sfondo endy
Aprile 2018
eventiesagre.it
Aprile 2018
Numero Evento: 21053509
Eventi Musicali
Nuove Atmosfere
stagione sinfonica della Filarmonica Arturo Toscanini all'Auditorium Pagnanini
Date
Dal: 10/11/2012
Al: 24/05/2012
Dove:
Logo Comune
Emilia Romagna - Italia
Contatti
Telefono: Biglietteria
Tel. +39 0521 200145 :
fax +39 0521 391312:
Fonte
Eventi e Sagre
Evento Passato! Per aggiornamenti: segnalazione@eventiesagre.it
Scheda Evento
eventiesagre-sagra-baccello-naz
evntiesagre.it-nibiano-vin-in-curte
eventiesagre_hotel _tre _pini
eventiesagre-il-fiore-e-il-lago-gravellona-lomellina

NUOVE ATMOSFERE
In programma la Sesta Sinfonia di Mahler
e il Concerto per pianoforte e orchestra n. 23 K488 di Mozart

Scarica il pieghevole con il programma completo -->

FRONTE | RETRO

Saranno Kazushi Ono e Javier Perianes i protagonisti della serata inaugurale della settima edizione di Nuove Atmosfere, la rassegna concertistica della Filarmonica Arturo Toscanini all’Auditorium Paganini di Parma.

Sabato 10 novembre 2012 alle ore 20.30, Kazushi Ono, direttore ospite principale della Toscanini da gennaio 2012, guiderà l‘orchestra nell’esecuzione della Sesta Sinfonia di Gustav Mahler mentre sarà affiancato dal pianista spagnolo Javier Perianes nell’interpretazione del Concerto in la maggiore per pianoforte e orchestra n. 23 K488 di Wolfgang Amadeus Mozart.

“Sono molto onorato di essere qui – ha detto stamattina Kazushi Ono in conferenza stampa, nel suo italiano quasi perfetto – perché è a Parma che sono ‘nato’ vincendo il Concorso Toscanini per direttori d’orchestra. Sono passati 25 anni e ora per me questo concerto rappresenta l’inizio di un nuovo percorso, faremo grandi cose con la Toscanini”.

La Sesta Sinfonia di Mahler fu composta negli anni 1903 e 1904, eseguita per la prima volta ad Essen nel 1906 sotto la direzione dell'autore e ritoccata fino al 1910. Insieme alla Quinta e alla Settima, la Sesta segna il ritorno di Mahler alla sola strumentalità, dopo l'impiego della voce nella Seconda, Terza e Quarta Sinfonia. Personale e profetica, attraverso una struttura tradizionale in quattro tempi la Sinfonia approda al definitivo e inesorabile annientamento dei valori positivi dell’uomo, una connotazione netta per la quale è nota come La Tragica, pur non essendo una denominazione voluta dall’autore. “La mia Sesta proporrà enigmi la cui soluzione potrà essere tentata solo da una generazione che abbia fatto proprie e assimilato le mie prime cinque Sinfonie”, riporta Richard Specht, biografo di Mahler.

Composto per le Accademie di Vienna, le esibizioni pubbliche in voga all’epoca nella capitale, ed interpretato per la prima volta da Mozart stesso nel periodo della Quaresima del 1786, il Concerto per pianoforte e orchestra n. 23 in la maggiore K488 è tra i più eseguiti del repertorio mozartiano. Si contraddistingue per i toni contenuti, resi da un organico composto solamente da archi, flauti, clarinetti, fagotti e corni.

Kazushi Ono è direttore musicale dell’Opéra de Lione dalla stagione musicale 2008/2009 e direttore emerito dell’Orchestra Filarmonica di Tokyo. È stato direttore principale della Filarmonica di Tokyo dal 1992 al 2001, direttore generale e musicale del Badisches Staatstheater dal 1996 al 2002 e direttore musicale del Teatro della Monnaie di Bruxelles a partire dal 2002, dove è succeduto ad Antonio Pappano. La produzione che ha segnato il suo debutto alla Monnaie, l’Elektra di Strauss, è stata apostrofata dal Suddeutsche Zeitung come «il miracolo di Bruxelles». Oltre a questi incarichi, Ono è stato direttore ospite di alcune delle più importanti orchestre internazionali, quali Boston Symphony Orchestra, Gewandhaus di Lipsia, le Filarmoniche di Londra, Rotterdam, Oslo e di Israele, l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, le orchestre sinfoniche della Radio di Vienna, Helsinki, Amburgo, Stoccarda, Francoforte e Colonia.

Javier Perianes è artista in residenza al Granada Festival, al Teatro de la Maestranza e alla Seville Orchestra. Si è esibito alla Carnegie Hall di New York, al Concertgebouw di Amsterdam, al Conservatorio Ciaikovskij di Mosca, all’Auditorio Nacional di Madrid e alla Konzerthaus di Berlino, lavorando, tra gli altri, con i direttori Lorin Maazel, Daniel Barenboim, Zubin Mehta, Rafael Frühbeck de Burgos e Daniel Harding. Meritevoli di menzione le sue incisioni con l’etichetta Harmonia Mundi della musica di Schubert, Manuel Blasco de Nebra e Manuel de Falla. Di quest’ultimo ha di recente registrato Notte nei giardini di Spagna con la BBC Symphony Orchestra sotto la direzione di Josep Pons.

