sfondo endy
Settembre 2019
eventiesagre.it
Settembre 2019
Numero Evento: 21171450
Eventi Enogastronomici
Notte Dei Maestri Del Lievito Madre A Parma
Il 22 Luglio I Portici Del Grano Accolgono I Migliori Esperti Di Prodotti Lievitati
Date:
Dal: 22/07/2019
Al: 22/07/2019
Dove:
Logo Comune
Emilia Romagna - Italia
Contatti
Fonte
Micaela Scapin Comunicazione
Evento Passato! Per aggiornamenti: segnalazione@eventiesagre.it
Scheda Evento
fiaccadori-300x250 proc
artigiani-del-gusto

Notte Dei Maestri Del Lievito Madre A Parma

Il 22 Luglio I Portici Del Grano Accolgono I Migliori Esperti Di Prodotti Lievitati

Lunedì 22 Luglio 2019 -
Parma (PR)

Notte Dei Maestri Del Lievito Madre A Parma - Parma

Sweet Parma: la Food Valley è anche dolce

Il 22 luglio i Portici del Grano accolgono i migliori esperti di prodotti lievitati. Un evento che di anno in anno cresce – come la pasta madre – accendendo i riflettori sulle specialità dolci della città. E proprio la Notte dei Maestri del Lievito Madre è l'occasione perfetta per partire alla scoperta delle migliori pasticcerie locali, riunite nel Club di prodotto Parma City of Gastronomy, e ripercorrere, ogni sabato, le tracce della Duchessa Maria Luigia, protagonista assoluta del Dolce Sweet Tour.

Tutti pazzi per il lievito madre, simbolo della cucina homemade, “creatura” vivente a cui viene votato un vero e proprio culto iniziatico fatto di trucchi del mestiere tramandati di generazione in generazione. Il prossimo 22 luglio Parma torna ad essere il centro focale di questa community di appassionati, professionisti e non, con la Notte dei Maestri del Lievito Madre, giunta alla quinta edizione.

L’occasione per esplorare un territorio votato a un altro culto molto speciale, quello travolgente dei sensi, delle eccellenze gastronomiche da scoprire davanti a una tavola imbandita, o anche “on the road”, visitando i migliori artigiani del cibo. Perché la Città creativa Unesco per la gastronomia, – cuore della Food Valley – possiede un insospettabile “lato dolce”.

La Notte dei Maestri del Lievito Madre

Una grande festa che celebra molto più di una professione o di un prodotto: un vero stile di vita. La Notte dei Maestri del Lievito Madre è un invito ad incontrare i più grandi professionisti italiani, apprendere da loro i segreti di una lievitazione naturale perfetta, degustare gratuitamente panettoni e simili, compresi quelli speciali inventati per il prossimo Natale dai migliori chef. Prodotti di altissima qualità che a scelta potranno essere abbinati a prodotti del territorio.

Appuntamento il 22 luglio in Piazza Garibaldi, sotto i Portici del Grano, in pieno centro: una trentina di Maestri del Lievito Madre parteciperanno all’evento, ideato dal Maestro Claudio Gatti della Pasticceria artigianale Tabiano, a Tabiano Terme di Salsomaggiore. A partire dalle ore 20, per tutti gli appassionati, la parola chiave è relazione: pura festa, condivisione, scambio di consigli e ricette. Un piccolo talk show precederà le degustazioni: un approfondimento dedicato agli aspetti più curiosi e tecnici del lievito vivo, all’origine di un prodotto che, nel segno della più pura artigianalità, non è mai uguale a sé stesso, ma dipende dalle condizioni atmosferiche e dalla “mano” che lo accudisce e prepara.

Le degustazioni saranno una felice sorpresa, un viaggio sensoriale attraverso tutta la penisola, per conoscere tradizioni regionali ma anche le innovazioni apportate dai massimi professionisti e specialisti in materia. Non solo: si potranno scoprire, in anteprima assoluta, quali saranno i panettoni e i dolci del prossimo Natale firmati dai pastry chef più titolati.

Ospite d’onore della serata, il Maestro Rolando Morandin, che ha formato una generazione di professionisti della lievitazione naturale e ha ideato un proprio metodo per la conservazione del lievito in acqua: gli sarà conferito un premio alla carriera.

