sfondo endy
Dicembre 2017
eventiesagre.it
Dicembre 2017
Numero Evento: 15060
Eventi Festival
Linea D'ombra: Festival Culture Giovani
22^ Edizione
Date
Dal: 06/12/2017
Al: 09/12/2017
Dove:
Logo Comune
Campania - Italia
Contatti
Tel.: 089 662565
Fonte
Hungry Promotion
Evento Passato! Per aggiornamenti: segnalazione@eventiesagre.it
Scheda Evento
CARIRA-5X1-NAZ-DESK
creativita-artigiana-2017-desk-300x250-ig
creativita-artigiana 2017-300x250
Italcredi 15 giugno Nazionale

Linea D'ombra: Festival Culture Giovani

22^ Edizione

Da Mercoledì 06 a Sabato 09 Dicembre 2017 -
Salerno (SA)

Linea D'ombra: Festival Culture Giovani - Salerno

LINEA D’OMBRA FESTIVAL
XXII EDIZIONE
6-9 DICEMBRE 2017 - SALERNO

Cinema_Musica_Performing Art_Realtà Virtuale
#SenzaTema

Linea D'ombra: Festival Culture Giovani - Salerno

ANNUNCIATI I PROTAGINISTI DEGLI INCONTRI D’AUTORE

Linea d'Ombra Festival è felice di presentare quattro appuntamenti legati alla scena cinematografica contemporanea che si svolgeranno presso la Sala Pasolini alle ore 20.00 con ingresso libero.

Protagonisti degli incontri moderati da Boris Sollazzo sono Paolo Genovese, i Manetti BrosSydney Sibilia e gli autori della "Gatta Cenerentola", Alessandro RakDario SansoneIvan CappielloMarino Guarnieri.

Il ciclo dei quattro incontri d’autore verrà inaugurato il 6 dicembre da PAOLO GENOVESE. Romano, classe 1966, è stato eletto miglior regista pubblicitario nel 2013. In campo cinematografico ha scritto e diretto con Luca Miniero il film Incantesimo Napoletano, vincitore di un David di Donatello e due Globi d’oro. Dal 2010 ha iniziato un periodo particolarmente proficuo firmando numerosi film e commedie di successo, vincendo un biglietto d’oro e due d’argento: La Banda dei Babbi Natale con Aldo, Giovanni e Giacomo, Immaturi e Immaturi – Il viaggioUna Famiglia perfetta con Sergio Castellitto, Claudia Gerini e Marco Giallini, Sei mai stata sulla luna?. Nel 2016 arriva la consacrazione con il film Perfetti sconosciuti che ottiene ottimi riscontri al botteghino e vince il Tribeca Film Festival. In queste giorni è nelle sale il suo ultimo lavoro The Place, nelle prime posizioni del Box Office Italia.

Il 7 dicembre il secondo incontro con i giovani ma consolidatati autori napoletani IVAN CAPPIELLO, DARIO SANSONE, MARINO GUARNIERI, ALESSANDRO RAK. 
Dopo il successo ottenuto con il film "L'arte della felicità" il team si riunisce nuovamente e ci regala una perla del cinema a fumetti ovvero il pluripremiato "Gatta Cenerentola". Il film è ispirato all'omonima opera teatrale di Roberto De Simone, una fiaba dark e visionaria, ambientata in un futuro troppo lontano.

MANETTI BROS, al secolo Marco e Antonio Manetti, sono invece i protagonisti del terzo incontro in programma l’ 8 dicembre. Il duo – tra i nomi di punta della scena cinematografica italiana dell’ultimo decennio – ha diretto numerosi lavori e opere di successo in diversi campi. Una pionieristica serie per il web nel 1999 (Scums - the web series), un centinaio di videoclip per musicisti di punta (Pezzali, Britti, Piotta, Flaminio Maphia, Assalti Frontali e innumerevoli altri), film per il cinema (Zora la vampiraPiano 17) e per la tv (Torino Boys, delle puntate di Crimini e l'acclamata serie "L'Ispettore Coliandro"). Dal 2010 hanno dato vita alla loro casa di produzione, la Manetti Bros Film, continuando nel loro percorso di cinema indipendente. I loro ultimi lavori cinemaografici sono stati ambientati a Napoli: Song'e Napule (2013) e Ammore e malavita (2017) che sta riscuotendo ottimi consensi di pubblico e di botteghino. 

