sfondo endy
Novembre 2019
eventiesagre.it
Novembre 2019
Numero Evento: 14821
Eventi Culturali
Appuntamenti Della Libreria Del Teatro
Teatro, Cultura, Eventi A Bitonto
Date:
Dal: 16/09/2019
Al: 22/09/2019
Dove:
Logo Comune
Puglia - Italia
Contatti
Tel.: 080.3354787
Cell.: 393.9309044
Fonte
La Libreria del Teatro
Evento Passato! Per aggiornamenti: segnalazione@eventiesagre.it
Scheda Evento

Appuntamenti Della Libreria Del Teatro

Teatro, Cultura, Eventi A Bitonto

Da Lunedì 16 a Domenica 22 Settembre 2019 -
Bitonto (BA)

Appuntamenti Della Libreria Del Teatro - Bitonto

Programma settimanale: dal 16 al 22 Settembre 2019

 

LUNEDI' 16 SETTEMBRE 2019

- Alle 18.00 presso la Galleria nazionale della Puglia "Girolamo e Rosaria DeVanna" ubicata nel palazzo Sylos-Calò a Bitonto (Via Giandonato Rogadeo,già dei Mercanti, 14)

Per il "Parco delle Arti" - PROGETTO COMUNALE BITONTO CITTA' DEI FESTIVAL: VIAGGI LETTERARI NEL BORGO - VIII EDIZIONE / “BITONTO CITTÁ CHE LEGGE”, progetto nazionale di promozione della lettura

Nicola Roberto Toscanopresenterà il suo libro:

"L' abbazia verso il mare. Fatti e persone del monastero di San Leone Magno a Bitonto", Adda Edizioni

Dialogherà con l'autore Stefano Milillo

Modera Marino Pagano, giornalista

IL LIBRO:

Le cronache particolari all'ombra o a ridosso di una abbazia millenaria diventano in questo racconto echi - seppur parziali e a sprazzi - della storia politica, sociale ed economica, così come delle tendenze religiose ed artistiche, del territorio circostante nel contesto dell'Italia meridionale dall'avvento dei Normanni nell'XI secolo fino a tutto il Novecento ed oltre, resi palpabili nei vissuti di abati, re, duchi, guerrieri, monaci, mercanti, professionisti, artisti e gente comune che hanno in qualche modo incrociato - per scelta o per caso - le loro esperienze con le sorti assai alterne di un monastero, passato dalla condizione di potentissima, a volte mal tollerata, istituzione religiosa - assurta finanche alla dignità di abbazia reale - a quella di luogo di implacabili depredazioni e scandalose profanazioni, prima di rinascere ogni volta a nuova vita anche quando la fine sembrava più ineluttabile.

A cura del "Circolo dei lettori"

Ingresso libero

--------------------------------------------------------------------------------

MARTEDI' 17 SETTEMBRE 2019

- Alle 18.30 presso la Biblioteca Comunale "E. Rogadeo" Bitonto (Via Giandonato Rogadeo, 52, Bitonto)

"Dono del manuale di dien chan"

L’associazione culturale Dien Chan Bui Quoc Chau Italia si occupa di divulgare storia e tradizioni del popolo vietnamita. In particolare, essa si focalizza sul periodo relativo alla guerra che ha sconvolto il paese durante gli anni 70 del secolo scorso e, soprattutto, su come il Vietnam sia riuscito a voltare pagina. La televisione per la prima volta nella storia ha ripreso la violenza subita dal popolo vietnamita durante il conflitto, e preme sottolineare che è stata la guerra in cui furono utilizzate bombe alla diossina che ancora oggi, dopo tre generazioni, causa effetti.devastanti.

Al termine del conflitto, l’embargo imposto dagli Stati Uniti aggravò le difficili condizioni di una nazione dilaniata. Lentamente e con fatica, il popolo vietnamita ha trovato la forza di sollevarsi e di avviarsi con successo verso la sua ripresa.

Bui Quoc Chau, medico agopuntore vietnamita, che prestava la sua opera da volontariato negli ospedali, ideò un metodo di gestione della salute ( il dien chan, conosciuto come riflessologia facciale) contribuendo ad aiutare la popolazione stremata fisicamente e moralmente. Bui Quoc Chau ha poi fondato l' associazione culturale che porta il suo nome con lo scopo di far conoscere il dien chan e di renderlo accessibile a tutti.