Per informazioni: www.nottemaestrilievitomadre.it

Esplorando la Parma “dolce”

Non solo celebrità come il Parmigiano Reggiano, il Prosciutto di Parma e Culatello di Zibello popolano la Food Valley: Parma merita di essere assaporata anche attraverso le tante produzioni meno note, ma figlie di una tradizione ricca di gusto e storia.

Dolce Sweet Tour

C’è un motivo se a Parma si respira un’atmosfera parigina: l’indimenticabile Maria Luigia d’Asburgo Lorena, Duchessa di Parma, imperatrice dei francesi e moglie di Napoleone. Il ricordo di questo personaggio riecheggia anche nelle specialità a lei dedicate: basti pensare al Dolce Maria Luigia, un connubio di cioccolato e amarene, la cui ricetta, antichissima, è stata rinvenuta all’interno della biblioteca del Castello Meli Lupi di Soragna. O ancora, alla torta Duchessa, profumata di cioccolato e zabaione, proposta sia come dessert da fine pasto che in versione mignon.

Per scoprire queste specialità, appuntamento ogni sabato pomeriggio per il Dolce Sweet Tour, organizzato da Assapora Appennino, sulle tracce della signora della città, donna illuminata, raffinata mecenate, protagonista dei salotti e della politica parmigiana. Si parte dal museo Glauco Lombardi per conoscere questa figura centrale per la vita cittadina, e poi si sosta per assaggiare una prelibatezza che lei stessa aveva importato da Parigi, i tortelli verdi dolci.

Dolcezze, eccellenze gastronomiche, sapori ed esperienze: tutto il bello e il buono della Food Valley invitano ad assaporare il territorio in tutte le stagioni, non solo in città ma anche in provincia, per riscoprire la tradizione e esplorare la modernità, coniugate con sapienza dalla prima città creativa Unesco per la gastronomia Unesco, che si prepara con fermento al 2020, anno in cui la città ducale sarà incoronata Capitale Italiana della Cultura.  

Ufficio Stampa OMNIA Relations


Notte Dei Maestri Del Lievito Madre A Parma - Parma

La Notte dei Maestri del Lievito Madre a Parma il 22 luglio: l'evento più importante del mondo del lievitato fuoristagione

Il 22 luglio dalle ore 20 va in scena la V edizione della Notte dei Maestri del Lievito Madre, l’appuntamento per incontrare i più grandi Maestri Pasticceri a Parma e l’evento più importante del mondo del lievitato fuori stagione: una notte dedicata alla degustazione di prodotti lievitati artigianali realizzati dai migliori maestri nell’uso del lievito. L’evento nasce da un’idea del pasticcere Claudio Gatti di Pasticceria Tabiano a Tabiano Terme, famoso proprio per i segreti del suo lievito madre, con cui produce ila Focaccia di Tabiano, il suo dolce simbolo, organizzato da Video Type di Parma.
 
Anche quest’anno si terrà sotto i Portici del Grano di Piazza Garibaldi, nella eletta città creativa per la gastronomia Unesco, con ospite d’onore il Maestro Rolando Morandin al quale sarà riconosciuto il premio alla carriera di lievitista d’eccezione: un’esperienza di grande rilievo nel mondo dei lievitati, in particolare per il panettone, ma basti pensare al peso del suo “metodo Morandin”, una tecnica di mantenimento del lievito madre in acqua, utilizzata oggi da molti addetti ai lavori. 
 
Sarà una degustazione libera dove si potranno provare oltre 60 tipologie di lievitati rigorosamente artigianali, realizzati con lievito madre dai Maestri. Un’iniziativa che promuove il consumo dei lievitati tutto l’anno, destagionalizzando un prodotto troppo spesso associato all’immaginario della festa.
 
A conclusione dell’evento verranno resi noti i finalisti della prima edizione del “Panettone World Championship”, promosso dal Gruppo Maestri del Lievito Madre per eleggere il miglior panettone artigianale tradizionale a livello mondiale. La proclamazione dei vincitori e la consegna dei premi sarà ospitata durante la 41esima edizione di Host a Milano, il Salone Internazionale dell’Ospitalità Professionale, alla Fiera di Milano. L’obiettivo del contest è quello di avviare un momento di confronto e condivisione tra i professionisti del settore, come in occasione della Notte dei Maestri del Lievito Madre. 
 
