sfondo endy
Novembre 2019
eventiesagre.it
Novembre 2019
Numero Evento: 21175173
Eventi Enogastronomici
Cooking Fest A Catania
1^ Edizione
Date:
Dal: 30/03/2019
Al: 02/04/2019
Dove:
Logo Comune
Sicilia - Italia
Contatti
Fonte
Luxury Press
Evento Passato! Per aggiornamenti: segnalazione@eventiesagre.it
Scheda Evento

Cooking Fest A Catania

1^ Edizione

Da Sabato 30 Marzo a Martedì 02 Aprile 2019 -
Centro Fieristico Le Ciminiere - Catania (CT)

Cooking Fest A Catania - Catania

A CATANIA ARRIVA IL COOKING FEST, IL SALONE DELL’ENOGASTRONOMIA E DELLE TECNOLOGIE PER LA CUCINA

Dal 30 marzo al 2 aprile al centro fieristico le Ciminiere in scena le eccellenze del settore agroalimentare tra ricerca, sperimentazione e nuove tendenze del gusto

Chef stellati, pasticceri internazionali, operatori del settore agroalimentare e ristorativo, produttori da tutta Italia e Malta, e non solo, l’arena del “SUDrink -bar show” con bartender campioni del mondo.

Sono questi alcuni degli stuzzicanti ingredienti che condiranno il Cooking Fest, il primo salone di riferimento del Sud Italia, dell’enogastronomia e delle tecnologie per la cucina, dedicato alle eccellenze del settore food, beverage, contract, retail e technology, che si terrà dal prossimo 30 marzo al 2 aprile all’interno del centro fieristico le Ciminiere di Catania.

Ricerca e sperimentazione saranno i due obiettivi del salone che si prepara ad essere punto di riferimento per i professionisti della ristorazione e gli appassionati di cucina che, per 4 giorni “golosi”, potranno confrontarsi sulle ultime tendenze del settore alimentare.

Una passerella di piatti gourmet, per lanciare nuove proposte e tendenze di gusto, creative ed innovative che rappresentano i nuovi trends della tavola.

Una vetrina unica nel suo genere in cui il mondo del food and wine di qualità sarà in scena con degustazioni, seminari, momenti di approfondimento e tanti produttori da incontrare. Ristoratori, panificatori, macellai, sommelier, barman e associazioni di categoria si metteranno in gioco percorrendo il filone dell’avanguardia, della ricerca e della sperimentazione del settore.

A dare un valore aggiunto alla manifestazione il 30° congresso della “Fic- Federazione italiana cuochi”, un grande evento che sarà condiviso con tutti i territori delle varie regioni d’Italia, accolti calorosamente dalla città di Catania, che offrirà tre giorni memorabili a tutti i partecipanti. Il Congresso il cui tema sarà “Gusto in scena”, per la terza volta ritorna in Sicilia, la sua prima volta è stata nel lontano 1979, la seconda nel 2002. A distanza di 17 anni si riunisce nell’isola la grande famiglia dei cuochi. LA FIC che conta oltre 18 mila iscritti tra cuochi professionisti, chef patron, docenti e allievi degli istituti professionali alberghieri, riunisce 93 associazioni provinciali e territoriali, 20 unioni regionali e più di 11 delegazioni estere.

Un programma ricco di short & long conference, interventi di giornalisti e opinion leader fashion tour con degustazioni tematiche e incontri con aziende e produttori di eccellenze.

Ma non solo, ci sarà spazio anche per il Wine Bar, con le migliori etichette vitivinicole proposte da AIS Sicilia in abbinamento ai piatti realizzati dai Cuochi FIC, Info Idee, con aree tematiche dedicate al mondo del lavoro e delle malattie professionali, al futuro della ristorazione e alla cucina italiana all’estero.

Cooking fest si preannuncia dunque come il salone driver delle nuove tendenze business, per operatori di settore, produttori, compratori e investitori, ma soprattutto sarà il contenitore privilegiato per il pubblico dei food lovers, termometro immediato dell’esigenze del mercato, sempre più attento a cogliere e ricercare la qualità dei prodotti e comprendere le nuove tendenze.