La Filarmonica Arturo Toscanini, costituita nel 2002, è il punto d’eccellenza dell’attività produttiva della Fondazione Arturo Toscanini, maturata sul piano artistico nella più che trentennale esperienza dell’Orchestra Regionale dell’Emilia Romagna e nell’antica tradizione musicale che affonda le proprie radici storiche nell’Orchestra Ducale riordinata a Parma da Niccolò Paganini.
Oggi una delle più importanti orchestre sinfoniche italiane, la Filarmonica si è esibita sotto la guida di direttori del calibro di James Conlon, Charles Dutoit, Lawrence Foster, Rafael Fruhbeck de Burgos, Gianluigi Gelmetti, Dmitrij Kitajenko, Lorin Maazel, Kurt Masur, Zubin Mehta, Krzysztof Penderecki, Michel Plasson, Georges Prêtre, Mstislav Rostropovich e Yuri Temirkanov, nelle maggiori sale da concerti di tutto il mondo.
Tra i numerosi solisti di cui la Filarmonica Arturo Toscanini vanta la collaborazione vanno citati Maxim Vengerov, Stanislav Bunin, Misha Maisky, Mariella Devia, Vladimir Spivakov, Placido Domingo, Anna Caterina Antonacci, Mike Patton, Lucio Dalla, Uto Ughi, Salvatore Accardo, Boris Petrushansky, Natalia Gutman, Juan Diego Flórez, Sonia Ganassi, Sharon Isbin, Sergej Krylov, Mario Brunello, Shlomo Mintz, Ivo Pogorelich, Jean-Yves Thibaudet, Uri Caine, Rudolf Buchbinder.
La costante innovazione delle strategie musicali, associata al rigore dell’approccio artistico, ha indotto al recente ampliamento del repertorio, esteso dai capisaldi del XIX secolo verso le frontiere del XX, fino agli avamposti del presente. A questo passo è corrisposto l’invito rivolto ad una nuova rosa di direttori, tutti appartenenti alla giovane generazione ma già pienamente affermati a livello internazionale.

Ono salirà di nuovo sul podio della Toscanini in altre due occasioni, per omaggiare i due autori protagonisti del 2013: venerdì 7 dicembre dirige il primo atto della Valchiria di Richard Wagner in forma concerto con i solisti Annalena Persson, Willem van der Heyden e Kurt Gysen. Venerdì 19 aprile la serata è invece dedicata a Giuseppe Verdi con un programma incentrato su celebri arie del genio di Busseto interpretate dalle voci del tenore Giuseppe Filianoti, del baritono Simone Piazzola e dei soprani Irina Lungu e Ausrine Stundyte.

Sponsor del concerto inaugurale di Nuove Atmosfere è Chiesi Farmaceutici Spa che oramai da anni sostiene l’attività dell’orchestra mostrando di apprezzare le scelte artistiche e i programmi.
Inoltre, in occasione della serata di inaugurazione della stagione concertistica il pubblico potrà degustare i prodotti di Piacere Modena: un ‘super consorzio’ per la tutela e la promozione delle produzioni agroalimentari DOP e IGP di Modena e del territorio, tra le quali il Consorzio del Lambrusco che già l’anno scorso aveva sostenuto la stagione della Toscanini.

Nuove Atmosfere è realizzato con il contributo di Ministero per i Beni e le attività culturali, Regione Emilia-Romagna, Comune di Parma, Provincia di Parma, Fondazione Cariparma, Fondazione Monte di Parma, Camera di Commercio di Parma. Partner Istituzionale della Filarmonica Arturo Toscanini è FER (Ferrovie Emilia Romagna) - TPER (Trasporti Passeggeri Emilia Romagna). Affiancano inoltre Nuove Atmosfere X3Energy, gli Amici Sostenitori e Benemeriti Dallara, Unipol, Chic Outlet Fidenza Village, Guido Uberto Tedeschi, Labanti Pasini e associati, e gli Amici Diofebo Melilupi di Soragna e Franco Maria Ricci.

Alcune informazioni di biglietteria: esauriti anche quest’anno gli abbonamenti per Nuove Atmosfere, l’interesse degli appassionati si è rivolto al turno di sette concerti Nuove Atmosfere Smart, che costituisce uno sforzo autonomo della Toscanini, volto ad assicurare l’accesso a prezzi contenuti a una stagione sinfonica di qualità. Sono disponibili ancora diversi posti e la vendita di nuovi abbonamenti proseguirà sino a fine anno, anche per soddisfare le esigenze degli abbonati alla stagione concertistica del Teatro Regio, che non avrà luogo. La biglietteria della Fondazione Toscanini si trova in vicolo San Moderanno 3 a Parma (tel. 0521 200145, e-mail biglietteria@fondazionetoscanini.it , www.fondazionetoscanini.it). Orari di apertura: mercoledì e venerdì dalle 14 alle 17, giovedì dalle 10 alle 12 e dalle 13 alle 17, sabato dalle 10 alle 13. La biglietteria all’Auditorium Paganini (via Toscana 5/a) è aperta a partire dalle ore 19.

Centro di Produzione Musicale
ex-cinema "Capitol Multiplex" - via Magani, 6 - 43126 Parma

Presidenza - Direzione Artistica - Uffici Amministrativi
Via Emilia Est, 38 – 43121 Parma

Biglietteria
Vicolo San Moderanno, 3 - 43121 Parma
Tel. +39 0521 200145 fax +39 0521 391312
    eventiesagre-borgo-divino mob


    News Evento

    Leggi anche

    loading...

    SCEGLI I SERVIZI DISPONIBILI NEL COMUNE DI PARMA
    Dove Dormire Dove Mangiare Drink & Coffee
        ( )
    Data ultimo aggiornamento pagina 2012-11-17 16:42:36
    Inserito da Monica
    Diniego di responsabilià: le notizie riportate in questa pagina sono state fornite da Enti Pubblici o Privati, e organizzatori di eventi. Suggeriamo di verificare date, orari e programmi, che potrebbero variare, contattando gli organizzatori o visitando il sito ufficiale dell'evento.
    eventiesagre-il-fiore-e-il-lago-gramellona-lomellina 728