Pur non essendo una terapia medica, attualmente questo metodo è utilizzato in 35 Paesi in tutto il mondo, in alcuni dei quali è assistito dal servizio sanitario nazionale.

Nell’ambito dell’ attività divulgativa associativa si sviluppa il “ Progetto Biblioteche” che prevede di donare il manuale base del metodo dien chan ai Comuni per metterlo a disposizione della comunità.

Il Comune di Bitonto ha aderito all'iniziativa e la cerimonia del dono si svolgerà il 17 settembre alle 18,30 presso la Biblioteca Rogadeo.

Durante l' incontro interverranno l'amministrazione comunale e Truong Van Tri, Presidente dell'associazione Bui Quoc Chau Italia che è stato testimone del conflitto, consegnerà alla città il testo contenente le basi dell'autotrattamento.

Ingresso libero

-------------------------------------------------------------------------

GIOVEDI' 19 SETTEMBRE 2019

- Alle 19.30 presso il Torrione Angioino di Bitonto

Inaugurazione della mostra d'arte contemporanea "L'Olio Insegna"

La mostra, inserita in un progetto di raccordo con il mondo accademico, offre spunti di riflessione a partire da differenti linguaggi, usati da artisti professionisti, del panorama regionale e nazionale di arte contemporanea che si misurano con un tema che dà lustro a territori, sostanzia rapporti di appartenenza e lega culture.

Il termine INSEGNA, verbo e sostantivo, essenza-azione ed estetica, che riguarda “l’insegnare”, è anche nome di uno stemma, un cartello, una targa che racchiude una scritta o un simbolo, orienta, annuncia, anticipa o prepara a qualcosa, dunque lega passato e futuro. E rende, attraverso l’olio e l’ulivo, il passaggio di fluidità ideologiche, nei collegamenti saldi con la classicità, l’antropologia e la contemporaneità, usati come pretesti gnoseologici.

ARTISTI PARTECIPANTI: Tiziano BELLOMI, Giovanni CARPIGNANO, Maria Grazia CARRIERO, Pierluca CETERA, Piero CHIARIELLO, Chiprima KYPOY,Nicola LIBERATORE, Franco G. LIVERA, Walter LOPARCO, Enrico MEO, Rossella MERCEDES, Sara MONTANI, Pantaleo MUSARO'. Arben SHIRA

ingresso libero

Info. 0803739912

----------------------------------------------------------------------------------

VENERDI' 20 e SABATO 21 SETTEMBRE 2019

ALESSANDRO MOSCHINI presenterà il suo ultimo romanzo

"Octavarium", Ed. Luna Nera

Rispettivamente:

- Venerdì 20 alle 18.30 presso lo spazio antistante la Libreria del Teatro (L.go Teatro 6, Bitonto)

- Sabato 21 alle 18.30 presso "Crêuza de mä" (Via Marco Polo, 5 - Giovinazzo)

IL LIBRO:

Il lungo e meraviglioso brano dei Dream Theatre, "Octavarium" sarebbe senza dubbio la colonna sonora perfetta da tenere come sottofondo alla lettura dell'omonimo sesto lavoro letterario di Alessandro Moschini. Le atmosfere musicali di Octavarium sono molteplici e cariche di emotività: la chitarra che si mischia ai suoni metallici, la drammaticità delle tonalità minori, i fiati, le atmosfere acustiche e un cantato che è un'alternanza di sussurrato e voce di petto. La melodia a tratti si fa più rassicurante per poi correre sul filo del progressive, del rock con venature metal. E dopo questi suoni battenti ecco ancora un po' di respiro; musica quasi orchestrale, in cui troneggia una magistrale chitarra elettrica che chiude in finale di nuovo con un flauto. Tutta questa musicalità evoca in qualche modo i tratti dominanti che caratterizzano il libro: C'è una sorta di lamento antico in queste pagine, il grido di un innocente, inascoltato, ma mai taciuto, che è restato incagliato nel tempo, fino al presente. C'è la freddezza della crudeltà gratuita, che si consuma per noia o per totale mancanza di moralità. C'è la colpa di chi non ha protetto quando avrebbe dovuto e c'è la falsità delle maschere delle persone così dette "per bene". C'è una corsa forsennata e disperata verso la ricerca della giustizia, una corsa che travolge tutto, che sovverte le regole tra vittime e carnefici. Ma C'è anche un'aria buona in queste pagine: l'aria della speranza che comunque resiste, quella speranza confermata dagli incontri di anime pronte ad accogliere, a cercare la verità, a tendere le mani verso il prossimo. Tutti questi aspetti e molti altri ancora sono sapientemente orchestrati dall'autore, che ha la capacità di creare suspance nel lettore, suspance che cresce e diventa desiderio di scoprire ogni pezzo di questo puzzle. Un'opera matura di Alessandro Moschini, un libro da leggere, ma anche da ascoltare, che non a caso sposa perfettamente le passioni e i grandi talenti di Alessandro: la musica e la scrittura

