15/02/2019
Al: 17/05/2019
Dove:
Logo Comune
Via Altura, 11/bis
Emilia Romagna - Italia
Contatti
Tel.: 051 453103
Fonte
Max Benassi
Evento Passato! Per aggiornamenti: segnalazione@eventiesagre.it
Scheda Evento

Friday Night Blues Club

7^ Stagione 2018/19

Da Venerdì 15 Febbraio a Venerdì 17 Maggio 2019 - dalle ore 20:00
Relais Bellaria Hotel - Via Altura, 11/bis - Bologna (BO)

Friday Night Blues Club - Bologna

Friday Night Blues
La 7° stagione 

Il calendario 2018/2019

PRENOTA LA TUA SERATA AL FRIDAY NIGHT BLUES
Chiama lo 051.453103 oppure rispondi a questa email

RELAIS BELLARIA HOTEL 
Via Altura, 11/bis - Bologna

cena dalle 20:00
concerto dalle 22:00

-----------------------------------

 

Friday Night Blues Club - Bologna

Venerdì 03 Maggio
G and the Doctor

Blues,Soul,Jazz

 “Damn Blues”

Gloria Turrini e Mecco Guidi sono ormai nomi consolidati e stimati tra i professionisti della scena musicale italiana che, contro ogni tendenza, partendo dalle radici del Blues lasciano contaminare il proprio percorso con altre sonorità, talvolta anche più moderne, di matrice black tra jazz di inizio secolo, gospel, soul e funk degli anni ’60 e ’70. La certezza è che le potenti note scure da contralto di Gloria Turrini, arricchite dalla sua forte e brillante personalità, fanno rivivere la musica d’un tempo attraverso uno spettacolo energico ed emozionante dove traspaiono dinamiche che vanno dal lato più romantico e dolce delle ballad fino ai groove più ipnotici del funk e del soul. Non è un caso che nel corso della loro carriera si siano rivolti a lei e alla sua incredibile voce molti professionisti come Andrea Mingardi, Max Gazzè, Giuliano Palma, Andy J. Forest e Jackie Allen.

Analogo percorso professionale è quello intrapreso da Mecco Guidi, apprezzatissimo pianista e organista, con una carriera costellata di collaborazioni a fianco di Raphael Gualazzi, Mario Biondi, Cesare Cremonini, Marta High, Franco Califano e molti altri, dove ha avuto modo di contaminare anche situazioni di musica pop con il suo grande amore per il jazz e che - grazie al suo personalissimo stile - sta conquistando la sua vasta fetta di pubblico al di qua e al di là dell’Oceano.

E’ questo il mix di caratteristiche che fanno di Gloria Turrini & Mecco Guidi una perla rara che sa sempre raggiungere il massimo durante le applauditissime esibizioni dal vivo, dove, ad accompagnarli si trovano spesso alcuni tra i migliori professionisti del settore.

Tutte queste fondamentali esperienze, accumulate negli anni, confluiscono in “Damn Blues”, uscito per Brutture Moderne di Ravenna nel mese di settembre 2017, dimostrando la completa maturazione dell’artista. Gloria Turrini e Mecco Guidi al pianoforte, titolari di questo splendido album, con undici tracce dove oltre la metà sono brani originali, hanno scelto di impreziosire le registrazioni con diverse comparse e camei da parte di uno stuolo di ambìti nomi del panorama della black music italiana come Enrico Crivellaro (chitarra), Alberto Donati (basso), Luca Giordano (chitarra), Francesco Laghi (chitarra), Matteo Monti (batteria), JJ Muscolo (chitarra), Marco Pandolfi (armonica), Marco Pretolani (sax), Alessandro Scala (sax) e Lele Veronesi (batteria).

Ancora una volta il blues si fonde ad altri generi per raggiungere non solo un pubblico più vasto, ma toccare anche corde emozionali difficili da raggiungere, dimostrando, se mai ce ne fosse bisogno, il suo valore interdisciplinare ed interrazziale. E ancora una volta una donna porta avanti un progetto originale e vincente, confermando - anche in questo caso - che solo insieme tutte e due le metà della mela possono diventare un gustoso e succulento frutto musicale.