Una location strategica, quella delle Ciminiere, a pochi passi dall’asse dei servizi porto, aeroporto e centro città, con una fermata dedicata che consentirà di avere un maggiore afflusso di visitatori, che potranno raggiungere facilmente il salone, contribuendo in maniera positiva allo sviluppo delle nuove campagne commerciali.

Incontri Btob tra associati, investitori, buyers, istituzioni e mondo delle imprese per promuovere i loro brand in una dimensione globale, allo scopo di garantire un diretto contatto con i nuovi mercati, sviluppare le reti commerciali, incrementare la Brand Awareness nei confronti di un pubblico altamente profilato, creare Networking e vivere un reale momento di confronto tra domanda ed offerta.

Un percorso di puro piacere che consentirà una grande flessibilità espositiva, una vera e propria “sense exeperience”, luogo di ispirazione per capire i nuovi significati, percorsi e dimensioni del cooking business.

Durante i 4 giorni inoltre per i visitatori nella tecnologica “Area Eventi – Le aziende in padella”, si terranno workshop, corsi di degustazione, cooking show, concorsi e laboratori tematici, tenuti da un parterre di relatori d’eccellenza che illustreranno strategie, news e curiosità del settore. Sarà anche possibile conseguire crediti formativi.

Il tutto condito dalle gare di gusto per professionisti che tra effetti speciali, piatti creativi e magnetiche scenografie, saranno sottoposti al giudizio di Chef e maestri di caratura internazionale.

Attesissimo anche l’appuntamento con “Cibo Nostrum 2019” che nell’occasione speciale del 30° congresso della Fic si sposterà nella città di Catania. Il 31 marzo nella cornice della villa Bellini, tra fontane settecentesche, sculture dedicate e viali storici immersi nel verde, centinaia di cuochi provenienti da tutte le parti d’Italia e dall’estero, si esibiranno per beneficenza secondo una tradizione assodata, “la cucina per solidarietà”.

Ma non solo sul palco del teatro Bellini si svolgerà una serata all’insegna dell’alta pasticceria siciliana con i più rinomati chef pâtissier e della lirica con l’esecuzione delle più famose aree d’opera, tra cui quelle del cigno catenese Vincenzo Bellini.

Un momento significativo per il capoluogo etneo le cui ricadute economiche saranno di grande valenza nel settore congressuale e fieristico, permettendo di creare un significativo indotto turistico, favorendo lo sviluppo economico del territorio.

SUDRINK BAR SHOW

Il salone dentro il salone dedicato al mondo del beverage tra distillazione nazionale, masterclass e brand Ambassador

Riflettori puntati anche sul settore del beverage all’interno del Cooking fest, con la superlativa arena del “SUDrink – bar show”, il salone dentro il salone, un expo aperto al settore dei professionisti HO.RE.CA. e SUPER HO.RE.CA., dedicato alle aziende alberghiere, di ristorazione, bar e Catering ma anche a semplici curiosi attirati dal mondo del bar.

Un grande evento strettamente legato al mercato moderno del beverage che per 4 giorni avrà come obiettivo, quello di unire la rappresentanza della distillazione nazionale con l’evoluzione dei locali e dei trend di consumo.

Cuore pulsante del “SuDrink - bar show” sarà la “Tasting Room”, l’area che accoglierà un percorso fatto di distillerie, brand, importatori e distributori. Non solo degustazioni al banco, ma anche tasting guidati da master distiller e brand ambassador delle più rinomate marche del beverage internazionale, che racconteranno culture, storie e tradizioni di territori e prodotti.

Ad arricchire e rendere ancora più stimolante la manifestazione sarà il Fuori Salone, un viaggio serale tra i migliori locali catanesi che, con un programma ricchissimo di eventi, porterà migliaia di visitatori e turisti alla scoperta dei cocktail più gustosi del capoluogo etneo in un vero e proprio tour tra le bellezze del centro storico della città.


Cooking Fest A Catania - Catania

Cooking Fest trasforma Catania in “capitale italiana del gusto”: attesi oltre 1000 cuochi per il 30esimo Congresso nazionale Fic

Dal 30 marzo al 2 aprile al centro fieristico “Le Ciminiere” una “passerella” di piatti gourmet, le migliori aziende enogastronomiche, i professionisti e gli artigiani del settore food, beverage e technology. A condire di gusto la quattro giorni, il 30° congresso “Fic - Federazione italiana cuochi”, che sarà condiviso con tutte le regioni d’Italia e che porterà nel capoluogo Etneo migliaia di cuochi provenienti anche dall’estero.