L'AUTORE:

Alessandro Moschini nasce a Montecatini Terme a mezzogiorno di Domenica 2 Febbraio 1969. Fin da piccolo mostra una naturale inclinazione alla musica. Nel 1985, all'età di 16 anni, inizia a prendere le prime lezioni di chitarra acustica dal Maestro Valter Davi. Nel 1986 scopre il basso elettrico, se ne innamora e diventa subito il suo strumento ufficiale. Sempre nel 1986 fonda, insieme agli amici Massimo Cappelli e Sergio Leonetti, la storica hardrock band G.L.A.S. con la quale nel 1988 incide il mini-lp "Audax Vincit", pubblicato dalla casa discografica Global Art System dell'allora batterista dei Litfiba Daniele Trambusti. Questo disco è considerato un importante documento del movimento hardrock/heavy metal italiano degli anni 80, è un disco raro ed è ricercato da collezionisti in tutto il mondo. La storia dei G.L.A.S., tra scioglimenti e reunion è documentata, oltre che dal mini-lp in questione anche da 3 demo (due in cassetta ed un in cd) e dalle due cd-compilation "R.A.U.S.?" (1991 edita da Musical Box Promotion di proprietà di Klaus Byron, all'epoca caporedattore di Metal Shock - insieme ad HM la testata giornalistica più importante dell'epoca in Italia - con il quale il gruppo era sotto contratto) e "Volume 2" (2007 edita dalla etichetta statunitense VD Records). Dopo il primo scioglimento dei G.L.A.S., avvenuto nel 1993 Alessandro Moschini si getta in altri progetti musicali. Nel 1995 suona per diversi mesi con gli H.A.R.E.M., street metal band capitanata da Freddy Delirio, tastierista dei Death SS con i quali incide il secondo demo-tape del 1996 e, come con i G.L.A.S., riceve riscontri in tutta Europa. Nel frattempo Alessandro Moschini da autodidatta inizia a prendere lezioni di basso elettrico con il Maestro Federico Gori. Dopo l'esperienza con gli H.A.R.E.M., desideroso di esplorare anche altri territori musicali che non fossero solo e propriamente hardrock, Alessandro Moschini suona con molte altre formazioni che spaziano dal R&B al Swing/jazz passando per il rock progressivo, la musica popolare toscana e la musica italiana d'autore. Di grande rilevanza sono l'incisione della colonna sonora del film "Il gatto e la volpe" di Andrea Gervasi, scritta da Emiliano Ponziani in cui suona quasi tutte le parti di basso e, soprattutto, il concerto dei Fuoridalcoro tenutosi a Lucca il 19 Febbraio 2010 e trasmesso in diretta eurovisione su SKY, concerto dal titolo "In viaggio con Fabrizio" in cui il gruppo si cimentò in 19 covers di Fabrizio de André e 5 brani di produzione propria. Negli ultimi anni Alessandro Moschini ha ripreso lo studio della chitarra acustica con il maestro Luca Parlanti e si esibisce regolarmente in molte presentazioni di libri e premiazioni di concorsi letterari insieme a Costanza Pieri nel loro duo Corde & Vocali. E' appunto in una di queste presentazioni che stringe amicizia con il poeta romano Alessandro Bellomarini che, in collaborazione con il produttore discografico napoletano Daniele Volante, scrive per lui la canzone "Lenzuola di cielo". Di questa canzone esiste un video girato dal regista Yury Parrettini. I Corde & Vocali hanno appena realizzato il loro cd di esordio. Si tratta di un mini cd intitolato "Firmato tua F." contenente tre brani musicati dal gruppo su poesie della poetessa romana Katy G. Il disco è stato stampato dalle Edizioni Kimerik di Roma. Il duo lo sta promuovendo nelle sue apparizioni dal vivo.