Quest’anno un’altra bella novità: sei Maestri del Lievito Madre (Luigi Biasetto, Salvatore De Riso, Claudio Gatti, Alfonso Pepe, Attilio Servi e Vincenzo Tiri) si sono uniti e hanno partecipato alla 19ª edizione di CIBUS 2018 con il claim: “Insieme per promuovere l’eccellenza della pasticceria artigianale italiana”. Nel gennaio 2019 un’altra delegazione (tra cui Claudio e Stefano Gatti, Renato Bosco, Rolando Morandin, Marco Avidano, Francesco Favorito, Vincenzo Tiri, Fabrizio Galla)  ha partecipato alla 40ª edizione del SIGEP di Rimini per raccontare la storia e le curiosità sui lievitati più apprezzati in Italia.
 
A precedere le degustazioni, sul palco, un mini talk-show presentato da Atenaide Arpone Responsabile magazines di Italian Gourmet. Fil rouge in linea con le scorse edizioni e focus dell’evento è la destagionalizzazione di panettoni e lievitati, tanto da vederlo protagonista di merende sotto l’ombrellone.
 
I dati:
Secondo Aidepi (l’associazione delle industrie del dolce e della pasta italiane) nel nostro Paese ne vengono prodotti ogni anno circa 50 tonnellate che equivalgono circa a 50 milioni di unità (0,82 pro capite) per un giro d’affari complessivo pari a 331 milioni di euro, quasi un panettone a testa. Un trend, quello del panettone, in costante crescita: (+4%) . E anche i numeri dell’export sono positivi come conferma Confartigianato in un report che riguarda il consumo dei lievitati. Secondo Coldiretti 3 italiani su 4 nel 2018 hanno scelto dei panettoni garantiti made in Italy, a conferma di una sempre maggiore sensibilità dei consumatori verso la provenienza di quel che portano in tavola.
 
I maestri del Lievito Madre:
I  Maestri del Lievito Madre presenti vengono da tutta Italia, riuniti per una lunga notte dedicata alla lievitazione:
Marco Avidano- Pasticceria Avidano a Chieri (TO)
Mario Bacilieri- Pasticceria Bacilieri a Marchirolo (VA)
Luigi Biasetto – Pasticceria Biasetto a Selvazzano Dentro (PD)
Maurizio Bonanomi- Pasticceria Merlo a Pioltello (MI)
Renato Bosco- Saporè di San Martino Buon Albergo (VR)
Roberto Cantolacqua Ripani- Pasticceria Mimosa di Tolentino (MC)
Emanuele e Giancarlo Comi- Pasticceria Comi a Missaglia (LC)
Salvatore De Riso- Sal De Riso a Tramonti (SA)
Denis Dianin- D&G Patisserie di Selvazzano Dentro (PD) e Clusone (BG)
Francesco Favorito - specialista del Gluten free
Salvatore Gabbiano- Pasticceria Gabbiano di Pompei (NA)
Fabrizio Galla- Fabrizio Galla a San Sebastiano Da Po (TO)
Claudio Gatti- Pasticceria Tabiano a Tabiano Terme (PR)
Stefano Gatti- Il Fornaio a Viareggio (LU)
Emanuele Lenti- Pregiata Forneria Lenti a Grottaglie (TA)
Daniele Lorenzetti- Pasticceria Lorenzetti a San Giovanni Lupatoto (VR)
Grazia Mazzali- Pasticceria Mazzali a Governolo (MN)
Luca Montersino- Icook a Chieri (TO)
Mauro Morandin- Pasticceria Mauro Morandin a Saint-Vincent (AO)
Alfonso Pepe- Pasticceria Pepe a Sant'Egidio del Monte Albino (SA)
Paolo Sacchetti- Il Nuovo Mondo a Prato
Vincenzo Santoro- Pasticceria Martesana di Milano
Anna Sartori- Pasticceria Sartori a Erba (CO)
Attilio Servi- Pasticceria Attilio a Pomezia (RM)
Valter Tagliazucchi- Il Giamberlano a Pavullo Nel Frignano (MO)
Vincenzo Tiri- Tiri 1957 di Acerenza (PZ)
Andrea Tortora- AT/ Patissier San Cassiano in Badia (BZ)
Carmen Vecchione- DolciArte di Avellino
Achille Zoia- La boutique del Dolce a Cologno Monzese (MI)
 
Agugiaro&Figna Molini, azienda molitoria italiana attiva fin dal XV secolo e leader nel mercato italiano per la macinazione del grano tenero anche quest’anno è main sponsor de la Notte dei Maestri del Lievito Madre con la linea “Le Sinfonie” dedicata all’arte dolciaria e le farine di gusto Grano Franto, Mora e Grani Antichi per preparazioni di grandi lievitati sia dolci che salati.
I Maestri pasticceri d’Italia presenti potranno interpretare a scelta una farina di gusto firmata Agugiaro&Figna e testarne la duttilità sulle proprie lavorazioni.