L’ultimo appuntamento vede protagonista, il 9 dicembre, il giovane autore e regista salernitano SYDNEY SIBILIA. Classe 1981, dopo aver realizzato i cortometraggi Iris BluNoemi e Oggi gira così, vincendo numerosi festival italiani ed europei, debutta sul grande schermo con "Smetto quando voglio”, il suo primo film del 2014 che ottiene un successo sorprendente ottenendo 12 candidature ai David di Donatello. Tre anni più tardi escono i due sequel: "Ad honorem" e "Masterclass".

La ventiduesima edizione di  Linea d’Ombra Festival si terrà a Salerno da mercoledì 6 a sabato 9 dicembre 2017 al Teatro Augusteo, alla Sala Pasolini e al Cinema Apollo e al Cinema Fatima.
Il festival diretto da  Peppe D’Antonio e  Luigi Marmo presenta quattro giorni e quattro notti di eventi che indagano il vasto mondo della creatività giovanile, attraverso le quattro sezioni del programma: cinema,  musica, performing art realtà virtuale

Come da tradizione, ampio spazio è rivolto al cinema, in particolare con il concorso CortoEuropa, dedicato ai cortometraggi di finzione realizzati da autori europei nell’ultimo biennio. Sono 30  le opere  selezionate per il concorso internazionale provenienti oltre che dall’Italia anche da Germania, Spagna, Belgio, Francia, Grecia, Olanda, Regno Unito, Svizzera, Svezia, Slovacchia.

Sempre per la sezione cinema, Nella notte tra l’8 e 9 dicembre si terrà la consueta  maratona cinematografica notturna con premio finale, quest’anno dedicata ai fratelli Coen. Dalle ore 23 di venerdì 8 dicembre fino all’alba del giorno seguente passeranno in rassegna sul grande schermo alcune delle pellicole più significative dei due registi, sceneggiatori e produttori di Minneapolis. Tra i titoli selezionati, “Il grande Lebowski”, “L’uomo che non c’era”, “Fratello, dove sei?”, “Non è un paese per vecchi”, “Barton Fink - È successo a Hollywood” e “Fargo”. Un’occasione unica per i veri cinefili che possono già iscriversi compilando l’apposito modulo presente sul sito  www.lineadombrafestival.it

La maratona cinematografica dedicata ai fratelli Coen sarà introdotta da un incontro con il giornalista e critico cinematografico, Enrico Magrelli alle ore 22 (Sala Pasolini).

Altro appuntamento significativo di questa sezione è l’omaggio a due grandi sceneggiatori del cinema italiano, Agenore Incrocci e Furio Scarpelli, in arte  Age&Scarpelli. Dalla loro penna hanno preso vita film cult firmati da registi come Monicelli, Germi, Scola, Risi, Steno, Comencini, Zampa, Leone. Dal 6 al 9 dicembre nella sala cinema del Teatro Augusteo, infatti, saranno proiettati un documentario di Paolo Virzì “La strana coppia. Incontro con Age e Scarpelli” e tre capolavori assoluti: “I soliti ignoti” e “L’armata di Brancaleone” di Mario Monicelli, “C’eravamo tanto amati” di Ettore Scola.