Dalla ristorazione stellata al contract per hotel e ristoranti, alla gustosa pasticceria che si fa movida, incontrando la profumata mixology: ecco un’istantanea del Cooking Fest, il primo salone di riferimento del Sud Italia, dell’enogastronomia e delle tecnologie per la cucina, che verrà presentato alla stampa martedì 19 marzo, alle ore 10.00, nella sala -1 del Palazzo della Città Metropolitana (via Novaluce N°67).

 “Sarà un grande evento”, che renderà Catania la capitale italiana del gusto, aperto ai food lover e ai professionisti HO.RE.CA. e super HO.RE.CA., promosso dalla Fic - Federazione italiana cuochi con l’organizzazione della Èxpo, azienda leader nella realizzazione di eventi fieristici, il patrocinio e la compartecipazione della Città Metropolitana di Catania e con il contributo di straordinari partner: Cna Agroalimentare, Cna Catania e Ais. Questi ultimi hanno in serbo un programma fitto di convegni e degustazioni.

“È un onore – ha dichiarato il sindaco metropolitano Salvo Pogliese – oltre che motivo di orgoglio, ospitare a Catania due eventi di così grande rilevanza come il 30 congresso nazionale Fic e il Cooking fest. Ringrazio la Federazione Italiana Cuochi, per aver offerto una vetrina di particolare prestigio alla ricchezza del nostro territorio che è in grado di coniugare all’offerta enogastronomica, un contesto culturale, storico-artistico e paesaggistico unico, premiato anche dall’Unesco. È davvero singolare che nel giro di poche settimane la città si rivesta di camici bianchi e torni ad animare tanti siti cittadini, dalle Ciminiere, alla Villa Bellini, al Teatro Massimo. Confermo che è massimo il nostro impegno volto ad assicurare ai diversi eventi efficienza di sevizi, sicurezza e collaborazione delle istituzioni. Stiamo anche lavorando alla programmazione di iniziative sia sul piano culturale, per accogliere al meglio nel nostro tessuto storico-artistico i partecipanti al congresso, sia sul fronte, per esempio, del trasporto pubblico locale per favorire gli spostamenti in città con tariffe vantaggiose”.

Il 30° Congresso Fic, il cui tema sarà “Il Gusto in scena”, per la terza volta ritorna in Sicilia, la sua prima volta è stata nel lontano 1979.

“La Federazione italiana cuochi - ha asserito il presidente nazionale Fic, Rocco Pozzulo - si appresta a vivere delle giornate intense ed emozionanti nel cuore della città di Catania e siamo lieti che questo avvenga all'interno e con il supporto del Cooking Fest – ha continuato -. Abbiamo già sperimentato più volte la calorosa accoglienza del popolo siciliano, ed etneo in particolare, a cui si aggiungono oggi l'organizzazione ed il supporto dell'Unione Regionale Cuochi Siciliani e degli organizzatori del Salone. I lavori del 30° Congresso Nazionale FIC, infatti, come da tradizione, necessitano di essere ospitati in un contesto di professionalità e di precisione, dove migliaia di berretti bianchi provenienti dall'Italia e dall'estero possano svolgere le proprie attività in piena serenità e dinamismo. A queste esigenze -  ha concluso Pozzulo - risponde pienamente il Cooking Fest, al quale siamo lieti di portare il nostro contributo tecnico e culturale". 

Un percorso nel centro fieristico in cui la parola d’ordine sarà “accogliere” il visitatore, in una ghiotta esperienza immersiva con un format e un layout curati fin nel più piccolo dettaglio.

“Il Cooking Fest - ha dichiarato Gabriele Rotini, responsabile nazionale della Cna agroalimentare, coorganizatore dell’evento - metterà insieme le aziende di eccellenza diffuse in tutto il meridione dal settore food&wine a quello ho.Re.ca, diventando uno stimolante approdo per il settore dell’artigianato. È per questo che noi della Cna Agroalimentare, siamo davvero felici di collaborare con la Expo e con la Federazione Italiana Cuochi nell'ideazione di masterclass, con relatori qualificati e di altissimo livello, che vedranno anche il coinvolgimento del Ministero della Salute e del Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo. Sarà un’esperienza nuova rispetto alle precedenti in ambito nazionale e sicuramente stimolante”.