Schiatti Class, concessionaria di auto di lusso a Parma e Reggio Emilia, presenti alla manifestazione con Jaguard e-pace e Range Rover Velar.
 
Agrimontana custodisce dolcemente i frutti della natura ricorrendo alle proprie abilità artigianali supportate dalle più moderne tecnologie. La canditura è stata la loro prima preparazione cui sono seguite le confetture e altri prodotti tradizionali e innovativi all’insegna della naturalità e dell’alta qualità.  
 
Si ringraziano anche gli sponsor tecnici Compagnie Des Hotels per l’accomodation, Goeldlin per le giacche professionali con il logo dei Maestri pasticceri, Parma Quality Restaurants, il Consorzio dei ristoratori di Parma che, guidati dallo chef Enrico Bergonzi, cureranno la cena dei Maestri proponendo le specialità del territorio di Parma.

Parma, il territorio:
Parma è stata nominata città creativa per la gastronomia Unesco. Parma è una città con un centro ricco di capolavori artistici, piccoli e grandi tesori di diverse epoche e grandi aree verdi, si respira un'atmosfera raffinata da piccola capitale. Lo scorso anno è stata qui presentata la Guida Michelin 2019, come l’anno precedente, ed è sempre più teatro di fiere internazionali come Cibus, sede dell’Unione Ristoranti del Buon Ricordo, a Parma, nel cuore della Food Valley, la città ruota attorno al cibo come attesta la nascita dell’associazione Consorzio Parma Quality Restaurants. Certo non si può parlare solo della cittadina di Parma, dei suoi monumenti (le cappelle del Correggio, la camera di San Paolo e il battistero nella splendida cornice della piazza del Duomo) e della sua tradizione musicale, senza aver ben presenti i paesaggi che le fanno da corona: le colline tra il Po e il crinale appenninico, con tanti piccoli centri ricchi di storia, castelli, pievi medioevali e teatri.
La “bassa” con i comuni di Mezzani, Sorbolo, Trecasali e Polesine ha ispirato il riottoso carattere di Bernardo Bertolucci e Giovannino Guareschi. Terra ricca di capolavori architettonici come il Castello dei Rossi a S. Secondo, la Reggia di Colorno ora sede di Alma- Scuola internazionale di Cucina Italiana, il castello di Fontanellato, la rocca di Meli Lupi a Soragna e l'abbazia cistercense a Fontevivo. Qui regna la cultura della carne e la lavorazione del suino è considerata un'altra forma d'arte.
L'Appennino parmense raccoglie le valli del Ceno, del Taro e del Parma - i tre principali corsi d'acqua della provincia - costellate da borghi antichi e da meraviglie paesaggistiche che suggeriscono itinerari in mountain bike, passeggiate a cavallo ed escursioni a piedi attraverso i boschi, su sentieri ombrosi e cime a volte impegnative.

Camilla Rocca


Notte Dei Maestri Del Lievito Madre A Parma - Parma

Il gruppo Maestri del Lievito Madre lancia sfida mondiale per eleggere il migliore panettone artigianale tradizionale

Il Panettone World Championship incoronerà il re dei pasticceri che realizzerà il migliore panettone a livello internazionale

Prima selezione: 22 luglio proclamazione dei semifinalisti durante La Notte dei Maestri del Lievito Madre a Parma

La finale è prevista 20 ottobre ad Host, Milano - Rho

Sarà una sfida mondiale alla lievitazione perfetta, all’eleganza delle forme, al metodo d’impasto e cottura, alla scelta degli ingredienti, alla finezza e all’equilibrio gustativo, all’originalità e al colore… Il gruppo Maestri del Lievito Madre lancia la prima edizione del “Campionato mondiale del panettone” e invita i migliori pasticceri italiani e del mondo a concorrere al titolo di “Re mondiale del panettone”. La Panettone World Championship nasce proprio con l’obiettivo di far conoscere l’eccellenza a livello internazionale del panettone artigianale, mettendo a confronto fra loro le differenti culture di chi produce il panettone partendo dal lievito madre, vero fattore identitario e caratteristico di ogni territorio.