LA PASSIONE PER LA LETTERATURA

Nel Maggio del 2010, spinto da motivi personali Alessandro Moschini inizia a scrivere poesie. La passione nata quasi per gioco inizia a diventare una cosa seria al momento in cui l'autore si iscrive su diversi portali tematici e diventa da subito uno degli scrittori più seguiti. Tutto questo sfocia nella pubblicazione di due sillogi di poesia erotica/d'amore: "Le corde di Eros" (Edizioni LunaNera ® 2010) ed "Il pentagramma di Venere" (Edizioni LunaNera ® 2013), vincitore quest'ultimo del Concorso Nazionale di Poesia Edita "Libera...Mente" svoltosi a Saltino in Vallombrosa (FI) e nella nascita dell'Associazione Culturale LunaNera di cui è membro fondatore. Altri premi prestigiosi sono nel palmares dell'artista toscano tra cui la vittoria del Concorso Nazionale di Poesia "Il Federiciano" (organizzato da Aletti Editore. La poesia "I musicisti" è presente come stele di ceramica sui muri della città di Rocca Imperiale (CS) come tutte quelle dei vincitori delle passate edizioni), il secondo posto al Premio Nazionale di Poesia Poetika (Milano 2011) ed il terzo posto al I° Concorso Nazionale di Poesia Tracce per la Meta (Varese 2012), più altre menzioni di merito e partecipazioni ad antologie varie. Sul finire del 2014 è uscito il nuovo libro, il romanzo giallo "Il portagioie (Edizioni LunaNera ® 2014) che ha ottenuto ottimi riscontri da parte di critica e pubblico ed una menzione speciale al premio "Holmes Awards 2015" tenutosi a Napoli che tratta di letteratura thriller. A Giugno 2016 è uscito il nuovo romanzo "Fuoco", trasposizione in cartaceo di un progetto discografico mai realizzato, materializzato adesso in versione libro. Una storia di amore, reincarnazione e caccia alle streghe.

A cura del "Circolo dei lettori"

Ingresso libero

----------------------------------------------------------------------------------------

DOMENICA 22 SETTEMBRE 2019

"LE Domeniche IN Bicicletta"

In prossimità dell' appuntamento annuale della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile ( 16-22 settembre), il comitato con la collaborazione della ASD BITONTO SPORTIVA e di TEAM OROVERDE BITONTO, organizza una passeggiata in bicicletta per le strade della nostra città.

Raduno : Piazza Moro ore 9.30

Partenza : Piazza Moro

Percorso : Via Matteotti - Via Sen. Angelini - Via Quasimodo - Via Amm. Vacca - Via Mazzini - Via Dante - Viale Giovanni XXIII - Via Piepoli - giardini Via Togliatti (prevista sosta) - Via Ten. Modugno - Viale Giovanni XXII - Via La Pira - Via De Capua - Piazza Marena - Via Repubblica - Piazza Marconi - Via Galilei - Via Castelfidardo - Piazza Caduti del Terrorismo - Via Magenta - Via Ravanas - Via Amm. Vacca -Via Matteotti .

Arrivo. Piazza More ore 12.00

Al termine del percorso, in Piazza Moro saranno attivati dei percorsi per bambini a cura delle associazioni sportive coinvolte



    News Evento

    Leggi anche


    Data ultimo aggiornamento pagina 2019-09-17 11:02:02
    Inserito da Michela Gesualdi
    Diniego di responsabilià: le notizie riportate in questa pagina sono state fornite da Enti Pubblici e Privati e, organizzazione eventi e sagre, fiere. Suggeriamo di verificare date, orari e programmi che potrebbero variare, contattando le organizzazioni o visitando il sito ufficiale dell'evento.
    creativita-artigiana-2019