E poi ancora, tra gli eventi del Salone, il Catania Wine Fest. Dal vino dolce, a quello secco, fino alle bollicine: saranno coinvolte oltre 1000 etichette in degustazione ai banchi d’assaggio, accuratamente gestite dai sommelier AIS – Associazione Italiana Sommelier. “Sarà un’occasione importante per lo sviluppo di un lavoro in sinergia tra il mondo del vino e del cibo – ha dichiarato Camillo Privitera, presidente di AIS Sicilia - finalizzato alla diffusione e promozione della cultura del vino e del territorio; fondamentale è oggi la figura del sommelier, vero e proprio comunicatore del vino, impegnato non solo nella mescita, ma anche nello studio e conoscenza dell’abbinamento cibo-vino”.

Nell’ambito della rassegn,a imperdibili masterclass aperte a un massimo di 20 persone per volta. (Per info e prenotazioni visitare il sito http://www.sommeliersicilia.com/ais-sicilia/).

“Sono onorata di prendere parte – ha dichiarato Mariagrazia Barbagallo, la delegata AIS di Catania - attraverso gli incontri con il pubblico, a questa importante manifestazione per la città di Catania, centro di interesse del vino siciliano anche e soprattutto per la vicinanza del territorio etneo che esprime vini di qualità apprezzati in tutto il mondo”.

SUDRINK BAR SHOW: riflettori puntati sul mondo beverage tra masterclass e brand Ambassador

Al mangiar e al bere fuori si destina il 35% della spesa turistica (oltre 30 miliardi) e gli italiani sono sempre più interessati al settore beverage. È per questo che dal 30 marzo al 2 aprile, dentro al Cooking Fest, ci sarà spazio per il “SUDrink – bar Show”, uno straordinario palcoscenico dedicato alle aziende alberghiere, di ristorazione e catering, ma anche a semplici curiosi attirati dal mondo del bar. Sarà un evento fatto di eccellenze, ma non esclusivo, infatti l’obiettivo è di creare un contatto tra la rappresentanza della distillazione nazionale con i locali alla luce dei nuovi trend di consumo.

Qui i bar tender potranno sfogare tutto il proprio estro nella creazione di fronte a un pubblico di brand ambassador e brand distiller.

Ma con il calar della sera, tutta  i visitatori e turisti verranno coinvolti in una vera “Catania experience”, con la rassegna di appuntamenti alla scoperta dei sapori più raffinati del capoluogo etneo.

Ad inaugurare questo intrigante programma di eventi, il 30 marzo alle ore 10.00, sarà il 36esimo Congresso dell’Unione Regionale cuochi siciliani che, guidati dal presidente Domenico Privitera, svilupperanno ai fornelli, con esibizioni all’avanguardia, la tematica “La salute è a tavola”.

Attesissimo anche l’appuntamento con “Cibo Nostrum 2019” che, nell’occasione speciale del 30° congresso Fic, si sposterà nel capoluogo etneo. Sempre il 31 marzo, dalle ore 18.00, i cancelli del Giardino Bellini si apriranno e tra fontane settecentesche, sculture dedicate e viali storici immersi nel verde, centinaia di cuochi provenienti da tutte le parti d’Italia e dall’estero, si esibiranno per beneficenza secondo una tradizione assodata, “la cucina per solidarietà”. Anche quest’anno, infatti, l’evento sarà a carattere benefico ed il ricavato della manifestazione andrà devoluto al dipartimento solidarietà emergenze della Federazione Italiana Cuochi, alla Comunità di Sant’Egidio e alla Locanda del Samaritano.