Novità assoluta dell’edizione 2017 di Linea d’Ombra – che quest’anno lancia il tema/provocazione “senza tema” – è il contest teatrale “La quarta parete e poi c’è WhatsApp”: un esperimento di metateatro 2.0, dove lo spettatore, attraverso l’app di messaggistica più usata al mondo, potrà interagire con gli attori presenti sulla scena. Si tratta di un contest dedicato ai corti teatrali, pensato specificamente per la Sala Pasolini, che prevede la partecipazione di tre realtà del panorama teatrale salernitano - The LAAVers,  Live e Teatro Grimaldello - selezionate dal curatore della sezione Performing Art, Antonello De Rosa, attore, regista e direttore artistico di Scena Teatro.

L’idea del contest individua come tema il ruolo ”sociale” di WhatsApp, applicazione che vede scambiarsi tra gli utenti 55 miliardi di messaggi al giorno. Un utilizzo creativo di questo strumento, che irrompe prepotentemente nella vita quotidiana, condizionando, in maniera attiva e passiva, la nostra percezione della realtà. Il teatro, con la sua performance live, supera la quarta parete e attraversa gli smartphone degli spettatori. Non si snatura ma gioca con gli strumenti moderni per mettere ancora una volta l’accento su un elemento essenziale: la storia.


Linea D'ombra: Festival Culture Giovani - Salerno

ANNUNCIATI GLI OSPITI DELLA SEZIONE MUSICA

 Annunciati gli ospiti della sezione musica della XXII edizione di Linea d’Ombra Festival, in programma a Salerno dal 6 al 9 dicembre 2017. Al Teatro Augusteo (Piazza Amendola, ore 21.30) andranno in scena tre concerti esclusivi che vedranno protagonisti Peppe Servillo & Solis String Quartet per la serata inaugurale del festival diretto da Peppe D’Antonio e Luigi Marmo, poi il pianista siriano Aeham Ahmad (8 dicembre) e per il gran finale la band francese, Nouvelle Vague.

Mercoledì 6 dicembre ore 21.30
PEPPE SERVILLO & SOLIS STRING QUARTET (Italia)
Teatro Augusteo  – posto unico 10 euro
A distanza di tre anni dall'uscita di “Spassiunatamente” che aveva visto per la prima volta Peppe Servillo e i Solis String Quartet affrontare con dovuto rispetto capolavori della canzone classica napoletana, ecco  “Presentimento”. Il nuovo lavoro discografico pubblicato per iCompany che può essere considerato a tutti gli effetti la naturale prosecuzione di un progetto che non smette di spaziare all'interno di un immenso panorama musicale senza cercare di circoscriverlo ad un periodo o ad un autore. Da Gil a Viviani, da E.A. Mario a Cioffi/Pisano, da Scalinatella a Mmiez'o grano a M'aggia curà, la lista di autori e canzoni si inseguono e si incastrano con rigore  regalando uno spettacolo a 360° che tocca musica, teatro e cuore. Sul palco insieme a Peppe Servillo – cantante, attore, compositore e sceneggiatore, storica voce degli Avion Travel, autore di colonne sonore oltre che di canzoni interpretate da Fiorella Mannoia e Patty Pravo  – troviamo i Solis String Quartet. Ovvero,  Vincenzo Di Donna e Luigi De Maio al violino, Gerardo Morrone alla viola e Antonio Di Francia al violoncecello e chitarra. Un versatile ensemble, nato agli inizi degli anni 90, con alle spalle una carriera ricca di collaborazioni e registrazioni eccellenti: Dulce Pontes, Pat Metheny, Noa, Richard Galliano, Teresa Salgueiro, Donovan, Sinead O’Connor, Maria Joao, Omar Sosa, Hevia, Jimmy Cliff,  Gianna Nannini, Negramaro, Edoardo Bennato, Rossana Casale e PFM.

