sfondo endy
Dicembre 2018
eventiesagre.it
Dicembre 2018
Numero Evento: 21152018
Eventi Culturali
Conoscere L'arte Contemporanea
1° incontro: Avanguardia contro il bello
Dove:
Dal: 23/03/2016
Al: 04/05/2016
Dove:
Logo Comune
Umbria - Italia
Contatti
Telefono: 3492837330 Andrea Baldassarri
3175924469 Gianmarco Alunni Proietti:
Fonte
Luigina Miccio
Evento Passato! Per aggiornamenti: segnalazione@eventiesagre.it
Scheda Evento
eventiesagre_merc_natale desk
Italcredi 15 giugno Nazionale

Conoscere l’arte contemporanea
1° incontro: “Avanguardia contro il bello”

dal 23 Marzo al 04 Maggio 2016
Magione (PG)

Conoscere L'arte Contemporanea - Magione

Conoscere l’arte contemporanea
Cinque appuntamenti organizzati da Arci Magione e dalla Società di mutuo soccorso (Soms) con il critico Maurizio Coccia

Partirà il 23 marzo con un incontro su “Avanguardia contro il bello” il primo di cinque appuntamenti sull’arte contemporanea tenuti dal critico Maurizio Coccia, organizzati da Arci Magione e dalla Società di mutuo soccorso (Soms).

«L’arte contemporanea – fa sapere Gianmarco Alunni Proietti, presidente di Arci Magione – ha trovato a Magione un importante centro di promozione per la presenza degli artisti che operano e vivono in questo territorio e per gli spazi che a quest’arte sono stati dedicati. Ricordo le mostre che negli ultimi anni si sono tenute alla Torre di Lambardi – da Giorgio Lupattelli a Mario Consiglio – e le iniziative organizzate, anche in collaborazione con altre associazioni, per promuoverne la conoscenza anche tra le giovani generazioni. Con questa iniziativa, la prima di una serie di eventi che presenteremo prossimamente, ci rivolgiamo a un pubblico prettamente adulto».

«Un programma informale – spiega Maurizio Coccia –, non accademico ma completo e aggiornato. Cinque incontri su altrettanti temi fondamentali dell’arte contemporanea. Non per insegnare tecniche e procedimenti. O freddi elenchi di titoli e date. Piuttosto, per illustrare il punto di vista critico dell’artista, strumento essenziale per ricavare la nostra posizione nel mondo. Conoscere il nostro tempo – anche le sue espressioni artistiche più sperimentali – è una scelta coraggiosa, ed rivolta a un pubblico adulto e curioso, da un’associazione che già da tempo si è segnalate per la coerenza del suo percorso culturale».

Prossimi incontri il 4 aprile su “Pop e cultura di massa”; 20 aprile “Concettualismo e sparizione degli oggetti”; 4 maggio “Arte e globalizzazione”. Data da definire quella dell’ultimo incontro su “Arte e/o politica»

«Tradizionalmente, la politica culturale italiana – commenta Coccia - è rivolta alla tutela e valorizzazione di un patrimonio “già dato”. È un atteggiamento rassicurante perché guarda a oggetti lontani, collocati in un passato glorioso. Questa distanza li rende inoffensivi, alieni da ogni incertezza e contraddizione tipiche dell’attualità. E in più, relega il pubblico a un ruolo passivo e distratto (“la cultura è superflua, non riguarda il mondo d’oggi”), quindi facilmente manipolabile. Gli stati dell’Europa continentale e del Nord, al contrario, hanno una strategia basata sull’intervento diretto nella produzione culturale del loro presente. Agire nella contemporaneità, in questa prospettiva, diventa l’espressione dell’identità nazionale. Sapere interpretare il proprio tempo è il primo passo per dargli forma. La cultura è un elemento fondamentale per la costruzione di una società. Ma solo se è “produzione” e non consumo di beni (archeologici, artistici, paesaggistici, eccetera), per quanto illustri essi siano.

Infondere consapevolezza nel potere della cultura agendo sulla formazione. Nelle scuole, innanzitutto. Ma anche tra gli adulti. E questa è la sfida che la Società Operaia ha accolto, a Magione».

Prenotazione obbligatoria per info e costi chiamare Andrea Baldassarri 3492837330 oppure Gianmarco Alunni Proietti 3175924469

SCHEDA MAURIZIO COCCIA

Maurizio Coccia nasce a Pavia nel 1963. Studia Pedagogia e Storia dell’Arte presso l’Università di Parma. Dal 2003 al 2006 è stato Direttore Artistico del Trevi Flash Art Museum of International Contemporary Art. Attualmente dirige il Centro Internazionale per l’Arte Contemporanea Palazzo Lucarini di Trevi. Svolge attività di critico e curatore indipendente collaborando con realtà espositive no-profit, in Italia e all’estero. Da diversi anni è consulente di numerose istituzioni, pubbliche e private, sui temi dell’arte pubblica, dell’architettura e della didattica museale. Ha insegnato Storia dell’Arte Contemporanea e Cinematografia presso l’Accademia di Belle Arti “Mario Sironi” di Sassari. Insegna, a contratto, Storia e Metodologia della critica d’arte presso l’Accademia di Belle Arti “Pietro Vennucci” di Perugia e Storia dell’Arte Contemporanea presso l’Accademia di Belle arti di Macerata. Dal 2010 fa parte del Comitato Direttivo della rivista Parol – Quaderni d’arte e di epistemologia.
Nel 2014 ha pubblicato, per i tipi di Aracne, il volume “Una rivoluzione non richiesta. Modelli di arte inclusiva dal Nord Sardegna”. Per lo stesso autore è in fase di pubblicazione il volume “Cesare Cesariano 1475-1543. Ricomposizione di un problema critico”.



    News Evento

    Leggi anche


    Data ultimo aggiornamento pagina 2016-03-17 16:50:35
    Inserito da Michela
    Diniego di responsabilià: le notizie riportate in questa pagina sono state fornite da Enti Pubblici e Privati e, organizzazione eventi e sagre, fiere. Suggeriamo di verificare date, orari e programmi che potrebbero variare, contattando le organizzazioni o visitando il sito ufficiale dell'evento.
    eventiesagre-mercatini di natale dove e quando