Ma non solo, lunedì 1 aprile alle ore 20, sul palco del teatro Massimo Vincenzo Bellini, si svolgerà una serata all’insegna dell’alta pasticceria siciliana con i più rinomati chef pâtissier, che condivideranno il palcoscenico con artisti dell’opera lirica. Questi ultimi eseguiranno alcune delle più famose arie d’opera, rendendo omaggio a maestri come Giacomo Puccini, Giuseppe Verdi e, naturalmente, Vincenzo Bellini. Lo straordinario appuntamento tra l’arte e il gusto sarà sponsorizzato dal Gruppo Arena: “Parteciperemo alla manifestazione con la formula che rende l’universo del cibo gourmet accessibile a tutti, in perfetta linea con la mission di Cibo Nostrum – ha affermato Giovanni Arena, direttore Generale Gruppo Arena – a cui offriamo il nostro contributo da diversi anni. Riteniamo sia doveroso rendere omaggio in questo modo alla nostra terra, portando in tavola, durante una serata così speciale, la cucina sperimentale e facendo scouting sui prodotti di eccellenza, di cui il gruppo è il massimo rivenditore in Sicilia”.


Cooking Fest A Catania - Catania

COOKING FEST: DAL 30 MARZO AL 2 APRILE A CATANIA VA IN SCENA IL GUSTO

Presentato il salone riferimento del Sud Italia dell’enogastronomia e delle tecnologie per la cucina protagonista al centro fieristico le Ciminiere

In una sala stracolma di gente tra operatori di settore, stampa specializzata e chef in tenuta ufficiale, è stato presentato il Cooking Fest, il salone dell’enogastronomia e delle tecnologie per la cucina, promosso da Fic - Federazione italiana cuochi, con l’organizzazione della Èxpo, azienda leader nella realizzazione di eventi fieristici, il patrocinio e la compartecipazione della Città Metropolitana di Catania e il contributo di straordinari partner: Cna Agroalimentare, Cna Catania, Ais Sicilia e Federalberghi Sicilia.

Dal 30 marzo al 2 aprile al centro fieristico “Le Ciminiere” andrà in scena il gusto, una “passerella” di piatti gourmet per i food lovers, ma non solo, la fiera sarà anche crocevia di incontri Btob tra associati, investitori, buyers, istituzioni e mondo delle imprese per promuovere i loro brand in una dimensione globale, allo scopo di garantire un diretto contatto con i nuovi mercati, sviluppare le reti commerciali, incrementare la brand awareness nei confronti di un pubblico altamente profilato, creare networking e vivere un reale momento di confronto tra domanda ed offerta.

A sedere al tavolo dei relatori all’interno della sala conferenze del palazzo della città Metropolitana, il sindaco di Catania Salvo Pogliese, la founder di Èxpo, Barbara Mirabella, Rocco Pozzulo, Presidente Nazionale Federcuochi, Seby Sorbello, Presidente FIC promotion, Domenico Privitera, Presidente Regionale URCS, Floriana Franceschini, Presidente Cna Catania e Mariagrazia Barbagallo, Delegata per Catania di AIS Sicilia.

A condire la quattro giorni, il 30° congresso Fic, che sarà condiviso con tutte le regioni d'Italia e che porterà nel capoluogo Etneo migliaia di cuochi provenienti anche da Brasile, Francia e Germania e il presidente mondiale dei cuochi Thomas Gugler. Tema del convegno nazionale "La salute è a tavola".

“Eventi come il 30° congresso nazionale Fic, il Cooking Fest e Cibo Nostrum rappresentano per Catania – ha commentato il sindaco Salvo Pogliese – una preziosa opportunità di promozione del nostro territorio e della Sicilia, che alla BIT di Milano, è stata nuovamente certificata come la regione d’Italia più attrattiva dal punto di visto enogastronomico”.

Catania per 4 giorni accoglierà migliaia di visitatori provenienti da tutte le parti d’Italia e anche da Malta, rappresentata in conferenza da una delegazione del Malta Tourism Authority con il chairman Gavin Gulia.

“Il ‘Cooking Fest’ metterà a confronto le aziende del nostro territorio con i più grandi brand nazionali – ha spiegato Barbara Mirabella, founder Expo - utilizzando le Ciminiere come hub strategico di confronto sulle prospettive del turismo e dell’economia dell’isola in rapporto al mutare del concetto di ospitalità”.

Il 30° Congresso Nazionale Fic, per la terza volta ritorna in Sicilia, la sua prima è stata nel lontano 1979.