Formazione in un duo/trio (Swing, Jazz, Blues):
Gloria Turrini: voce, rullante, washboard, percussioni varie
Mecco Guidi: pianoforte
Andrea Guerrini: tromba


Venerdì 10 Maggio
Francess

Soul,Blues-Jazz,Pop

“... there’s a feeling that I get from you” : chi per la prima volta sente la voce di Francess, sarà indelebilmente segnato nel proprio subconscio musicale. Un effetto del genere non si può nè progettare né creare. La venticinquenne Francess rapisce l’anima con disarmante semplicità. E' un dono.

Fin dall’inizio Francess, nome d’arte di Francesca English, vive in un mondo multiculturale, un particolare che influenzerà la sua musica in modo sostanziale. Nata nel 1989 a New York, figlia di padre Giamaicano e madre Italiana, ha sempre posto l’arte e la musica al centro della sua vita: “Mi sono avvicinata alla musica da piccola.. con una chiara tendenza a tutto ciò che è jazz, blues, soul, o che comunque affondi le radici nella cultura afroamericana …. mia nonna mi cantava le ninna nanne gospel quindi non poteva essere altrimenti …”.

In questi anni il team si è concentrato sulla scrittura di brani originali di respiro internazionale, con sonorità pop blues soul, nei quali la calda voce di Francess si unisce al “sound mainstream” degli arrangiamenti.

Man mano che il lavoro produttivo dava i suoi frutti i brani venivano proposti riscontrando un notevole successo tra il pubblico e tra gli addetti ai lavori.

Francess ha vinto nel 2012 il Canevel Music Lab prestigiosissimo concorso italiano dedicato alla musica di qualità. Il concorso, che ha visto più di 500 iscritti, si è concluso al Teatro Nuovo di Verona e la giuria di qualità ha decretato Francess vincitrice del premio con il brano “Notes and words”; il tutto in un contesto musicale ed artistico di altissimo livello.

Media partner della manifestazione è stata Radio Rai Uno che ha programmato il brano sul primo canale radiofonico italiano.

In campo discografico la produzione ha iniziato a muoversi sul fronte internazionale instaurando importanti contatti con Germania e Stati Uniti.

Interessante anche il riscontro che l’artista ha avuto in territorio francese: i singoli “Notes and words” e “The other half of me” nell’anno 2013 sono stati programmati da oltre 70 emittenti radiofoniche.

Il 2013 si chiude con Francess protagonista nelle musiche del film “Beyond Love” di Silvio Alfonso Nacucchi essendo autrice delle sei canzoni della colonna sonora ed interprete di due di esse.

Il 2015 vede l’importante accordo con Alberto Margheriti di Smilax Publishing per il lancio del primo album. Il team di produzione Isetti & Perduca di Sonic Factory ha infatti lavorato su 10 canzoni che presentano Francess da angolazioni diverse, facendo in modo che la raffinatezza degli arrangiamenti non perda mai di vista la forza commerciale dei brani. Il titolo del disco è APNEA.

E’ affascinante assistere a quale forza vocale e quale espressività riesca a sviluppare una cantante cosi esile e graziosa. Quì emerge tutto il suo carisma, quì Francess segue soltanto il suo istinto – il suo cantare appare talmente naturale, talmente facile da sembrare quasi un gioco.


Venerdì 17 Maggio
Cavalli, Benassi Blue 4tet  & Friends

Blues

Un viaggio dalle radici del country blues al jazz blues di Wes Montgomery, fino ad approdare ai blues di Miles Davis.

Due dei chitarristi storici del panorama bolognese degli ultimi 30 anni, si incontrano dopo anni di carriere parallele e si uniscono a due compagni di esperienze musicali che con il loro strumento allargano lo spettro sonoro ed arricchiscono con sfumature i colori del duo.Musica e gags si intercalano, dando vita ad uno spettacolo unico ed imprevedibile,che lascia ampio spazio per l’improvvisazione ed i guizzi creativi. Queste sono le caratteristiche del progetto che si ispira alle radici del Blues con influenze e contaminazioni di vari generi musicali.Dalle performances di Cavalli e Benassi Bruzzese e Piccinini, si possono apprezzare versioni di brani dei Beatles, Otis Redding, Joe Zawinul, Rolling Stones, Bob Dylan,per arrivare anche ad atmosfere jazz/blues avvicinandosi al repertorio di Miles Davis, Wes Montgomery, Kenny Barrel e brani di propria composizione.