Sono moltissime le competizioni dedicate alla riscoperta e al perfezionamento per preparare la migliore ricetta del “pan de Toni”. La passione verso questo dolce, consumato in tutte le stagioni, è oramai diventata una tendenza globale e ha superato i confini italiani, tanto che più della metà delle citazioni sul web non sono registrate dall’Italia, ma dall’estero (circa il 52,8%). Inoltre, è sufficiente pensare che in instagram digitando #panettone risultano circa 393mila post di foto a lui dedicate.

«Abbiamo lanciato questa sfida – spiegano i pasticceri del gruppo Maestri del Lievito Madre, promotori dell’iniziativa - per avviare un momento di confronto e condivisione tra i professionisti del settore di tutto il mondo, premiando i migliori panettoni artigianali a livello internazionale e promuovendo l’eccellenza della pasticceria italiana in tutto il mondo. Siamo un gruppo molto coeso e vogliamo far crescere questo contest: deve diventare l’evento punto di riferimento per l’alta pasticceria nel mondo».

In questa prima edizione le iscrizioni dei pasticceri esteri avverrà su invito del gruppo dei Maestri del Lievito Madre; essi concorreranno direttamente per il titolo di “miglior panettone tradizionale artigianale al mondo”, alla finale a Milano. «Si tratta di una scelta logistica e organizzativa. In questo momento cerchiamo di dare la massima visibilità all’estero per far crescere l’iniziativa oltre i confini italiani: in questo modo non penalizziamo nessuno e diamo la possibilità ai colleghi oltreconfine di confrontarsi con i più importanti pasticcieri nazionali animando così la sfida».

Una giuria tecnica di qualità, nominata dal gruppo Maestri del Lievito Madre, selezionerà i migliori panettoni artigianali tradizionali che concorreranno per la finale. La valutazione avverrà su un’apposita scheda assegnando un punteggio da 0 a 10 a ciascuno dei cinque seguenti parametri:
- caratteristiche visive: eleganza della forma, omogeneità dell’impasto, colore della crosta e dell’impasto, alveolatura…;
- caratteristiche olfattive primarie: equilibrio olfattivo, intensità complessiva, molteplicità dei profumi, finezza (come eleganza nei profumi), persistenza;
- caratteristiche gustative: attributi reologici (sensazioni alla masticazione), intensità di gusto, ricchezza di gusti, complessità dei sapori, equilibrio gustativo, persistenza, naturalezza, finezza gustativa;
- consapevolezza del partecipante: conduzione lievito, metodo d’impasto, scelta degli ingredienti, metodo di cottura;
- esperienza complessiva: coerenza, personalità e originalità.

I nominativi dei pasticceri italiani e dei membri dei Maestri del Lievito Madre che passeranno alla finale, saranno resi noti lunedì 22 luglio durante la Notte dei Maestri del Lievito Madre, l’evento giunto alla sua V edizione, indicato come tra i più importanti nel settore del mondo del lievitato “fuori stagione”. Nella bellissima cornice di Piazza Garibaldi nel cuore storico di Parma (a partire dalle 20.00), si svolgerà la proclamazione dei finalisti della prima edizione del “Panettone World Championship”, promosso dal gruppo Maestri del Lievito Madre.

L’incoronazione dei vincitori e la consegna dei premi ospitata il 20 ottobre 2019 alla 41esima edizione di Host a Milano, il Salone Internazionale dell’Ospitalità Professionale (in programma dal 18 al 22 ottobre 2019 alla Fiera di Milano, Rho). I panettoni saranno assaggiati e giudicati da due differenti giurie: una giuria tecnica, formata dai più noti e qualificati pasticceri nazionali ed esteri, ed una giuria critica, formata da giornalisti ed esperti gourmet.

Maggiori informazioni sul sito www.panettoneworldchampionship.com

Micaela Scapin Comunicazione



    News Evento

    Leggi anche


    Data ultimo aggiornamento pagina 2019-07-03 12:09:11
    Inserito da Michela Gesualdi
    Diniego di responsabilià: le notizie riportate in questa pagina sono state fornite da Enti Pubblici e Privati e, organizzazione eventi e sagre, fiere. Suggeriamo di verificare date, orari e programmi che potrebbero variare, contattando le organizzazioni o visitando il sito ufficiale dell'evento.
    artigiani-del-gusto