“La Federazione italiana cuochi - ha asserito il presidente nazionale Fic, Rocco Pozzulo - si appresta a vivere delle giornate intense ed emozionanti nel cuore della città di Catania e siamo lieti di avere il supporto del Cooking Fest. I lavori del nostro congresso, quest’anno affronteranno una tematica molto importante relativa alla sicurezza e agli sprechi alimentari con la presenza di un prestigioso parterre di ospiti”.

Layout e format dell’evento saranno curati in tutti i particolari grazie anche alla presenza di Electrolux Professional, che fornirà le cucine professionali d’eccellenza e CTA Soluzioni per le attrezzature da catering.

Tra gli eventi del Salone, il Catania Wine Fest, a cura di AIS Sicilia – Associazione italiana sommelier.  Un’area dedicata al vino che diventa una vera e propria experience con oltre 1000 etichette in degustazione ai banchi d’assaggio tra rossi, bianchi e frizzanti.

“Sono onorata di prendere parte – ha dichiarato Mariagrazia Barbagallo, la delegata AIS di Catania –a questa importante manifestazione per la città di Catania, centro di interesse del vino siciliano anche e soprattutto per la vicinanza del territorio etneo che esprime vini di qualità apprezzati in tutto il mondo”.

“Sarà un grande evento”, che renderà Catania la capitale italiana del gusto, aperto ai food lover e ai professionisti HO.RE.CA. e super HO.RE.CA.

“Il Cooking Fest - ha dichiarato Floriana Franceschini, presidente Cna Catania - sarà uno stimolante approdo per il settore dell’artigianato, che coinvolgerà il Ministero della Salute e del Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo”.

Suggellata la partnership con Federalberghi Sicilia, che riconosce nella manifestazione un significativo momento di confronto tra il mondo dell’hotellerie e della ristorazione.

“Punteremo su Cooking Fest – ha affermato Grazia Romano, coordinatore regionale Federalberghi Sicilia giovani - organizzando un focus on sul futuro e sulle prospettive del turismo e dell’economia dell’isola”.

Ma non solo, attesissimo anche "Cibo Nostrum" - la Grande festa della cucina italiana, in scena alla villa Bellini il 31 marzo, il cui ricavato sarà devoluto in beneficenza al DSE - Dipartimento solidarietà emergenze della Federazione Italiana Cuochi, alla Comunità di Sant'Egidio e alla Locanda del Samaritano. E proprio nell’ambito di quest’ultima manifestazione sarà significativa la presenza di AiC Sicilia, che potrà veicolare i giusti messaggi di sensibilizzazione nei confronti della tematica della celiachia.

“Noi di AIC Sicilia siamo onorati di far parte di un evento così prestigioso come il ‘Cooking Fest’ – ha sottolineato la presidente Giuseppina Costa - un contenitore di ulteriori eventi di grande richiamo per il pubblico e importante spessore per gli addetti ai lavori. Siamo altresì pronti di dare il nostro contributo poiché ci sentiamo al contempo protagonisti e responsabili. Lanceremo sempre il nostro messaggio: NO al senza glutine come moda alimentare, Sì a pietanze con cibi sostenibili e naturalmente privi di glutine per rifuggire dai prodotti preconfezionati che significa anche rispettare l’ambiente evitando l’inquinante smaltimento degli imballaggi”.

A chiudere in bellezza Cibo Nostrum lunedì 1 aprile alle ore 20, sul palco del teatro Massimo Vincenzo Bellini, si svolgerà uno spettacolo all’insegna dell’alta pasticceria siciliana con i più rinomati chef pâtissier, che condivideranno il palcoscenico con artisti dell’opera lirica. Questi ultimi eseguiranno alcune delle più famose arie d’opera, rendendo omaggio a maestri come Giacomo Puccini, Giuseppe Verdi e, naturalmente, Vincenzo Bellini. Lo straordinario appuntamento tra l’arte e il gusto sarà sponsorizzato dal Gruppo Arena.

È ancora possibile scaricare l’invito omaggio del salone sul sito www.cookingfest.it


Cooking Fest A Catania - Catania

IL MINISTRO CENTINAIO: “I CUOCHI AMBASCIATORI DEL MADE IN ITALY NEL MONDO”

Giornata siciliana per il ministro Gian Marco Centinaio,ospite al Cooking Fest per il 30esimo congresso nazionale della Fic al centro fieristico le Ciminiere di Catania

Giornata memorabile quella vissuta al Cooking Fest – il Salone dell’enogastronomia e delle tecnologie per la cucina, che ieri ha visto la presenza del Ministro delle politiche agricole, alimentari, forestali e del turismo Gian Marco Centinaio, ospite del 30esimo Congresso Nazionale della Federazione Italiana Cuochi.