Giorgio Cavalli, in arte conosciuto anche come Mr. Blue, si è formato attraverso una intensa esperienza fatta di concerti e serate live, fino dall’età di tredici anni.Nella sua lunga carriera si contano numerose collaborazioni, come quelle con Andy J. Forrest, James Thompson, Kennet Jackson, Vinicio Capossela, Jannacci (solo per citarne alcuni.)

E’ al Gran Pavese, assieme a Siusy Bladi e Patrizio Roversi che sviluppa il personaggio fantasioso di Mr. Blue, con il suo cappello calato sul viso, quasi che l'attenzione sia così portata alle mani, che sono le vere protagoniste delle serate di Giorgio Cavalli come un prestigiatore delle corde.Nel suo curriculum troviamo anche la collaborazione nella realizzazione dell’operetta teatrale "Pop e Rebelot" con Paolo Rossi.  Non troveremo sufficiente spazio per poter  elencare tutto il percorso musicale di Giorgio Cavalli e le sue varie incisioni.Dobbiamo quindi leggere questo musicista attraverso le sue note, senza imprigionarlo in schemi e presentazioni che lo limiterebbero.

Max Benassi , nasce a Bologna e comincia a suonare la chitarra all'età di 12 anni.Dalla fine degli anni '70 in poi ha ideato e messo in atto vari  progetti musicali.Negli anni 80 con il "Roll Over Trio" sono ospiti fissi della storica Corte di Campagna di Daniele Sala e Paolo Scotti; da questa collaborazione nasce anche la partecipazione alla trasmissione Lupo Solitario insieme ai Gemelli Ruggeri.Nel 1990 entra a fare parte dei "Jack Daniel's Lovers" con i quali nel 1993 ha inciso e pubblicato l'album "Per non crescere mai" distribuito Wea, di cui è arrangiatore e coautore; sempre con i Jack Daniel's Lovers prende parte a svariate apparizioni TV sulle reti nazionali.Nel 1994 con il sassofonista inglese Alan King, insieme a Enzo Vallicelli, Teo Ciavarella e Felice del Gaudio crea la "Alan King Band" con cui registra il CD "About Time" che contiene alcuni brani di propria composizione.Collabora con Glen White, cantante soul, inglese di origine caraibica con cui registra il CD  "Live at Symposium".

Ezio Bruzzese, Bassista con esperienza jazz blues funky-fusion ha militato in diversi gruppi:Andy Forest, Sarha Shepard, Massimo Tagliata.Ha lavorato come turnista tra gli altri, con Francesco Guccini, Franco Battiato. Milita nei grupppi jazz dei Monk’s Dreams, Roberto Cipelli e Riccardo Zegna.Laureato in musicologia al Dams di Bologna svolge attività di insegnamento presso la scuola statale.Ha inoltre frequentato corsi di contrabbasso presso I’istituto nazionale per studi sul jazz con Giorgio Azzolini musicista della Rai.

Sergio Piccinini, ha frequentato i corsi dell' I.N.P.S.J ( Istituto Nazionale per gli Studi sul Jazz ) di Parma con il Maestro Enrico Lucchini e successivamente i corsi di Siena Jazz con Bruno Biriaco ed Ettore Fioravanti. Dal 1992 al 1995 ha collaborato stabilmente con Luca Carboni partecipando a diverse tournee italiane e alla realizzazione dell' album " Diario Carboni" con numerosi video dal vivo e in studio. Ha inoltre collaborato in tournee con Biagio Antonacci e Lucio Dalla partecipando alla registrazione del disco " Amen" di quest'ultimo. Ha effettuato tour con Angela Baraldi, Iskra Menarini ( Vocalist Lucio Dalla ) Mia Martini, Hi Fi Brothers e Andy J Forest. attualmente continua ad impegnarsi in diverse formazioni jazzistiche nazionali e collabora insieme ad Ezio Bruzzese con il gruppo jazz Monk's Dream dalla sua formazione. Svolge attività d'insegnamento del suo strumento in diverse scuole private di Bologna e lavora in studio di registrazione come tournista partecipando a diversi progetti discografici.



    News Evento

    Leggi anche


    Data ultimo aggiornamento pagina 2019-05-01 12:44:26
    Inserito da Michela Gesualdi
    Diniego di responsabilià: le notizie riportate in questa pagina sono state fornite da Enti Pubblici e Privati e, organizzazione eventi e sagre, fiere. Suggeriamo di verificare date, orari e programmi che potrebbero variare, contattando le organizzazioni o visitando il sito ufficiale dell'evento.
    eventiesagre-Rock-street-food