Venerdì 8 dicembre ore 21.30
AEHAM AHMAD (Siria)
Teatro Augusteo  – ingresso gratuito
Ormai noto in tutto il mondo come il leggendario pianista di Yarmouk, campo profughi palestinese alle porte di Damasco dov’è nato nel 1989, Aeham Ahmad torna a esibirsi in Italia, per la prima volta in Campania, a Salerno. Un’occasione imperdibile per conoscere e ascoltare la malinconia dell’esilio di un pianista che concepisce la musica come un’arma per costruire la speranza di un mondo diverso.
Classe 1989, Ahmad è stato il primo artista a ricevere il Premio Beethoven, nel 2015, per il suo impegno in favore dei diritti umani. Nell’agosto 2016 è uscito “Music for hope”, il suo primo album composto da 18 tracce che raccontano il dramma della guerra in Siria attraverso una musica “classica”, dallo stile pienamente occidentale, armonicamente congiunta con i versi e la melodia del canto arabo. Un incontro sorprendente che si traduce in un universo musicale inedito e affascinante.
Le immagini di Aeham Ahmad al pianoforte, tra le macerie dei bombardamenti alla periferia della capitale siriana, hanno commosso il mondo intero. Lì Ahmad suonava ogni giorno un pianoforte montato su un carretto, circondato da bambini che lo accompagnavano con il canto. Una forma di resistenza alla guerra, il sollievo della musica contro il mortifero frastuono del conflitto militare.

Sabato 9 dicembre ore 21.30
NOUVELLE VAGUE (Francia)
Teatro Augusteo  – posto unico 10 euro
"New Wave = Bossa Nova = Nouvelle Vague". Sulla base di questa semplice equazione, Marc Collin e Olivier Libaux hanno creato un progetto unico che a partire dai brani della scena punk e post-punk, ha reinventato il genere della "cover band”. Il tutto è arricchito da brillanti interpreti: CamillePhoebe Killdeer (il cui brano Fade Out Lines è stato remixato da The Avener), ma anche Nadeah e Mélanie Pain, e infine Liset Alea. Quattro album pubblicati tra il 2004 e il 2010, oltre un milione di dischi venduti, tour in tutto il mondo, tra cui concerti alla prestigiosa Royal Albert Hall di Londra, all'Hollywood Bowl di Los Angeles e all'Olympia di Parigi. Il 2011 è l’anno della svolta: la band decide di non registrare alcun disco nuovo e preferisce dedicarsi a nuovi progetti, tra cui la realizzazione di uno spettacolo unico in collaborazione col genio creativo di Jean-Charles de Castelbajac (Ceremony et Dawn of innocence). Parallelamente i componenti del gruppo si dedicano ad altri progetti personali: Uncovered Queen of the Stone Age per Olivier e Bristol, e l’etichetta Kwaidan per Marc. Adesso però è giunto il momento per tutti di tornare a questa bella avventura e regalare al pubblico alcune novità. Un nuovo album "I Could Be Happy", un nuovo spettacolo, un nuovo viaggio nella musica e le straordinarie doti delle interpreti femminili esaltate più che mai in questa nuova avventura.

--------------------------------------

La XXII edizione di Linea d’Ombra Festival è promossa dal Comune di Salerno, organizzata dall’Associazione SalernoInFestival con il sostegno della Regione Campania e dell’ Ente Provinciale per il Turismo di Salerno.

INFO:
tel.089 662565
www.lineadombrafestival.it
info@lineadombrafestival.it



    News Evento

    Leggi anche


    SCEGLI I SERVIZI DISPONIBILI NEL COMUNE DI SALERNO
    Dove Dormire Dove Mangiare Drink & Coffee
        ( )
    Data ultimo aggiornamento pagina 2017-11-30 17:22:02
    Inserito da Michela Gesualdi
    Diniego di responsabilià: le notizie riportate in questa pagina sono state fornite da Enti Pubblici o Privati, e organizzatori di eventi. Suggeriamo di verificare date, orari e programmi, che potrebbero variare, contattando gli organizzatori o visitando il sito ufficiale dell'evento.