Presenti al talk show sull’importanza del ruolo della cucina nella promozione enograstronomica del paese,  il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci; il sindaco metropolitano, Salvo Pogliese; l’assessore per la Salute, Ruggero Razza; la founder della èxpo Barbara Mirabella; il presidente mondiale dei cuochi, Tomas Gugler; il presidente della Federazione Italiana Cuochi, Rocco Pozzulo; il presidente di Fic promotion, Seby Sorbello; il presidente della Federcuochi Lazio, Alessandro Circiello e il segretario nazionale del Codacons Francesco Tanasi.

Promozione del made in Italy nel mondo attraverso l’enogastronomia, con un occhio di riguardo alle materie prime di qualità, potenziando il sistema scolatico degli istituti alberghieri e agrari, con l’intento di formare professionisti del settore ricettivo. Questi i punti alla base del protocollo d’intesta stabilito tra ministero e Fic.

“Le eccellenze siciliane, contribuiscono a promuovere l'enogastronomia del territorio e del nostro Paese –ha spiegato il Ministro Centinaio - . le eccellenze, le Igp, le Doc e numerosi altri prodotti dell'agricoltura, della pesca e dell'allevamento vengono poi trasformati da maestri della cucina italiana. Tutto questo va messo a sistema. A livello di export i prodotti agroalimentari italiani sono quelli che crescono di più. Il sistema Italia non può non tenere in considerazione che i nostri prodotti in giro per il mondo sono apprezzati e ricercati. Bisogna far sì che gli stranieri – conclude - possano acquistare e gustare la nostra cucina e fare squadra per poter essere competitivi. Il Ministero sta lavorando per portare il bello e il buono d’Italia in tutto il mondo”.

A scandire la visita catanase del Ministro Centinaio, prove da chef sul palco, con la preparazione, in estemporanea, di un piatto tricolore e la consegna della berretta bianca in porcellana a cui è seguito un giro del salone con la degustazione di un Etna rosso a cura di Associazione Italiana Sommelier.

“Un’iniziativa come questa fa onore alla Sicilia per qualità e spessore culturale – ha sottolineato il presidente della Regione Nello Musumeci – ma soprattutto per impegno e passione, quello di cui ha bisogno la nostra terra”.

Cibo e tecnologia che si fondono in una rassegna di appuntamenti con il gusto che, per quattro giorni, hannno animato il nostro territorio.

“Stiamo vivendo una splendida stagione per la città di Catania – ha dichiarato il sindaco Salvo Pogliese – grazie a questi eventi che offrono un nuovo modello di sviluppo al settore dell’ospitalità”.

Una kermesse fieristica da presenze record con migliaia di visitatori da tutta Italia e dall’estero.

“Siamo onorati che le migliori aziende del settore food, beverage, contract e hotellerie, abbiano scelto di esporre qui in Sicilia – ha commentato la founder Barbara Mirabella – con l’obiettivo di rendere Catania un hub strategico per il business , nel mediterraneo, dell’enogastromia”.

Catania, quindi, per quattro giorni è stata capitale del gusto italiano, grazie alla presenza di oltre mille cuochi da tutta la penisola  e dall’estero.

“La grande ospitalità siciliana – ha commentato il presidente Fic Rocco Pozzulo - ci ha permesso di lavorare in un contesto di professionalità e precisione, dove migliaia di chef hanno potuto svolgere la propria attività in piena serenità e dinamismo”.



    News Evento

    Leggi anche


    Data ultimo aggiornamento pagina 2019-04-02 12:13:07
    Inserito da Michela Gesualdi
    Diniego di responsabilià: le notizie riportate in questa pagina sono state fornite da Enti Pubblici e Privati e, organizzazione eventi e sagre, fiere. Suggeriamo di verificare date, orari e programmi che potrebbero variare, contattando le organizzazioni o visitando il sito ufficiale dell'evento.
    creativita-artigiana-2019